Convulsioni: sindrome di Tom e Jerry

Forum La salute del gatto Convulsioni: sindrome di Tom e Jerry

Questo argomento contiene 2 risposte, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da  fiorella 4 settimane, 1 giorno fa.

Stai vedendo 3 articoli - dal 1 a 3 (di 3 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #3950

    fiorella
    Partecipante

    salve a tutti volevo condividere con una comunità di amanti dei gatti la mia esperienza e sentire se a qualcuno di voi è capitato qualcosa di simile.
    Ho una gatta di 20 anni e mi sono convinta che soffra della sindrome di tom e jerri. Credo che molti di voi, come me fino a tre mesi fa, non sa assolutamente di cosa si tratta, in effetti è una malattia di cui si stanno occupando da poco e anche molti veterinari non ne cosnoscono l’esistenza.
    In breve a febbraio la mia gattina ha avuto una crisi epilettica, lei è andata al bagno a fare le sue cose (lettiera, bere dal bidet ecc) poi l’ho sentita schizzare fuori e correre fino a che si è accasciata con convulsioni e tremori, mi sono spaventata tantissimo e portata al volo dal vet il quale l’ha visitata e ha detto che stava bene, non aveva febbre, ci vedeva, reagiva a tutto e mi ha mandata via dicendomi che se sono crisi episodiche non vale la pena di curarli perche i farmaci sono tosti.
    La seconda volta ero presente, voleva mangiare e mi sono avvicinata con la busta dei croccantini, sapete che sono un po rigide e fanno un rumore un po schioccoso, ecco a quel suono l’ho vista percorsa da un brivido, è schizzata via e ha avuto la crisi.
    Terza volta abbiamo schiacciato una bottiglia di plastica per gettarla via, lei era tranquilla sulla poltrona ed è schizzata con conseguente crisi.
    Li ho cominciato a collegare gli episodi e leggendo in giro sul web mi sono imbattuta in questa Fars: feline audiogenic reflex seizures, una patologia che prende principalmente gatti anziani che reagiscono con convulsioni a rumori con una frequenza di suono particolare.
    Ho cominciato a fare attenzione a tutto cercando di fare pochissimi rumori in sua presenza, nonostante ciò è capitato altre due volte.
    Era al bagno ho aperto la doccia e il suono dello scroscio dell’acqua sulla base di ceramica le ha provocato una crisi.
    Stamattina voleva bere e avevo messo un piattino di plastica nel bidet ho aperto l’acqua e il rumore riverberato dal piatto le ha provocato la crisi.
    In quattro mesi ha avuto sei crisi secondo me tutte provocate da rumori che le creano qualche scompenso.
    Vi è mai capitato, mi piacerebbe sentire altre esperienze per verificare se la mia convinzione puo essere valida.
    Grazie a tutti

    Per approfondimento https://scienze.fanpage.it/i-gatti-possono-soffrire-della-sindrome-di-tom-amp-jerry/
    ma comunque sul web se ne parla

    #4008
    danimici
    danimici
    Partecipante

    Ciao Fiorella ! Eccomi qua anch io come te ho scoperto che il mio micio anziano di circa 18 anni o forse più ha la Sindrome Audiogenica Felina !!! Devo dirti che quando lo racconto ai Veterinari vari è sempre una “lotta” !!! che mi ha un pò stufato perchè il gatto ce l ho io e soltanto io mi accorgo che queste crisi convulsive provengono SEMPRE da rumori vari. Non è stato facile capire perchè lui avesse queste crisi poi siccome deve fare tutti i giorni un bel pò di fisiologica per tenere a bada per quel che si può l’urea alta, gli ho scartato il butterfly, l’aghino per la flebo, mentre lui era dietro di me in bagno. Si è irrigidito si è piegato adagiandosi a terra ed è iniziata la crisi convulsiva. Da lì ho collegato che tutte le volte che c’è stato qualche rumore di scricchiolamento plastica carta piattini di plastica che saltano quando lui metteva le zampine al loro interno ecc… ha avuto una crisi convulsiva. Addirittura, siccome dorme nel letto con me, l ho accarezzato mentre entravo nel letto e queste due manovre assieme gli hanno fatto scattare la crisi. I vari Vet almeno quelli ai quali ho fatto sempre visitare il micio proprio non li capisco e non capisco come non possano conoscere questo tipo di crisi epilettica. Tutti mi dicono che dipende dal numero di crisi che ha in un mese per impostare una terapia con Gardenale. Forse non ci siamo capiti che queste crisi non appartengono alle crisi epilettiche del gatto da curare con Fenobarbitale almeno è quello che credo. Io ora ho imparato a chiudere sempre la porta della cucina e ad allontanare il micio in altra stanza perchè anche dietro la porta della cucina lui sente questi rumori a lui fastidiosi ed ho paura che scatti la crisi. Così facendo le crisi non si sono più presentate. io credo che sia un problema oltre che di anzianità e quindi di difficoltà di una risposta adeguata ad un rumore improvviso, anche di sordità, vista l’età e che quindi i rumori più acuti ed improvvisi siano recepiti non come nuovi ma modificati e forse rimbombanti per i loro timpani. Comunque sia esiste eccome questo tipo di convulsione è che molti proprietari non fanno caso a questa cosa sia perchè magari in famiglia sono in diversi e non è possibile non fare rumori a lui fastidiosi sia perchè di gatti così anziani non se ne vedono troppi quindi non si possono raccontare purtroppo. il mio micio ha anche fiv più insuff renale quindi all’inizio di queste crisi i Vet pensavano che fossero collegate all’urea alta, ma togliendo tutti i rumori che ora ho capito gli creano le crisi, queste non si sono più presentate ad urea sempre agli stessi valori. Per cui non dipendono dalla malattia renale. Una Vet insisteva che fossero sincopi da problemi cardiaci, ma io sospettavo già questa Sindrome Audiogenica, per cui anche per un controllo cardiaco è stato fatto ecg ecocardio ed è risultato tutto a posto, almeno fino ad ora. Ho letto poco anch io come te di questo tipo di convulsione sarebbe bello se ne potessimo sapere di più, cioè perchè succede questo ad ogni rumore improvviso e non ad inizio dello stesso graduale. A parte che una mattina è successo che mi è caduto un piatto di ceramica a terra e vicino c’era il micio che ha sobbalzato, mi ci sono subito seduta vicino accarezzandolo e parlandogli dolcemente mentre già si metteva a terra per dare il via alla crisi, piano piano si è calmato e non è avvenuta la crisi convulsiva, forse fermata perchè è stato distratto da altre cose che hanno preso il posto di una sicura reazione di impulsi elettrici cerebrali avversi. Fammi sapere qualcosa di più del tuo micio. Spero di esserti stata di aiuto non so in che cosa ma lo spero, una cosa è certa, NON SEI SOLA ! Volevo aggiungere che durante la crisi convulsiva per evitare che il gatto possa morire soffocato per blocco del diaframma ho imparato ad usare un certo farmaco da fare intramuscolare, nella coscia, perchè talvolta le crisi sono abbastanza lunghette. Non uso il Valium perchè superando la barriera encefalica potrebbe non fermare la crisi anzi. Capisco che bloccare la crisi, che non si blocca neppure immediatamente ma dopo qualche secondo, il farmaco possa almeno per il mio gatto, creare ulteriori problemi ai reni ma non ho alternative, dopo la crisi e dopo il farmaco porto sempre il micio in Clinica Vet.

    #4014

    fiorella
    Partecipante

    Ciao Danimici,

    fa bene confrontarsi almeno ora sono consapevole di avere qualche possibilità di tenere sotto controllo le crisi che ha Ieie mia.

    Anch’io come te ormai evito di fare qualsiasi rumore quando la micia è presente, faccio tutto con mooolta cautela e cosi al momento le crisi non si sono ripresentate.

    E’ importante parlarne perchè altri gatti potrebbero soffrire di questa sindrome praticamente sconosciuta ai veterinari e con qualche accortezza si può evitare di somministrargli farmaci pesanti per il loro organismo, visto che accade principalmente a gatti anziani già di per loro messi maluccio (anche la mia ha irc).

    Comunque dato che la mia sta perdendo pure un po’ la cognizione, il vet mi ha dato il Neurogen pet e devo dire che la trovo migliorata, è un integratore per gatti anziani, la vedo più tranquilla.

    Grazie per la tua testimonianza Dani 🙂

Stai vedendo 3 articoli - dal 1 a 3 (di 3 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.