Tigna

Forum La salute del gatto Tigna

Questo argomento contiene 4 risposte, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Barbara69 7 mesi fa.

Stai vedendo 5 articoli - dal 1 a 5 (di 5 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #24523

    Barbara69
    Partecipante

    Buonasera a tutti, sono una volontaria che ha una colonia felina al momento di 7 gatti.Circa 3 settimane fa ho raccolto l’ennesimo piccolino randagio che purtroppo é risultato affetto da tigna.Non presentava alcuna lesione visibile , tanto che lo stesso vet. ha faticato a trovare campioni da analizzare.Ovviamente me ne sono accorta quando l’infezione si é manifestata a noi umani(io, mio marito e mia figlia) e ahimé anche a 3 degli altri gatti.Siamo tutti in trattamento e almeno al momento su me ed i miei familiari la cosa é subito regredita.Il problema sono i gatti: il piccolino (paziente 0) è trattato con itrafungol sciroppo e Amyco shampo una volta a settimana.Gli altri 3 gatti adulti con terbinafina perché non sono trattabili ed é impossibile dar loro lo sciroppo, mentre la cp la polverizzo e la mischio al cibo.Qualcuno ha avuto esperienze simili?Mi sapete dire a quanti giorni di inizio dalla terapia la tigna non é più infettiva?Il dermatologo mi ha detto che max a 48 ore dall’inizio della terapia noi esseri umani non siamo più infettivi.Vale anche per i gatti?In 30 anni di accoglienza e adozione di randagi una cosa simile non mi era mai capitata, mi sento avvilita.😥

    #24525

    jjj
    Partecipante

    Ciao e  benvenuta.

    “Mi sapete dire a quanti giorni di inizio dalla terapia la tigna non é più infettiva?”. DIpende da quanto è resistente l’infezione, varia da caso a caso. L’importante è essere seguiti rigorosamente dal vet e non sottovalutare alcun segno clinico.

    #24538

    Barbara69
    Partecipante

    Il veterinario mi sta seguendo ma purtroppo 2 dei 3 gatti adulti attualmente non riesco a trattarli (una é selvatica nonostante sia con me da un anno, esce fuori solo x mangiare e non si fa nemmeno avvicinare, l’altro dopo i primi 2 giorni non appena mi vede scappa.Eppure le ho provate tutte: salumi, carne cruda, pappe il più appetitose possibili ma non c’è verso) Temo di non uscirne più se non curo tutti

    #24544

    jjj
    Partecipante

    è un grosso guaio.

    I gattiescono e hanno contatto con altri gatti oppure sono domestici?

    Ti segnalo una discussione sulla somministrazione di pastiglie

    #24576

    Barbara69
    Partecipante

    I gatti sono semidomestici, ho il giardino quindi stanno sia dentro che fuori.L’attuale situazione é questa: noi umani siamo al 16 ed ultimo giorno di teattamento farmacologico oralee a vista siamo guariti (niente croste, niente prurito, sono rimaste solo macchie bianche).Il paziente 0 inizierà mercoledì il secondo ciclo di 7gg con itraconazolo sciroppo e continua cmq anche econazolo shampo una volta a settimana.Per quanto riguarda i 3 gatti adulti infettati, grazie all’acquisto di tavolette gommose on line sono riuscita a trattare la tripode selvatica, mentre la cosa  è ancora a singhizzo con gli altri 2 .Ho letto la discussione e proveró anche il burro.In ultima analisi mi resta lo sparapillole ma volevo evitarlo in quanto essendo un trattamento lungo sono certa che dopo i primi giorni riuscirei ma poi si nasconderebbero e non verrebbero più nemmeno a cercare il cibo.Uno di loro , particolarmente timoroso , solo per avergli messo un pó di crema sulla prima lesione apparsa è stato invisibile per 2 giorni .So che non é una patologia che mette a repentaglio la vita del gatto ma devo cercare in ogni modo di curarla , anche perché a breve , andando incontro all’inverno, verranno tutti in casa.Dei 6 adulti se ne sono contagiato solo 3 perché gli altri 3 in estate preferiscono stare all’aperto

Stai vedendo 5 articoli - dal 1 a 5 (di 5 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.