Gatto più nervoso dopo la castrazione

Forum La salute del gatto Gatto più nervoso dopo la castrazione

Questo argomento contiene 1 risposta, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da  jjj 3 settimane, 3 giorni fa.

Stai vedendo 2 articoli - dal 1 a 2 (di 2 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #25676

    Barbara190
    Partecipante

    Ciao a tutti, avrei bisogno di un consiglio per capire se è normale il comportamento del mio gatto. Lui ha un anno e 5 mesi ed è sempre stato un gatto molto tranquillo, non aggressivo, non saltava sui mobili e amava stare in braccio e dormire per ore. Venerdì scorso ho deciso di castrarlo, era da un po’ che volevo ma mi spaventava l’anestesia e che potesse avere delle conseguenze. L’ho castrato un po’ tardi, lo so, spinta soprattutto dal fatto che in un’ occasione si era allontanato e pensavo di averlo perso per sempre, invece era nascosto davanti casa e non sapeva come ritornare, perché casa mia è chiusa, quindi per arrivare nella via di casa (molto tranquilla, senza quasi macchine) dovrebbe saltare giù da qualche tetto o muretto, niente di particolarmente alto  ma lui non era solito farlo, per questo penso che quel giorno avesse trovato il cancello del vicino aperto e fosse uscito per sbaglio, non sapendo più come rientrare.

    Comunque dopo questo avvenimento ho prenotato subito la castrazione e venerdì è stato operato di pomeriggio, è stata una notte dove ha miagolato ininterrottamente per 5 ore di seguito, perché il veterinario mi aveva consigliato di tenerlo nel trasportino, anche se l’avevo fatto uscire nel bagno per vedere se avesse bisogno di bere, fare i bisogni ecc. ma non ha mai smesso di miagolare. La mattina seguente appena l’ho fatto uscire definitivamente era molto calmo, non spruzzava più in casa e non accennava a voler uscire in giardino. Da venerdì a lunedì mattina è rimasto h24 dentro casa senza poter uscire e diciamo che questa cosa l’ha stressato un po’ perché era molto annoiato.

    Lunedì quando è uscito ha ripreso a spruzzare, il che mi ha sorpreso molto e poi quando è rientrato in casa ha spruzzato una volta, mentre i tre giorni che era stato dentro non l’aveva mai fatto e usava la lettiera. Comunque, oltre questo ho notato anche un certo nervosismo, che prima della castrazione non aveva,  prima quando entrava dentro casa mangiava e saliva sul divano per sdraiarsi sopra di me e fare le fusa, ora fa pochissime fusa e quasi sempre quando entra dentro invece di rilassarsi sul divano con me, inizia a correre per casa, a cercare di saltare sui mobili (mai fatto prima), a nascondersi o addirittura a farmi gli agguati alle gambe. Non ci crederete ma l’unico modo che trovo per calmarlo in questi casi è poggiando per terra il robot che pulisce i pavimenti (solo poggiandolo, senza accenderlo), automaticamente gli soffia, sale sul divano e si addormenta. A me non piace arrabbiarmi o urlare, anche perché so che non serve a niente e peggiora le cose, però ultimamente mi morde le braccia, le mani in maniera aggressiva, di continuo, come se quando esce in giardino non riesca a sfogarsi o si annoi, non so, penso che questo sia il suo modo di giocare, però mi fa male, quindi ricorro spesso a questo metodo del robot ed evito di sgridarlo,  mi basta poggiarlo a terra e si calma (lui si spaventa perché l’ha visto in azione e fa un rumore assurdo, per non parlare del fatto che ha visto che si muove da solo 😅).

    Io non so se questo suo atteggiamento più “stressato” sia normale perché ancora si deve abituare, perché avrà ancora ormoni in circolo o semplicemente perché si sente solo, premetto che io ho solo lui e da me non ci sono altri gatti, o meglio ci sono ma non vengono perché lui prima li cacciava (non so se lo continua a fare), tranne le gatte, se vedeva qualche gatta faceva le fusa per terra davanti a loro e non so se ai tempi fosse riuscito ad accoppiarsi, penso proprio di no.

    Scusate per il racconto lunghissimo e spero che qualcuno riesca ad aiutarmi, grazie mille!

    #25684

    jjj
    Partecipante

    Può essere ancora condiserato un comportamento normale a mio parere. Le operazioni sono faticose e stressanti e per lui è una situazione nuova. Magari sente anche dolore. Insomma monitorerei senza ansie. Piuttosto fai attenzione che non si lecchi sulla ferita o perda sangue. Per il resto starei tranquillo.

    ” me non piace arrabbiarmi o urlare, anche perché so che non serve a niente e peggiora le cose” Sì esatto, peggioreresti la situazione

Stai vedendo 2 articoli - dal 1 a 2 (di 2 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.