Problema alla bocca di un gatto randagio

Forum La salute del gatto Problema alla bocca di un gatto randagio

Questo argomento contiene 8 risposte, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Gianmario Tusa 1 mese, 1 settimana fa.

Stai vedendo 9 articoli - dal 1 a 9 (di 9 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #18713

    Gianmario Tusa
    Partecipante

    Buonasera,
    ho un problema con un gatto randagio che nutro regolarmente. Circa tre settimane fa, dopo due giorni di assenza, è ritornato mostrando un’atteggiamento strano e pauroso (ma solo inizialmente, per mezza giornata), come se gli fosse accaduto qualche incidente o lite con altri gatti/cani randagi. Fino all’altro ieri aveva ipersalivazione (scialorrea), la parte destra della bocca un pò abbassata e difficoltà a mangiare. Non presenta rigonfiamento o pus e si comporta normalmente, come prima del probabile incidente. Inizialmente non poteva addentare croccantini e pezzi di formaggio, tant’è che gli preparo ancora bocconcini di manzo sminuzzati e ammorbiditi con acqua. Dieci giorni fa circa ha ricominciato a mangiare i croccantini e i pezzi di formaggio sgranocchiandoli con i denti. Tuttavia ieri è peggiorato, ho notato che perdeva sangue dalla parte sinistra della mandibola inferiore e ha potuto mangiare solo bocconcini liquidi. Oggi l’ho rivisto più in salute e non perdeva più sangue ma il sotto della mandibola è sempre rosso (con il sangue dentro penso) e un pò scavato, e ha ricominciato a sgranocchiare i croccantini e il formaggio. Volevo chiedervi di che tipo di problema si possa trattare e se posso usare antibiotici come lo stomorgyl o la enrofloxacin (un mio amico li ha) per curarlo. Allego foto scattate oggi perchè si possa capire meglio. Vi ringrazio per la cortese attenzione e spero possiate aiutarmi.

     

    #18716

    titti22
    Partecipante

    Penso sia un infezione causata da morso  di altro gatto o da qualche dente. pero potrebbe anche essere altro riesci a vedere lìinterno della bocca , i denti ???? è inero o castrato ???? sarebbe meglio lo vedesse il veterinario, maa se non si puo io darei antibiotico. lo stomorgil è molto difficile da far assumere molto amaro,  preferirei  l’altro.    visto il periodo passato da quando   è stato via  penserei di piu ai denti o altro.   e sentirei il vet xche se si crea il tragitto fistoloso occorre un antibiotico mirato.  mi raccomando dosi in base al peso e non superare.   io invierei  il tutto x mail i watsap al vet.

    #18718

    Gianmario Tusa
    Partecipante

    I denti sembrano essere a posto a prima vista, quando riesce a mangiare i croccantini li sgranocchia e fa rumore, ma ovviamente non posso avere la certezza per quel che riesco a vedere. È una gatta randagia, non sterilizzata di circa cinque anni. Poichè non posso economicamente permettermi di portarla dal veterinario, ho fatto ieri una richiesta al comune/vigili urbani essendo randagio per portarla dal veterinario e il modulo è già protocollato. Ovviamente deve esserci un’iter di procedure tra gli enti e i vigili, quindi si deve aspettare e sperare. Le dosi al kg le ho lette su internet su più siti, e starò molto attento con la quantità considerando  il peso totale. Devo solo escogitare il metodo affinchè non se ne accorga. O in più pezzettini piccolissimi o polverizzata, vedremo.

    #18719

    Gianmario Tusa
    Partecipante

    Ora che ho guardato un pò meglio la bocca, un canino inferiore è più basso rispetto all’altro.

    #18721

    titti22
    Partecipante

    x

    somministrare   tagli la pasticca in pezzetti£    Ma il farmaco che hai   elencato   non è grande      penso sia sufficente  in poi lavati le mani x non trasportare il gusto . nascondi in pezze pezzi  ttini di quei bastoncini  gustosi un pezzetto di bastoncino vuoto e uno con pasticca . io mi trovo molto bene con il grasso del proschiutto crudo che aderisce bene  o pancetta  lardo piccola pallina  importate       come dissi di non toccare il rivestimento con          dita che hanno toccato pasticca,    e dare quando il gatto è affamato.    con òo stomorgil è un po piu difficile  xchè  amaeissimo.  si puo prendere un sottilissimo srato di tovagliolo di carta o carta cucina  ne basta un pezzettino avvolgere il pezzo di pasticca   poi  metterla nei prodotti sopra citati . ti sconsiglio di mescolare al cibo,  e se si puo fare a meno di sciogliere e mettere in siringa si stressa di meno il gatto.

    sono lieta che il tuo comune provveda  io qua me lo posso sognare .

    chiedi anche x la sterilizzazione-  Non avevo fatto caso , sai che è molto raro  un maschio tricolore     sono  sempre  fammine.

    #18724

    Gianmario Tusa
    Partecipante

    Beh che il comune provveda è tutto da vedere, perchè qui ha una storia tutt’altro che efficiente. Mi hanno detto addirittura se il gatto è ancora in piedi o no, in quanto io ho compilato il modulo per le segnalazioni di animali randagi feriti/ sterilizzazioni ma per casi più gravi c’è un’altro modulo. Quindi aspettiamo che il gatto cada a terra ansimante e morente per intervenire? A quel punto che ce lo portiamo a fare dal veterinario? Roba da matti. Comunque vediamo con fiducia come si evolverà la situazione. Molte grazie per i preziosi consigli, in quanto non ho molta esperienza con gli animali. Per esempio alla carta da forno per coprire l’amaro o al grasso della pancetta non ci avevo pensato. 🙂

    #18726

    Gianmario Tusa
    Partecipante

    Oggi, nella stessa zona in cui aveva il sangue nei giorni passati, ha perso tutto il pelo. Ora riesco a distinguere chiaramente sulla pelle chiara e nuda un punto rosso vivo, spero per il morso di un’altro gatto.

    #18727

    titti22
    Partecipante

    scusa gli errori ,ma la tastiera e in aggiunta il mio gatto aiutante mi stanno facendo arrabbiare e io non ho riletto prima di inviare   come carta cucina non intendevo la carta forno ma lo scottex o simili un semplice strato.

    se c’è solo  un puntino ed è spurgato tutto  puoi forse evitaRE ANTIBIOTICO.  tienilo bagnato e umido  che il buco non cicatrizzi con  dentro del pus.  rileggendo il post un po dici gatta e un po gatto. come fai o come hai fatto fin’ora  con i micetti ????

    #18731

    Gianmario Tusa
    Partecipante

    Scusa a volte la fretta di scrivere porta a questi errori, è senz’altro una gatta. Ah ok avevo capito male, un sottile strato di scottex o tovaglioli ok. Ora sembra abbastanza pulita la zona, il fatto è che non si fa toccare. Comunque continua ad avere ipersalivazione, non vorrei che l’infezione batterica avanzasse peggiorando la situazione.

Stai vedendo 9 articoli - dal 1 a 9 (di 9 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.