Gatta con valori aumentati

Forum La salute del gatto Gatta con valori aumentati

Questo argomento contiene 38 risposte, ha 4 partecipanti, ed è stato aggiornato da  jjj 3 giorni, 3 ore fa.

Stai vedendo 15 articoli - dal 16 a 30 (di 39 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #20036

    Inspiron22
    Partecipante

    Non sapevo che con l’insufficienza renale cronica si verifica un accartocciamento di uno o entrambi i reni.

    Quando porto a visita l’altro gatto chiederò più spiegazioni anche per quanto riguarda la perdita di peso. Al momento sto cercando di farla giocare di più, dato che lei non mangia molto ma non fa movimento.

    Secondo la tua esperienza i reni possono affaticarsi per l’alimentazione, per il sovrappeso o anche solo per l’età?

    #20054

    jjj
    Partecipante

    Tecnicamente un’insufficienza renale cronica è  quando i tessuti renali subiscono un’atrofia, creando appunto l’immagine di un corpo leggermente più piccolo e dai contorni irregolari e disamonici. In particolare sono i nefroni (l’unità operativa di quest’organo) è inefficiente nel filtraggio del sangue, che quindi rimane tossico e per effetto del quale anche l’urina rimane concentrata di sostante tossiche. Da qui per semplificare prima ho detto “accartoccimento”.

    Nell’insufficienza renale acuta (che è uno stato patologico diverso dall’irc) invece i tessuti sono infiammati e può capitare che in una ecografia appaiano un pelo ingrossati.

    > “Secondo la tua esperienza i reni possono affaticarsi per l’alimentazione, per il sovrappeso o anche solo per l’età?”. Assolutamente sì. Se la predispozione genetica gioca un ruolo fondamentale, è altrettanto vero che una scorretta alimentazione (proteine di bassa qualità) e scarsa idratazione, sono dei fattori di rischio. Sull’obesità in sé non mi esprimo.

    #20069
    titti22
    titti22
    Partecipante

    Ho vito anche io la linea Gourmet Revelation  peccato che contenga zuccheri, che è meglio evitare . chissa xche li mettono.

    riguardo alle ricette di  Elicats   anche  se hanno un pochetto di pasta o cereali  sono quantitaminime tollerabili , eli ha testato tutte le sue ricette. poi una cosa sonoi cereali  del cibo industriale altra i cereali ad uso umano usati nelle  ricette casalinghe.

    #20081

    Inspiron22
    Partecipante

    Grazie jjj e titti per le risposte. Penso che la cosa migliore sia variare senza fossilizzarsi su un unico alimento. Attualmente mangia sia un po’ di umido industriale di buona qualità, che carne o pesce con verdure preparati da me con l’aggiunta di un integratore di fibre e vitamine prescritto dal veterinario. E ogni tanto le piace mangiare l’omogeneizzato, fatto solo con tacchino e farina di riso integrale, senza sale. I croccantini li ho eliminati. Adesso come mi hanno consigliato gli altri utenti comprerò una fontanella, magari sarà invogliata a bere. Ora va di corpo al massimo un giorno si e uno no, ma fa sempre delle feci in parte dure e in parte morbide.

    #20085

    jjj
    Partecipante

    @titti22 grazie per la segnalazione, non lo sapevo! Cercherò di correggere.

    @inspiron22 devo fare una piccola rettifica. Precedentemente consigliavo l’acqua Fiuggi. Però alcuni criticano l’acqua Fiuggi per gatti per un contenuto leggermente più abbondante di magnesio. Ti consiglio di fare ricerche, confronta i dati relativi ai minerali e comunque considera che esistono altre acque in bottiglia molto buone.

    #20088

    jjj
    Partecipante

    Ancora una cosa: se metti l’acqua in bottiglia nella fontana, ovviamente togli il filtro ai carboni attivi

    #20138

    Inspiron22
    Partecipante

    Nel frattempo ho fatto fare un controllo generale all’altro mio gatto maschio di 10 anni e abbiamo scoperto che è affetto da ipertiroidismo. In effetti aveva già nel 2020 dei sintomi strani ma quella volta non ci hanno fatto fare esami della tiroide. Per ora la veterinaria ci ha consigliato di provare con l’alimentazione y/d. Fargli mangiare a vita lo stesso cibo o dargli un farmaco per sempre non è il massimo dell’aspettativa. Mi è arrivata la fontanella, lui beve, la femmina ancora non la considera nemmeno.

    Qualcuno conosce un integratore per il fegato veramente appetibile?

    #20142
    titti22
    titti22
    Partecipante

    preferischi in gocce pastiglie o pasta ???

     

    clicca integratore x fegato gatto su google e trovi ottimi prodotti.

    se ti interessa ho visto su un gruppo di omeopatia   un prodotto x ipertiroidismo  in gocce  con relative      ottime risposte da  chi lo sta usando. non sono riuscita a fare copia e incolla  e non ricordo il nome. torno a vedere e    faccio ricerca del prodotto.

    n

     

    #20143

    Inspiron22
    Partecipante

    Preferisco gocce o pasta. Per adesso ho provato le bustine “epatina” e non piacciono a nessuno dei due, la femmina fa la schiuma quando ho provato a dargliela. Ora sto provando besame pastiglie ma nel cibo sentono l’odore e non lo mangiano, farò altri tentativi in altri modi. Fammi sapere per il prodotto omeopatico, mi interessa molto, grazie mille!

    #20144
    titti22
    titti22
    Partecipante

    https://www.fitopets.com/

    Zoom

    Thyropaws (gatti)

    44 Recensioni | Aggiungi la tua recensione

    per ipertiroidismo nei gatti;

    contiene solo erbe biologiche certificate;

    facile da somministrare (in gocce);

    confezione da 118 ml.

    #20146

    jjj
    Partecipante

    “ma quella volta non ci hanno fatto fare esami della tiroide” Quando leggo queste negligenze da parte dei vveterinari mi incazzo come una iena!!!!!!!!!! L’ipertiroidismo è una malattia serissima, ha molti sintomi in comune con l’insufficienza renale e una rilevazione quanto più precoce possibile è fondamentale: per queste ragioni andrebbe testata sempre nelle analisi del sangue. Purtroppo ti parlo per la mia negativa esperienza personale: la mia gatta ha cominciato a stare male, le hanno trovato l’irc, ma ha continuato a stare male e solo dopo la bellezza di TRE ANNI è stato scoperto l’ipetiroidismo quando ormai aveva valori elevatissimi del T4.

    L’ipertiroidismo è un tumore benigno (nel 99% dei casi). Nel mio caso i farmaci (vidalta e felimazole) non hanno funzionato e hanno dato effetti collaterali probabilmente per sensibilità ai principi attivi. La terapia alimentare ha alcuni pregi, ma anche diversi difetti. Non conosco l’omeopatia, ma sinceramente non sono ottimista che possa essere una soluzione davvero efficace.

    L’unica cura che so che funzioni è lo iodio 131 che somministrano solo a Padova. Ti lascio qui sotto dei link in cui vengono spiegati molto dettagliatamente le caratteristiche di questa brutta malattia:

    1) https://www.youtube.com/watch?v=eWg5gnNN1B8

    2) https://clinicaveterinariaspinnato.com/faq/

    3) https://cris.unibo.it/retrieve/handle/11585/727709/557688/2019%20Terapia%20ipertiroidismo.pdf

    Domanda: Mi potresti dire qual’è il valore del T4 che è stato trovato nel tuo micio?

    #20148

    Inspiron22
    Partecipante

    Il T4 >15.0 con valori di riferimento (0.8 – 3.9)

    FT4 >77.40 con valori di riferimento (9 – 33.5)

    È possibile che un gatto con un cibo più scadente stia bene e quando si da carne bollita o umido industriale dalla composizione migliore iniziano a sorgere tutti questi problemi?

    Quando mangiavano scatolette e croccantini da supermercato con sottoprodotti vegetali e zuccheri sembravano più in salute di ora.

    E anche questi alimenti y/d hanno una composizione che lascia a desiderare, i croccantini non specificano neanche che tipo di carne contengono, tra i primi ingredienti ci sono estratti di proteine vegetali e cereali.

    #20149

    Inspiron22
    Partecipante

    Grazie per i link.

    La veterinaria mi ha sconsigliato l’operazione.

    Lo iodio radioattivo so che ha costi esorbitanti, ho letto da qualche parte che si parla di 6000 euro, è così?

    #20153

    jjj
    Partecipante

    I valori del T4 sono altissimi!! Considera che oltre a 5-6 siamo di fronte ad ipertiroidismo grave. Come puoi capire vedendo i valori di riferimento il micio è lontanissimo da valori eutiroidei (0.8 – 3.9)

    Le cause dell’ipertioidismo nei gatti sono diversi e probabilmente sono coinvolti degli interferenti endocrini contenuti ad esempio nei rivestimenti delle scatolette, delle buste di croccantini e umido, nelle lettiere, ecc. https://clinicaveterinariaspinnato.com/2021/06/22/ipertiroidismo-felino-cause-nella-dieta/

    In questi casi di T4 elevatissimi secondo la mia esperienza è obbligatorio rientrare il prima possibile coi farmaci (è preferibile il vidalta). Dopodiché bisogna fare delle analisi dopo 20 giorni per accertarsi di essere in eutiroidismo. Poi bisogna decidere se continuare coi farmaci o provare con l’alimentazione.

    Devi considerare che annualmente sia coi farmaci sia con l’alimentazione thyroyd care è necessario fare diversi prelievi del sangue per controllare il T4 anche solo se non ci sono variazioni. A maggior ragione se invece si verofocassero problemi di stabilizzazione del T4.

    L’alimentazione funziona solo se somministrata regolarmente e a quantità sufficienti tutti i giorni. Ma anche in questo caso, nel migliore dei casi, il tumore non viene eliminato.

    L’unico modo per eliminare del tutto il tumore lo iodio 131. Purtroppo non so dirti quale sia la cifra esatta richiesta perché quando l’ho scoperto non ho avuto tempo di rimediare e portare la mia micia a Padova. Di certo è oneroso, ma devi considerare che anche le altre terapie (farmaci e alimentazione) non sono propriamente economiche sul lungo periodo a condizione di fare le cose per bene. Infatti

    > se sei fortunata e il T4 sarà costante, ogni anno dovrai le analisi  al massimo ogni 3 mesi (quindi 4 analisi annuali). Però a mio parere anche in caso di eutiroidismo costante è meglio farne di più.

    > Ma in caso di inefficacia delle terapie o peggioramenti, bisognerà rimodulare le dosi e quindi dovrai fare molte più analisi annuali. Solo per fare un esempio quando si cambia dose, le analisi vanno ripetute dopo 20 giorni come dicevo più sopra

    > Conteggia anche le spese per i farmaci (30 euro al mese)

    Considera quindi i costi delle analisi, dei farmaci, lo stress inevitabile che procurano le analisi. Il gatto starà meglio, ma la malattia continuerà a progredire seppur più lentamente. A mio parere è meglio investire subito, ma guarirlo definitivamente con lo iodio 131.

    #20181

    Inspiron22
    Partecipante

    Grazie per tutte le informazioni molto utili. Attualmente il gatto non ha più vomitato e non ha più diarrea, mangia regolarmente. Ha solo rigurgitato un paio di volte perché tende ad ingozzarsi. Ho contattato la clinica di Padova, aspetto che mi diano delucidazioni sul costo. Nel frattempo vedo se il gatto mette un po’ di peso, al momento è circa 4.5 kg ma per la sua stazza doveva essere più in carne. Vediamo in questi giorni come procede.

    Ringrazio chi mi ha consigliato la fontanella perché il gatto ora beve con più piacere.

    Se qualcuno conosce un integratore per la funzionalità del fegato, appetibile o senza sapore me lo può indicare? Preferibilmente da mischiare al cibo. Grazie!

Stai vedendo 15 articoli - dal 16 a 30 (di 39 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.