Osteosarcoma

Forum La salute del gatto Osteosarcoma

Questo argomento contiene 3 risposte, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da Andromacha Andromacha 3 mesi fa.

Stai vedendo 4 articoli - dal 1 a 4 (di 4 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #4124

    stolla
    Partecipante

    Ciao a tutti.
    Scrivo per chiedervi consigli e incrocini.
    Vi spiego in breve come sta andando la nostra estate con il nostro gattone di 11 anni compiuti il 18 maggio.
    Il 22 giugno siamo andati a fare il controllo annuale con vaccino trivalente. Il veterinario lo ha visitato (visita ok, feci ok, anzi mi ha detto “il gatto sembra un ragazzino per quanto sta bene di pelo, pelle, occhi e tutto”) e ha riscontrato solo un po’ di tartaro nei denti, lo ha vaccinato e mi ha detto di portarlo a fare pulizia dei denti.
    Il 18 luglio lo porto a fare la pulizia dei denti, lo lascio dal veterinario e lo vado a riprendere dopo due ore. Il veterinario mi dice che gli ha estratto due denti perché erano marci e che gli ha fatto una lastra perché ha sentito un rigonfiamento duro nella mandibola, e aveva paura fosse un tumore. Guarda la lastra e mi dice “no, niente tumore, è solo un soprosso. Si può essere formato a seguito di una botta o di un trauma”. Io gli dico “ah, ok, perché quando era cucciolo è stato investito e gli era stata ricostruita la mandibola”. E lui mi dice che probabilmente questo soprosso gli si è formato allora. Mi rassicura dicendo che è tutto a posto. Gli ha anche fatto le analisi del sangue, di cui questi sono i risultati:

    AST/GOT (UI/l) 45 14-41
    ALT/GPT (UI/l) 76 23-109
    Proteine totali (g/dl) 6.8 5.8-8.0
    ALP (UI/l) 68 4-81
    Glucosio (mg/l) 105 60-130
    BUN (mg/dl) 23 10-30
    Creatinina (mg/dl) 1.02 0.5-1.6

    Ingenuamente, mi sono fidata. Siamo tornati a casa e tutto è ripreso regolarmente, alimentazione ok, bisogni ok, gioco e attività normali. Fino alla settimana scorsa, quando inizia a sbavare abbondante saliva, ieri mattina mista a sangue.
    Oggi 17/08 lo porto dal veterinario per questa ipersalivazione. Lo visita (nel senso che gli apre la bocca, la guarda e basta) e, dopo aver visto che ha l’interno della bocca gonfio a sinistra (sopra il punto esatto in cui gli ha tolto i due denti) mi dice “ah, questo è un tumore, è un osteosarcoma, il peggiore, mi dispiace dirtelo così brutalmente. Accidenti, in un solo mese si è ridotto così male! Mi dispiace ma c’è poco da fare, solo aspettare e monitorare che non soffra”. Mi dà antibiotico e cortisone per 6 giorni per migliorare l’infezione e torniamo a casa. Inutile dire che a casa siamo distrutti.
    Ho prenotato, per ora, una visita con una veterinaria oncologa giovedì mattina a una clinica di Monsummano terme, che mi hanno detto essere la migliore della Toscana. Per sentire un parere diverso e capire se, oltre a stare con le mani in mano ad aspettare che il gatto muoia, posso fare qualcosa per alleviare un po’ i suoi fastidi (sbava molto, per ora mangia normalmente e gioca e corre molto) e non farlo soffrire.
    Scrivo questo post per chiedervi consigli e suggerimenti sul da farsi, se ci sono delle visite e delle analisi che posso richiedere giovedì all’oncologa (il mio veterinario mi ha detto che non c’è nulla da poter fare, nemmeno operarlo), e qualsiasi cosa vi venga in mente.
    Grazie a tutti/e.

    #4138
    Andromacha
    Andromacha
    Moderatore

    La mia gatta tredicenne purtroppo ha qualcosa di simile al tuo. La mia ha un fibrosarcoma in bocca. In un mese (sfiga vuole… agosto… veterinario via, con cui comunque mi sono sentita) si è gonfiata molto. A lei è venuto sotto la lingua e in parte a sinistra. L’antibiotico non ha sortito alcun effetto. Ora le ha fatto un’iniezione di cortisone che la copre per 20 gg circa e dovremmo vedere una riduzione dell’edema. In effetti pare già migliorata perchè la lingua è tornata nella sua sede corretta (prima la teneva di lato, sotto ai denti) ed è tornata a mangiare il quantitativo giusto di pappa.

    Terminato il periodo con il cortisone ci ha proposto la chemio metronomica; si tratta di chemio giornaliera a bassissimo dosaggio che in teoria dovrebbe essere ben tollerata dai gatti. Per fare questo però mi farà avere un consulto con un veterinario oncologo per stabilire la terapia più adatta a lei. Noi abbiamo deciso di non farle alcuna biopsia per stabilire esattamente che tipo di tumore sia. Intanto comunque non ci sarebbe cura; quello che si va a fare è cercare di far sopravvivere il gatto fintanto che la qualità della vita è buona. Sia io che mio marito abbiamo deciso che le vogliamo dare questa possibilità ma al primo segno di fastidio o cedimento la lasceremo andare.

    Siamo anche noi distrutti ed è difficile accettare che la nostra piccola ha i giorni, speriamo mesi, magari anche un anno, contati. Ma quando la guardo che mi fa le fusa e mi corre incontro e vedo che per ora non soffre non posso pensare di farla addormentare ora. Abbiamo ancora dei momenti insieme che non vogliamo perderci. Però sì.. essenzialmente se non si fa nulla, il gatto muore nel giro di 3-6 mesi. Se si riesce a tenere sotto controllo si può arrivare ad un anno; il mio veterinario ha avuto pazienti che sono vissuti anche due anni dalla diagnosi.

    Coraggio, ti mando un abbraccio.

    #4141

    stolla
    Partecipante

    Ti ringrazio per la condivisione dell’esperienza! Nel frattempo, noi lo abbiamo portato a un’oncologa, che lo ha visitato e fatto l’esame citologico, con cui si è capito che non è un osteosarcoma (purtroppo il veterinario aveva un po’ “tirato a indovinare”, perché lo aveva solo guardato un momento), bensì un carcinoma a cellule squamose. Cambia poco la sostanza dei fatti, però: non è operabile (ci ha detto l’oncologa che i gatti in bocca non vengono operati praticamente mai, perché non tollerano l’operazione e smetterebbero di mangiare, di fatto), come voi purtroppo possiamo portarlo avanti finché lui ce la fa… e quando vedremo che non ce la fa più lo lasceremo andare. Per il suo bene è l’unica cosa possibile. Per il tipo di tumore che ha lui sarebbe possibile una cura combinata di radio+chemio, ma l’oncologa ce la ha fortemente sconsigliata, perché è pesantissima e poco tollerata per il gatto, e molto impegnativo per noi stargli dietro. Ora, quindi, siamo sotto antibiotico (puntura fatta dalla dottoressa) e giornalmente dobbiamo dargli l’antinfiammatorio per bocca (metacam), e il tutto sembra averlo aiutato: la bocca gli si è sgonfiata molto e mangia senza problemi. Per ora non ha difficoltà…e spero che non ne abbia ancora per un po’!

    Grazie ancora per la condivisione.

    #4143
    Andromacha
    Andromacha
    Moderatore

    Noi per ora abbiamo la copertura cortisonica e un pochino è migliorata. Mangia tanto e di gusto, beve, la vediamo abbastanza attiva, sempre tenuto conto che ha 13 anni e non è che prima passasse le sue giornate a saltellare qua e là.

    Lunedì la riporteremo e valuteremo il da farsi. Oggi il veterinario comunque mi ha detto che per avere una ipotetica terapia corretta da parte dell’oncologo andrebbe fatta la biopsia, cosa che non ci era chiara l’altro giorno che l’abbiamo portata. Dovremo necessariamente riflettere su questa cosa, perchè non voglio sottoporla a stress se poi tanto il risultato è che è intrattabile e magari abbiamo pure sfiga che la chemio già in partenza non produrrà risultati.

    Siamo chiaramente molto abbattuti e depressi anche perchè ci siamo resi conto che forse dovremo lasciarla andare molto prima di quello che inizialmente pensavamo.

    Coraggio… se non altro possiamo sostenerci a vicenda in questa prova difficile. Un abbraccio

Stai vedendo 4 articoli - dal 1 a 4 (di 4 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.