Adenocarcinoma delle ghiandole ceruminose

Forum La salute del gatto Adenocarcinoma delle ghiandole ceruminose

Questo argomento contiene 20 risposte, ha 4 partecipanti, ed è stato aggiornato da SteffyBond SteffyBond 1 mese, 2 settimane fa.

Stai vedendo 6 articoli - dal 16 a 21 (di 21 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #1054
    didi45
    didi45
    Moderatore

    Vorrei aggiungere un consiglio per Steffy per quanto riguarda l’eutanasia. L’ho fatta praticare tre volte sulle mie tre gatte per evitare loro di soffrire. Ho voluto assistere di persona all’anestesia e all’iniezione fatale per accertarmi che non soffrissero e devo dire che sono tutte e tre passate  in brevissimo tempo dal sonno alla morte senza accorgersi circondate dalle mie braccia.Le ho invidiate, potessi io scegliere una morte simile lo farei sicuramente. Peccato che a noi non sia concesso! Ho assistito a tanta sofferenza negli umani che confrontando i due modi  di morire non ho alcuna esitazione nel scegliere l’eutanasia.

     

     

     

     

     

     

     

     

     

    #1055
    SteffyBond
    SteffyBond
    Partecipante

    Ciao,  Didi45, la mia difficolta’ con l’eutanasia non risiede nel dubbio sulla eventuale sofferenza dell’animale,  che so bene non esserci, anzi, ma affonda le radici nella mia visione del mondo e nella , sempre mia, gestione della vita e delle cose.

    Insomma, non mi basta  sapere che l’animale non soffre per decidere l’eutanasia. Non e’ questo il punto. E’ qualcosa di molto più profondo, intimo e personale. Che e’ inutile spiegare, appunto perché profondo, intimo e personale.

    Ti ringrazio, tuttavia, del consiglio.

    #1273

    hardhu
    Partecipante

    Salve,

    Susy è ormai vicina alla fine del suo percorso terreno; scartate le opzioni chemioterapiche viste le complicazioni nel somministrarle le terapie e comunque la scarsa risposta del tumore ad esse, abbiamo deciso di continuare unicamente con l’antinfiammatorio, recentemente integrato da un antidolorifico oppiaceo (tramadolo) per alleviarle le sofferenze in questi giorni. Le metastasi le hanno gonfiato tutta la parte destra del muso, quella dell’intervento, e lei aveva cominciato a grattarsi furiosamente ferendosi, ora perlomeno sta tranquilla. Continua a mangiare, a volte anche da sola, ad andare nella lettiera da sola, però gran parte della giornata la passa dormendo, e quando la si coccola mostra tutto il suo apprezzamento rotolandosi e facendo un sacco di fusa, per cui è davvero difficile decidere quando addormentarla definitivamente.

    #1280
    SteffyBond
    SteffyBond
    Partecipante

    Ciao, Hardhu, quanto mi dispiace per questa situazione, povera Susy. Più di quello che stai facendo, non puoi fare altro che continuare a nutrirla fino a che te lo chiede, e a coccolarla fino  a che respira.

    Susy non sta sentendo dolore, così come Francesca, mangia perché la terapia le rende la vita, quella che le rimane, sopportabile.

    Se non sente dolore e mangia, perche’ addormentarla per sempre quando sarà lei stessa a farlo in modo naturale? Va da se che se dovesse avere convulsioni o altre cose brutte come miagolii strani di sofferenza, devi valutare tu per la fine meno dolorosa, la dolce morte, appunto. Altrimenti, lasciala ‘ addormentarsi’ da sola.

    Vorrei un miracolo per la tua Susy, voglio crederci…ma…sara’ quel che deve essere. Hai fatto tutto per lei, non dimenticarlo.

    #1332

    hardhu
    Partecipante

    Ciao SteffyBond, l’altro ieri sera Susy ha raggiunto Francesca sul ponte…abbiamo dovuto accompagnarla noi perché ha avuto un crollo verticale, non rispondeva più agli antidolorifici, e cominciava a manifestare sintomi neurologici (temporanea semiparesi delle zampe posteriori, probabilmente causata dal tumore che era arrivato ad intaccare il cervelletto). Ora c’è un grandissimo vuoto nella mia vita, ma almeno lei non soffre più.

    #1333
    SteffyBond
    SteffyBond
    Partecipante

    Ciao, Hardhu, mi dispiace immensamente, viene da piangere anche a me , credimi.  Conosco bene quel gelo nel cuore per la morte dei nostri mici, la solitudine insopportabile quando li cerchi e non son più lì. L’amore che le hai donato, la vita migliore possibile che le hai garantito, ti devono essere , tuttavia, di conforto perché questo Susy lo capiva, come lo capiva Francesca.

    Viste le drammatiche condizioni, le hai tolto delle sofferenze ingiuste accompagnandola dalle mie Francesca e Certosina nel modo più sereno.

    Ho sperato che il tuo caso fosse meno aggressivo del mio, ma con certe malattie non c’è battaglia. E questo adenoma fu terribile anche con Francesca.

    Ti abbraccio forte, ti capisco, tanto…tantissimo.

    Lasciamole giocare insieme , le nostre bimbe , e attendiamo i loro segnali .

Stai vedendo 6 articoli - dal 16 a 21 (di 21 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.