Gatto di 12/13 anni – Valori alti

Forum La salute del gatto Gatto di 12/13 anni – Valori alti

Questo argomento contiene 80 risposte, ha 4 partecipanti, ed è stato aggiornato da  jjj 2 mesi, 2 settimane fa.

Stai vedendo 6 articoli - dal 76 a 81 (di 81 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #20490

    Shad0walker
    Partecipante

    Oggi ho ricevuto i referti degli esami citologico ed istologico effettuati circa 20gg fa. Li lascio in allegato, qualora voglia darle un’occhiata.

    L’endoscopista ci teneva a precisarmi che questi risultati potrebbero non essere pienamente attendibili, in quanto effettuati su pochi campioni prelevati durante la cistoscopia, da una gatta di appena 3 kg, quindi con una sonda ed un canale di lavoro molto piccoli (pochi millimetri), quindi il tessuto estratto potrebbe non corrispondere pienamente alla situazione interno-vescicale.
    In primo luogo, dall’aspetto riscontrato durante la cistoscopia, entrambi i Dottori non si aspettavano un esito così “buono”, perché l’aspetto della formazione suggeriva loro il peggio (anche per questo nutrono qualche dubbio sull’attendibilità dell’esame e sulla possibilità ci sia tessuto infiltrante)
    Mi ha inoltre consigliato di cominciare con una terapia di 20gg di Feldene (Piroxicam) per vedere l’evolversi della situazione

    esame-citologico-gatto-ferrara-lamu-2022-03-29-page-0001
    esame-istologico-gatto-ferrara-lamu-2022-03-29-page-0001

     

    #20502

    jjj
    Partecipante

    Mannaggia non ci voleva che il risultato non sia attendibile al 100%.

    In caso di diagnosi errata, il rischio è di perdere tempo prezioso. Non so nemmeno quanto sia praticabile la ripetizione dell’esame.

    I vet cosa ti hanno detto? Quante sono le possibilità che la cistoscopia non sia attendibile?

    #20506

    Shad0walker
    Partecipante

    Infine su quei campioni ho richiesto due esami differenti, piuttosto che uno solo (istologico e citologico). I due esami corrispondono, e confermano che si tratti solo di iperplasia, ma dall’aspetto i vet temevano il peggio, quindi hanno questo dubbio. Questo farmaco che devo somministrare viene utilizzato sia per infiammazioni, sia in caso di carcinoma, quindi in realtà può apportare benefici per entrambi le situazioni. Il farmaco è il feldene (Piroxicam). Il vet inizialmente mi ha prescritto 0.3mg/kg al di, per poi rettificare, in un secondo momento, dicendo che il dosaggio deve essere di 0.03mg/kg.

    Online, su qualsiasi prontuario, farmacia online etc, c’è scritto 0.3mg/kg, però lo specialista, il diplomato europeo che ha effettuato la cistoscopia, insiste col dire che il dosaggio è di 0.03mg/kg, che mi sembra davvero un dosaggio troppo basso rispetto a quello riportato nei documenti consultati.

    Il Dr. Buracco, che per giunta è stato il loro professore universitario, mi ha detto che la dose è 0.3mg/kg,anche se mi viene da pensare che forse, tal dosaggio, è indicato in caso di carcinoma, e che quindi, nel mio caso, vogliano usare un dosaggio differente, perché destinato al trattamento dell’infiammazione

    #20509

    jjj
    Partecipante

    Sul dosaggio non saprei darti indicazioni.

    Hai fatto bene a darci queste informazioni così specifiche sulla diagnosi. Speriamo ci possano essere miglioramenti.

    Tienici aggiornati!

    #20514

    Shad0walker
    Partecipante

    Sono appena stato in farmacia, il farmacista insisteva nel dire che 0.03mg/kg è un dosaggio troppo basso, quindi non avrebbe portato alcun beneficio (“se fai una carezza al gatto fa più effetto” parole sue). Mi diceva che il dosaggio è di 0.3mg/kg (come sta scritto online, sul prontuario etc), ma il vet insiste col dire che deve essere di 0.03mg/kg.

    Con dosaggio così basso, a questo punto anche un gastroprotettore credo sia superfluo.

    Comunque ho appena pagato €32,50 (la materia prima veniva qualcosa come 3,5 centesimi) per compresse che temo non faranno effetto, ma il vet è fermo sulle sue convinzioni. Settimana prossima dovrei incontrare lo specialista, e gli chiedo il perché di tal dosaggio. Passati 20gg devo rieffettuare gli esami che, temo, non evidenzieranno miglioramenti

    #20522

    jjj
    Partecipante

    ” il vet insiste col dire che deve essere di 0.03mg/kg” Non è che forse intende 0.03 GRAMMI/kg? Mi spiego, anche se intedesse 0.03 g/kg tale dosaggio NON corrisponde a 0.3mg/kg, ma almeno avrebbe una logica. Io sinceramente non ho mai sentito un dosaggio di 0.03 MILLIGRAMMI/kg che è una grandezza piccola tale da rendere proprio fisicamente difficile sezionare una pastiglia.

    Ho letto i foglietti illustrativi ed effettivamente tutti parlano di 0.3 mg/kg.

    Comunque ripeto non esperienza in merito e magari ha ragione il vet. Io fossi in te mi porterei dietro il foglietto, lo farei vedere al veterinario e ne discuterei. In secondo luogo poi gli chiederei se intendeva 0.03 grammi/kg in quanto è ipotizzabile che intedeva appunto un’unità di misura diversa (cioè grammi anziché milligrammi)

Stai vedendo 6 articoli - dal 76 a 81 (di 81 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.