Sarcoma e amputazione

Forum La salute del gatto Sarcoma e amputazione

Questo argomento contiene 22 risposte, ha 3 partecipanti, ed è stato aggiornato da  jjj 3 settimane, 3 giorni fa.

Stai vedendo 8 articoli - dal 16 a 23 (di 23 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #25584

    jjj
    Partecipante

    Sulla stitichezza ci sono diverse strategie. Nei casi lievi e non emergenziali come questo ci sono i probiotici in pasta o pastaglia (florentero, actinorm, formalife, ecc…), l’olio d’oliva (prova a metterne una goccia sul dito e vedi se gli piace).

    “L’oncologa mi aveva suggerito di provare con le fibre”. In quale modalità ti suggeriva?

    #25590

    MagaCirce
    Partecipante

    “L’oncologa mi aveva suggerito di provare con le fibre”. In quale modalità ti suggeriva?

    Profibre mescolate con la pappa, ma non è proprio cosa, le schifa 😀

     

    “florentero, actinorm, formalife, ecc…”

    Questi come si danno? E con quale frequenza? AL momento uso il lattulosio somministrato con la siringa, saltuariamente o per qualche giorno a seconda dei tempi di “intervallo”.

    #25595

    jjj
    Partecipante

    Ciao. Eccomi. Il florentero in pasta. Il formalife in pastiglie. L’actonorm in tutti i formati se non erro. Sulla posologia molto dipende anche dal formato. Vero che questi non fanno male, vale la regola che ogni passo va concordato col vet, mi raccomando. Ti consiglio di discuterne col vet perché possono dare una grande mano in caso di costipazione e stitichezza.

    Mi è venuta in mente una cosa: visto il linfoma alimentare, il vet/oncologo ti hanno assegnato una dieta particolare?

    E poi come sta procedendo il decorso operatorio?

    #25604

    MagaCirce
    Partecipante

    <Mi è venuta in mente una cosa: visto il linfoma alimentare, il vet/oncologo ti hanno assegnato una dieta particolare?>

    No nessuna in particolare, solo terapia con clorambucile a settimane alterne, e comunque come dicevo è cosa assai ardua uscire da quei tre o quattro tipi di scatolette tutte rigorosamente al pollo (si parla di roba buona, non le classiche economiche, la signorina è buongustaia 🙂 )

    Il decorso post operatorio sta andando bene, direi, anche se mi sarei augurata la ripresa di una maggiore agilità. Non so, forse l’età non aiuta e poi non è gatta snellissima, pesa 5 kg, e non è mai stata una campionessa di movimento…. Mi fa solo tanta tenerezza perché guarda i posti dove di solito andava e adesso non se la sente di provare a salire, tipo il letto nella stanza degli ospiti o la poltrona troppo alti; volevo aspettare un pochino per vedere se la situazione migliora, in effetti sembra che si stia ancora adattando, poi deciderò se prenderle una di quelle scalette in espanso ma temo che faccia la fine delle due cucce morbidissime che le avevo comprato: inutilizzate 😀 😀

    S.

    #25607

    barbarella71
    Partecipante

    Ciao a tutti, sono nuova del forum, ma leggevo questa interessantissima conversazione che interessa anche me, perché  alla mia cara Molly di 7 anni e mezzo è  stato diagnosticato un sarcoma  e domani subirà  l’amputazione dell’arto. Anche io sarei interessata a contattare questo oncologo torinese. Qualcuno di voi per favore può  girarmi li contatto?

    #25610

    jjj
    Partecipante

    @barbarella71 Ciao, scusa il ritardo. Non so a chi si è rivolta MagaCirce. Nel torinese io conosco il dottor Buracco. Trovi il suo indirezzo con una ricerca su internet, se volessi contattarlo.

     

    @magacirce Sì, sono assolutamente d’accordo. Cerca di agevolarle gli spostamenti, facilitare i transiti, allo scopo che possa compiere dei comportamenti che per loro sono a tutti gli effetti etologici. Posso chiederti  quali scatolette predilige?

    #25668

    MagaCirce
    Partecipante

    Eccomi ci sono, scusate l’assenza :-).

    @barbarella71: Si è il dott. Buracco, adesso è in pensione ma saltuariamente esercita e gentilmente risponde a tutte le mail, quando l’ho contattato con tutti i referti mi ha confermato che l’amputazione era l’unica via purtroppo…. Ti capisco benissimo perchè il mese di marzo è stato per me uno dei peggiori che abbia mai passato, l’impatto è stato duro con la decisione da prendere, ma quando ti dicono che le alternative sono di gran lunga peggiori e potrebbero comportare sofferenza per il tuo animale si cerca di fare il meglio che possiamo. Per quello che posso e che so (non molto :-)) sono qui 🙂

    @jjj : Posso fare nomi? Beh, la signorina mangia solo Almo nature al pollo (solo pollo, eh, e petto o filetto, la coscia la schifa :-D), Petreet sfilaccetti al naturale, Life sfilaccetti al naturale, Natural Code (poco a dire il vero) sempre pollo al naturate. Niente patè o forme di cibo irriconoscibili, niente pesce o altri tipo di carne o altre marche, provate e gettate nella spazzatura appena aperte, i croccantini solo la notte e da sempre Urinary RC perchè fino a dicembre il suo compagno era un miciotto che ha convissuto tutta la vita con il rischio di struvite (e il cibo lo ha salvato 🙂 ) e per me era impossibile controllare chi mangiava cosa se avessi lasciato crocchi comuni in giro. oh, mi raccomando, non mi bannate per le marche menzionate, eh 😀 😀

    Oggi sono arrivati due regalini per Circe: fontanella cordless, visto che la signorina è mooolto esigente anche in fatto di acqua, e rampa a due gradini in espanso per vedere di agevolarla nei movimenti per casa. La fontanella è già stata apprezzata, la rampa ancora no ma sono fiduciosa 🙂

     

    #25685

    jjj
    Partecipante

    Guarda, la fontanella non è vizio, ma riflette un bisogno fisiologico. In genere i gatti amano l’acqua che scorre al punto da stimolarli maggiormente a bere. Una fontana è un supporto indispensabile per raggiungere il fabbiogno giornaliero di acqua e aiutare i reni.

    Quanto a cibo e stitichezza ti avevo già consigliato paste, probiotici o olio d’oliva. Ipotizzo che potrebbe esserci un altro metodo ovvero fare delle cremine di riso integrale. Prendi pochino di riso integrale, ci aggiungi un pochino di acqua, metti sul suo fuoco, cuoci, fai rapprendere e poi aggiungi alle normali scatolette. Il riso integrale apporta fibre, ha un gusto delicato, moderato indice glicemico e apporta minerali. Lo assocerei a scatolette senza cereali per non aumentare troppo la quota di carboidrati. Parlane con l’oncologa

Stai vedendo 8 articoli - dal 16 a 23 (di 23 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.