Problema dermatologico incomprensibile

Forum La salute del Cane Problema dermatologico incomprensibile

Questo argomento contiene 4 risposte, ha 4 partecipanti, ed è stato aggiornato da alevet alevet 1 anno, 10 mesi fa.

Stai vedendo 5 articoli - dal 1 a 5 (di 5 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #670

    Muficio
    Partecipante

    Buongiorno,
    sono una nuova iscritta; solitamente mi limito a leggere, ma in questo momento avrei bisogno di un consiglio: chiedo gentilmente se qualche veterinario mi può dare una dritta, perché non so più che pesci prendere.

    Ho un pastore svizzero bianco di tre anni; da quando aveva un anno e 10 mesi ogni tanto presenta un fenomeno dermatologico che nessuno dei 2 veterinari e 4 (quattro!!) dermatologi che ho consultato è riuscito a spiegare:
    si formano delle crosticine lungo la spina dorsale, con una certa produzione sebacea che ha un odore particolare; il pelo in quei punti si “ossida”, diventando rossiccio e, come se “marcisse”, cade, diventando rado. Scusate la descrizione terra terra, ma non conosco i termini specifici.

    Il cane NON si gratta, NON si lecca, NON accusa fastidio. Insomma, lui non se ne accorge nemmeno. Il tutto, in un paio di settimane, si espande dal centro della schiena fino alla coda, SOLO lungo la spina dorsale. Poi, piano piano, regredisce e scompare. Durata di tutto il processo: 1 o 2 mesi. Poi il pelo ricresce bianco e normale.
    Per adesso è accaduto 3 volte: a dicembre 2017, giugno 2018 e novembre 2018.

    In seguito a visite dermatologiche, con vetrini ed analisi, che hanno ESCLUSO leishmaniosi, allergie, parassiti ed adenite sebacea, è uscito fuori un istologico ambiguo, che riporto pari pari:

    Anamnesi
    Alopecia, manicotti follicolari e scaglie sul dorso.

    Descrizione macroscopica
    N. 2 punch da 8 mm

    Descrizione microscopica
    Frammenti di cute con annessi, caratterizzati da epidermide esterna nucleata lievemente iperplastica con ipercheratosi lamellare. Il derma è sede di diffusi fenomeni fibroplasici reattivi, confinati alle porzioni superficiali e medie del derma, sede di infiltrato flogistico misto, rappresentato da addensamenti nodulari di linfociti e plasmacellule, e da quota minore di neutrofili ed eosinofili. Unità pilifere iperplastiche e lievemente dismorfiche con ghiandole sebacee in sede e non interessate dal processo flogistico. Annessi ghiandolari apocrini ectasici e attorniati da flogosi plasmacellulare. Assenza di dermatofiti o parassiti nelle sezioni esaminate.

    Diagnosi
    Dermatite cronica perivascolare aspecifica con marcata fibroplasia.

    Il quadro istopatologico è suggestivo di un probabile esito riparativo di lesione dermica la cui causa non definibile sulla base della sola valutazione istologica.
    La presenza di un numero significativo di eosinofili potrebbe suggerire una patologia da ipersensibilità

     

    Commento del veterinario: “non si capisce che roba sia”.
    La analisi del sangue, feci e urine sono perfette.

    Come terapie mi sono state proposte:
    La prima volta lavaggi con theraidra shampo ed applicazione cutanea di theralipid spray;
    La seconda volta lavaggio con clorexiderm shampo e applicazione di veterabol spray;
    La terza volta applicazione di clorexidina (soluzione) e gentalin beta;

    a me sembra che, al fine della risoluzione della faccenda, non cambi granché. Ho solo notato che tutto passa prima se lavo spesso la zona, rimuovendo le croste, e idrato cute e pelo.

    Quello che vorrei capire è perché diamine succede tutto questo ed, eventualmente, come prevenirlo. È vero che al cane sembra non cambiare nulla, che sta bene, etc, ma se gli succede tutto questo macello a livello cutaneo qualche problema ci sarà (oltre al fatto che tutto il pelo rosso e spennacchiato non è molto carino da vedere).

    Perciò vi chiedo: qualcuno ha mai avuto esperienze analoghe? Che altro posso fare per capire cos’ha il mio cane?

    Grazie infinite a chi ha avuto la pazienza di leggere tutto e proverà a darci una mano fornendoci qualche idea 🙂

     

    #697
    SteffyBond
    SteffyBond
    Partecipante

    Ciao, non so aiutarti per il tuo problema, anche se ho letto attentamente il tuo post. Una cosa però mi sento di consigliarti: di fronte ad un veterinario che ‘ non capisce che roba sia”, io , proprietaria di un animale domestico, corro subito da un altro per tentare una diagnosi più  chiara. In bocca al lupo e aggiornami.

    #702

    Muficio
    Partecipante

    Grazie per la risposta; di veterinari, come avevo scritto nel post, ne ho già consultati 6, di cui 4 specializzati in dermatologia e molto competenti: nessuno ha capito “che roba sia”, ma tutti l’hanno stimata “non grave”. Sono io che vorrei capirci qualcosa. Mi ritengo una proprietaria attenta e scrupolosa, ho tante bestiole per le quali non mi faccio scrupolo di cercare i migliori specialisti ogni qualvolta sia necessario. Non sono il tipo di persona che va a cercare le risposte su internet per bypassare gli esperti del settore, anzi,  mi sono trovata a scrivere qui proprio in cerca di spunti da poi sottoporre al veterinario: ho pensato che magari qualche vet o qualche proprietario poteva aver avuto un’esperienza simile.
    Più di questo non so che fare: non credo che un quinto dermatologo mi darebbe risposte diverse, e comunque anche per consultarne un altro dovrei aspettare che l’episodio si ripeta. Nel frattempo mi sembrava sensato raccogliere eventuali esperienze analoghe e suggerimenti su esami da fare/patologie a cui pensare. Ovvio che qualunque suggerimento mi arrivi verrà poi discusso con i medici che seguono il mio cane 🙂

    #714
    didi45
    didi45
    Moderatore

    Capisco la tua preoccupazione, hai fatto bene a cercare anche sul forum ma dubito che possa arrivarti una risposta concreta là dove 6 veterinari non hanno saputo farti una diagnosi.

    Quello che io pretenderei dal veterinario é la traduzione in modo semplice dell’esito dell’esame.Si parla di lesione dermica la cui causa non é definibile col solo istologico.

    Esami proposti per definire?

    #736
    alevet
    alevet
    Moderatore

    In veterinaria come in umana esistono delle malattie cosiddette”rare”cuie la cui casistica e scarsa o assente. Se 4 dermatiloginon hanno saputo dare una diagnosi direi che ricadiamo in questo caso. L istologico e giauna diagnostica avanzata, non cec molto che si oosapfare in più. Fortunatamente mi sembra che non abbia un grave disagio, direi che hai fatto tutto il possibile.Al posto tuo riprenderei le indagini a fronte di eventuale peggioramento

Stai vedendo 5 articoli - dal 1 a 5 (di 5 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.