home page

ClinicaVeterinaria .org - Forum dedicato alla salute e al benessere degli animali

cane_Salute e benessere | _Comportamento | _Cani di razza gatto _Salute e benessere | _Comportamento animali esotici _Animali esotici e nostrani
_I diritti degli animali _Adozioni _I nostri Pets _Varie         

Archivio disponibile solo per consultazione :

VAI al NUOVO FORUM

  >>  Il Veterinario risponde  >>  Intervento all'intestino? - Discussione n 84691 - PermaLink
   Intervento all'intestino?
Autore
Inizio discussione    ( Risposte ricevute: 1 )
RobiP

Registrato dal: 07-02-2014
| Messaggi : 0
  Post Inserito 07-02-2014 alle ore 19:10   
Salve.. ho un cucciolo di lupo cecoslovacco di appena due mesi.. una settimana fa ha inghiottito intero un ossicino rotondo di vitello e Un paio di giorni fa ha rubato dei vestiti e ne ha mangiato un bel pò.. non dava segni di occlusione o malessere, e defecava la stoffa tranquillamente. Ecco il problema è qui: ieri il cane comincia a vomitare la stoffa, ripetutamente e smette di defecare e mangiare. oggi l'ho portato dal veterinario che lo ha tastato ben benino e il cane strillava di dolore.. così abbiamo fatto una radiografia che mostrava un elevata presenza di aria nella pancia e di materiale (stoffa? feci?) ancora non definito.
Così il dottore ha ricoverato il cane per tenerlo sotto osservazione e gli ha somministrato il contrasto e ha detto che piu tardi gli avrebbe dato delle patate bollite per cercare di risolvere l'occlusione/disturbo senza intervenire chirurgicamente, mentre in caso contrario il cane sarà operato domani. E'un intervento rischioso? Il cane rischia di morire? Vi prego datemi informazioni in più.
PS. il vet gli ha fatto anche delle flebo.


0 
 Profilo
Cenerevet
| MEDICO VETERINARIO
| CV STAFF

Registrato dal: 26-05-2013
| Messaggi : 1163
  Post Inserito 08-02-2014 alle ore 18:46   
Bisognerebbe procedere immediatabente con una ecografia addominale, comunque se c'è vomito violento e grave dolorabilità addominale è probabile che bisognerà intervenire chirurgicamente.

La complessità e i rischi della chirurgia dipendono molto dallo stato dell'intestino, se ci sono tratti infartuati, se è necessario fare una resezione ecc.. ecc..., l'importante è che venga costantemente monitorato e che si intervenga tempestivamente se necessario.


0 
 Profilo


Generazione pagina: 0.226 Secondi