gatto con crisi convulsive

Forum La salute del gatto gatto con crisi convulsive

Questo argomento contiene 6 risposte, ha 3 partecipanti, ed è stato aggiornato da danimici danimici 1 mese, 2 settimane fa.

Stai vedendo 7 articoli - dal 1 a 7 (di 7 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #686
    danimici
    danimici
    Partecipante

    Ciao! Chiedo una dritta. Nella colonia di mici che vivono da 10 anni nei miei campi ce n’è uno che è fiv positivo ha l’insuff. renale ed è un pò anziano. Non so quanti anni possa avere sicuramente più di 13. Nell’ultimo mese l’ho portato dalla Vet due volte perchè ha avuto (quelle che ho visto) due crisi convulsive a distanza di pochi giorni l’una dall’altra. La prima mentre dormiva, all’improvviso ha iniziato con contrazioni involontarie delle zampe posteriori ed allo stesso tempo masticare il niente miagolando. subito dopo ha iniziato a rotolare giù per la discesa d’erba con schiuma bianca dalla bocca occhi color indaco per poi riprendersi piano piano ma restando un pò imbambolato e girando su se stesso lentamente. La seconda mentre saliva su di una salita d’erba verso me è rotolato fino in fondo alla strada andando a sbattere contro la rete della mia vicina di campi senza avere alcuna schiuma dalla bocca ma con occhi in ipossia cioè azzurrini. La Vet dice che gli ultimi esami renali non erano così brutti da ipotizzare un’intossicazione forte da urea. Ho portato il micio a casa in altra stanza separata dagli altri ed ho scoperto che lui nei campi non mangia più le crocchette che lascio nei vassoi e non capisco il perchè. A casa mangia almeno due scat. umido al giorno e le solite crocche dei campi. Fino ad ora da circa due sett. non ha avuto alcuna crisi. ogni tanto sbanda credo per l’anzianità. Credo. Quindi penso che queste crisi convulsive siano dovute alla ipoglicemia anche se la Vet dice che potrebbero essere crisi cardiache data la presenza di schiuma bianca dalla bocca. E’ possibile che la colonia di fratelli e sorelle non lo facciano mangiare ? se si perchè ? Quando nei campi gli portavo l’umido non lo mangiava se vicino c’era uno degli altri gatti della colonia, allora mi spostavo con il micio e mangiava velocemente la scatoletta di umido guardandosi sempre intorno come per vedere se arrivasse uno dei gatti con i quali lui vive da anni. Lui proviene da altra colonia di altro versante del monte ma va d’accordo con tutti gli altri o comunque si tollerano tutti da 10 anni ormai. Secondo voi c’entra una certa gerarchia all’interno della colonia o no ? Dovrà fare penso un’ecocardio intanto. Grazie per un vostro sempre utilissimo parere.

    #744
    danimici
    danimici
    Partecipante

    Ritorno su questo post perchè ieri sera rientrando a casa ho visto che il micio ha buttato tutto all’aria tra cui la ciotola dell’acqua che ho posizionato vicino alla grande gabbia cuccia bene fissata ed ho pensato che potesse avere avuto una crisi convulsiva. prendo il micio in braccio, la zampina posteriore destra aveva lente contrazioni cioè si alzava verso il corpo e si abbassava e l ho sentita molto più calda rispetto all’altra presumo per il gran lavoro che ha subito durante la crisi. il micio non faceva fusa era disorientato non camminava perchè cadeva  e voleva sempre stare in braccio. questa mattina invece si è ripreso la zampa è normale il micio cammina abbastanza bene anche se spesso sbanda ed ha il corpo un pò spostato verso sinistra. A questo punto l’ipoglicemia non c’entra niente perchè il micio a casa mangia quindi penso possano essere crisi dovute alla malattia renale la cui urea intossica il gatto tanto da creare queste crisi. questa sera ha mangiato ed è tranquillo. Domani lo porto a nuova visita Vet.

    #748
    didi45
    didi45
    Moderatore

    Dani poi fai sapere.

    Non sono in grado di darti suggerimenti perché sono cose che non mi sono mai capitate.

    la mia esperienza si limita a gatti che hanno vissuto solo in casa, vaccinati e sani fuorché l’ultimo che aveva un difetto cardiaco genetico, scoperto alla fine.

    #752
    danimici
    danimici
    Partecipante

    Grazie Didi ieri mattina non ho potuto portare il micio dalla Vet causa lavoro, lo porto questa mattina sul tardi quando è meno freddo e ben coperto. intanto continuo a fare la flebo di fisiologica ora 100 ml. al giorno sottocute. La Vet dice che la quantità è poca ma ho un pò paura a fare più quantità, anche se la flebo sottocute ci mette diverse ore ad essere assorbita dal corpo del micio, ho comunque paura che possa non urinare più ed entrare in edema polmonare. Questo per esperienza su una coniglia che però forse in edema ci sarebbe entrata comunque visto che ero costretta ad eseguire la terapia con un pizzico di lasix per scaricare i liquidi. Ed intanto quando prendo in braccio il micio ci guardiamo a vicenda e gli racconto le favole. Lui mi guarda fisso negli occhi come se capisse che cerco di renderlo il più tranquillo possibile perchè è spaventato. Sa di non stare bene e che un qualche nemico che per fortuna non sa qual’è gli sta impedendo di sentirsi il gatto di sempre. Infatti quando lo faccio camminare per muovere le zampette mi segue e chiede sempre di essere preso in braccio. Se chiudo la porta ed esco per farlo zampettare da solo miagola con il musetto attaccato alla porta allora capisco che desidera essere coccolato e lo accontento. E’ un gatto meraviglioso è bravissimo calmo come è sempre stato anche da giovane e non brontola mai quando gli faccio qualsiasi terapia. Ne ha passate parecchie, prima avvelenato e tirato fuori con la vitamina K poi intervento per rottura parete addominale tre anni fa con tutti gli organi spostati verso destra. Poi ultimamente con vomito e diarrea senz’altro dovuti alla malattia renale e curato per mesi con antibiotici specifici e flebo. Lo amo questo gatto ma so che tutto ha un limite quindi cerco di rendergli il tempo che gli resta il più carino possibile. Aggiorno.

    #770
    didi45
    didi45
    Moderatore

    Vi auguro il miglior bene possibile

    #795
    alevet
    alevet
    Moderatore

    Ciao le crisi per insufficienza renale avvengono in effetti per valori alti. Non mi preoccuperei della troppa flebo, anzi….in ogni caso avendolo sotto controllo ti accorgeresti penso se smettesse di urinare, ma questo avviene solo nelle fasi terminali dell’insufficienza renale, quando ha già smesso di mangiare  e sta molto male. Le crisi possono avere molte cause tra cui le neoplasie, sia intracraniche sia in altri organi tipo il fegato. A 13 o più anni è lecito ipotizzarle. Almeno una visita neurologica la farei, se il problema è intracranico qualcosa si dovrebbe vedere.

    #801
    danimici
    danimici
    Partecipante

    Grazie mille Alevet !!! Non ho proprio pensato che una delle cause delle crisi potesse anche essere una neoplasia del cranio. Però come dici vista l’età ci può stare tutto. Ero sempre concentrata sulla malattia renale e sul fatto che non mangiasse o molto poco nel luogo in cui viveva. Quindi chiedo alla Vet una visita Neurologica che comunque male non fa. Al fegato fino a due mesi fa non presentava nulla che potesse pensare ad una neoplasia. Fatta ecografia risulta però un intestino disbiotico mi sembra di ricordare così avesse detto l’ecografista dovuto probabilmente alla malattia infiammatoria intestinale forse da fiv che gli ha causato un sacco di problemi come diarrea color giallo limone e vomito ed è stato curato tanto con terapia antibiotica. Ora le feci sono normocromiche formate anche se le vedo ogni tre giorni e non prima. Ma si muove pochissimo. Grazie anche per la tua indicazione sulla parte terminale della malattia renale cioè quando il micio rifiuta il cibo perchè mi stavo chiedendo come sarà l’evoluzione della malattia per regolarmi di conseguenza. E’ sempre meglio saperle queste cose così da essere preparati e così da capire meglio le visite Vet che ci saranno. Grazie ancora.

Stai vedendo 7 articoli - dal 1 a 7 (di 7 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.