home page

ClinicaVeterinaria .org - Forum dedicato alla salute e al benessere degli animali

cane_Salute e benessere | _Comportamento | _Cani di razza gatto _Salute e benessere | _Comportamento animali esotici _Animali esotici e nostrani
_I diritti degli animali _Adozioni _I nostri Pets _Varie         

Archivio disponibile solo per consultazione :

VAI al NUOVO FORUM

  >>  Gatto  >>  il tunnel della struvite e dei blocchi urinari - c'è speranza?? - Discussione n 100505 - PermaLink
   il tunnel della struvite e dei blocchi urinari - c'è speranza??

( 1 | 2 ) Avanti  >>> 
Autore
Inizio discussione    ( Risposte ricevute: 16 )
Saraberry82

Registrato dal: 13-11-2018
| Messaggi : 12
  Post Inserito 13-11-2018 alle ore 17:45   
Ciao a tutti!!
sono una nuova iscritta e anche io come tanti di voi ho un gattazz, Attila, ha 3 anni con problemi alle vie urinarie. Sono in cerca di un pò di consigli e di un pò di coraggio, perchè ce ne vuole tanto e chi ci è passato lo sa!!
Il 16 Agosto Attila si blocca per la prima volta, non fa più pipì, è in casa (ho un'altro gattazz nero, si chiama Nerone) ma me ne accorgo quasi subito.... di corsa dalla Vet, catetere, antibiotico, antinfiammatorio per due settimane e tutto sembra tornare alla normalità. dalle analisi risultano calcoli di struvite, ph 7,5 + infiammazione. da allora solo cibo Urinary royal o prolife, soprattutto umido allungato con acqua + cistocure tutti i giorni.
ripetiamo le analisi delle urine più volte: il ph si aggirava sempre tra 6,5 e 7 senza stabilizzarsi del tutto.

dopo un mese si riblocca, di nuovo catetere + ecografia reni + vescica: risultano pochissimi calcoli e molto piccoli quasi invisibili, molte cellule da sfaldamento, grossa cistite. l'analisi delle urine riporta ph alto, 7,5

vai di antibiotico, cortisone, cistocure cibo urinary e idratazione con flebo ogni due settimane per favorire lunghe pipì.

tutto bene senonchè due giorni fa trovo Attila seduto in cassetta senza riuscire a fare pipì se non poche goccine... panico!! tra l'altro pochi gg prima avevo portato le urine e risultavano pochissimi cristalli, cellule, ph 6,5/7, diciamo non bellissime ma neanche così brutte da giustificare un blocco. anche la Vet è rimasta un pochino perplessa.

di nuovo catetere (stavolta però inserito in un nano secondo, segno che l'ostruzione era da ridere rispetto alle due volte scorse)
di nuovo cortisone, antibiotico, flebo di idratazione e stavolte STIEN oltre al Cistocure.

la mia Vet, che ha avuto in cura tutti i miei gatti, è una brava vet, mi dice che bisogna pazientare e che troveremo un equilibrio... se non dovesse esser così opteremo per l'operazione.....

scusate se mi sono dilungata, secondo la vs esperienza con lo Stien e quindi acidificando l'urina risolverò ? pensare che un gatto si blocchi ogni mese è davvero una brutta cosa... qualcuno di voi ha visto la luce in fondo al tunnel? io ormai sono ossessionata dalla pipì di Attila, tutte le volte che va in cassetta gli vado dietro, sembro una pazza

spero tanto possa ritornare a stare bene, è una sofferenza vederlo così.
ma per adesso, tanta frustrazione

grazie a tutti per l'aiuto!
Sara


0 
 Profilo
KATERINA2018

Registrato dal: 08-07-2018
| Messaggi : 27
  Post Inserito 13-11-2018 alle ore 22:08   
Ciao, mi spiace per il tuo micio, io posso dirti quale è stata la mia esperienza molti anni fa con la mia micia.
Aveva 7 anni quando si è bloccata, dopo un primo tentativo di sblocco il mio veterinario ha deciso per l'intervento prima che sopraggiungessero complicazioni. Apertura dell'addome con pulizia della vescica e condotto urinario, tolti quasi due cucchiaini da caffè di cristalli fini di struvite. Terapia antibiotica per una decina di giorni dopo l'intervento.
La micia si è ripresa subito bene e ha cominciato a fare pipì normale. Superata l'operazione il mio veterinario mi ha prescritto mezza pastiglia di STIEN al giorno, questo a vita.
Niente più crocchette ma alimentazione a base di carne pollo/manzo scottata. Lo STIEN è acido e così per darglielo foderavo sette-otto crocchette e lei se le divorava e l'urina si acidificava.
Anche io andavo a vedere ogni volta che andava a fare pipì......
E' vissuta fino a 14 anni senza più problemi del genere, (meno male perché un secondo intervento di laparotomia era impensabile) è mancata poi per una patologia terminale.

Questa è stata la mia esperienza, per me lo Stien e il cambio di alimentazioni sono stati fondamentali, poi non tutti i casi sono uguali. Un salutone vedrai che risolvi.


0 
 Profilo
misssmith
| CV STAFF

Registrato dal: 16-05-2008
| Messaggi : 22544
  Post Inserito 13-11-2018 alle ore 22:43   
Non so se ti può essere utile, ma la mia Lisa (cane anziano) qualche mese fa ha avuto un'infezione alle vie urinarie, non si è bloccata ma ha dovuto prendere l'antibiotico per via dei cristalli di struvite. Anche per noi il cambio di alimentazione è stato fondamentale. Aveva il ph a 8, con dieta stretta di prodotti specifico l'abbiamo portato a 5 e ora mangia metà cibo medicato e metà cibo normale (di buona marca) e il ph è a 6. Chiaramente le faccio fare le analisi delle urine una volta ogni mese e mezzo al massimo.
In bocca al lupo!


0 
 Profilo
Saraberry82

Registrato dal: 13-11-2018
| Messaggi : 12
  Post Inserito 14-11-2018 alle ore 10:54   


13-11-2018 alle ore 22:08, KATERINA2018 wrote:
Ciao, mi spiace per il tuo micio, io posso dirti quale è stata la mia esperienza molti anni fa con la mia micia.
Aveva 7 anni quando si è bloccata, dopo un primo tentativo di sblocco il mio veterinario ha deciso per l'intervento prima che sopraggiungessero complicazioni. Apertura dell'addome con pulizia della vescica e condotto urinario, tolti quasi due cucchiaini da caffè di cristalli fini di struvite. Terapia antibiotica per una decina di giorni dopo l'intervento.
La micia si è ripresa subito bene e ha cominciato a fare pipì normale. Superata l'operazione il mio veterinario mi ha prescritto mezza pastiglia di STIEN al giorno, questo a vita.
Niente più crocchette ma alimentazione a base di carne pollo/manzo scottata. Lo STIEN è acido e così per darglielo foderavo sette-otto crocchette e lei se le divorava e l'urina si acidificava.
Anche io andavo a vedere ogni volta che andava a fare pipì......
E' vissuta fino a 14 anni senza più problemi del genere, (meno male perché un secondo intervento di laparotomia era impensabile) è mancata poi per una patologia terminale.

Questa è stata la mia esperienza, per me lo Stien e il cambio di alimentazioni sono stati fondamentali, poi non tutti i casi sono uguali. Un salutone vedrai che risolvi.




Grazie Katerina per la tua risposta, mi rincuora molto sapere che altre persone hanno risolto e soprattutto sapere che lo Stien sia efficace per abbassare il ph, purtoppo nel mio caso la sola alimentazione non è stata sufficiente, nonostante io non abbia MAI sgarrato, ho usato soltanto royal canin S\O umido e Prolife Struvite, cystocure come se piovesse, eppure..... evidentemente ci sono gatti più predisposti di altri e il mio è abbastanza sfigatello.
la Vet mi dice che bisogna anche avere pazienza.... certo è difficile vedere una povera bestiola che soffre e sentirsi impotenti, a me si stringe il cuore e devo dire che la mia ipersensibilità verso gli animali non aiuta

posso chiederti come mai hai optato per un'alimentazione fatta in casa? o gli davi anche altro? integravi con vitamine?
grazie di cuore
sara


0 
 Profilo
Saraberry82

Registrato dal: 13-11-2018
| Messaggi : 12
  Post Inserito 14-11-2018 alle ore 10:57   


13-11-2018 alle ore 22:43, misssmith wrote:
Non so se ti può essere utile, ma la mia Lisa (cane anziano) qualche mese fa ha avuto un'infezione alle vie urinarie, non si è bloccata ma ha dovuto prendere l'antibiotico per via dei cristalli di struvite. Anche per noi il cambio di alimentazione è stato fondamentale. Aveva il ph a 8, con dieta stretta di prodotti specifico l'abbiamo portato a 5 e ora mangia metà cibo medicato e metà cibo normale (di buona marca) e il ph è a 6. Chiaramente le faccio fare le analisi delle urine una volta ogni mese e mezzo al massimo.
In bocca al lupo!



grazie Miss!!!
certo che mi è utile la tua esperienza
ti posso chiedere quanti mesi ci sono voluti per far scendere il ph a livelli normali?

super grazieeeeeeeee
sara


0 
 Profilo
KATERINA2018

Registrato dal: 08-07-2018
| Messaggi : 27
  Post Inserito 14-11-2018 alle ore 13:45   
Saraberry
ho cambiato alimentazione perché me lo ha detto il veterinario del quale ho una profonda stima. Assolutamente niente crocchette, neanche quelle medicate, quelle poche (7-8) che le davo era per solo lo Stien.
Il gatto è un carnivoro e la carne è il suo alimento naturale, con tutte le vitamine che servono.
Certo bisogna preparare tutti i giorni il cibo, ma la mia era felicissima della carne, anche cruda, ma tenuta in congelatore qualche giorno e poi scongelata.......
Lo Stien lo stai dando ? comunque senti la tua vet cosa ti consiglia..e fai sapere.
Ciao


0 
 Profilo
Saraberry82

Registrato dal: 13-11-2018
| Messaggi : 12
  Post Inserito 14-11-2018 alle ore 17:03   


14-11-2018 alle ore 13:45, KATERINA2018 wrote:
Saraberry
ho cambiato alimentazione perché me lo ha detto il veterinario del quale ho una profonda stima. Assolutamente niente crocchette, neanche quelle medicate, quelle poche (7-8) che le davo era per solo lo Stien.
Il gatto è un carnivoro e la carne è il suo alimento naturale, con tutte le vitamine che servono.
Certo bisogna preparare tutti i giorni il cibo, ma la mia era felicissima della carne, anche cruda, ma tenuta in congelatore qualche giorno e poi scongelata.......
Lo Stien lo stai dando ? comunque senti la tua vet cosa ti consiglia..e fai sapere.
Ciao



carissima Katerina
anche la mia Vet mi ha detto di non dare più crocche ma solo umido... anche io sono per l'alimentazione naturale, anche se ho sempre integrato con quella industriale perchè abito da sola, per lavoro sono sempre fuori casa ed è difficile per me organizzarmi a dare SOLO carne. da quando Attila ha problemi urinari poi ho sospeso tutto e per adesso dò solo cibo medicato a lui, all'altro prolife per gatti sterilizzati.

Lo stien lo sto dando da tre giorni
ci confido tantissimo!! stasera devo ritirare quei bastoncini che servono a misurare il ph dell'urina così potro farlo in autonomia!!

dopo quanto fa effetto lo stien?

ciao un abbraccio
Sara



0 
 Profilo
titti22

Registrato dal: 08-07-2013
| Messaggi : 1159
  Post Inserito 14-11-2018 alle ore 19:28   
x calcoli e renella c'è l'erba spaccapietra, che aiuta a sciogliere prova a documentarti

se la tua vet non la conosce. e tra stien e erba spaccapietra dovresti

risolvere. povero micetto quante ne ha passate una carezza. ciao


0 
 Profilo
misssmith
| CV STAFF

Registrato dal: 16-05-2008
| Messaggi : 22544
  Post Inserito 14-11-2018 alle ore 19:46   
In un paio di mesi il ph è sceso ma dieta stretta eh!


0 
 Profilo
Saraberry82

Registrato dal: 13-11-2018
| Messaggi : 12
  Post Inserito 15-11-2018 alle ore 15:03   


14-11-2018 alle ore 19:28, titti22 wrote:
x calcoli e renella c'è l'erba spaccapietra, che aiuta a sciogliere prova a documentarti

se la tua vet non la conosce. e tra stien e erba spaccapietra dovresti

risolvere. povero micetto quante ne ha passate una carezza. ciao



Cara Titti davvero povero amore di mamma!!
Spero davvero di riuscire a risolvere, essendo al terzo blocco comincio a temere che possa essere dura e sia necessaria l operazione.... vorrei evitarla perche è invasiva, ma non posso escluderla del tutto se si dovesse bloccare altre volte. È una situazione frustrante. Comunque avanti tutta e cerco di vederla in modo positivo perche so che devo aiutare il mio micione! E le proverò tutte. L erba spaccapietra che cos è una pianta? Mi documentero, tra l altro tra poco andrò dalla Vet a portare Attila per visita e antibiotico + cortisone quindi chiederò.
Grazie mille per i consigli !!


0 
 Profilo
( | 2 ) Avanti  >>> 


Generazione pagina: 1.122 Secondi