STERILIZZAZIONE, PAURE

Forum La salute del Cane STERILIZZAZIONE, PAURE

Questo argomento contiene 4 risposte, ha 3 partecipanti, ed è stato aggiornato da  jjj 2 mesi, 3 settimane fa.

Stai vedendo 5 articoli - dal 1 a 5 (di 5 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #24927

    Tri
    Partecipante

    Ciao a tutti, sono nuova di qui.  Spero tanto possiate aiutarmi a tranquillizzarmi, ho adotatto 2 sorelline un po’ diverse tra loro : una è una pinscherina di 6 kg, l’altra molto somigliante ad una chiwawina (credo sia una pinscher/chiwawa) che non arriva a 4 kg, hanno 18 mesi circa e le amo da impazzire. Ho prenotato il loro interevento per la sterilizzazione, rimandata forse un po’ troppo per miei problemi con la gestione dell’ansia. Premetto che purtoppo vengo fuori da un evento traumatico legato alla morte post intervento della precedente cagnolina, intervento totalmete diverso (tumore fegato, metastasi milza). Fatto sta che all’epoca tornai a casa senza la mia piccola e piena di sensi di colpa per averci voluto provare a tutti i costi. Ora, l’idea di un nuovo intervento, seppur di “routine” mi terrorizzava e mi rendo conto di non essere mai pronta, sottolineo che non ho mai atteso così tanto con le altre cagnoline in passato, che sono state sterilizzate addirittura prima del primo calore. Dunque le sorelline, come dicevo, hanno circa 18 mesi e a gennaio è previsto il terzo calore, ho preferito darmi una mossa perchè l’interevento possa avere anche una funzione preventiva dal punto di vista dei tumori mammari ma non ci sto dormendo la notte, sono stata sul punto di disdire l’intervento. Ho il terrore che qualcosa possa andar storto e di averle  portate così piccole e sane di mia spontanea volonta alla gogna, la mia terribile paura di non star facendo la cosa giusta. Sono qui in cerca anzitutto di rassicurazioni ma anche di esperienze e, soprattutto, mi chiedevo: è troppo tardi perchè l’intrevento sia anche preventivo? andrei a spergiurare solo il rischio di piometra? l’interevnto ad un mese dal terzo calore è rischioso o sono in tempo? Sono così piccoline che mi sento un verme, è un intervento che farei solo per evitare problemi e quindi infezioni e tumori futuri, non ho alcun problema a tenerle in casa (nel senso che non le opererei di certo perchè sporcano) escono poco e solo per svago, fanno  i loro bisogni su traversina (quindi potrei tenerle tranquillamente a casa durante il periodo del calore)

    P.S abbiamo fatto esami del sangue che sono ok ma non abbiamo visitato il cuoricino

    Grazie in anticipo a chi sapà darmi pareri, conoscenza, consigli o anche semplicemente una parola di sostegno

    #24932

    jjj
    Partecipante

    Ciao. Capisco perfettamente l’emotività, ma A mio parere si tratta di situazione imparagonabili. Innanzittutto non ci hai detto quali erano le condizioni in cui languiva il cane affetto da tumore ovvero età, stadio del tumore, salute del cuore, reni, emocromo, esami pre anestesiologici.

    In generale è sempre bene fare esami approfonditi preanestesiologici per verificare che non ci siano anomalie. E’ questa più che altro la discriminante.

    #24934

    Tri
    Partecipante

    Ciao e grazie per avermi risposto, certo, sono due situzioni imparagonabili e l’ho specificato, all’epoca ovviamente feci alla cagnolina tutti gli esami del caso: esami sangue, eco cuore, biopsia, tac, mi procurai addirittura delle sacche di sangue in caso di trasfusione, gli esami erano ok ma la complessità dell’intervento era sicuramente importante e mi fu chiaramente specificato che si trattasse di un intervento comunque rischioso.  All’epoca mi convinsi a darle comunque una possibilità, purtroppo sbagliando. In realtà il motivo per cui scrivo è  relativo ad una mia paura smisurata nel prendere una decisione in merito alla sterilizzazione delle mie cagnoline, ovviamente generata dal trauma precedente, seppure relativo a situazione completamente diversa. Ecco, ho il terrore di esporle ad un rischio, anche se sicuramente inferiore, trattandosi di un intervento definito di routine, e,  dal momento che sono oltre il secondo calore, chiedevo se ne valesse comunque la pena o se a questo punto fosse meglio evitarglielo. Sono semplicemente terrorizzata, tutto qui, in precedenza ho sempre sterilizzato le mie cagnoline addirittura prima del primo calore, per spergiurare al massimo i rischi di patologie future. Ora sono totalmente bloccata

    #24938
    Polpetta
    Polpetta
    Partecipante

    Ciao @Tri,

    purtroppo quando si innescano le ansie credo sia impossibile che qualcuno di esterno possa convincerti della sicurezza dell’intervento, per quanto ormai sia di routine. Sei tu che devi fare pace con ciò che è successo, potremmo scriverti in 200 di stare tranquilla, potresti sentire altrettanti veterinari, ma un “e se..” in testa continuerebbe a girarti.

    Come dice @jjj ed hai ribadito anche tu, sono situazioni che non possono nemmeno essere paragonabili, eppure lo fai.

    Il problema è il tuo blocco, che esula dal discorso della sterilizzazione.

    Se poi vuoi sapere a livello statistico se abbia un senso clinico, se ci siano delle evidenze che sterilizzandole ora si eviterebbe di incorrere un domani in altre problematiche, dovresti chiederlo al tuo vet. Ammesso e non concesso che comunque poi le cose nella vita, sia belle che brutte, semplicemente accadono.

    Fidati del tuo veterinario a fai ciò che ritieni meglio per le cagnoline.

     

     

    #24950

    jjj
    Partecipante

    Un’operazione a rischio come quella non costituisce un termine di paragone. Probabilmente si trattava di un tentativo disperato per cercare di salvare la vita al cane, ma che sfortunatamente non ha avuto un successo, il quale probabilmente aveva poche possibilità.

    Ora assicurati che i parametri necessari per l’anestesia siano a posti, che gli esami siano a posto. Ogni operazione ha dei margini di rischio, ma in tal caso sono davvero minimi.

Stai vedendo 5 articoli - dal 1 a 5 (di 5 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.