gattina non riesce a urinare

Forum La salute del gatto gattina non riesce a urinare

Questo argomento contiene 15 risposte, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da  jjj 5 giorni, 17 ore fa.

Stai vedendo 15 articoli - dal 1 a 15 (di 16 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #25706

    Chanty
    Partecipante

    Come già raccontato, la mia gattina una decina di giorni fa ha fatto un check-up in clinica.

    La veterinaria, per un problema di cistite ricorrente (che si trascina dal 2022), le ha prescritto un acidificante urine (struvipet pasta). Glielo sto somministrando da 8 giorni. Solo che qui le cose invece di migliorare peggiorano.

    Stasera ho notato che la piccola va in continuazione nella cassetta per fare la pipì ma non le esce niente, se non qualche goccia.

    Preoccupata che fosse a rischio imminente di vita per blocco urinario ho chiamato la clinica, che fa pronto soccorso (ora sono le 10 di sera), ma dove non potrei comunque portarla perché è lontano e sono senza auto. Comunque mi hanno detto di non preoccuparmi, che il blocco urinario viene ai maschi e al più le ci vorrà un antinfiammatorio. Io sono comunque preoccupata.

    Vediamo domattina come vanno le cose. Eventualmente chiamo la clinica perché mi prescrivano l’antinfiammatorio oppure la porto da un altro vet. Comunque una cosa del genere non si era mai verificata. Mi chiedo se questa cura non le stia facendo più male che bene. Forse la dose di struvipet è eccessiva?!

    #25713

    jjj
    Partecipante

    Vero che l’uretra delle femmine un più larga e quindi meno soggetta, ma un’indisposizione alla minzione è sempre una situazione da affrontare con urgenza. A mio parere. Sempre. Noi con la nostra micia, quando capitava, cercavamo di agire il prima possibile anche perché può dare fastidio.

    Se permane la situazione, io domani andrei in clinica.

    Tenderei ad escludere la causa dello struvet pasta quanto piuttosto penserei alla cistite. è da molto che ha questa ciste?

    #25717

    Chanty
    Partecipante

    Ciao JJJ. Il post l’avevo scritto nell’attesa perché era domenica sera e non potevo fare altro, ma già ieri mattina sono andata da una veterinaria (in quella clinica invece non tornerò più). La vet. le ha fatto un’ecografia e la vescica non sembrava piena, quindi può darsi che continui a fare queste micro-pipì perché sente lo stimolo per l’infiammazione ma che a furia di micropipi la vescica la svuoti comunque.

    Forse c’era un calcolo ma non si vedeva bene. Sono anche riuscita a raccogliere un po’ di pipì che la vet. ha mandato a far analizzare (c’era comunque del sangue che si vedeva anche a occhio nudo). Nel frattempo le ha prescritto un antinfiammatorio e continuo con struvipet e cibo normale (non urinary). Se ci sono batteri le prescriverà anche l’antibiotico (è vero che il prelievo l’ho fatto io manualmente, non con cistocentesi, però comunque…).

    L’eventuale eccesso di struvipet lo intendevo nel senso che magari ha abbassato talmente il ph da far formare un calcolo di ossalato, anziché la solita sabbietta di struvite. Ma sembra inverosimile: il 13 maggio il ph era 8, non credo che 8 giorni di struvipet l’abbiano fatto crollare.

    Si, la cistite (senza sintomi visibili, risultava solo dalle analisi) se la trascina dal 2020. Ho provato vari veterinari, ma nessuno ha mai risolto niente: cibo urinary, integratori vari (urys, cistopiù ecc.) che non sono serviti a nulla.

    #25727

    Chanty
    Partecipante

    La gattina apparentemente sta meglio, ma oggi sono arrivati i risultati delle analisi urine raccolte lunedì e ci sono vari valori sballati. La veterinaria oltretutto era irraggiungibile (ho provato varie volte), mi ha scritto “ci sentiamo nei prossimi giorni”, ma io sono preoccupata.

    Tra le cose che non vanno ci sono:

    – Bilirubina 1 (dovrebbe essere negativa e infatti il 13 maggio era negativa)

    – Hgb – RBC: 120 (dovrebbe essere negativo)

    – Proteine urinarie 565,37 (il max è 80: nelle analisi del 13 maggio non ce n’erano)

    – Rapporto PU/CU 1,48 (dovrebbe essere inferiore a 0,4)

    – RBC 40 (il massimo è 5)

    Non ci capisco niente. Può essere che non sia nulla di preoccupante e che questo “sballamento” sia solo dovuto a un episodio di cistite acuta?

    Il ph era 6 (quindi devo continuare con la dose massima di struvipet lo stesso? boh), non c’erano cristalli né batteri…. quindi perché il sangue nelle urine?

    Domani contatto un’altra veterinaria per un altro parere. Come faccio a stare tranquilla?! Odio non avere un veterinario di cui fidarmi, ma cosa posso farci?

    #25734

    jjj
    Partecipante

    Se appena 2 settimane le analisi erano estremamente diverse, è ipotizzabile sia una manifestazione acuta. In ogni caso lo hai detto anche tu quanto sia importante trovare un vet di cui fidarsi ciecamente.

    Quanti anni ha la gattina?

    #25735

    Chanty
    Partecipante

    Si, infatti, quello che ho pensato anche io: probabilmente è una cosa acuta e per questo la vet. non sta dando troppa importanza. Ma in ogni caso un minimo di indicazioni in più non guasterebbe… Poi anche con lo struvipet, rischiare di abbassare troppo il ph non è bello. Ieri ho mandato gli esami a un’altra vet., magari le chiedo un consulto per la prossima settimana. E’ l’ultima che mi rimane, poi quelli dei paesi limitrofi li ho esauriti e non avendo l’auto non ho altre possibilità. Speriamo in bene.

    #25736

    Chanty
    Partecipante

    La gatta probabilmente ha sui 10 anni, non so di preciso.

    #25749

    jjj
    Partecipante

    Quasi 4 anni di cistite sono davvero tanti mannaggia.

    ho intuito male oppure lo struvipet è stato somministrato a cavallo fra le due analisi?

    #25750

    Chanty
    Partecipante

    2 anni in realtà (avevo sbagliato a scrivere: è dal 2022, ma comunque finora senza sintomi si vedeva solo dalle analisi). Si, lo struvipet è stato dato fra le 2 analisi. Comunque ieri ha rifatto le analisi ed erano perfette (solo rari cristalli struvite). Con la vet si è deciso di proseguire con struvipet per ora

    #25752

    jjj
    Partecipante

    Comunque 2 anni sono comunque tantini…. Mi fa piacere che siano rientrati i valori. In base agli elementi forniti si poteva ipotizzare che fosse coinvolto lo struvipet, ma le analisi di due giorni fa sembrano smentire categoricamente questa ipotesi. Visto che le analisi delle urine sono relativamente semplici ed economiche, immagino dovrai ripeterle a breve quindi sarà un’altra occasione per verificarlo. Ad oggi propendo per una forma acuta di qualche malessere passeggero.

    Senti e col cibo urinary mi pare che tu non abbia avuto un’esperienza positiva o sbaglio?

    #25754

    Chanty
    Partecipante

    Ufff purtroppo stamattina dà di nuovo segni di cistite (continue visite alla cassettina per poche gocce di urina). Adesso ho scritto alla vet. e nel frattempo continuo con l’antinfiammatorio (Meloxoral) che però non si può dare per più di 14 giorni e ormai ne rimangono pochi.

    Il cibo urinary era servito per sciogliere i calcoli di struvite, ma qui il problema non sono neanche i calcoli, perché in pratica non ce ne sono (nelle ultime analisi solo tracce). Gliel’ho dato (prima che si presentasse questa crisi prendeva Vet Life struvite e N&D urinary), ma il problema si è presentato lo stesso. Prendeva anche l’erba spaccapietre e Ausilium miao.

    Entrambe le veterinarie comunque parlano anche di una componente nervosa. In effetti è da sempre una gattina piuttosto isterica. Probabilmente anche tutte queste visite dal veterinario e la pulizia dei denti del 13 maggio l’hanno stressata.

    Beve sempre acqua minerale, ma adesso le procurerò S. Bernardo o Levissima, perché ho visto che hanno anche poco magnesio. Sinceramente più di così non so cosa fare.

    #25758

    jjj
    Partecipante

    RIguardo alla qualità dell’acqua ti segnalo questo articolo. E’ importante valutare bene la presenza dei minerali, ma è ancor più importante che il gatto beva tanto.

    Beve tanto la tua gatta?

    Avete una fontana in casa?

    #25760

    Chanty
    Partecipante

    No, come tutti i gatti non beve tanto. Fontana già presa ma non la guardava neanche.

    Uff, sto continuando l’antinfiammatorio (Meloxoral) ma sul bugiardino c’è scritto di non darlo più di 14 giorni e domenica saranno 14 giorni. Ho scritto alla vet. ma non ho avuto risposta.

    Ho letto che spesso questi episodi di cistite passano da soli senza neanche bisogno di un trattamento. Speriamo. Non capisco proprio perché lunedì le era passato tutto e adesso di nuovo. Mah.

    #25770

    jjj
    Partecipante

    “No, come tutti i gatti non beve tanto. ” I gatti non bevono tanto in ambito domestico o quando non trovano le condizioni adatte. Quando invece trovano un flusso continuo di acqua, loro lo associato all’acqua pura e piano piano aumentano significativamente la ragione di acqua giornaliera.

    Magari ci sono gatti che non la apprezzano particolarmente, ma molto fa anche la tipologia di fontana. Ci sono fontane che schizzano, spaventano i gatti, che quindi si tengono ben lontani.

    Nella la mia esperienza le nostre gatte con le fontane hanno aumentato enormemente la quantità di acqua giornaliera, apportando sollievo a reni, vie urinarie, depurazione dell’organismo. Sono molto utili per far anche prevenzione.

    SPecialmente i gatti che soffrono di parologie renale e urinarie dovrebbero usufruirne.

    Voi quanto tempo avte provato? E soprattutto quale/quali fontane avte provato?

    #25771

    Chanty
    Partecipante

    JJJ se non ricordo male ne avevo già parlato con te l’anno scorso. La fontana l’ho scelta accuratamente ed è una delle migliori (stando alle recensioni), in ceramica, senza schizzi, ultrasilenziosa (tutto il set, con filtri di scorta ecc., mi era costato 90 euro). https://www.arcaplanet.it/croci-fontana-streamside-20077/p?utm_source=google&utm_medium=cpc&utm_campaign=Arcaplanet_PMX_Accessori_6.pp&gad_source=1&gclid=Cj0KCQjwpZWzBhC0ARIsACvjWRPR13TpQ1kA8ZwxVe90Qje33UAj4VASb-m0W-8Bry8KeAoqT1Fu0qQaAt8eEALw_wcB&gclsrc=aw.ds

    La mia gatta non era spaventata, ma totalmente indifferente. Sarà stata lì un mese abbondante, per cui non riproverò con altre fontane (non ho i soldi per comprarne svariati modelli facendo vari tentativi). Apprezza di più la sua ciotola di vetro con cambi frequenti. Poi non è che non beva, ma non avendo patologie fortunatamente non beve quantità anomale. Per incrementare l’acqua mi orienterò verso altre soluzioni, come ad esempio il cibo.

Stai vedendo 15 articoli - dal 1 a 15 (di 16 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.