Andromacha

Risposte al Forum Create

Stai vedendo 15 articoli - dal 1 a 15 (di 65 totali)
  • Autore
    Articoli
  • in risposta a: Localyn oto scadute #3764
    Andromacha
    Andromacha
    Moderatore

    Mah io penso che nell’emergenza lo puoi utilizzare… lo hai conservato bene? In tal caso, lo puoi usare… magari avrà un effetto un po’ ridotto, ma non credo. Ad ogni modo, si tratta solo di una cosa temporanea… glielo puoi mettere fintanto che non compri il prodotto nuovo. Per pochi giorni dubito che il principio attivo sia andato completamente a farsi benedire.

    in risposta a: Gatto malato #3762
    Andromacha
    Andromacha
    Moderatore

    Ciao Jessica,

    la gatta potrebbe avere dei problemi gastrointestinali. Io la porterei a visita, perchè se per dire avesse una pancreatite va curata immediatamente. La nostra gatta di quasi 13 anni ha avuto una duodenite verso ottobre dello scorso anno. Per fortuna l’abbiamo presa in tempo prima che diventasse pancreatite. Anche lei non mangiava quasi più, era apatica, non veniva a sedersi con noi in cucina durante i pasti (cosa che per lei è la norma). L’abbiamo sistemata grazie ad antibiotici, grastroprotettori e quant’altro. Però ha dovuto fare le flebo per essere reidratata… avevamo una veterinaria che veniva a domicilio e insomma… in quindici giorni avevamo di nuovo la nostra gatta. Io direi di chiamare il tuo veterinario e prendere appuntamento già per domani se ti è possibile.

    in risposta a: Info esami sangue #3726
    Andromacha
    Andromacha
    Moderatore

    Io purtroppo  non sono un veterinario e non so aiutarti. Dalla descrizione che hai fatto però sembra comunque un problema neurologico; se poi poverino era anche epilettico, ci può stare (parere da assoluta profana chiaramente). Mi dispiace tanto per la tua perdita. Un abbraccio.

    in risposta a: Info esami sangue #3724
    Andromacha
    Andromacha
    Moderatore

    Ciao,

    sì certo che puoi! Mi dispiace tanto per il tuo cagnolino.

    in risposta a: ho un dubbio cos'è? #3713
    Andromacha
    Andromacha
    Moderatore

    Bene, vedrai che sarà quello!

    Stai tranquillo! Un abbraccio

    in risposta a: Urgenza gattino aggressivo #3711
    Andromacha
    Andromacha
    Moderatore

    Generalmente, nella mia esperienza, alla fine i gatti si abituano. Magari continuano a detestarsi, ma si dividono gli spazi e convivono abbastanza agevolmente. Il fatto che il gattino beva così tanto e non prenda peso pur mangiando tanto non è un buon segno. Penso sarebbe meglio far fare una visita approfondita, segnalando tutto al veterinario. L’ipertiroidismo gli cambia proprio il carattere. Il mio ad esempio che inizialmente era buonissimo e dolce dal veterinario, da che si è ammalato ha iniziato a dar di matto. Ogni prelievo doveva essere sedato. Un incubo. Adesso dovremo riportarlo per il controllo e vedremo come reagisce… sono passati un po’ di mesi quindi il veterinario spera che sia rientrato in carreggiata.

    Ti consiglio quindi di parlare apertamente al tuo veterinario e di segnalargli questi comportamenti del gattino. Vedrà lui poi che analisi farti fare, ma penso che siano imprescindibili a questo punto.

    in risposta a: ho un dubbio cos'è? #3702
    Andromacha
    Andromacha
    Moderatore

    Mirketto, stai tranquillo… e soprattutto non metterti a cercare su internet tutte le varianti di quello che potrebbe essere, altrimenti diventi matto. La cosa fondamentale è che la zona resti pulita e lunedì il veterinario farà il resto. Stai tranquillo, andrà tutto bene. E soprattutto adesso come adesso dare un nome a questa cosa che ha il tuo cane (che onestamente a me da profana pare una cosa “benigna” passami il termine) non ti cambia nulla. Vedrai che lunedì lo porti e ti dirà che è xyz e di star sereno e cosa fare per fargliela passare. Ti capisco però eh, voglio sottolinearlo. Io ho due gatti. La mia gatta ad un certo punto ha sviluppato un granuloma sopra l’occhio sinistro. Una roba minuscola, nemmeno particolarmente infetto (è di colore rosa, qualche volta si gratta e si arrossa). Chiaro che, cuore di mamma, appena l’ho visto sono entrata in panico, anche perchè è così vicino all’occhio. Essendo così piccolo il veterinario non può fare ago aspirato: il rischio di renderla cieca è troppo grande. Quindi lo monitoriamo. In realtà inizialmente lo ha forato pensando che fosse solo una ghiandolina sudoripara o qualcosa del genere. Per un tot di tempo è rimasto svuotato e poi è ricomparso. Lo ha da mesi, lo tengo sotto controllo chiaramente ma so che non è nulla per cui allarmarsi. Quindi ti dico, so che adesso sei probabilmente preoccupato, lo sarei anche io!! Ti prego non cercare in rete informazioni su cosa potrebbe o non potrebbe essere. Aspetta lunedì, tanto un giorno e mezzo non farà la differenza per il tuo cane o per te. Un abbraccio!

    in risposta a: ho un dubbio cos'è? #3698
    Andromacha
    Andromacha
    Moderatore

    A vederlo così, a me sembra un’epulide, però non sono un’esperta. Ad ogni modo, al momento non mi sembra particolarmente infettata. Stai tranquillo, tienila sotto controllo ma senza panico. Piuttosto se si lacera e sanguina abbi cura di tenere la zona pulita. Lunedì lo porti dal veterinario, quindi credo tu possa stare sereno! Facci sapere.

    in risposta a: Feci molli da settimane #3697
    Andromacha
    Andromacha
    Moderatore

    Ormai sono anni che non diamo più almo o schesir ai nostri gatti. Il veterinario che è esperto nutrizionista ci ha massacrati… e dire che noi pensavamo di far bene! Adesso per motivi di problematiche che hanno (sono anziani) diamo il W/D della Hill’s che però deve essere suggerito dal veterinario. Prima lui stesso ci aveva consigliato Farmina sia umido che crocche. Io onestamente non sono molto convinta da tutti i cambi di cibo che stai facendo. Parlerei molto apertamente con il veterinario e gli chiederei se forse una dieta medicata non potrebbe essere più appropriata vista la situazione. E magari potrebbe essere il Z/D che fa al caso tuo, in quanto è studiato apposta per problemi gastrointestinali e allergie, oppure anche l’I/D che è fatto apposta per gatti con problemi digestivi. Tra le pappe medicate ci sono molte alternative; onestamente mi sorprende che il veterinario non abbia preso in considerazione di cambiare completamente la dieta. Tuttavia, fossi al tuo posto, gli chiederei senza se e senza ma se può essere una buona idea.

    in risposta a: Urgenza gattino aggressivo #3696
    Andromacha
    Andromacha
    Moderatore

    Il nostro gatto era diventato aggressivo in conseguenza all’ipertiroidismo. Però oltre all’aggressività aveva anche perso tanto peso. Dal punto di vista della salute oggettiva, il gattino come sta? Ha fatto una visita il veterinario per escludere patologie? Io penso comunque che i due gatti se la devono gestire da soli, però assolutamente se il gatto è aggressivo nei vostri confronti ti dico già che hai un bel problema. Purtroppo il gatto di una mia collega ha sempre avuto questi atteggiamenti aggressivi e loro vivevano nella paura di essere attaccati. Sicuramente era un gatto con problemi ma la comportamentalista in quel caso non li ha saputi aiutare. Purtroppo all’ennesimo attacco, la mia collega e suo padre sono finiti in ospedale e hanno dovuto a malincuore contattare un’associazione e dar via il gatto. Questo te lo dico perchè loro hanno vissuto con l’incubo per circa 8 anni, ma il tuo gattino è piccolo quindi penso che qualcosa si possa fare. A partire magari dal feliway diffusore.

    in risposta a: Adattamento gattini #3580
    Andromacha
    Andromacha
    Moderatore

    Ciao Luke,

    non devi assolutamente forzarli, ma rispettare i loro tempi. Ovvio che sono stati portati in un luogo a loro del tutto sconosciuto, con persone sconosciute e pertanto sono spaesati. Cerca di conquistare la loro fiducia a poco a poco e pian piano vedrai che inizieranno a farsi accarezzare sempre di più. La cosa fondamentale è che tu non li forzi in nessun modo: ad esempio se li prendi in braccio e loro ti fanno capire che non ci vogliono stare, falli scendere immediatamente e non forzarli. Così capiranno che di te si possono fidare e che non farai nulla che a loro non piaccia.

    Nel frattempo è passato un mese: le cose stanno migliorando? Io sono sicura che diventeranno micetti affettuosi; la cosa importante è trattarli con il dovuto rispetto (i gatti in generale non sono tontoloni come i cani e sono un po’ più diffidenti di base; però una volta che amano il loro umano di riferimento non te li scolli più di dosso). Noi ne abbiamo due: una femmina e un maschio. La femmina è la mia ombra, mentre il maschio segue mio marito. Ovvio che anche io posso prendere in braccio il maschio e coccolarlo (a volte viene di sua spontanea volontà a prendere le coccole, ma il numero uno resta sempre mio marito), però è più insofferente verso di me e si stufa prima. Con mio marito invece è come colla. Luna, la femmina, è super loquace ed è sempre lì appiccicata a me. Anche lei però ha i suoi momenti in cui vuol essere lasciata in pace e noi lo rispettiamo.

    Non vengono a dormire sul letto con noi, perchè li abbiamo abituati così: io non voglio trovarmi peli ovunque in camera da letto, ma la sera prima di dormire vengono a farsi fare le coccole tutti e due per tutto il tempo in cui noi stiamo alzati magari a guardare qualcosa in tv.

    in risposta a: Castrazione gatto #3579
    Andromacha
    Andromacha
    Moderatore

    Ciao Carla,

    è probabile che gli abbiano fatto l’anestesia gassosa, anche perchè su gatto maschio la sterilizzazione è un intervento non così complesso come invece l’ovariectomia nelle gatte.

    Il veterinario avrebbe dovuto rilasciarti regolare ricevuta o fattura ed è tuo diritto chiedergliela (anche perchè la puoi portare in detrazione).

    Ad ogni modo, non penso che questo modo di procedere da parte del veterinario sia corretto: avrebbe dovuto informarti circa la metodologia utilizzata. Al contempo, sarebbe stata tua cura fargli tutte le domande del caso sull’intervento prima di lasciargli il gatto.

    in risposta a: Iniezioni sottocutanee gatto #3101
    Andromacha
    Andromacha
    Moderatore

    Concordo con Lillina. Comunque non bisogna fare di testa propria; nel caso senti il veterinario che ti spiegherà dove e come farle. Io alla mia, quando è stato necessario farle delle flebo, ho visto che la veterinaria che era venuta gliele faceva nella pelle delle coscette. Onestamente la pancia… mi fa un po’ paura come idea ecco.

    in risposta a: Abbiamo passato un periodo non facile #3033
    Andromacha
    Andromacha
    Moderatore

    Sì, certo Lilli, lo so… e assolutamente non voglio che il mio veterinario venga aggredito. Ci è capitato una volta e lui è stato morso. Sono stata male tutto il giorno, tanto che anche lui mi ha detto di star tranquilla e che può succedere e di non sentirmi in colpa.

    Purtroppo Galileo era stato messo a dieta perchè da 6,5 Kg doveva scendere intorno ai 5 Kg. Anche Luna era un po’ cicciotta e quindi li abbiamo alimentati tutti e due con il W/D dietro consiglio del veterinario. I risultati si sono visti: nel corso di 6 mesi i gatti erano diventati tutti e due due gran gnocchi. Pelo lucido, linea perfetta. Verso aprile direi Galileo iniziava ad essere molto irrequieto, soprattutto al mattino. Miagolava come un matto già dalle 6 di mattina e continuava comunque a perdere peso… troppo. Era sceso a 4,3 Kg e, per quanto sul corpo non si notasse nulla di strano perchè non è che gli si sentissero eccessivamente le costole o altro, il musetto era scavato. Solo che sai, te lo vedi tutti i giorni, sai che è a dieta, quindi a meno che uno non metta insieme più pezzi magari non ti soffermi sul musetto che effettivamente aveva la pelle tirata.

    Portato dal veterinario, anche per via dell’irrequietezza, decide di fargli gli esami per gli ormoni tiroidei. Il gatto è ipertiroideo. La perdita di peso era sì collegata alla dieta, ma soprattutto alla malattia 🙁 tanto è vero che mangiava con ingordigia, litigava e picchiava Luna ed era sempre nervoso.

    Abbiamo iniziato la cura con il tapazole e piano piano ha ripreso peso (adesso è di nuovo a 5,7 Kg sigh… quindi devo rimetterlo a dieta nonostante tutto); inizialmente il T4 si era abbassato un po’ quindi sembrava che la cura funzionasse, e al contempo i neutrofili andavano bene quindi il corpo sopportava il tapazole. Dall’ultimo controllo che abbiamo fatto invece il T4 è nuovamente salito a 8. In pratica, al primo esame il T4 era superiore a 8 (ora non ho i valori dietro); il protocollo prevede controlli ogni 15 giorni per 60 giorni (un martirio per il gatto). Mentre inizialmente il T4 aveva iniziato a scendere, dall’ultimo controllo è risalito. Quindi abbiamo aumentato la dose di tapazole a 2 pastiglie al giorno. A fine dicembre/inizio gennaio abbiamo un nuovo controllo e speriamo di vedere miglioramenti.

    Il pelo da che era peggiorato, mi sembra di nuovo abbastanza lucido, quindi è un buon segno. E il gatto in generale è meno aggressivo. Non che con noi lo sia, anzi… solo con me… ogni tanto mi morde, ma dopotutto lui ha scelto Neil come umano di riferimento (che smacco!!). Diciamo che in questi ultimi mesi abbiamo speso già intorno ai 500 euro di esami… la sedazione costa un botto, oltre agli esami in sè. Ringrazio solo che sia capitato ora che abbiamo il mutuo e non siamo più in affitto perchè paghiamo molto meno al mese e così riusciamo a barcamenarci.

    In più Luna ha un bozzo sopra all’occhio e non sappiamo cosa sia. Lo aveva già avuto, il veterinario glielo ha scoppiato dicendo che magari era una ghiandolina sudoripara, ma ora è ritornato… e non si può fare nulla perchè è troppo piccolo. Bisogna aspettare che cresca per fare l’ago aspirato, anche perchè è in una posizione difficile e Luna andrà sedata… uff… mi sembra di star seduta su una bomba a orologeria!

    in risposta a: Dubbi eutanasia #3013
    Andromacha
    Andromacha
    Moderatore

    Se era arrivata a quello stadio, era davvero irrecuperabile. La IRC purtroppo è così. La tua gattina è arrivata a 18 anni amata incredibilmente e accompagnata al ponte dell’arcobaleno con tutto il tuo amore; penso non potesse avere un ultimo istante migliore di quello. Era anestetizzata e non ha sofferto. L’hai aiutata a smettere di stare male e devi cercare di pensare che alla fine questa è stata la decisione migliore per lei. La più difficile e dolorosa per te, senza dubbio, ma lasciarla vivere ancora per quanto poi… giorni, mesi? convivendo con il dolore… credo che forse saresti stata peggio anche tu a vederla consumarsi giorno dopo giorno.

    Coraggio, ti mando un grosso abbraccio!

Stai vedendo 15 articoli - dal 1 a 15 (di 65 totali)