Ascesso ghiandole perianali

Forum La salute del gatto Ascesso ghiandole perianali

Questo argomento contiene 2 risposte, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da Gattuso Gattuso 3 mesi fa.

Stai vedendo 3 articoli - dal 1 a 3 (di 3 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #2653
    Gattuso
    Gattuso
    Partecipante

    Ciao a tutti,

    È la prima volta che scrivo sul forum ma vorrei un parere su Gattuso, gatto europeo anziano (il gatto l’ho preso quando era già adulto, è con me da 10 anni e presumiamo abbia almeno 15 anni se non di più).

    Premetto che si tratta di un gatto abbastanza difficile dal momento che è intrattabile ogni volta che il veterinario cerca di visitarlo, soffre di intolleranze alimentari, non esce ed è sterilizzato.

    A luglio è stato ricoverato perché era apatico, abbiamo fatto gli esami del sangue compresa tiroide e funzionalità renale ed epatica da cui è risultato che il gatto era disidratato ed era in corso una infezione che abbiamo trattato con flebo più antibiotico Baitryl (è l’unico antibiotico che tollera per via orale poiché tutti gli altri gli provocano disturbi Gastrointestinali ed è già abbastanza delicato da quel punto di vista, ragion per cui mangia solo cibo ipoallergenico).

    In data 15 agosto ho notato che il gatto si leccava insistentemente alla base della coda ed ho notato una lesione che il veterinario ha imputato al solito problema di intolleranza consigliandomi di applicare il Gentalyn beta.. verso sera notando che il gatto era abbastanza giù ed essendo il veterinario irreperibile lo porto al pronto soccorso dove il gatto viene rasato nella zona interessata e viene applicato antidolorifico.. nonostante io chieda se non possa trattarsi di una infiammazione delle ghiandole perianali, mi viene detto che quasi certamente la lesione è stata cagionata dal gatto stesso che si è leccato insistentemente perché probabilmente aveva prurito ma la Dott.ssa non esclude che possa formarsi un ascesso.

    Il 16 agosto il gatto peggiora visibilmente, non mangia, non fa i suoi bisogni, la lesione si gonfia sempre di più. Richiamo la clinica che mi suggerisce di contattare il mio veterinario essendo il mio gatto un soggetto delicato per i vari problemi sopra elencati.

    Alle 22 dello stesso giorno il veterinario cerca di visitare il gatto con poco successo poiché il gatto è ingestibile, si nasconde e non si lascia nemmeno toccare.

    Quella notte abbiamo la conferma che trattasi di un ascesso poiché questo scoppia facendo uscire un liquido marrone (penso pus misto a sangue) e creando un buco molto grande alla base della coda.

    La mattina dopo il veterinario decide di portare il micio in clinica (altra clinica più grande) da una sua collega poiché il gatto non si lascia visitare ma essendo molto anziano i veterinari preferiscono non sedarlo e fanno puntura di antibiotico a lungo rilascio Neotardocillina senza però riuscire a disinfettare la ferita.

    Ad oggi il micio ha fatto 3 punture di antibiotico (sabato l’ultima), non mi è stato detto di disinfettare la ferita ma solo di applicare sulla stessa iruxol (pomata antibiotica credo).

    La ferita sicuramente si sta rimarginando bene, è pulita e sicuramente è sempre più piccola (se riesco allego foto fatta oggi).

    Il veterinario lo rivede giovedì, però in attesa della visita mi stavo chiedendo.. è normale che il gatto abbia ancora dolore nella zona circostante? Quando lo tocco lì intorno sembra ancora che provi dolore.. ho paura che magari il pus non sia fuoriuscito tutto e che la cosa sì possa ripetere (secondo i veterinari la ferita è bella e pulita) ma io ovviamente essendo ansiosa mi preoccupa che abbia ancora dolore nella zona.. gli altri giorni applicando la pomata non mi è sembrato avesse fastidio.. oggi invece sì.. non saprei dire se la zona è gonfia.. se è gonfia sicuramente non è un gonfiore evidente.. il gatto mangia regolarmente e fa i suoi bisogni

    https://ibb.co/DQ14cXQ

    #2667

    Lisa
    Moderatore

    Ciao Gattuso intanto mi premetto di dire che non sono una veterinaria ma semplicemente una persona che adora gli animali soprattutto i gatti, io ti consiglieri di seguire i consigli dei veterinari anche per me la ferita mi sembra bella e pulita e nemmeno gonfia (da quello che noto) può essere più che dolore magari del fastidio o dolore perché magari si è appoggiato da qualche parte e ha “grattato” un po la ferita? Potrebbe essere? Io andrei avanti con la pomata poiché iruxol e una pomata cicatrizzante quindi credo che dopo qualche settimana la ferita dovrebbe cicatrizzarsi da sola, se il pus non fosse fuoriuscito del tutto penso che vedresti il micio apatico (dato che il pus deriva da un infezione) magari perdite gialle in giro secondo me no non ha più pus ma lo stesso mi affiderei al veterinario, facci sapere se ti va come sta il micio e come procede la sua guarigione

    #2685
    Gattuso
    Gattuso
    Partecipante

    Ciao Lisa,

    grazie per aver risposto 😊

    Gattuso se la sta cavando bene,  abbiamo finito con l’antibiotico e continuiamo con l’applicazione per via locale di Iruxol.  Effettivamente può essere che, leccandosi, abbia irritato un po’ la ferita e di conseguenza senta ancora un po’ di dolore… Tra un po’ di giorni farà l’ultimo controllo ma per adesso la ferita si è quasi del tutto rimarginata 😊

Stai vedendo 3 articoli - dal 1 a 3 (di 3 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.