Lo straziante dolore per la perdit della mia dolc gattina e la voglia di un altr

... Forum La salute del gatto Lo straziante dolore per la perdit della mia dolc gattina e la voglia di un altr

Questo argomento contiene 14 risposte, ha 7 partecipanti, ed è stato aggiornato da  anna 2 mesi fa.

Stai vedendo 15 articoli - dal 1 a 15 (di 15 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #1834

    anna
    Partecipante

    La perdita della mia bellissima, dolcissima, umana direi, gattina di 18 anni, (morta causa un maledettissimo tumore che secondo il vet l ha cannibalizzata e uccisa in 3 o 4 mesi in tutto) mi sta straziando….mi sta logorando, inutile dire e chi ci è passato lo sa, che ha lasciato un vuoto incolmabile….la casa sembra diversa, quasi nn la riconosco più…quasi fa eco per quanto è rimasta vuota senza lei.

    Questo dolore disperato mi sta portando a prendere la decisione di riprendere un cucciolo di gattina simile a lei….nn simile spiccicato.

    Come forse a voler far resuscitare la mia , come a volerla vedere ancora per casa a fare tutte le sue cose…a svegliarmi con la sua dolce manina  alle 3 di notte perchè c ha fame a farmi l incontro quando torno da lavoro, a giocare sul letto quando la mattina lo riordino….a farla ancora rivivere quasi nel corpo di un altra micia, simile a lei, a cui ovvio darei lo stesso nome .

    Vorrei capire se è giusto o sbagliato farlo e quanti in passato lo hanno fatto con quali risultati .

    grazie

    #1836
    SteffyBond
    SteffyBond
    Partecipante

    Ciao, Anna, come tanti qui dentro, anche io sono passata, per più di un volta, attraverso questo dolore feroce. Ti capisco molto bene.

    Trovo difficile comprendere come si possa pensare di riprendere un nuovo micio sapendo la sofferenza che accompagnerà la sua dipartita un domani: io ho chiesto di farmi internare qualora decidessi di riprendere un altro gatto dopo che non ci saranno più i miei  rimasti. A meno che il micio nuovo non abbia sul dorso un vano  batterie AA.

    Tuttavia resta la libertà individuale di comportarsi come si crede, riprendendosi un altro gatto pur sapendo che replicheremo la atroce sofferenza per la sua perdita. Fate voi. Liberamente.

    Sappi, però, che ogni gatto e’ unico, e nessuno potrà sostituire quello precedente.

    La tua gatta vive eterna nel tuo cuore. E non solo li’, ti accorgerai.

     

    #1837

    anna
    Partecipante

    Steffy :La tua gatta vive eterna nel tuo cuore. E non solo li’, ti accorgerai.

    Per favore nn fare l enigmatica, in questo momento nn mi fa bene….mi spieghi  please di cosa mi devo accorgere, è importante.

    Mi hai scritto che hai fatto questa maledetta esperienza prima di me….perciò immagino che parli con cognizione di causa…..di cosa mi devo accorgere, please?

    #1838

    anna
    Partecipante

    Per il resto, Steffy prenderei un gatto già esistente, un gatto  da qlk associazione-gattile-cucciolata in cerca di adozioni….perciò nn credo che anche se nn fossi io a prenderlo se nel suo dna è predisposto per un tumore o malattia terminale lui nn morirebbe cmq .

    E cmq dopo 18 anni di convivenza fitta fitta con la mia adorata gattina , la mia casa si è svuotata completamente ….è diventata triste ,silenziosa , morta. Un altro micio forse andrebbe a sanare l equilibrio che adesso manca, perchè dopo la sua morte tutto si è bloccato, tutto è fermo, come se la stessimo aspettando ancora per riprendere la nostra quiotidianità serena e felice .

    Te hai avuto la mia stessa esperienza ma dimentichi che hai altri gatti che cmq colmano la mancanza del deceduto….io ne avevo 1 sola per lunghi 18 anni…..credimi è una situazione diversa la mia con la tua. Tu ne hai altri  da sentire miagolare, da nutrire, con cui giocare …..io solo un assordante silenzio attorno a me .Solo quello, silenzio, solitudine e disperazione .

     

    #1842

    alessandrap
    Partecipante

    Ciao a tutti, mi sono appena iscritta anche se è da molto tempo che vi seguo, ancora nel vecchio forum, e moltissimi post mi hanno aiutata prima nel cercare qualche informazione in più per la malattia della mia micia (insufficienza renale con annesso tumore ai reni) poi per confrontare il dolore per la sua perdita con altri post cercando di trovare quello che purtroppo non si troverà mai: la rassegnazione. Avevo 2 micie… 5 anni fa un tumore si è portato via la mia Peperina, a novembre dello scorso anno un tumore ai reni ha portato sul ponte dell’arcobaleno la mia Lulù. Un dolore immenso, di quelli che non credi nemmeno possa esistere…. 16 anni vissuti insieme… l’unica consolazione… aver fatto tutto e di più compresa l’ultimo, difficilissimo gesto d’amore, quando le sue condizioni di vita non erano più accettabili.

    Dopo circa 1 mese ho preso una gattina, tramite associazioni animaliste, di 7 mesi, sapendo perfettamente che non avrebbe mai sostituito le precedenti.  Se posso darti un consiglio Anna … non prenderla finchè non avrai la consapevolezza che non sostituirà la tua micia precedente, altrimenti potresti rimanerne delusa. Ma vedrai che anche la nuova saprà farsi amare, per ciò che è 🙂

    Alla mia nuova non ho dato lo stesso nome, proprio perché sapevo che non avrebbe mai sostituito le precedenti. Ad oggi sono contenta della mia scelta, perché, nella sua unicità, sa farsi amare

    #1843

    anna
    Partecipante

    Grazie alessandra, dopo quanto hai superato lo strazio della perdita…? io sarà perchè successo da 2 giorni ancora, ma il dolore fortissimo per la perdita mi travolge completamente…..nella mia vita, nella mia quotidianità tutto si è fermato e nn riesce neppure a ripartire….nulla è come prima….se un giorno vorrei prendere una nuova micia identica a lei pensando che mi tenga tantomeno impegnata, l altro vacillo perchè io ero ormai abituata da anni a convivere con una gatta anziana con altri ritmi ….una peste di pochi mesi vivce e giocherellona non so se realmente sono pronta….se visto da una prospettiva penso che saperla uguale a lei mi ridia vita  me stessa, da un altra prospettiva nn so come mai potrei ritrovare la mia amata micia anziana, oramai, in una piccolina…..sono brutti momenti che forse come dici te, devo prima prendere consapevolezza che la mia gattina è andata via per sempre e poi accoglierne una nuova ….per una nuova vita insieme .

     

    #1844

    alessandrap
    Partecipante

    I primi 10 giorni sono stati terribili, alternavo il dolore per la perdita ai sensi di colpa su “avrei potuto fare di più” “se me ne fossi accorta prima…” ” se….”. Dolore in senso di vuoto, perché, diciamocelo tranquillamente, diventano componenti della famiglia a tutti gli effetti, e non importa se qualcuno magari non capisce e ti dice “… era solamente un gatto/cane…”. Dovrai riadattare le tue giornate senza lei… che ti viene incontro quando apri la porta, che ti salta sul letto la sera, che la mattina ti accompagna in bagno…. presenza costante 🙂

    Poi un giorno mi è scattata la voglia di avere una nuova micia nella mia vita, e con il tramite della mia veterinaria, che mi conosce da 20 anni, ho chiesto una micia di almeno 6 mesi, per la possibilità di sapere già se fosse positiva fiv/felv, con un carattere tranquillo. Ed è arrivata Ginger… amore a prima vista.

    Capirai da sola quando sarai pronta ad accettare una nuova micia che ti accompagni nella vita, io non me ne sono affatto pentita e non mi priverò dell’amore che sanno darti per la paura che, un domani, soffrirò per la loro perdita… tra il prima ed il dopo c’è il “durante” 🙂

    Un abbraccio forte perché so che è dura

    #1845

    marcel
    Amministratore del forum

    Ciao, il dolore in realtà non passa mai, però ti consiglio di adottare al più presto un altro gatto o anche due, per la gioia che ti portera(nno) . Hai accudito una gatta per 18 anni, direi che il know how non ti manca 🙂

    #1848
    SteffyBond
    SteffyBond
    Partecipante

    Ciao, Anna, temo di  essermi spiegata male: non ho detto che il nuovo gatto non si ammalera’ ( ma speriamo di no!!!)  ma che, anzi, ammalandosi, ti riporterà a soffrire in modo indicibile : sei pronta a questo dolore atroce?

    Che il gesto di adottare un gatto sia bellissimo e generoso, mi pare ridondante, se non banale, sottolinearlo. Ma qui stiamo parlando della tua salute, non quella dei gatti.

    Ci dici, però, che il motivo della tua adozione sia ritrovare la tua micia in un gatto che non può esserlo e se davvero questo è il motivo, la delusione sarebbe totale. Ogni gatto e ‘ unico e non può sostituire quello che ci ha lasciati.

    Nessun enigma: i gatti che abbiamo amato e con i quali abbiamo condiviso una parte della nostra vita, non ci lasciano mai completamente ma ci danno segnali che potrai scoprire solo col tempo.

    Fatti coraggio, e’ durissima, lo so, dobbiamo trovare la forza di andare avanti. Io, benché abbia altri 4 gatti, soffro terribilmente la perdita di Certosina avvenuta lo scorso febbraio. Manca lei. Lei era lei. Coraggio.

    #1852

    anna
    Partecipante

    Steffy che segnali ti ha mandato certosina.

    Vorrei capire che segnali mandano

    #1855
    lillina
    lillina
    Moderatore

    prendi un altra gatta e amala  , lei ne sarebbe felice

    il sollievo al tuo dolore non verrà da nome identico o da fattezze identiche

    ma dal tempo

    verrà un tempo in cui la ricorderai con tenerezza anche se la piangerai sempre

    pensala giovane sana e felice e amata e cerca di dare amore ad un’ altra creatura

    che ti aspetta ,sai ,ti aspetta

    per ricevere cure e amore

    sfogati qui

    ti capiamo

    non parlarne in giro ,nessuno o pochi ,se non hanno animali capiscono quanto tu stia male ,perchè è un vero lutto

     

     

    #1859

    anna
    Partecipante

    grazie Lillina

    #1861
    Andromacha
    Andromacha
    Moderatore

    Anche io concordo con Lillina. Noi abbiamo attualmente due gatti, Luna di 12 anni e Galileo di 10. Mi spaventa e mi rincuora dire e affermare le loro età. Da piccola ho sempre avuto gatti (all’epoca vivevo in campagna) e purtroppo non sono mai durati oltre i 5-6 anni massimo. Chi è morto perchè FIV+ quando quella era una condanna a morte, chi sotto le macchine e chi, mio dolce Rudy ti penso sempre anche ora a 23 anni dalla tua morte, ammazzato con un forcone dai vicini di casa. Ci siamo trasferiti a Torino e i miei non hanno mai preso animali in casa (salvo la collezione di tartarughe di pietra di mamma). I miei zii invece avevano sempre gatti in appartamento, gatti ai quali mi sono affezionata come se fossero miei cugini. Il giorno che mia zia ha lasciato Martina correre verso il ponte, più di un anno fa, ho pianto dalla disperazione.. abbiamo pianto al telefono… mi ha scritto su whatsapp che voleva che me la ricordassi con i suoi occhioni verdi… prendo il telefono la chiamo e iniziamo a piangere. Non avevo idea. Sapevo che non era stata bene, ma non fino a quel punto. Ecco, io so nel profondo del mio cuore che anche la mia Luna e il mio Gali prima o poi mi lasceranno… non ci devo pensare perchè l’idea mi strazia, ma purtroppo succederà. Io e mio marito ogni tanto gli diciamo “prometteteci che almeno a 20 arrivate e anche a più”. Per ora non vediamo segni di invecchiamento… sembrano due cuccioli o quasi e questo ci incoraggia.

    Fatta questa premessa, ti dico che loro sono la cosa più bella e migliore che ci sia capitata finora. Ad oggi non siamo riusciti ad avere bimbi umani e loro due sono i nostri cuccioli. Sono animali, certo, ma gli vogliamo davvero davvero tanto bene e non ci immaginiamo stare senza loro. Detto questo, quel giorno purtroppo arriverà e li dovremo salutare. Non ho idea e non voglio pensare al dolore e allo strazio che proveremo. Ma già so, nel mio cuore, che avremo altri gatti o magari un cagnolino. L’amore si moltiplica e non muore. Fermo restando che Luna e Gali sono fissi nel mio cuore e li amo con tutta me stessa. Ma non negherei amore ad altre creature. Ti dico però che non li cercherei/cercherò in nessun altro gatto futuro potenziale… non darei lo stesso nome e non cercherei una replica. Ognuno di loro è a sè ed è unico. Imparerai, se vorrai amare un altro gatto, un nuovo amore, diverso dal precedente. Il nuovo gatto non sarà mai “lui” ma sarà invece un nuovo “lui”, qualcuno che ti darà amore, ti farà battere il cuore e con il quale avrai un nuovo tipo di rapporto. Miagolerà diversamente, si comporterà diversamente e lo amerai per questo. Non cercare chi hai amato tanto in un altro essere. Te lo dico col cuore. Apriti ad altro, perchè se vorrai un altro gatto sarà necessariamente “altro”. Dopo aver amato Rudy con tutta me stessa (anche se ero piccola) non pensavo avrei mai potuto avere altri gatti e “tradirlo”. Ma oggi, senza Gali e Luna mi mancherebbe l’aria. Ho imparato ad amarli per come sono e li amo, tanto, tantissimo. Non mi immagino oggi una vita senza loro, sebbene nel profondo abbia già accettato che se non schiatto io prima (e spero di no), dovrò nuovamente imparare ad amare un altro essere, diverso da loro, che non sarà loro ma sarà unico in tutto e lo amerò per questo.

    Boh ho filosofeggiato troppo mi sa… ma lo penso veramente e spero ti sia d’aiuto.

    #1872
    danimici
    danimici
    Partecipante

    Ciao ! Qui capiamo tutti il tuo immane dolore che solo con il tempo si calmerà. Ti dico come la penso. Prendi un gatto. Non prendere un gatto uguale o simile a lei perchè guardandola e giocando con lei o con lui non riuscirai ad elaborare il lutto e la nuova piccola non avrebbe una Mamma da amare perchè questa Mamma cercherebbe di amare la sua precedente gattina. Non sarebbe giusto nè bello perchè la nuova micia o il nuovo micio sentono l’intensità di amore e si accorgono delle minori attenzioni che potrebbero ricevere. Ogni gatto è diverso da un altro. Un altra micia o micio ti aspettano non importa il colore la voce il comportamento, sarà un nuovo componente da amare. Comunque ti devo fare i complimenti perchè hai curato la tua micia per 18 anni che per un gatto è una bella età. La vita è questa loro vivono meno di noi ma dobbiamo essere felici di accudirli al meglio che possiamo, senza pensare che un giorno purtroppo dovranno andarsene ma avranno avuto una vita felice. La tua gattina sarebbe contenta di vedere la sua Mamma di nuovo felice. Pensaci.

    #1890

    anna
    Partecipante

    grazie mille a tutti ….grazie del vostro affetto e calore mostratemi….sono passati oramai 8 lunghi e maledetti gg senza quella che chiamavo e definivo simpaticamente con amore ” mia figlia” . Il tempo stranamente si è fermato….la casa vuotissima, e nn so neppure quanto ho pianto e quanti kili ho perso nn mangiando….la mia adorata gattina era speciale, unica e lo so anche io che un altra simile nn può più esserci….lo so anche io che mi illudo cercandola in un altra gattina simile…..amerò tantissimo la prossima micina che arriverà nonostante porterà il nome della mia amata gatta deceduta e le assomiglierà tanto…. grazie mille a tutti per l affetto .

Stai vedendo 15 articoli - dal 1 a 15 (di 15 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.