Gatto anziano : gastrite o altro?

... Forum La salute del gatto Gatto anziano : gastrite o altro?

Questo argomento contiene 3 risposte, ha 3 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Elys 1 settimana, 2 giorni fa.

Stai vedendo 4 articoli - dal 1 a 4 (di 4 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #2039

    Elys
    Partecipante

    Buonasera a tutti !
    Scrivo per avere consigli su come affrontare i malesseri del mio gatto di 16 anni.
    Tutto è iniziato a metà aprile, con diarrea associata a vomito e dolori addominali .
    Lo porto nel giro di due giorni a fare visita ed esami del sangue da cui emergono creatinina e urea un po’ al limite ,ma nei parametri . Il resto tutto ok.
    Come terapia cominciamo fermenti florentero + pappa gastrointestinal (hill’s).
    La situazione migliora,la diarrea ogni tanto sembra migliorare ma poi ritorna ,se non altro sotto forma di feci molli.
    Facciamo eco addominale che rivela lo stomaco un po’ infiammato ma gli altri organi nella norma .
    Cominciamo quindi con un gastroprotettore che in passato aveva già preso con buoni risultati : zantadine . Per qualche settimana la situazione continua ad essere altalenante con i sintomi che vanno e vengono ma non passano mai del tutto.
    Decidiamo di cambiare dieta,passando a gastrointestinal royal e facciamo per 4 giorni punture di antivomito (specifico che ogni passo fatto è stato suggerito dalla veterinaria ).
    Intanto facciamo anche esami urine ma anche questi non sembrano rivelare granché .
    Intanto,dopo le punture, per due settimane il gatto non vomita e non ha diarrea.
    Stasera però, subito dopo che gli do il solito zantadine, vomita. Inoltre oggi è tutto il giorno che mi sembra strano ,miagola molto,non vorrei che si stesse lamentando e mi sembra nervoso.
    Sono preoccupata e non so più dove sbattere la testa.
    Qualcuno sa aiutarmi o darmi consigli ?
    Grazie mille

    #2064

    TTT
    Partecipante

    Ciao Elys anch’io mi trovo nelle tue stesse condizioni e la mia micia di 13 anni è pure stata ricoverata in clinica per ben due volte. L’hanno tenuta in degenza, un sacco di analisi anche molto invasive, ma una diagnosi non me l’hanno data. Tante ipotesi ma nulla di conclamato, vista l’età potrebbe essere questo, quello, quant’altro ??? Io con le diete le ho provate tutte anche con la cucina casalinga (con ricette del nutrizionista) arricchendola con gli appositi integratori specie la taurina che con la cottura aimè si distrugge. Risultati? Mah! Lei era anche intollerante alle pappe industriali per cui per anni ha mangiato Sensitivity control della Royal Canin pollo e riso ma si è stufata e allora è iniziata la ricerca infinita del miglior cibo che fosse però di suo gusto. Guarda il mio post intitolato “Gatta – vomito ricorrente” di qualche giorno fa dove anch’io chiedevo lumi qui nel forum e dove spiego più nel dettaglio la mia esperienza. Io ho preso la decisione di non sottoporla a nuove e continue indagini, cure e tentativi (ho provato anche con l’omeopatia) perché lei si stressa moltissimo quando fa le flebo e proprio per questo motivo chiedevo al forum se qualcuno avesse avuto la stessa esperienza e potesse consigliarmi. Tutto quanto la scienza medica propone l’ho attuato ma le risposte non sono arrivate. Senza nulla togliere alla medicina ogni suggerimento dettato dall’esperienza, dall’osservazione e dall’ascolto può essere molto utile. TTT

    #2065
    alevet
    alevet
    Moderatore

    Buongiorno, non vedo elencata tra gli accertamenti una ecografia addominale. Nel caso non sia ancora stata fatta è sicuramente il prossimo passo, e se anche così non emergesse nulla da valutare l’endoscopia( quest’ultima è più invasiva quindi va soppesata in base al grado disagio del micio)

    #2149

    Elys
    Partecipante

    TTT, ho letto la tua discussione e capisco perfettamente la frustrazione .
    Io non ho ancora capito se mi devo rassegnare a una cronicità di questi disturbi dovuti all’anzianità,se dobbiamo indagare ancora,se diamo per scontato che ci sia sotto qualcosa di grave e stiamo tamponando i sintomi e basta…

    @alevet,l’ecografia è stata fatta quasi subito (ma parliamo di quasi due mesi fa,ormai). C’è scritto “le pliche gastriche sono pronunciate con maggiore evidenziazione dello strato ecografico corrispondente alla sottomucosa.il digiuno presenta lievissima maggiore evidenziazione dello strato ecografico corrispondente alla muscolaris. Alcune anse digiunali presentano un’ulteriore linea iperecogena mucosale.”
    Per tutti gli altri organi si dice che sono nella norma. Per me ovviamente è arabo ma mi è stato detto che non era niente di che.
    Intanto abbiamo interrotto zantadine e il gatto ha vomitato un paio di volte nel giro di una settimana. (prima vomitava tutti i giorni)
    La dottoressa vorrebbe fargli delle iniezione di ranitidina, ma per quanto dovrei fargliele? Non posso immaginare di andare avanti per il resto della sua vita.
    La dieta può influire anche se lui non vomita il cibo?
    Non so più che pesci pigliare .
    Un’endoscopia probabilmente risolverebbe il dilemma ma non è da evitare in un gatto così anziano?

Stai vedendo 4 articoli - dal 1 a 4 (di 4 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.