home page

ClinicaVeterinaria .org - Forum dedicato alla salute e al benessere degli animali

cane_Salute e benessere | _Comportamento | _Cani di razza gatto _Salute e benessere | _Comportamento animali esotici _Animali esotici e nostrani
_I diritti degli animali _Adozioni _I nostri Pets _Varie         

Archivio disponibile solo per consultazione :

VAI al NUOVO FORUM

  >>  Gatto  >>  i gatti, la toxoplasmosi e la gravidanza umana -CHIUSO - Discussione n 17166 - PermaLink
   i gatti, la toxoplasmosi e la gravidanza umana -CHIUSO

( 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 ) Avanti  >>> 
AutorePagina: 3 di 8
settetopi

Registrato dal: 08-06-2007
| Messaggi : 256
  Post Inserito 30-12-2007 alle ore 10:25   
Grazie bracchetto ora è tutto chiaro!
Allora riassumendo (correggimi se sbaglio) :
IgM positive : gatto infettante, terapia ed estrema cautela per almeno tre settimane.
IgG positive : gatto quasi sicuramente non più infettante, anche se l'eliminazione sporadica e in piccole quantità del toxoplasma non può essere esclusa, e nemmeno accertata. Nessuna terapia, norme igieniche generali
IgG e IgM negative : sicurezza su tutti i fronti, future mamme felici e tranquille con i loro miciolotti!

Grazie anche a tutti quelli che hanno apprezzato questa mia piccola, umile, ricerca di essere migliore.



[ Questo Messaggio è stato Modificato da: settetopi il 30-12-2007 10:28 ]


0 
 Profilo
Cecilio

Registrato dal: 19-06-2007
| Messaggi : 20429
  Post Inserito 30-12-2007 alle ore 10:27   
Allora aspettiamo conferma di Bracchetto per queste ultime conferme e mettiamo nelle selezioni!!!

Grazie settetopi!!!


0 
 Profilo
alyy
| MEDICO VETERINARIO
| CV STAFF

Registrato dal: 24-12-2007
| Messaggi : 4581
  Post Inserito 30-12-2007 alle ore 12:24   

bracchetto ti mando un mp.....






0 
 Profilo
bracchetto
| MEDICO VETERINARIO

Registrato dal: 04-07-2007
| Messaggi : 17962
  Post Inserito 30-12-2007 alle ore 12:35   
alyy, se non sei d'accordo o non sei convinta di quello che ho scritto, esprimi pure in pubblico le tue perplessità: se c'è una cosa di cui sono matematicamnte certa è che NON ho sempre ragione!
mp non giunto a destinazione, peraltro.


0 
 Profilo
settetopi

Registrato dal: 08-06-2007
| Messaggi : 256
  Post Inserito 30-12-2007 alle ore 12:43   
Stavo pensando una cosa, se siete d'accordo..

Considerando la delicatezza dell'argomento per noi ginecologi, sia per i gravi rischi al nascituro che la toxoplasmosi può portare, sia per i rischi legali a cui noi possiamo incorrere qualora dessimo in merito consigli errati, mi piacerebbe che tutti i veterinari nel forum dessero la loro approvazione a quanto spiegato benissimo da bracchetto, in una sorta di "CONSENSUS CONFERENCE", che permetta di stilare delle linee guida di comportamento in base agli esiti degli esami sierologici effettuati sul gatto.
In questo modo un articolo che si potrebbe pubblicare sul forum tra quelli permanenti, acquisirebbe sicuramente maggiore forza e autorevolezza, e potrebbe essere di aiuto a tutti, ginecologi, veterinari, e future mamme. E ai poveri gatti!!
Cosa ne dite?
Veterinari del forum. unitevi!





0 
 Profilo
bracchetto
| MEDICO VETERINARIO

Registrato dal: 04-07-2007
| Messaggi : 17962
  Post Inserito 30-12-2007 alle ore 12:52   
mando mp a bani per sentire che ne pensa


0 
 Profilo
alyy
| MEDICO VETERINARIO
| CV STAFF

Registrato dal: 24-12-2007
| Messaggi : 4581
  Post Inserito 30-12-2007 alle ore 13:12   
scusate....non sono così pratica del forum e non sapevo se esprimere qui le mie perplessità... Non dico che non hai ragione solo che a me risulta diversamente e volevo conoscere le tue fonti..





[ Questo Messaggio è stato Modificato da: alyy il 30-12-2007 13:17 ]

[ Questo Messaggio è stato Modificato da: alyy il 30-12-2007 13:18 ]


0 
 Profilo
bracchetto
| MEDICO VETERINARIO

Registrato dal: 04-07-2007
| Messaggi : 17962
  Post Inserito 30-12-2007 alle ore 13:17   
figurati, non c'è niente di male. sei liberissima di dire tutto quello che pensi. poi l'argomento è dibattuto, e mica solo tra noi... ci sono milioni di punti di vista e lo scopo di settetopi credo sia quello di comprendere meglio un problema molto sentito e controverso. perciò... controvertiamoci anche noi.


0 
 Profilo
alyy
| MEDICO VETERINARIO
| CV STAFF

Registrato dal: 24-12-2007
| Messaggi : 4581
  Post Inserito 30-12-2007 alle ore 13:21   
le mie perplessità riguardano la distinzione fra IgG e IgM nel gatto visto che su ben 2 testi non ho trovato quello che diceva bracchetto....

[ Questo Messaggio è stato Modificato da: alyy il 30-12-2007 13:22 ]


0 
 Profilo
bracchetto
| MEDICO VETERINARIO

Registrato dal: 04-07-2007
| Messaggi : 17962
  Post Inserito 30-12-2007 alle ore 13:38   
nella fretta ho trovato solo materiale in inglese.
per alyy: //search.ivis.org/search?q=toxoplasma+diagnosis+IgG+IgM&restrict=&btnG=Search+IVIS&client=ivis&lr=lang_en&num=20&output=xml_no_dtd&site=ivis&done=Search&ie=ISO-8859-1&oe=ISO-8859-1&sort=&proxystylesheet=ivis" target="_blank" target="_new">http://search.ivis.org/search?q=toxoplasma+diagnosis+IgG+IgM&restrict=&btnG=Search+IVIS&client=ivis&lr=lang_en&num=20&output=xml_no_dtd&site=ivis&done=Search&ie=ISO-8859-1&oe=ISO-8859-1&sort=&proxystylesheet=ivis

Toxoplasmosis
Toxoplasma gondii infection is common in cats, but the
disease toxoplasmosis is far less common. Once infected,
the organism remains in the tissues for life. On occasion,
serious illness or even death may result from active disease
in cats. Because serologic assays for feline toxoplasmosis
are generally assays for antibody,and because many (or even
most) cats have been exposed to the organism, serologic
diagnosis of active disease is somewhat complicated. Identi-
fication of a single elevated IgG titer, even a very high IgG
titer, indicates infection but not disease. Healthy cats can
maintain high IgG titers for years after infection,and maybe
even for life. Documentation of active infection in a sick cat
requires either a 4-fold increase in IgG titer, or more typi-
cally, documentation of an elevated IgM titer. Serum IgM
titers do not remain elevated for life but typically decrease to
very low levels within 16 week in healthy but infected cats.


The antemortem definitive diagnosis of toxoplasmosis can be made if the organism is demonstrated; however, this is uncommon. Bradyzoites or tachyzoites are rarely detected in tissues, effusions, bronchoalveolar lavage fluids, aqueous humor, or CSF. Detection of 10 X 12 µ oocysts in feces in cats with diarrhea suggests toxoplasmosis but is not definitive since Besnoitia and Hammondia infections of cats produce morphologically similar oocysts. Toxoplasma gondii-specific antibodies (dogs or cats), antigens (cats), immune complexes(cats), and DNA (cats) can be detected in the blood of normal animals, as well as in those with clinical signs of disease, so it is impossible to make an antemortem diagnosis of clinical toxoplasmosis based on these tests alone. Of the serum tests, IgM correlates the best with clinical toxoplasmosis since this antibody class is rarely detected in serum of healthy animals. The antemortem diagnosis of clinical toxoplasmosis can be tentatively based on the combination of: 1) demonstration of antibodies in serum which documents exposure to T. gondii; 2) demonstration of an IgM titer >1:64 or a fourfold or greater increase in IgG titer which suggests recent or active infection; 3) clinical signs of disease referable to toxoplasmosis; 4) exclusion of other common causes of the clinical syndrome; and 5) a positive response to appropriate treatment. Some animals with clinical toxoplasmosis will have reached their maximal IgG titer or will have undergone antibody class shift from IgM to IgG by the time they are serologically evaluated, so the failure to document an increasing IgG titer or a positive IgM titer does not exclude the diagnosis of clinical toxoplasmosis. Since some healthy animals have extremely high serum antibody titers and some clinically ill animals have low serum antibody titers, the magnitude of titer is relatively unimportant in the clinical diagnosis of toxoplasmosis.


Diagnosis - Fecal flotation with centrifugation and identification of tiny (10 - 12?m) round oocysts in cats will indicate the intestinal infection in cats. The extraintestinal disease is seldom diagnosed in live animals unless systemic disease is present. Demonstration of toxoplasma like organisms in tissue sections or the inoculation of mice with tissue and subsequent examination of peritoneal exudate for toxoplasma forms is definitive. Serum titers have been used in man and animals. Tests for IgG antibodies are of limited value because so many dogs and cats have been exposed. Almost half of domestic cats have IgG antibodies. Demonstration of an increase in titer in paired samples suggests a progressive infection. Tests that have been used are complement fixation and indirect immunofluorescence assay. High IgM antibody titers against toxoplasma are suggestive of recent infection. The presence of antibodies in CSF and aqueous humor are also supportive of a diagnosis in animals with appropriate clinical signs.

[ Questo Messaggio è stato Modificato da: bracchetto il 30-12-2007 13:39 ]


0 
 Profilo
<<<  Indietro  ( | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 ) Avanti  >>> 


Generazione pagina: 1.090 Secondi