Infezione batterica sottocutanea

Forum La salute del Cane Infezione batterica sottocutanea

Questo argomento contiene 0 risposte, ha 1 partecipante, ed è stato aggiornato da  Georgia10 1 settimana, 5 giorni fa.

Stai vedendo 1 articolo (di 1 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #25746

    Georgia10
    Partecipante

    Ciao a tutti,  vorrei raccontare la mia recente esperienza, e confrontarmi con voi. Il mio cucciolo di 7 mesi è stato operato a metà Maggio, sono stati giorni terribili.

    Tutto parte da domenica 12 maggio sera , dove ha rifiutato il cibo e successivamente si comportava in modo strano, andiamo in pronto soccorso ma c’era tanta coda, lui sembra stare bene, così lo riportiamo a casa per capire al mattino il da farsi, il lunedì mattina stava malissimo, non ha mangiato e stava in cifosi con la postura, segno che avesse dolore, lo portiamo in clinica (nessuno ci rispondeva al mattino presto), facciamo una lastra, esami del sangue che denotano dal primo parziale referto una infezione, ci viene detto che potesse essere gastroenterite, ci fa una siringa di antidolorifico e antinausea più una terapia da prendere che comprende antibiotico. Andiamo a casa e sembra stare meglio, ma la sera ci rendiamo conto toccandolo che ha una sorta di palla di grasso nel collo. Il mattino dopo mi sveglio e la situazione è come il giorno prima, chiamo la clinica perchè non mangiava e mi dicono di somministrare comunque i farmaci a stomaco vuoto e vedere se migliora, il cane non migliora e lo riporto in clinica, viene visitato senza successo e allora faccio presente di controllare queste palle che ho notato nel collo e mi viene detto che deve essere ricoverato.

    La sera ci chiamano dicendo di aver fatto una eco e di aver visto un forasacco, e che quelle palle che noi abbiamo tastato sono ascessi dovuti all’infezione, viene operato e ci dicono che non hanno trovato il corpo estraneo, che c’era il microchip ed era quello che hanno visto in eco;  e che hanno esportato buona parte degli ascessi che erano già ben radicati in buona parte del corpo. (Ci hanno quindi detto che doveva comunque essere operato per gli ascessi che erano lì da almeno 10/15 giorni prima) Aspettiamo anche l’esito del batteriologico, intanto mi riprendo il cane che ha punti e drenaggio.

    Esce l’esito del batteriologico ed il batterio è lo Staphylococcus Pseudintermedius

    Mi hanno detto che l’infezione può essere stata causata da un corpo estraneo, magari già buttato fuori con l’operazione, o ancora dentro, visto che non lo hanno trovato, e quindi da ricontrollare ed eventualmente togliere una volta drenato tutto, oppure potrebbe essere stato una puntura di insetto o di pianta.

    Cercando online il batterio però, esso mi riporta ad uno delle principali cause della piodermite. Tornando indietro nel tempo, a metà marzo, portai il mio cucciolo dalla veterinaria, perché aveva puntine rosse e crosticine sul pancino e ascelle e lamentava forte prurito, la veterinaria lo guardo’ due secondi e ci prescrisse un antistaminico dicendo che era probabilmente una reazione ambientale, passano 8 giorni ma il cane stava ancora male inoltre era andato anche in dissenteria, lo riporto e lei mi dice che poteva essere il cibo, che ovviamente cambio e mi dice di mettere la gentalyn. In questo modo la situazione migliora, ma a fine aprile quelle crosticine sono ritornate, non volevo più portare il cane da quella veterinaria visto che a mio parere la situazione era stata presa sottogamba, per cui inizio a cercare un posto in cui andare, anche per fare esami del sangue visto che lei non glieli aveva mai  fatti, e da qui mi ricollego alla situazione precedente, ossia che poi il cane è stato male e lo abbiamo dovuto portare in clinica ed è stato ricoverato e operato.

    La mia domanda è, visto che a quanto pare in clinica a nessuno importa di scoprire la reale causa di ciò che è accaduto, potrebbe essere tutto correlato?

    Mi spiego meglio: potrebbe essere che gli ascessi che lui avuto fossero l’estensione in forma grave di una piodermite non curata che quindi ha creato successivamente una infezione batterica sottocutanea?

    Il cane al momento è ancora sotto antibiotico ed in cura con visite in clinica, appena termineremo cercherò ovviamente uno specialista a cui potermi affidare ma nel frattempo mi continuo ad informare

    (Posso fornire esami del sangue, batteriologico, video della eco con il presunto corpo estraneo che poi forse era il microchip”, foto del pancino con le crosticine di marzo/ aprile)

Stai vedendo 1 articolo (di 1 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.