Eccesso di liquido addome dovuto al tumore

Forum La salute del gatto Eccesso di liquido addome dovuto al tumore

Questo argomento contiene 24 risposte, ha 3 partecipanti, ed è stato aggiornato da  jjj 1 settimana, 4 giorni fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 16 a 25 (di 25 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #25807

    jjj
    Partecipante

    Ciao @polpetta. Sì in genere nei gatti anziani con problemi renali si tende ad usare i diuretici si usano con grandissimo scrupolo perché appunto sovraccaricano la funzionalità renale. In questo caso fortunatamente non ci sono insufficienze renali concomitanti e almeno lì si può tirare un sospiro di sollievo. In casi di insufficienze renali può essere una soluzione l’uso di alcuni integratori.

     

    @danik Sorprendente che non abbia funzionato la vaselina che di solito rappresenta il metodo più energico per le evacuazioni. Comunque Polpetta ha colto un aspetto a cui effettivamente non avevo pensato. Per la pipì come fa?

    #25810

    DaniK
    Partecipante

    Ciao @polpetta,

    grazie per i tuo interessamento, era in programma infatti di somministrare una dieta e una terapia per salvaguardare i reni a lungo termine, poi a Gennaio è successo quello che hai letto, ovvero la brutta diagnosi.

    @jjj per la pipì per adesso non sembrano esserci problemi, ho sostituito la sabbia ai granelli di silicio per poter monitorare anche quella, e trovo le palline agglomerate di liquido. In verità per l’olio di vasellina un’altra vet me lo ha sconsigliato perchè dice che irriti l’esofago, ma credo comunque che siano scuole di pensiero. Il fatto è che l’unica cosa che funzioni è il lattulosio anche se ultimamente i tempi dell’effetto si stanno dilatando parecchio, ne fa sempre meno.

    Vorrei capire bene se tutto questo fa parte del decorso “normale” del tumore e quindi ci sia ben poco da fare, in questo caso mi metterei l’animo in pace. Non mi aspetto certo che lui migliori di giorno in giorno ma almeno rendergli la qualità della vita il più possibile simile a quella di un gatto normale per il tempo che gli resta. Vediamo se una volta fatto il prossimo drenaggio del liquido le cose possano un pò facilitarsi, almeno lo spero.

    Grazie a voi del supporto

     

    #25815

    jjj
    Partecipante

    “Vorrei capire bene se tutto questo fa parte del decorso “normale” del tumore ” Difficile avere certezze, ma presumibilmente sì. Finché il gatto è attivo mangia, ha appetito, reagisce, è bene lottare per dargli una vita quanto più dignitosa possibile. Ma arriverà il momento in cui le sue forze diminuiranno e mangerà sempre meno. è bene capire fino a che punto insistere per non attuare un accanimento. In questo sono molto importanti i veterinari che dovrebbero avere l’esperienza dalla loro parte. Speriamo che momento arrivi più tardi possibile.

    Tienici aggiornati sul prossimo drenaggio!

    #25822

    DaniK
    Partecipante

    Ciao carissimi jjj e Polpetta

    abbiamo fatto l’ultimo drenaggio l’altro ieri, io sono stato parte attiva, eravamo in 2 a tenerlo e il terzo risucchiava il liquido dalla pancia con una siringa, questa volta da sveglio e senza anestesia ( mi ha martoriato un braccio :D) – sembra aver ripreso a defecare anche se fa poco, solo che lo hanno trovato un pò deperito, sai io che ce l’ho sotto gli occhi tutti i giorni stento a trovare differenze significative ma loro a vederlo dopo un mese dall’ultima volta si sono un pò commossi a vederlo così. Ad ogni modo io sono abbastanza sereno, di più di così non saprei che fare sinceramente. Mi preoccupa il fatto che dovremmo ripetere questa operazione se va bene una volta al mese, a meno che il liquido col tempo torni a dare fastidio in tempi sempre più ristretti- in teoria il drenaggio non andrebbe fatto troppo spesso. Questo è quanto. Staremo a vedere. Grazie della vicinanza.

    P.S.

    Nel mentre che cercavano con l’ecografo il punto dove inserire l’ago ho chiesto se potevano vedere la massa del tumore se era cresciuta, così non è, anzi sembra diminuita lievemente, a gennaio era 4 cm circa e adesso a occhio ne misura 3.

    #25828

    jjj
    Partecipante

    Se così fosse è diminuita del 25%. Mi sembra un risultato di tutto rispetto considerando si tratta di carcinoma.

    Chiaramente però il deperimento e la perdita di peso sono segnali negativi. SPesso non ci accorgiamo di cambiamenti che possiamo percepire più facilmente tramite alcuni strumenti. Uno strumento banale è quelle delle foto. una foto di qualità permette di cogliere alcuni segnali sul cambiamento fisico che ad occhio nudo difficilmente catturabili ad un occhio inesperto. Un altro strumento è usare una bilancia di precisione.

    I medici si sono sbilanciati sulle sue prossime prossibilità?

    #25833
    Polpetta
    Polpetta
    Partecipante

    Ciao danik

    la riduzione di massa mi sembra un’ottima notizia!

    Ti hanno prescritto magari qualche pappa più proteica in modo da dargli più sostegno?

    I diuretici, negli umani, si usano per far smaltire l’ascite (quando non è troppa), al di là del discorso renale.. per questo te ne ho parlato, ma se i vet non te l’hanno proposta è probabile che sui nostri amici pelosi non abbia lo stesso effetto. Peccato, per noi spesso risolve il problema.

    Immagino la scena a tenerlo fermo per aspirare il liquido.. i gatti hanno la capacità di trasformarsi in belve assassine! 🙂

    #25834

    DaniK
    Partecipante

    Ciao jjj

    per adesso mi sono limitato a monitorare l’addome al tatto, usare la bilancia è una buona idea. I medici sono rimasti soddisfatti dell’intervento di drenaggio senza anestesia , quindi lo possiamo ripetere. Tuttavia mi hanno prospettato la possibilità che questo dannato liquido andando avanti ci metterà sempre meno tempo  a gonfiarlo e a dargli fastidio. per adesso prendo tempo, lui mangia e fa i suoi bisogni. Pensavo di richiedere un preventivo ad un altra clinica per un check up completo ( l’ultimo risale a fine aprile- ecografia e analisi del sangue).  Per adesso lo lascio tranquillo, fosse stato un gatto docile mi avrebbero forse consigliato più esami specifici.

    Ti farò sapere magari se ci sono novità, ben conscio che per adesso possiamo stare relativamente sereni, ma che la cosa non andrà certo a migliorare, di questo sono consapevole, anche per evitare da parte mia una sorta di accanimento.

    Un caro saluto e a presto

    #25838

    jjj
    Partecipante

    I meidci, valutando pro e contro, prediligono il metodo con anestesia o senza?

    Visto che è un gatto che si stressa facilmente, visto che già deve affrontare i drenaggi molto estenuanti, a meno che non ci sia un’assoluta necessità, valuterei molto attentamente se acuire ulteriormente lo stress con altri esami. Gli esami avrebbero una finalità specifica?

    #25849

    DaniK
    Partecipante

    Ciao @jjj  e @polpetta

    sono completamente d’accordo con te sul fatto di stressarlo il meno possibile. Per quanto riguarda l’anestesia i veterinari hanno detto che possiamo ripetere la sessione centesi anche da sveglio, però se da un lato l’anestesia lo rende frastornato, dall’altro c’è la rabbia e lo stress che deve subire se lo porto solo con lieve sedazione, ovvero da sveglio. Per le prossime volte proporrò a questo punto una via di mezzo tra  addormentarlo completamente e tenerlo sveglio e irrequieto.

    Ho scritto al prof. Buracco cercando di essere il più sintetico possibile, è stato gentilissimo mi ha risposto subito. Solo che tra alcuni consigli basilari mi ha chiesto se avevo fatto analizzare il liquido  ( è un trasudato ? è stato analizzato ? c’è un esame citologico ? come sono le proteine sieriche (in particolare le albumine nel sangue) e sinceramente sono restio a  far fare questi esami ( a parte le analisi del sangue se richiesto ) perchè non ne  vedo la finalità: il liquido c’è perchè c’è la massa che provoca il versamento, questo è stato sempre così fin dall’inizio. Io ero presente l’ultima volta  E’ un brodo giallo senza sangue e senza altre tracce di sostanze organiche ( scusate la crudezza )

    Ma io ora mi domando se sia possibile che dopo che a Gennaio hanno fatto visita, RX, Ecografia, analisi varie, Tac, operazione chirurgica con conseguente prelievo di tessuto, esame istologico- visita oncologica -diagnosi finale (adenocarcinoma pancreatico) possano essersi sbagliati?

    prossimo passo chiederò consiglio a uno dei veterinari più apprezzati della mia città con carte ed esami alla mano per farmi consigliare alternative su come gestire i sintomi attuali ( stitichezza, gonfiore). Escludo di portare anche Kirillo perchè è molto lontano da casa, ma un parere in caso diverso me lo saprà dare.

     

    #25855

    jjj
    Partecipante

    > Bene chiedere ulteriori consulti in casi così delicati e tecnici come questi

    > Condivido che se esistesse una via di mezzo di dormiveglia sarebbe l’ideale

    > Aspetta mi hai fatto venire in mente una cosa: prova a chiedere se è praticabile l’anestesia gassosa. Si tratta di un anestetico somministrato per via aerea, rimane nei polmoni e si smaltisce in circa 15 minuti ed è molto più leggera di quella iniettiva

    > Ma non avete mai fatto analizzare il liquido aspirato? Visto che tanto va aspirato per consentire la sopravvivenza del gatto (cioè è un’estrazione legata ad un procedura diversa da quella diagnostica) potrebbe avere senso sfruttarlo per studiarne la natura. Chissà che da lì si possano trovare spunti per apportare terapie diverse. Prova a chieder al dottore la finalità di questi esami

Stai vedendo 10 articoli - dal 16 a 25 (di 25 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.