Eutanasia per trombosi … era davvero necessaria?

Forum La salute del Cane Eutanasia per trombosi … era davvero necessaria?

Questo argomento contiene 2 risposte, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Vale91 4 settimane, 1 giorno fa.

Stai vedendo 3 articoli - dal 1 a 3 (di 3 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #21573

    Vale91
    Partecipante

    Buongiorno,

    purtroppo il 20 Agosto il mio Maltese di 11 anni e mezzo ha avuto una trombosi agli arti inferiori. Ha iniziato improvvisamente a strisciare le zampe posteriori e progressivamente a piangere e lamentarsi sempre più per il dolore…
    Siamo corsi in clinica, l’hanno tenuto per la notte e in seguito ad un’ecografia hanno rilevato quanto segue:

    Stomaco con parete moderatamente ispessita nella regione del fondo (dd edema, processo infiammatorio cronico vs neoplasia). Fenomeni trombo-embolici nell’aorta addominale caudale e delle arterie ilache esterne. Moderata reattività peritoneale perigastrica e lieve versamento addominale. Nefropatia bilaterale con carattere di cronicità.

    Il giorno seguente siamo andati a trovarlo. Rispetto a quanto ci saremmo aspettati il cane era reattivo, ci ha riconosciuti e salutati. Voleva tirarsi su ma non ci è riuscito. Dopo ha iniziato pian piano a rilassarsi e ad essere meno vigile.
    I medici ci dissero che il trombo era di 4cm e che non c’era nulla da fare. Il cane era sotto antidolorifici altrimenti avrebbe sofferto tremendamente. Le zampe sarebbero andate in necrosi, non escludevano altri trombi al cuore ed al cervello. Era sotto anticoagulanti, a detta loro una terapia palliativa per evitare la formazione di altri trombi, ma non c’era modo di scogliere quello esistente.
    In più il dubbio che forse poteva avere un tumore allo stomaco…
    Il cane fino al giorno prima stava bene, era solo un po’ inappetente e poco letargico ma davamo la colpa al caldo ed all’età.

    E’ proprio vero che non c’era nulla da fare? Oppure si poteva tentare qualcosa?
    Eravamo disposti a tutto, era stato detto anche in clinica. Eppure ci hanno “spinti” all’eutanasia. Noi eravamo sotto shock, Pepe era uno di famiglia e non volevamo più vederlo soffrire come la sera precedente. Ci siamo fidati dei medici, ma ora a distanza di giorni i sensi di colpa mi attanagliano.
    Perché siamo stati troppo precipitosi, perché forse potevamo portarlo a casa con noi almeno un giorno, sentire il parere di un altro veterinario. Non so. Vorrei solo un altro parere, per capire se realmente abbiamo fatto la scelta migliore per il nostro piccolo. Forse solo in questo modo potrò cercare di superare il lutto…

    Grazie in anticipo per il vostro parere.

    Un Saluto,
    Valentina

    #21574

    jjj
    Partecipante

    Ciao @vale91

    Innanzitutto mi dispiace molto per quanto accaduto al tuo cane. Io non ho le competenze specifiche per rispondere con certezza. Posso solo limitarmi a fare delle considerazioni. Un’ostruzione di ben 4cm mi sembra davvero molto estesa. La mia impressione è che i veterinari abbiano agito per non far soffrire inutilmente l’animale.

    Penso che giustamente meriti di ottenere le risposte che cerchi. Io ti consiglierei di rivolgere le tue domande legittime e giuste a veterinari possibilmente specializzati. Prova ad esempio a cercare ospedale veterinario grugliasco, clicca su servizi, cani e gatti, cardiologia. Sulla destra trovi alcuni specialisti. Prova a chiedere a loro.

    Quanti anni aveva il cane?

    #21575

    Vale91
    Partecipante

    Grazie mille per la risposta e per il suggerimento. Proverò a scrivere a chi dici tu.
    <p style=”text-align: center;”>Il cane aveva 11 anni e mezzo. Non era giovanissimo, ma non era nemmeno vecchio e di certo non ci saremmo aspettati di doverlo perdere tanto presto, visto anche come stava in linea generale.</p>

Stai vedendo 3 articoli - dal 1 a 3 (di 3 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.