l'importanza dei controlli


Pubblicato in: Varie

Per partecipare a questa discussione clicca qui

Forum disponibile alla sola consultazione : ISCRIVITI al NUOVO FORUM !



calzinimaya

scrivo "ispirata" da qualche caso capitato durante le vacanze natalizie...
quando si fa una visita il più delle volte si prescrive una terapia e, a seconda dei casi, la frase finale che accompagna il cliente fuori dalla porta è
caso 1): ci vediamo al controllo
caso 2): ci sentiamo il tal giorno per telefono per fare il punto sulla situazione

bene...nel caso di patologia poco o per nulla grave il 90% delle persone non fa il controllo e/o non chiama per aggiornare sulla situazione.
esempio tipico: banale otite, si prescrivono le gocce o quel che serve..sempre sempre sempre si fissa un controllo dopo una settimana...quasi mai vengono, salvo magari tornare dopo un mese e dire "eh...è tornata l'otite!!"
tutti i tentativi di far capire che i controlli servono perchè prima di interrompere la terapia serve un parere medico sono vani..
mi spiegate perchè??

se vengono fissati controlli (che peraltro son GRATIS) perchè non ci dovete andare???perchè????

eghinlove

Bella domanda
io li ho sempre portati (i miei) al controllo, e anche sempre aggiornato telefonicamente, anche solo per dire "tutto ok".
L'unica volta che ho saltato il controllo è stato quando la musi ebbe la reazione allergica e la portai d'urgenza dal vet più vicino e non da quella di fiducia: il vet mi fissò un primo controllo, poi un secondo, poi un terzo. Al quarto controllo, considerato che nel frattempo mi ero consultata con la vet di fiducia, e che la musi patisce come una matta viaggio in macchina, avevo telefonato al vet per informarlo che non sarei andata all'ultimo controllo, visto che la situazione era completamente rientrata.

forse non tutti sanno che la visita di controllo è (di norma) gratuita, e che quindi è bene farla anche solo per avere una rassicurazione; temendo di dover pagare nuovamente la visita, se sembra che l'animale stia bene, pensano che sia meglio risparmiare

MilenaF

Credo che decidano, del tutto arbitrariamente, che sintomo rientrato = bestio guarito. E allora perché perdere tempo per farsi dire quello che già sanno? E si sa mai che ci sia da pagare, non il controllo magari, ma farmaci 'di mantenimento' che decidono siano inutili, ecc.
Nel caso dell'otite, credo basti che il vet dica "Ora facciamo la terapia, poi penseremo ad un cambio di alimentazione" per far scappare alcuni dal controllo..

A volte sento delle robe.. che mi imbarazzano, pur non essendo vet.

misssmith

Dopo che quella volta che la mia vet m'ha raccontato che un sacco di gente si fa leggere (o riassumere) le analisi al telefono e poi non passa a pagarle (e né a ritirarle)...beh, non mi stupisco più di nulla...



lillina

Hanno paura di pagare
Il motivo è sempre quello
L'animale sta meglio ,la cura ha fatto effetto ,sembra e allora ?
Silenzio
Però poi pretendono che la notte di Natale il vet si muova e veloce eh ,perché l'animale ha che so x ipotesi ...vomitato

Annas

Spesso facciamo così anche per i nostri malanni...

mari10

Anna mi ha tolto le parole di bocca: l'anno scorso, dopo quella patata che mi hanno tolto dal gozzo, sono stata visitata altre tre volte e ci sono andata, ma l'ecografia dopo sei mesi no....non ce la potevo fare....lo so che è sbagliato, ma mi era presa una nausea talmente profonda di attese infinite, prenotazioni, disdette, rinvii.... gente ceh sta male davvero......

MilenaF

Forse la malattia spaventa, c'è una sorta di rifiuto di sentirsi/sentirli malati, non appena regrediscono i sintomi

Per quanto riguarda me, idem come Mari: controlli in cavalleria, cambiato mdb a luglio (online), non ancora conosciuta la nuova dott.. eppure per me è quasi tutto gratis (esami e molti farmaci), avendo l'E02 (scaduto, ma la situazione non è certo cambiata e con una mattinata di coda si rinnova).

Resta il fatto che se facciamo i coglioni con la nostra salute siamo noi a rimetterci direttamente, è diverso decidere per chi non può scegliere autonomamente.. e i controlli per i miei piccoli sono spesso addirittura più ravvicinati di quanto si dovrebbe.. senza E02.
A volte la stanchezza di non arrivare mai davvero a capo (che conosce bene chi ha a che fare con robe incurabili/croniche) vorrebbe prevalere, a volte si rimanda qualche giorno per riprendere le forze.

PS prima che mi si c***i, tra i buoni propositi del nuovo anno ci sarebbe anche riprendere in mano il discorso salute mia, anche proprio perché, essendo sola, ho una responsabilità nei loro confronti, non mi posso permettere di fare la cogliona ad oltranza, anche un miniricovero qui sarebbe un disastro: meglio prevenire..

lillina

Per noi stessi non fare i controlli di rito credo sia pigrizia e scaramantico

Certi controlli non li salto ,sarei cretina ,visto il mio pregresso che non sto a dettagliare

Per il controllo che il vet prospetta circa malattia o disturbo animali ,mi sembra corretto
e intelligente farlo fare
Personalmente lo faccio ,anche se ultimamente grazie al cielo la mia cagnolotta sta bene
Devo andare nel mese ,e' già in agenda x richiamo vaccino e controllo semestrale di rito

Ripeto ,credo che non farsi vivi x il controllo prospettato x malattia anche banale sia il portafoglio stretto ,timore di spendere eurossss

DOC Calzini ,specifica ai tuoi pazienti che il controllo in corso di terapia o a guarigione (?)
non si paga e vediamo che succede
Sono curiosa
Poi , perché non si paga ? E ' una visita come minimo o no ?




[ Questo Messaggio è stato Modificato da: lillina il 07-01-2015 17:31 ]

dadoedudu

Parlo x me: io bipede non mi "controllo" per pigrizia
I miei bimbi al primo colpo d tosse sono dal pediatra
Cesare al primo colpo d tosse, unghia rotta, forfora sul pelo era dal vet, e i controlli post qualsiasi cosa erano cmq a pagamento (almeno la maggior parte) ma MAI c siamo posti il problema.
Chi non porta il proprio animale dal vet per i controlli ne fa secondo me una questione di soldi o dove è gratuito d pigrizia.

Anna49

concordo, e direi che è più per pigrizia che per soldi, perché si sa che non si paga il controllo

lillina

io pago
Poco in verità ,ma se il vet visita pago
E mi pare pure giusto

eghinlove

In effetti non è sempre automatico non pagare la visita di controllo; l'unica volta che la saltai, mi consultai prima con la vet di fiducia e il vet che aveva soccorso Musa, ed entrambi dissero che se la situazione era stabile come ai primi controlli andava bene.
in realtà ricordo che il primo controllo pagai la visita, il secondo e il terzo no.

ma in ogni caso penso che a volte (come facciao per noi stessi) ci improvvisiamo un po' dottori e decidiamo che se all'apparenza va tutto bene, è inutile infagottarsi, infilarsi in macchina, "perdere tempo" e forse soldi.
forse è proprio una questione mentale che può anche non essere legata alla tirchieria: in fondo, se abbiamo pagato la prima visita, se anche la seconda di controllo fosse a pagamento, amen.
forse è la tendenza tipica a pensare di poter fare un po' di tutto, da solo, per evitare scocciature.

ricordo che la ragazza che seguivo in greco per un bel po' latitava: il giorno prima della versione la madre mi fece tradurre con lei e la situazione era disastrosa.. la versione andò malissimo, la madre se la prese con me, e io le feci notare che erano mesi ch3 non traducevamo insieme. Scoprii allora che faceva greco fon una ragazza che aveva fatto il liceo scientifico, ma che aveva un fratello che aveva una fidanzata gr3ca, e quindi conosceva l'alfabeto greco ( e soprattutto "costava" meno di me)

lillina

Alfa beta gamma delta ....
Come l'ho odiato

Fine OT

didi45

Anch'io ho odiato il greco,quando vagolando per Atene al di fuori del centro ,mi sono accorta che i cartelli delle vie erano scritti in alfabeto greco,per cui non ero più in grado di sapere dove mi trovavo anche se avevo la cartina stradale in mano.
Scusate l'OT ma se per caso andate in Grecia fatte attenzione che non sempre i nomi delle vie sono scritti col nostro alfabeto.

reuel

...credo che la nostra mente funxioni in maniera diversa nei confronti di noi stessi e nei confronti pet....nei confronti di noi stessi presumiamo di sapere e spesso non vogliamo sapere
( spesso le visite..i controlli.. vengono vissuti come gabbia ) discorso totalmente invertito per quanto riguarda i pet...al primo sintomo,anche banale, si corre dal vet ( loro non possono parlare...loro non possono spiegare )...per quanto riguarda i controlli...non saprei proprio che spiegaxione dare...forse l'unica è la negaxione della malattia...anche perchè i vet seri i controlli non li fanno pagare...ed io questa la definisco serietà semplicemente perchè: o è la conferma che la SUA terapia è andata a buon fine...oppure la terapia va cambiata...in entrambi i casi il vet si prende le sue responsabilità...come un medico che si occupa di umani...

reuel

P.S.:...da quel che leggo...ma solo io amo il greco ed il latino????

calzinimaya

beh reuel...non è che se la terapia non va bene automaticamente è colpa del veterinario eh..
se un antibiotico non fa effetto su un ceppo batterico il vet non ne può nulla, per esempio..se la malattia è degenerativa è possibile che non ci siano miglioramenti, e nemmeno questo è imputabile al medico.
se il cane si lecca e si apre la ferita non è certo colpa del medico...


Annas



09-01-2015 alle ore 16:30, reuel wrote:
P.S.:...da quel che leggo...ma solo io amo il greco ed il latino????



Il greco, che non ho studiato avendo frequentato lo scientifico, mi piace tantissimo al suono... È secondo me la lingua più musicale.
Il latino l'ho amato e odiato ovviamente in 7 anni di studio...
Ma sarebbe opportuno aprire un post a parte sull'argomento, per non divagare dalla discussione sul tema veterinario.