Stenosi esofagea gatto

Forum La salute del gatto Stenosi esofagea gatto

Questo argomento contiene 5 risposte, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da  jjj 1 settimana, 1 giorno fa.

Stai vedendo 6 articoli - dal 1 a 6 (di 6 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #25409

    CINDYCAP
    Partecipante

    Buongiorno a tutti,

    scrivo per avere un consiglio, se a qualcuno fosse capitato un caso simile.

    Il mio gattone Ettore di 8 anni, fiv positivo, sta lottando contro una stenosi esofagea precardiale.

    Abbiamo già fatto tre dilatazioni con palloncino, ma ad oggi la situazione non è migliorata.

    Vomita spesso, fa pasti piccoli e frequenti, proprio per evitare che il cibo si blocchi all’altezza della stenosi.

    Talvolta riesce anche a mangiare cibo a pezzettini o crocchette ammollate, talvolta no, quindi non riesco a capire se il problema consiste solo nella dilatazione o altro.

    Il veterinario che lo segue dice che c’è anche una problematica del reflusso, che stiamo cercando di contenere con i farmaci, perché con la dilatazione precardiale si dilata anche il cardias.

    Il suo peso è rimasto comunque invariato in questi mesi (pesa più di 7 kg), ma semplicemente perché io sono totalmente a sua disposizione quando non lavoro: gli preparo le pappette, ritiro la ciotola per farlo mangiare con delle pause e mi sveglio anche di notte per questo.

    La gestione sta diventando molto complessa e non so se insistere con le dilatazioni, visto il ripresentarsi della disfagia, o se dopo tre sedute senza risposta non debba sperare in nessun miglioramento.

    Sono frustrata da tutto ciò, perché il gatto per il resto sta bene, ha sempre tanta fame e mi dispiace moltissimo non poterlo aiutare.

    Grazie a chi vorrà rispondermi, buona giornata.

    #25422

    jjj
    Partecipante

    Ciao. Non abbiamo parlato di questa patologia sul forum. Sarebbe una buona idea se ci parlassi della vostra esperienza per aiutare eventualmente chi in futuro dovesse trovarsi nella medesima situazione.

    In generale mi sembra comunque un segnale pregevole, che abbia mantenuto costante il peso.

    Io mi limito a fare alcune domande per conoscere meglio la questione e forse anche offrirti alcuni spunti di riflessione:

    1- Hai mai consultato uno specialista che abbia già affrontato più volte la stenosi esofagea?

    2- La stenosi sarebbe trattabile tramite intervento chirurgico?

    3- La procedura col palloncino richiede l’esecuzione preventiva di anestesia?

    4- Alimenti più liquidi e facili da ingoiare (come paté e mousse) sarebbero più indicati rispetto a croccantini e bocconcini?

    5- Ogni quante settimane avete ripetuto la dilazione col palloncino?

    6- Visto il problema del reflusso, avete discusso della possibilità di modifiche della dieta?

    Fammi sapere!

    —————————————————————-

    Apprezzi il forum? Aiuta anche tu a migliorarlo! Ricordati di aggiornare la tua discussione e, se ti va, partecipa anche alle discussioni degli altri utenti!

    #25428

    CINDYCAP
    Partecipante

    Grazie mille per la risposta e l’ interessamento, rispondo alle tue domande:

    1.Hai mai consultato uno specialista che abbia già affrontato più volte la stenosi esofagea?

    Mi sono rivolta ad una clinica rinomata in zona, l’ endoscopista mi sembra molto preparato, poi non so sinceramente quanti casi simili abbia già trattato

     

    2- La stenosi sarebbe trattabile tramite intervento chirurgico?

    È sconsigliato dal veterinario, per un rischio di recidiva e complicanze ancora maggiore

    3- La procedura col palloncino richiede l’esecuzione preventiva di anestesia?

    Sì purtroppo, ogni volta è necessaria l’ anestesia

    4- Alimenti più liquidi e facili da ingoiare (come paté e mousse) sarebbero più indicati rispetto a croccantini e bocconcini?

    Al momento sono gli unici alimenti che passano, non senza problemi comunque. Se il bolo è denso tende a trovare resistenza nel punto in cui c’è la stenosi e non sempre scende agevolmente.

    5- Ogni quante settimane avete ripetuto la dilazione col palloncino?

    Al momento abbiamo fatto tre dilatazioni a distanza di due settimane ciascuna. Ora sono in attesa di capire se ne andrà fatta un’ altra

    6- Visto il problema del reflusso, avete discusso della possibilità di modifiche della dieta?

    Per il reflusso sarebbe indicata una dieta solida, che ha meno possibilità di risalire. Ma è un cane che si mangia la coda, il micio qualche crocchetta la mangia (non più di 10-20 alla volta), ma il rigurgito con le crocchette è sempre dietro l’angolo (anche perché essendo privo di denti le ingoia intere).

     

    È un disturbo veramente frustrante, un puro problema meccanico e di deglutizione in un micio che ha sempre una fame da lupi.

    In generale devo monitorarlo sempre quando mangia, ritirare la ciotola se vedo ingozzamenti, povero piccino😞

    #25437

    jjj
    Partecipante

    Innazitutto voglio farti i miei complimenti per la tua dedizione perché non è da tutti. Brava.

    Riguardo all’anestesia avete fatto esami pre-anestesiologici completi con esami del sangue e cuore? Il monitoraggio in relazione all’anestesia riveste sempre un ruolo importante. Di solito si fa prima della prima anestesia.

    Vista la situazione e la patologia non così frequente, la consultazione di un veterinario che vanti una certa casistica della stenosi esofagea appare una buonissima idea giusto per avere un’idea sui tanti aspetti che la caratterizzano, riguardo alle quali anche tu stessa ti pone delle legittime domande.

    Potresti chiedere ai veterinari se conoscono colleghi con una certa esperienza con la stenosi esofagea. Potresti provare a fare una ricerca su internet. Potresti inviare email anche solo a scopo conoscitivo a veterinari, se possiedono informazioni preziose (ad esempio mi viene in mente l’ospedale veterinario di Grugliasco). Potresti cercare per esempio quei veterinari che insegnano nelle università e che si suppone abbiano un certo background. Non è semplice, ma io un tentativo lo farei. Ho provato a darti alcune idee che mi balenavano nella testa.

     

    —————————————————————-

    Apprezzi il forum? Aiuta anche tu a migliorarlo! Ricordati di aggiornare la tua discussione e, se ti va, partecipa anche alle discussioni degli altri utenti!

    #25459

    CINDYCAP
    Partecipante

    Ti ringrazio tantissimo per i tuoi suggerimenti, sì il micio ha fatto tutti i controlli, raggi, ecografia ed esame del sangue..i reni sono un po’ borderline, infatti di questo devono sempre tenerne conto per l’ anestesia.

    Fortunatamente mangiando solo umido, l’ idratazione non gli manca, è anche troppo bravo.. andava pazzo per le crocchette, ma si è dovuto adeguare

    #25470

    jjj
    Partecipante

    Hai fatto bene a parlarmi dei reni. Non mai una cattiva idea fare un po’ di prevenzione. Se non ce l’ha già, prendi una fontana. Trovo ottime quella della catlike a 3 piani o della drinkwell a cascata. I gatti amano vedere l’acqua che scorre, stimolando moltissimo una migliore idratazione a beneficio dei reni.

    RIguardo alla dieta, intendo la qualità, il vet ti ha dato indicazioni specifiche? (es renal, gastrointestinal, urinary ecc..)

    —————————————————————-

    Apprezzi il forum? Aiuta anche tu a migliorarlo! Ricordati di aggiornare la tua discussione e, se ti va, partecipa anche alle discussioni degli altri utenti!

Stai vedendo 6 articoli - dal 1 a 6 (di 6 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.