Cane che barcolla all'improvviso, mancanza di equilibrio, possibile tumore

Forum La salute del Cane Cane che barcolla all'improvviso, mancanza di equilibrio, possibile tumore

Questo argomento contiene 9 risposte, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da  jjj 2 giorni, 16 ore fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 10 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #20661

    Nuvola9
    Partecipante

    Ciao a tutti,

    vi scrivo per chiedervi un parere: il mio cane, un meticcio di quasi 9 anni, un giorno all’improvviso si è alzato con fatica, barcollava e pendeva ad un lato. Non riusciva a camminare se non con il nostro sostegno. Spaventati, l’abbiamo portata ad un veterinario che le ha fatto le analisi del sangue e tutti i livelli erano a posto. Abbiamo deciso di portarla ad un altro veterinario che ha riscontrato livelli bassi per quanto riguarda la tiroide.

    In conclusione, al mio cane è stato diagnosticato l’ipertiroidismo e le è stata prescritta una terapia per una settimana che consisteva nell’antibiotico (Augmentin, mezza pasticca ogni 12 ore) e nel cortisone (una pasticca per 5 giorni). Dopo questa terapia Nuvola si è ripresa per qualche giorno, ma poi di nuovo ha ricominciato a stare male (mancanza di equilibrio, barcollante) quindi ha ricominciato la terapia (prescritta sempre dal veterinario). Dopo la terza volta che è tornata a stare male, l’abbiamo portata di nuovo dal veterinario che, sotto nostro consiglio (dato che avevamo notato una protuberanza sulla testa e che avevamo fatto notare anche al veterinario la prima volta e ci aveva assicurato che non fosse nulla) gli abbiamo fatto toccare la testa e il veterinario ha detto che al 99% è un tumore al cervello. Aspettiamo sabato per fare una lastra e accertare questa diagnosi.

    Purtroppo le nostre disponibilità economiche non ci permettono di fare analisi più approfondite, come tac o ipotetiche operazioni chirurgiche. Perciò, chiedo a voi, avete avuto esperienze simili? Secondo voi può essere davvero un tumore? C’è possibilità che sia qualcos’altro di meno grave?

    Sottolineo che il nostro cane è stato sterilizzato e da quel momento è diventato molto pigro, cammina poco, si stanca facilmente, non è molto giocherellone. Inoltre, la protuberanza non è molto visibile se non toccandola con la mano.
    Spero in un confronto con voi e nel frattempo vi ringrazio in anticipo!

    #20670

    jjj
    Partecipante

    Com’è andata la diagnosi?

    Spero riusciate a trovare veterinari di buon cuore che possano venirvi incontro alle vostre esigenze economiche.

    Chiaramente se si tratta di tumore al cervello il cane ha bisogno di essere seguito da un veterinario esperto ed impostare un ipotetico percorso terapeutico, non ci sono scorciatoie. Esami diagnostici, chemioterapia, cannabinoidi di supporto, eventuali interventi chirurgici. Ne ho parlato in diversi post.

    A proposito dell’ipertiroidismo, ti consiglio caldamente di curarlo perché è una malattia seria che provoca disturbi e sintomi sempre più invadenti e gravi.

    #20728

    Nuvola9
    Partecipante

    Ciao,
    intanto ti ringrazio per aver risposto.
    La lastra ha messo in evidenza una massa di cui non si sa di preciso che cos’è.
    Il veterinario ci ha detto che bisogna fare un prelievo su quella massa per capire di cosa si tratta (quindi eventualmente potrebbe non essere un tumore anche perchè Nuvola risponde positivamente alla terapia, tant’è che adesso sta molto meglio). Da quello che ci ha detto il veterinario, potrebbe essere una massa che comprime qualche nervo ed è per questo che la destabilizza.
    Quello che però ci siamo chiesti è: non comporta altri danni prendere l’antibiotico e il cortisone per così tanto tempo? (è un mese che segue questa terapia).
    Poi ci avevano detto che con il tempo sarebbe andata sempre peggiorando, ma in realtà Nuvola adesso sta molto bene. Quando smette con la terapia però ricomincia a stare male.

    #20736

    jjj
    Partecipante

    “non comporta altri danni prendere l’antibiotico e il cortisone per così tanto tempo?”. Esatto. Ad ogni modo è importante pervenire ad una diagnosi certa sull’eventuale presenza di un tumore anche perché questi farmaci sono belli pesanti.

    A mio parere si può valutare di sostituirli con la somministrazione di cannabinoidi specifici ad uso veterinario prescritti da un veterinario specializzato nell’uso di queste preziosissime sostanze. Di sicuro non hai effetti collaterali, non fanno male anzi e inoltre il thc ha effettivamente alcune capacità antitumorali qualora effettivamente avesse un tumore da associare eventualmente con una chemioterapia. La diagnosi è fondamentale.

    Inoltre come state curando l’ipertiroidismo? E’ importantissimo anche questo

    #20741

    Nuvola9
    Partecipante

    Ciao, allora l’ipertiroidismo lo stiamo curando tramite un farmaco chiamato CANITROID, una pasticca ogni giorno.
    Oggi abbiamo riportato il nostro cagnolone dal veterinario, le ha fatto un prelievo su quella massa ma, dato che usciva solo sangue, il veterinario ci ha detto che in laboratorio non potevano analizzare nulla. Inoltre, ci ha detto che potrebbe anche trattarsi di un ascesso che con il tempo e continuando la terapia può diminuire fino a scomparire del tutto. Tant’è che la protuberanza sembra essere diminuita rispetto ad un mese fa.
    Dunque, il veterinario ci ha consigliato di portare avanti la terapia (cortisone + antibiotico) sostenendo che non è un grave danno, dato che senza tornerebbe a stare male. Ha anche sottolineato che se ci fosse il bisogno e se Nuvola reagisce bene, la terapia si può continuare anche per altri 3-4 mesi. Al massimo tra un mese rifacciamo le analisi del sangue per vedere se l’antibiotico ha fatto qualche danno.
    Purtroppo abitiamo in un paesino e non ci sono veterinari che hanno i farmaci di cui parli.
    Insomma, concludo dicendo che sotto consiglio del veterinario noi continueremo questa terapia anche se siamo un po’ titubanti per quanto riguarda prendere il cortisone e l’antibiotico per così tanto tempo…

    #20757

    jjj
    Partecipante

    Premesso che non sono un vet, anch’io sono un po’ titubante.

    Comunque se l’animale ha dolore, ti ribadisco che sarebbe una buona idea valutare di integrare con alcuni specifici cannabinoidi. Capisco che il nome possa incutere timore, ma sono un portento e non fanno male. Potrebbero aiutarti anche solo a diminuire il cortisone. Mica poco! Parlane col vet, sperando che sia aggiornato in questo argomento che è oggettivamante un po’ recente in veterinaria.

    #20774

    Nuvola9
    Partecipante

    In realtà Nuvola non ci sta facendo capire che ha dolore, anzi!
    E’ molto pimpante (forse anche più di prima) e per questo vorrei evitare i farmaci di cui parli. Poi a mali estremi sicuramente li prenderò in considerazione.
    Per il momento sembra che stia bene (sicuramente è l’effetto dell’antibiotico e del cortisone). L’unica paura che abbiamo è che magari con il tempo, dato che prende cortisone e antibiotico tutti i giorni, tornerà a stare male perchè questi farmaci non faranno più effetto.

    Poi volevo chiedere un’altra cosa: Nuvola non vuole mai camminare sotto casa (e questo da sempre). Se la porti (in macchina) in un altro posto cammina tranquillamente, ma sotto casa niente da fare! Se siamo in 2 però un po’ cammina.
    Le abbiamo provate tutte ma senza risultati! Secondo te c’è qualche soluzione? Ci hanno detto che forse da piccola ha subìto qualche trauma e quindi questo può influenzare il suo non voler camminare.

    #20786

    jjj
    Partecipante

    Sul rifiuto di camminare sul marciapiede concordo che si tratta di un trauma psicologico. Prova a darle delle crocchette quando siete nei paraggi, magari metti una crocchetta una vicino all’altra fino al marciapiede.

    Quindi bisogna capire innanzitutto:

    a) cos’è quella massa nella testa

    b) capire perché senza cortisone e antibiotici fa fatica a muoversi. L’antibiotico preso sul lungo periodo crea antibiotico resistenza. E anche il cortisone non è una passeggiata di salute. I cannabinoidi ad uso veterinario a cui facevo riferimento io non sono farmaci, non hanno effetto collaterali, ma bisogna capire PERCHé il cane sta male se prende ciò che sta prendendo adesso e poi eventualmente stabilire cosa dare, per quanto tempo e in quali quantità.

    Senza una dignosi specifica, la terapia non può essere specifica e lo state osservando anche voi.

    #20788

    Nuvola9
    Partecipante

    Il veterinario ci ha detto che lui (ma anche gli altri veterinari della nostra zona) non hanno attrezzi/macchinari specifici per poter valutare di che massa si tratta. Ci ha detto che al massimo la si può portare a Roma, ma già solo per la TAC vanno via centinaia di euro. Diciamo che in tutto ha detto che possiamo andare a spendere anche 10000€ e ovviamente noi non possiamo permetterci questa cifra.
    Comunque ci ha consigliato di tornare tra 20 giorni per rifare le analisi del sangue e verificare se l’antibiotico e il cortisone abbiano fatto qualche danno per esempio al fegato. In quel caso ha detto che le prescriverà altre medicine per compensare.
    Parlerò con lui dei cannabinoidi e vediamo cosa mi dice.
    Comunque l’ultima volta ha detto che quella massa sta diminuendo… speriamo che scompaia del tutto così da terminare una volta per tutte questa terapia.
    (Sono 3 veterinari che consultiamo ma nessuno ci riesce a dare delle risposte).

    #20809

    jjj
    Partecipante

    “Comunque l’ultima volta ha detto che quella massa sta diminuendo” Speriamo davvero!

    Sui cannabinoidi considera che si tratta di una categoria  molto recente in veterinaria almeno in Italia (invece negli usa da quasi 10 anni se non erro) quindi non stupirti se magari il tuo vet non fosse perfettamente ferrato in materia. Idem il Kanarescue, non è detto che lo conosca. Piuttosto, se necessario, si dovrebbe considerare l’ipotesi di una consulenza con un veterinario specializzato nell’uso di questi prodotti.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1 a 10 (di 10 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.