TECALBO si o no

Forum La salute del gatto TECALBO si o no

Questo argomento contiene 11 risposte, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da  jjj 2 settimane, 1 giorno fa.

Stai vedendo 12 articoli - dal 1 a 12 (di 12 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #19588

    Irene
    Partecipante

    Buonasera a tutti.

    purtoppo il mio gatto ha un’otite e il veterinario ha consigliato una TECALBO. Mi spiego meglio. L’anno scorso il mio gatto ha avuto diversi episodi di otite esterba ed è stato trattato diverse volte con amoxicillina + acido clavulanico. A settembre l’otite è tornata di nuovo e mi sono rivolta a un altro veterinario il quale ha trovato un polipo naso faringeo. Il polipo è stato rimosso per apertuta del palato molle in quanto una rimozione per trazione non è stata possibile. L’otite è rimasta ed è stata trattata per 6 settimane  con aurizon (solo terapia topica). L’otite era scomparsa per cui la terapia antibiotica è stata interrotta. Dopo un altro mese è stata di nuovo riscontrata l’otite ma il gatto perde anche pelo ( due zone alopeciche zampa sinistra e dietro l’orecchio: stesso orecchio in cui è stata riscontrata l’otite). Il veterinario sostiene si tratti di un’allergia al cibo non correlata all’otite. Per l’otite ha suggerito una tecalbo. Il gatto ha un anno e mezzo che io sappia non c’è stenosi e non ha comunque problemi di udito. A me la tecalbo sembra invasiva, il gatto perderà l’udito. So che ci possono essere altre complicazioni dopo l’intervento. Inoltre,  Il gatto non ha nessuna sintomatologia neurologica. Sono perplessa anche perché  dopo la rimozione del polipo si era parlato solo di osteotomia ventrale della bolla timpanica in caso di otite esterna/media recidivante Ora si parla di tecalbo. L’ultima volta il gatto non è stato controllato con otoscopio:  è stato effettuato solo un tampone che ha confermato la presenza di batteri. Quindi è stata proposta una tecalbo come unica soluzione. Sono perplessa! Aiuto!

    #19592

    jjj
    Partecipante

    Ciao.

    Non sono un veterinario e non ho mai avuto esperienze dirette con queste problematiche.

    Mi sento solo di dirti che si tratta di situazioni molto difficili da affrontare. Da una parte l’infezione trascurata o è resistente ai trattamenti medici come nel tuo caso e persiste nel tempo si configura patologia molto seria che può portare a gravi conseguenze.  Dall’altra però che io sappia la chirurgia è connessa ad un rischio di effetti collaterali seri e significativi per l’estrema delicatezza della zona in cui si deve agire (ossicini molto delicati, nervo facciale, ecc). Inoltre aggiungo che, non solo il tecalbo, ma anche la stessa osteotomia della bolla timpanica è una manovra delicatissima perché eventuali errori possono comportare danni permanenti vestibolari. L’ho letto recentemente.

    Non ho esperienza diretta per dirti quanto questi effetti collaterali siano frequenti. Quello che mi sento di dirti è che al tuo posto farei di tutto per affidarmi ad un veterinario specialista delle patologie e della chirurgia dell’orecchio, che ti faccia una diagnosi quanto più completa possibile e che abbia già grande esperienza con questi interventi.

    Sarebbe interessante sapere il contributo di qualcuno che ha già affrontato questa grande problematica.

    In quale zona abiti?

    Vorrei chiederti un’altra cosa. Il tuo gatto aveva anche un polipo naso faringeo. Quali sintomi aveva?

    #19594

    Irene
    Partecipante

    Grazie mille per avermi risposto. Al momento mi trovo in Austria. Per arrivare alla diagnosi ho girato 3 veterinari diversi. Concordo con quello che dici, anche VOB è invasiva ma almeno il gatto conserverebbe l’udito. Altri autori dicono che la terapia antibiotica va proseguita per alcuni mesi. A me l’hanno fatta interrompere dopo 6 settimane, anzi il veterinario diceva di provare solo per un mese. Per fortuna l’appuntamento di follow up era stato posticipato e il mio gatto ha continuato per altre due settimane. Il gatto è anche allergico al cibo. L’indicazione di aurizon è otite esterna (non anche media). Il mio gatto aveva sintomi respiratori (stertore) e otite che precedenti veterinari hanno sottovalutato facendomi perdere tempo. Anche l’uso dell’acido clavulanico + amoxicillina non era forse un’ottima idea. Siccome non è certo che abbia otite media, spero di poter evitare operazione perché ha notevoli rischi. Avendo avuto sfortuna coi veterinari, alla minima cosa che non mi è chiara parte la sfiducia. Sto pensando di chiedere a un professore universitario esperto di patologie dell’orecchio. In un suo articolo consiglia terapia medica sistemica e locale protratta per minimo 6 settimane. Speriamo bene 😌

    #19596

    jjj
    Partecipante

    > A me sembra una follia proporre un intervento di questo tipo senza una diagnosi certa e con l’incertezza di aver eseguito per intero la terapia farmacologica.

    Purtroppo ti trovi in una brutta situazione. Da una parte l’infezione richiede una certa urgenza di intervento, dall’altra necessiti anche sapere indicazioni esatte su cosa fare, eventuale intervento, dottori più idonei all’intervento.

    Penso sia un’ottima idea contattare il dottore che ha redatto lo studio che hai letto. Se fossi stata più vicina, io ti avrei consigliato di prendere in considerazione la Clinica Spinnato di Cartura (Padova). Questo è in assoluto il più grande centro in Italia sulla cura dell’ipertiroidismo, professionisti molto seri. Considerando l’alto standard che offre, supporrei che siano bravi anche in altre patologie. Quantomeno per avere indicazioni certe su come agire ed eseguire la cura coi farmaci.

    > Avevo letto sulla osteotomia della bolla timpanica per evitare recidice dei polipi, mi sembra auricolari. Vero che non incide sulludito, ma, se mal eseguita, dà comunque effetti gravi come sindrome di Horner cronica, testa leggermente piegata da una parte in modo permanente, problemi di equilibri, orientamento, ecc…

    > “Il mio gatto aveva sintomi respiratori (stertore) “. Mi potresti descrivere che tipo di stertore aveva? Per esempio presentava un respiro pesante come se il gatto russasse oppure più leggero simile ad un fischio? Respirava a bocca aperta?

    #19604

    Irene
    Partecipante

    Il gatto aveva un resoiro pesante come se russasse.

    #19629

    jjj
    Partecipante

    Ti ringrazio davvero Irene. Ti sarei davvero grato se potessi aiutarmi. La tua esperienza diretta coi polipi nasali può essere molto importante.

    Assodato che il tuo gatto respirava come se russasse, ti chiedo:

    1) Presenteva altri sintomi come lacrimazione dagli occhi o scolo dal naso?

    2) Respirava anche a bocca aperta? Se sì, quanto frequentemente?

    3) Aveva il naso umido o asciutto?

    4) Il naso era sempre rosa chiaro oppure diventato di colore più scuro?

    #19646

    Irene
    Partecipante

    Ciao! Il mio gatto non aveva scolo nasale ma so che può capitare in questi casi. Ad agosto aveva cominciato a respirare a bocca aperta e aveva una brutta otite e stertore.
    L’unico modo per saperlo è fare una radiografia.
    Spero di esserti stata utile!

    #19657

    jjj
    Partecipante

    Ti ringrazio tantissimo Irene. Sei stata di grande aiuto.  La tua esperienza diretta per me è fondamentale, cercavo da tempo qualcuno che avesse affrontato problemi di polipi nasali. Mi perdonerai, sento il bisogno di farte altre domande. Ti spiegherò il perchè.

    1) Il gatto respirava a bocca aperta. Ricordi se succedeva con grande frequenza oppure ogni tanto/raramente?

    2) Mi hai detto che i polipi sono stati scoperti tramite radiografia. Questo è stato l’UNICO esame diagnostico e successivamente si è deciso per l’intervento oppure sono stati fatti altri esami diagnostici?

    3) Nell’intervento di rimozione dei polipi suppongo che il gatto sia stato sottoposto ad anestesia. Sai mica se è stato anestetizzato con una puntura o con anestesia gassosa?

    Grazie.

    #19678

    Irene
    Partecipante

    il mio gatto è stato sottoposto a endoscopia ma non è stato possibile rimuovere il polipo per trazione. Per cui hanno fatto un intervento passando per il palato molle. Prima dell’ endoscopia è stata fatta anche una tomografia computerizzata dove è stato possibile evidenziare il polipo. Anestesia hanno fatto sia gassosa che per iniezione.

    #19681

    jjj
    Partecipante

    Purtroppo non avremo mai la possibilità di verificare se la mia gatta avesse davvero i polipi rinofaringei. La mia gatta aveva 20 anni, era affetta da patologie significative come insufficienza renale ed ipertiroidismo, ma con i suoi alti e bassi comunque alternava periodi positivi ad altri negativi grazie alle cure, pastiglie, flebo, integratori, ecc.

    Ad un certo punto è comparso quel maledetto stertore, il suo respiro ha cominciato ad essere rumoroso come se russasse. Gradualmente Settimana dopo settimana il respiro si faceva più rumoroso. Quando chiedevamo al veterinario di fare approfondimenti su quel maledetto stertore, lui non ha fatto nulla, niente lastre, niente esami, è come se l’avesse lasciata al suo destino. Quando le abbiamo fatto le analisi per l’ipertiroidismo, il suo sangue era molto scuro, segno di una scarsa ossigenazione. La settimana successiva ha avuto un crollo delle sue condizioni e non ha più toccato cibo. Nonostante fosse regolare, Il suo respiro era davvero pesante e il nasino ha cominciato a farsi scuro. L’abbiamo portata dal veterinario che le ha fatto flebo e inizioni di vitamine per aiutarla a riprendersi. Al quarto giorno, mentre faceva la flebo, ha avuto diffcoltà respiratorie, probabilmente un arresto cardiocircolatorio ed è mancata sotto i nostri occhi.

    Noi non sapremo mai se davvero avesse i polipi, se si potesse salvare portandola da un altro veterinario più solerte e scrupoloso. So solo che questa incertezza mi opprime e la mia amata gatta mi manca da morire.

    Per questo ti ringrazio Irene, la tua esperienza è stata preziosa e mi ha aiutato a capire molte cose.

     

     

    Tornando al tuo caso, hai deciso cosa fare col tuo gatto per l’otite? Hai ottenuto qualche parere da un veterinario esperto in materia?

    #19691

    Irene
    Partecipante

    Venerdì vado per un terzo parere. Speriamo bene.

    #19702

    jjj
    Partecipante

    Speriamo bene, aggiornaci appena hai novità.

    Nel frattempo in questi giorni e settimane stai continuando con la terapia antibiotica/farmacologica?

Stai vedendo 12 articoli - dal 1 a 12 (di 12 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.