Micio anziano fiv positivo con insuff renale

... Forum La salute del gatto Micio anziano fiv positivo con insuff renale

Questo argomento contiene 4 risposte, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da danimici danimici 1 mese, 4 settimane fa.

Stai vedendo 5 articoli - dal 1 a 5 (di 5 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #1786
    danimici
    danimici
    Partecipante

    sono molto triste ! Anzi sono disperata ! Nera il micio fiv positivo con insuff renale che si faceva fare tutto adesso è diventato insofferente. Miagola di continuo con un verso che sembra arrabbiato ! Lo so che vuole tornare nel suo territorio ma è peggiorato tantissimo ! Ha gli occhi tutti macchiati di marrone ed ogni tanto specie quando ha vomito gli occhi cambiano colore diventano azzurrini segno che ci sono problemi circolatori e minor afflusso di sangue al cervello. Inoltre non mangia nulla di Renal ma proprio niente ! Gli compro il petto di pollo della Almo Natura e leggendo qui vorrei provare la marca Solo. Faccio circa 400 ml. di fisiologica quasi tutti i giorni sottocute ma la elimina tutta con una valanga di pipì. E’ intollerante ai ricoveri diventa matto chiuso in gabbia ! Si fa venire le crisi epilettiche ! Oggi l’ho portato a nuova visita Vet anche per ripetere l’esame urine per la cistite già curata un mesetto fa circa con Synulox sottocute. Le urine sono molto migliorate anche se la Vet mi fa continuare l’antibiotico per altri 5 giorni. Il problema è che devo riportarlo in colonia perchè miagola fortissimo giorno e notte in casa. Ma il micio barcolla spesso cade là non mangia e in quella zona vivono molti tassi e volpi e poiane ed ho una paura folle di non ritrovarlo più da nessuna parte ! Stamattina l ho portato in colonia e mi sembrava più rilassato annusava i suoi territori ed era molto migliorato nell’umore. Alle 13 l ho riportato a casa e dopo un piccolo sonno ha iniziato a miagolare forte ! Solo quando entro nella stanza si calma vuole sempre stare in braccio e qui si addormenta in un secondo stremato. Amo troppo questo gatto per regalarlo a qualche animale selvatico che se lo trascina in qualche tana magari ancora vivo. Avete consigli da darmi ? Ve ne sarei grata perchè sono veramente in ansia. Grazie !

    #1868

    titti22
    Partecipante

    Ciao  Danimici  rispondo così riporto in alto il post. non  sono  di grande aiuto, dico solo che  io non riportei il micio in colonia.   oltre agli animali selvatici      aggiungi    il rischio  che il micio peggiori  ,si nasconda    e  non lo trovi più.

     

     

     

     

     

     

    #1870
    danimici
    danimici
    Partecipante

    Ciao Titti !!! che piacere leggerti di nuovo !!! Grazie per avere riportato su il post non volevo essere invadente con altri utenti per problemi ben più gravi. Dopo qualche notte passata insonne per pensare a come aiutare il micio ho cercato un compromesso. Intanto faccio meno flebo non più 400 ml. di fisiologica sottocute ma 250 ml con qualche farmaco dentro. Questo perchè con troppa fisiologica il micio era più nervoso. Questo perchè sembrava che tutta la flebo che facesse la eliminasse completamente tanto che le traverse erano sempre sempre zuppe di urina. Quindi lui ti chiamava in continuazione per essere cambiato e spesso ritornava la cistite. Invece sempre su aiuto Vet ora faccio 250 ml. di fisiologica al giorno ma dentro metto il Dobetin !000 una fiala più 0.50 ml. di ranidil per la nausea. Il micio urina ancora bene ma è meno nervoso . La cistite è passata e con le vitamine ed il protettore gastrico ora mangia di nuovo !!!!!!! Sono felice ! Poi per il discorso libertà faccio così : il mattino quando non lavoro lo porto in colonia che si trova comunque nel mio terreno lui è libero ha ricominciato a camminare meglio perchè fino a qualche mese fa barcollava troppo. Si fa i suoi giretti per ricontrollare i suoi territori, si è fatto riconoscere dagli altri componenti e si rotola al sole ed è un piacere vederlo di nuovo felice qui a casa sua da anni. Poi alle 13 lo riporto a casa dove gli preparo la pappa buona lui mangia e si riposa quasi tutto il pomeriggio a parte qualche smiagolata. La notte è talmente stanco delle camminate che si fa al mattino che dorme. Quando miagola vado subito da lui e lo coccolo e gli parlo sotto voce poi si addormenta e lo rimetto nella sua cuccia. mi sembra di avere un bambino. Non lo lascio mai solo in colonia non lo perdo mai di vista, lo seguo che ogni tanto quando si gira miagola come dire “ora basta perchè mi pedini sempre ?”. Ma almeno controllo che non vada a nascondersi da qualche parte per restare da solo. Per ora sono più sollevata poi si vedrà.

    #1893

    titti22
    Partecipante

    Sono lieta che stia meglio        e      tu   come sempre hai trovato la soluzione, gatto fortunato  mi sembra di vedervi       ciao        un abbraccio a te   e una carezza al micio viaggiatore.

    #1898
    danimici
    danimici
    Partecipante

    Ciao purtroppo dopo quasi un mese dall’ultima crisi epilettica il micio ieri in colonia si è sdraiato al sole e dopo una mezz’oretta ha iniziato ad avere una brutta crisi epilettica miagolando forte e da arrabbiato come miagolava quando era in casa. Inoltre si è avvolto in una rete messa a terra che per liberarlo ho dovuto aspettare la fine della crisi epilettica perchè si rotolava di quà e di là con contrazioni alla zampa destra in continuazione ed emanava un fortissimo odore del pelo di urea sicuramente alta nei valori. Non so se in questi momenti il micio riesca a respirare ma l ho visto con gli occhi scuri come se il sangue non arrivasse più al cervello. Poi l ho liberato e l ho portato sopra ad un asciugamano accarezzandogli lentamente la schiena per farlo calmare. Dopo come ogni crisi epilettica mangia tantissimo e non ho mai capito perchè dopo le crisi epilettiche il micio vada a mangiare l impossibile. Il fatto è che mangia anche quello che non è commestibile quindi devo stare attenta che non si metta in bocca sassi o altro. Poi quando smette di mangiare molto scoordinato resta molto intontito, gli sono stata sempre vicino evito solo di avvicinare la mano alla sua bocca durante le crisi perchè la prima volta che ha avuto una crisi epilettica si è rigirato e mi ha morso così forte che me lo ricordo bene ancora adesso. Ma stava soffocando perchè stava mangiando una traversa e cercavo di levargliela dalla bocca. Oggi sta meglio ma quando sta in braccio ha scatti alla testa ed al corpo. Credo che sia molto intossicato dall’urea. Stanotte lavoro domattina sono a casa e porto il micio in colonia così si prende un pò di sole. E vedremo come va. Ho pensato che nei dieci giorni circa precedenti questa crisi il gatto avesse dei sintomi pre-crisi e che quei miagolii che faceva da arrabbiato mentre guardava il muro fosse il preludio di una crisi epilettica che poi è stata. Il micio è dolcissimo è speciale è sempre stato un gatto calmissimo molto molto buono e bello con un mantello dal pelo lungo lucente e di stazza più lunga con le zampe più alte degli altri componenti che sono più piccoli anche se adulti. E’ un gatto che in colonia si è saputo adattare bene nonostante vivessero già da anni quattro maschi ed una femmina, lui era quello che difendeva tutti dagli animali estranei e spesso il suo compito era quello della guardia al territorio ed alla pappa, mentre gli altri dormivano. Poi un altro micio controllava la pappa ed il territorio mentre lui dormiva. un altro invece non ha mai controllato nulla sonnecchiando sempre nei prati o dentro al bosco. Lo stesso la mamma non la vedevi se non a mangiare la pappa. Mentre il quarto gatto ha da sempre il controllo del territorio dall’alto della collina a circa 100 metri dalla pappa e dagli altri gatti. Una gerarchia ed un controllo territoriale perfetto in punti strategici. Ho smesso di fare la vitamina B perchè credo venga eliminata dal rene quindi non vorrei fosse stato questo il motivo della crisi epilettica, mantengo il ranidil ancora per un giorno o due poi vedrò come va.

Stai vedendo 5 articoli - dal 1 a 5 (di 5 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.