Cagnetta di quasi 18 anni spentasi senza motivo apparente

Forum La salute del Cane Cagnetta di quasi 18 anni spentasi senza motivo apparente

Questo argomento contiene 5 risposte, ha 4 partecipanti, ed è stato aggiornato da  jjj 1 mese, 2 settimane fa.

Stai vedendo 6 articoli - dal 1 a 6 (di 6 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #19418

    Andrew 86
    Partecipante

    <p style=”text-align: left;”>Salve a tutti! Scrivo con la disperazione nel cuore. La mia stella, Iris, l’amore della mia vita, è morta quasi improvvisamente, tempo 24/48 ore sul lettone di casa, nel fiore del suo 18esimo anno (più precisamente aveva 17 anni e quasi 6 mesi). Il corso della mia vita è stato sconvolto da questo vero e proprio lutto.</p>
    <p style=”text-align: left;”>Per vari motivi negli ultimi 10/12 anni abbiamo vissuto quasi in simbiosi a casa con la cagnetta (oltre che naturalmente portandola con noi in viaggi e weekend) e l’abbiamo accolta a casa nostra che aveva 1 mese e mezzo/2 mesi.</p>
    <p style=”text-align: left;”>Ho due domande da porre: la cagnetta meticcia di taglia medio-piccola del peso variabile tra i 10 e gli 11 kili per gran parte della propria vita, arrivata a oltre 13 in un periodo di sovrappeso, ma scesa infine a 9 kili e mezzo dopo diete super attente, mai sterilizzata, mai gravidanza, che aveva visto il veterinario 2 volte in vita sua (la prima a pochi mesi dal compiere i 17 anni per una piccola infezione all’utero-no piometra- curata in 10 giorni con antibiotico) e la seconda volta un mese dopo avere superato i 17 anni per via di un affaticamento renale risolto in 5 giorni con qualche flebo, nei 4 mesi prima della dipartita stava discretamente bene: nessun accenno di cecità, mangiava come una vera e propria scrofa, nessun segno di incontinenza. Camminava discretamente, ma piuttosto lenta da qualche mese. Improvvisamente ,la sera del mercoledì ,notiamo una zoppia alla zampa posteriore destra. Con il gelo e la pioggia ipotizziamo un evento simile artrosico. Il giorno dopo iniziano a cedere le zampe posteriori, le incrocia e cade, oppure le trascina strisciando. Panico, chiamata immediata al veterinario che corre a casa nostra. Nessun altro sintomo, lucida e vigile, ma a tratti forte tachicardia e affanno che abbiamo imputato alla fatica di reggersi in piedi. Il veterinario visita, la vede agitata (esclude ictus, cuore OK), ipotizza problema al midollo spinale, forse ernia o protrusione che indebolisce zampe posteriori. Per avere certezze serve risonanza in anestesia, ma si rischia di perderla a quell’età secondo lui…. Oltretutto la cagnetta le due volte che è andata dal vet stava per collassare dalla paura.</p>
    <p style=”text-align: left;”>Dunque le fa un forte antinfiammatorio in siringa e le dà il cortisone. Dice: glielo ridate domani e poi vediamo come evolve. Più tranquilli la mettiamo a riposare, poi la portiamo alla ciotola dove si strafoca di brodo e carne di manzo, ma a tratti sembra cadere addormentata con il muso sulla ciotola. Il fatto di averla vista mangiare con una foga allucinante ci ha un minimo tranquillizzato. La mettiamo nella cuccia e inizia un leggero lamento unito ad un respiro strano… Così la spaparanziamo sul lettone matrimoniale a riposare e dormire vicino a mia madre. Tra la mezzanotte e le 2 la passo a controllare. È sveglia nel letto, apparentemente serena, non da alcun segno di sofferenza e respira benissimo. Ho avuto uno scrupolo e me la sono baciata e accarezzata dicendole che la avevo amata tanto. Poi relativamente tranquillo vado a dormire.</p>
    <p style=”text-align: left;”>La notte dormicchia, poi si sveglia, mamma le mette gamba e piede vicino al musino, le parla un poco, la accarezza nel dormiveglia. Al mattino da segno di dovere fare pipì e cacca, ma appena poggiata a terra cade pesantemente. Mamma la rimette sul letto e la aiuta a espellere feci e pipì su traversina. Poi inizia a respirare male, i miei chiamano due veterinari, descrivono la situazione e i due (che tra l’altro la conoscono, uno è quello che la ha visitata il giorno prima) consigliano di attendere ancora prima di un qualsiasi intervento, per vedere se la situazione migliora spontaneamente e per non farla morire di crepacuore durante il trasporto al pronto soccorso o peggio ancora una volta arrivati lì. Io mi alzo tardi, vedo mia madre che piange in corridoio, mi lancio in camera, trovo la cagnetta che respira sempre peggio, sempre più piano… Immobile, ma apparentemente lucida e senza un movimento o lamento. Mi getto su di lei, la accarezzo, la saluto, lei si gira e mi guarda. Poi con mia madre inizio a gridare e piangere, mio padre per fortuna ci butta fuori dalla stanza, rimane con lei altri 10 minuti. E lei smette di respirare e muore. Nessuno riesce a crederci, la nostra vita è stata sconquassata…. .ma questo lo capisce bene chi ama i cani.</p>
    <p style=”text-align: left;”>Le domande che mi frullano nella testa sono: è morta troppo prematuramente essendo di medio piccola taglia essendosi spenta a 17 anni e 6 mesi? Ma soprattutto: come è potuto succedere? Che male misterioso la ha stroncata? Non capiamo, cerchiamo risposte e non troviamo una ragione. Autopsia non la voglio perché non la vogliamo vedere sfregiata. Vi prego se qualcuno può provi a illuminarmi sulle cause di questa morte assurda e cos’ tanto fulminea!!! Grazie</p>

    #19423

    Stregatta
    Partecipante

    ciao mi dispiace per la vostra perdita. 18 anni non son pochi era una cagnolina anziana. a mio avviso si e’ spenta per vecchiaia magari il cuore o chissa’…e’ difficile io ti capisco ho appena perso una compagna di vita insosituibile e unica, la mia cavalla Kawica di 32 anni…non e’ mai sufficienteil tempo che passiamo con loro e ci sembrano sempre troppo giovani. non crucciatevi…anche se e’ impossibile al momento.

    #19426

    Andrew 86
    Partecipante

    Ti sono vicino con il cuore, soprattutto ora capisco benissimo lo strazio di vedere mancare un fratello, una sorella, una figlioletta (perché questo sono per noi i nostri animali) a qualunque età perché, per chi ama, anche 18 anni di un cane o 19-20 di un gatto, o 30 di un cavallo sono troppo pochi. Che dire, speriamo che il tempo e il pensiero dell’amore infinito riversato sui nostri animali ci facciano trovare un poco di pace!

    #19431
    lillina
    lillina
    Moderatore

    l’hai amata e curata

    non ti crucciare

    è stata fortunata vivendo con voi come una piccola figlia

    non hai dovuto decidere x la soppressione

    si è addormentata

    un abbraccio x il tuo dolore

    Non la dimenticherai mai ,ma la penserai col tempo con dolcezza

    #19437

    Andrew 86
    Partecipante

    Grazie, grazie infinite. Condividere questo dolore con altre persone che hanno vissuto lo stesso, mi è psicologicamente molto utile. Davvero ho la sensazione che mi venga strappato il cuore dal petto con delle tenaglie, appena penso a quello che mi è successo, appena ricordo la mia cagnetta. Mai avrei pensato di vivere un dolore che sembra ucciderti, che non riesci minimamente a gestire. Mi farò forza pensando all’amore che le abbiamo noi tutti donato in vita, ricordando i tanti momenti sereni e felici.

    #19439

    jjj
    Partecipante

    Pochi mesi fa è mancata la mia micia, un gatta straordinaria, unica, inimitabile, che in tanti anni ci mostrato un amore immenso. Ho sempre sperato che lei si sentisse amata almeno quanto lei amava noi.

    So il dolore indescrivibile che stai provando Andrew. da allora non è passato un solo giorno in cui non abbia pensato a lei. E’ dura realizzare la sua assenza e l’unico pensiero che mi calma è il dono di averla avuta e aver condiviso tanti momenti splendidi.

Stai vedendo 6 articoli - dal 1 a 6 (di 6 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.