Tumore e cibo solido

Forum La salute del gatto Tumore e cibo solido

Questo argomento contiene 7 risposte, ha 3 partecipanti, ed è stato aggiornato da  jjj 4 mesi fa.

Stai vedendo 8 articoli - dal 1 a 8 (di 8 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #19790

    mozartino23
    Partecipante

    Buonasera a tutti, mi sono iscritta per chiedervi un consiglio. Il 13 dicembre il mio micione persiano di 14 anni e mezzo, che ha sempre goduto di ottima salute, improvvisamente ha iniziato a vomitare. Dopo due giorni di malessere, gli abbiamo fatto gli esami del sangue: perfetti, la veterinaria però insospettita dalla perdita di peso dall’ultima visita di luglio ha consigliato un’eco. Il 17 dicembre lo abbiamo portato in clinica, per lui è stato un vero e proprio incubo, odia gli estranei (ha sempre mal sopportato anche le visite dalla sua veterinaria storica), si è addirittura ferito al naso per la lotta con i veterinari della clinica che ci hanno riferito un comportamento davvero molto aggressivo (con noi è docilissimo, non ci ha mai graffiato nè soffiato). Era davvero terrorizzato ed è stato per lui uno stress enorme. Ad ogni modo, l’eco ha rilevato una massa su un polmone e il citologico ha confermato la presenza di un brutto tumore. Potete immaginare lo strazio. Lo abbiamo riportato a casa e sentendo alcuni pareri abbiamo optato per il cortisone e flebo ogni 5 giorni, anche perché l’idea di sottoporlo ad altri esami e visite in clinica che lo terrorizzerebbero e stresserebbero l’abbiamo esclusa seppur con molta fatica. Lui sta bene, è vispo, a parte il fatto, e da qui il consiglio che vi chiedo, che non riesce più a mangiare cibo solido da quel 13 dicembre. Ha molto appetito, cerca i suoi soliti crocchini prova a mangiarli ma gli cadono dalla bocca. E così la sua pappa umida e altri cibi solidi che proviamo a proporgli per invogliarlo a mangiare qualcosa di dimensioni più piccole delle crocchette. Per una decina di giorni siamo riusciti a dargli gli omogeneizzati poi non ha più voluto saperne, abbiamo provato a omogenizzare la sua pappa umida, carne, pesce, tutto, ma non vuole saperne. Si fionda solo sui suoi crocchini interi ma non ce la fa. Riesce solo a leccare e stiamo provando a compensare con il nutriplus gel che lecca voracemente ma non basta. La veterinaria gli ha più volte ispezionato la bocca in questo mese senza rilevare ulcere/fiacche/denti rotti, niente, tutto normale. Tra l’altro non sembra avere dolore alla bocca. Non sappiamo cosa possa essere. Forse un problema neurologico? Forse un sintomo del tumore? Scusate per la lunghezza del messaggio, vi ringrazio in anticipo per l’aiuto che riuscirete a darci in questo momento molto triste e difficile.

    #19791

    Stregatta
    Partecipante

    ciao che brutto leggere questi post 🙁 mi dispiace tantissimo per il vostro micio e per voi.

    avete provato a fargli la carne cucinata da voi? pollo, tacchino, coniglio, un po di manzo?

    provate a tagliarla a striscioline larghe meno di un cm e lunghe un paio di cm e provate a dargliele voi con le mani. ve lo dico perche la mia gatta persiana anche lei non riesce a mangiare da sola! mangia solo croccantini…e a me non va che sia alimentata solo a secco. quindi la sera cucino e la…imbocco e divora tutto.

    #19796

    mozartino23
    Partecipante

    Grazie di cuore.
    Le stiamo provando tutte, abbiamo comprato un omogeneizzatore proprio per frullargli ogni cosa che possa piacergli e lo imbocchiamo, ma appena c’è una briciola o un pezzettino più consistente non riesce a mangiarlo. È questo che non riusciamo a capire.

    #19799

    Stregatta
    Partecipante

    purtroppo non so darti la risposta che chiedi, non so se possa essere una conseguenza del tumore il fatto che non riesca a mangiare cibi solidi. l’alternativa per alimentarlo e fare un frullato come dici tu e darglielo in bocca con la siringa. fatto anche quello  per un bel po di tempo. poi sarete solo voi a valutare se vale la pena oppure no nel senso di come sta il micio.

    #19812

    jjj
    Partecipante

    La mia aveva insufficienza renale e ipertiroidismo e anche lei non riusciva a mangiare i bocconcini. Solo mousse e patè. Poi quando le abbiamo dato il kanarescue per i dolori dati dall’artrite aveva ripreso mangiare i bocconcini.

    Mozartiano, Sicuramente hai bisogno di un oncologo e mi sembra che tu lo abbia. Aggiungo che effettivamente può essere molto utile fare integrazioni a base di cbd e thc.

    #19813

    jjj
    Partecipante
    #19822

    mozartino23
    Partecipante

    Grazie di cuore jjj, non conosco il prodotto ma lo prendo sicuramente in considerazione.
    Da ieri si è deciso a leccare i suoi crocchini adorati in modalità “polverizzati”.
    sì, è stato lo stesso oncologo a consigliare a Mozart (il nome del nostro micione, noi lo chiamiamo Mozartino) una terapia palliativa perché il tumore è proprio in fase avanzata. La fortuna è che di fatto non gli ha mai dato sintomi se non a partire da un mese fa quando lo abbiamo scoperto. Certo, forse se gliene avessi dati prima ce ne saremmo accorti in anticipo, ma mi dico che purtroppo non ha molto senso pensare agli “e se”.
    intanto grazie a tutti davvero

    #19832

    jjj
    Partecipante

    Ciao. Mi spiace tantissimo che il tumore sia in stato avanzato. Ci sono diverse cure palliative e quella che preferisco proprio quella con la cannabis per tante  ragioni: stimola il sistema endocannabinoide del corpo, aiuta a non diminuire la percezione del dolore dell’animale, migliora l’umore, stimola l’appetito, ecc. Inoltre come spiegavo in quelle discussioni conosco appunto  casi in cui i tumori hanno avuto una certa regressione. Del resto il potere antitumorale è noto anche per gli umani e la cosa non m sorprenderebbe. Di certo il tema meriterebbe molta ricerca scientifica.

    Il kanarescue è un prodotto che va bene per artriti, dolori articolari e altro. Con la nostra micia funzionava alla grande e lo usavamo insieme ad altri integratori.

    Secondo me per i casi di tumori la terapia e i prodotti da usare sono diversi. Se non sbaglio si aumenta la quantità di thc, che ha un’azione molto più potente e mirata sulle cellule tumorali, naturalmente a quantitativi lontani dalla soglia che dà temporanee reazioni psocotrope. Se sei interessato, devi farti seguire da un veterinario esperto con questi farmaci.

     

Stai vedendo 8 articoli - dal 1 a 8 (di 8 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.