CASTRAZIONE: si o no?


Pubblicato in: Gatto

Per partecipare a questa discussione clicca qui

Forum disponibile alla sola consultazione : ISCRIVITI al NUOVO FORUM !

nieve

I miei due micini hanno ormai 5 mesi... Sto cominciando a pensare se farli castrare o meno....
So perfettamente che non facendoli castrare, essendo due maschietti, andrei in contro a spruzzatine maleodoranti per tutta la casa oltre a fughe varie complete di morsi graffi, esiti di lotte etc...
Ma mi domando se è una cosa giusta, se farei davvero il loro bene.... O se il gesto d'amore reale è quello di "sopportare" i fastidi... E lasciarli liberi di vivere anche la loro sessualità... Anche se questo vuol dire guerra col mio fidanzato col quale andrò a convivere a breve che invece HA GIà DECISO di castrarli!!! C'è da dire che li abbiamo adottati insieme e lui era stato hem... chiaro su questo punto..
Il mio adorato gattone Noah era castrato.... Molto pigro e grasso... Non mi sembrava un gatto infelice... Ma chi può dirlo?
Voi che ne pensate? Grazie a tutti e baci!

Cecilio

Io sono d'accordo per la castrazione sia per i motivi che hai detto tu, sia per il controllo delle nascite. Io ho molti gatti sterilizzati sia maschi che femmine e ti assicuro che sono felici.

Andromacha

Quote:

06-02-2010 alle ore 15:49, Cecilio wrote:
Io sono d'accordo per la castrazione sia per i motivi che hai detto tu, sia per il controllo delle nascite. Io ho molti gatti sterilizzati sia maschi che femmine e ti assicuro che sono felici.



Quoto Cecilio e poi una cosa ancora vorrei aggiungere... gli animali non vivono la sessualità come la viviamo noi umani. Per loro è un semplice istinto. Il mancato accoppiamento, nel caso vengano sterilizzati, non provoca alcuna turba nell'animale. Quindi si per la castrazione per tutte le ragioni di cui sopra, oltre al fatto che aiuta anche nella prevenzione di malattie all'apparato uro-genitale. Ed inoltre gli evita possibili contagi di aids felino.

yobby

Se vivi in condominio ti consiglio la sterilizzazione, anche perchè se non possono sfogare il loro istinto diventerebbe più una tortura, se invece vivi in una casa indipendente, magari x il cattivo odore riesci a risolvere con il repellente quando vanno in calore

gattobombo

Sono d'accordo anch'io con la castrazione.Ti posso consigliare di non aspettare troppo tempo.Infatti quando l'intervento non viene effettuato entro 8-15 gg dall'esecuzione delle prime marcature territoriali il comportamento può in alcuni casi permanere anche dopo la chirurgia.Una sterilizzazione tardiva può infatti provocare solo la diminuzione della frequenza delle marcature e l'attenuazione dell'odore se emesse da un gatto maschio:


calzinimaya

il tuo fidanzato ha ragione....castrarli è una soluzione che allunga la loro vita, non li fa vivere con lo spettro di lotte furiose dietro l'angolo e evita che nascano randagi più di quelli che già ci sono.
tu eviti un sacco di soldi dal vet e un sacco di soldi in detersivi e deodoranti per la casa....

Freedom

Quote:

07-02-2010 alle ore 12:09, calzinimaya wrote:
e un sacco di soldi in detersivi e deodoranti per la casa....



ci facevo una villa coi soldi spesi per ripulire
mio marito non ha mai voluto castrare i maschi, ergo c'ho furia che sono 12 anni che spruzza

anonimo

Castrali. Sia per loro che hanno minori possibilità di prendersi malattie, sia per te stessa perché l'odoro è davvero molto forte e persistente. Fortunatamente i miei hanno smesso di schizzare in giro con la castrazione, ma in quel periodo, per quanto pulissi casa, l'odore era sempre presente.

bracchetto

un gatto maschio non castrato?
fa pipì ovunque, compresi i tessili di casa
la sua pipì odora di sudore rancido all'ennesima potenza ed è illavabile
scappa per andare a gatte
attraversa strade senza guardare
fa a botte con tutti i maschi del quartiere procurandosi numerosi ascessi e ferite da morso
ha l'80% di probabilità in più di una maschio castrato di contrarre malattie virali incurabili
le sue probabilità di abbandono sono molto superiori di quelle di un gatto non castrato (alla milionesima volta che te la fa sulla moquette, o alla centounesima volta che marca la culla del pupo...)
genera vagonate di cuccioli randagi: metà di questi morirà entro l'anno grazie agli altri maschi, alle macchine, alle malattie infettive; l'altra metà farà una vita infame da gatto di strada producendo a sua volta varie decine di gattini all'anno... e così via...

mi permetto di dare ragione al tuo fidanzato. pensaci bene.

marven

Anch'io ho un gattino in casa. E' la prima volta e non avevo idea che bisognasse castrarlo!!! Si potrebbe sapere qualcosa di più circa l'età in cui di deve effettuare e i costi e, visto che vivo in campagna, una volta castrato posso lasciarlo uscire di casa? Credo che il gattino abbia circa 4/5 mesi. Ha superato una brutta rinotracheite e io, per paura che si riammalasse, non l'ho ancora fatto uscire di casa.(è un ex randagino). E' dentro casa da fine Ottobre.

nieve

Grazie mille a tutti dei consigli...
So che un gatto maschio non castrato porta mille problemi... E' solo che penso e ripenso al fatto che togliere un istinto a un animale, e gli animali vivono di istinto... per quanto poi possa anche non sentirne la mancanza (ma non possiamo esserne sicuri) sia una cosa "cattiva" per non dire crudele... Cioè magari lui preferisce prenderle ogni tanto ed avere una vita breve ma intensa.... Non so forse io ho una visione un po' particolare....

@marven: credo verso i 7-8 mesi... SIGH!

anonimo

Ho 5 maschi, tutti castrati. Due sono piccoli, hanno compiuto da poco 8 mesi, e li ho fatti castrare poche settimane fa... Beh, sono dei cuccioloni giocherelloni, amano anche dormire e adorano le coccole. Non si sono minimamente accorti di quello che è successo e sono felice della mia scelta... voglio che vivano il più a lungo possibile con me, non mi perdonerei mai che si ammalassero per una mia mancanza.
Inoltre c'è il problema del randagismo, hai davvero voglia che nascano gattini destinati a morire? Sai c'è gente che, appena nati, li sbatte contro un muro? Quando non fanno di peggio...

L'ho già raccontato diverse volte questo episodio. I miei fratelli qualche anno fa hanno preso un micio e, di tanto in tanto, tornava a casa massacrato. A loro piaceva così, il micio combattente.
Un bel giorno ho notato una ferita infetta in una gamba, ci ho messo giorni a convincerli a farmelo portare dal veterinario... linfonodi ingrossati, ferita infetta, forse fiv-felv... Tra visita, medicina, pappa particolare sono partiti circa 70 euro.
Qualche settima più tardi hanno fatto il test e, fortunatamente, è risultato negativo. Ma le palline gliele hanno fatte tagliare lo stesso, il micio combattente, di fronte ai 70 euro spesi per la loro stupidità, non è piaciuto più molto...


calzinimaya

nieve tu stai "antropomorfizzando" i sentimenti del gatto...e non funziona così, il gatto non ha la consapevolezza di avere o no un istinto, o ce l'ha o non ce l'ha...e vive benissimo senza paranoie.


chiquito

ecco!!! quoto cazlini maya e mi domando come mai si facciano ogni anno campgne contro l'abbandono dei cani ma nessuno si degni di parlare della sterilizzazione dei gatti!!!
Quanta gente c'è che un po' per ignoranza un po' per trasposizione delle proprie sensazioni sugli animali è contraria alla sterilizzazione dei gatti???
tempo fa vi parlai di un gattino che trovai Rocky, curato dalla rinotracheite e dalla tigna è stao adottato da una cara amica. quando gleil'ho dato le ho spiegato la tempistica della sterilizzazione e dei vaccini...qualche giorno fa vengo a sapere che quel genio del suo compagno è contrario alla sterilizzazione, anzi vogliono farlo accoppiare...un gatto bastardo????? ma che senso ha???
ogni volta che ci penso mi vengono i nervi a fior di pelle!!!!

Andromacha

Quote:

09-02-2010 alle ore 11:06, chiquito wrote:
ecco!!! quoto cazlini maya e mi domando come mai si facciano ogni anno campgne contro l'abbandono dei cani ma nessuno si degni di parlare della sterilizzazione dei gatti!!!
Quanta gente c'è che un po' per ignoranza un po' per trasposizione delle proprie sensazioni sugli animali è contraria alla sterilizzazione dei gatti???
tempo fa vi parlai di un gattino che trovai Rocky, curato dalla rinotracheite e dalla tigna è stao adottato da una cara amica. quando gleil'ho dato le ho spiegato la tempistica della sterilizzazione e dei vaccini...qualche giorno fa vengo a sapere che quel genio del suo compagno è contrario alla sterilizzazione, anzi vogliono farlo accoppiare...un gatto bastardo????? ma che senso ha???
ogni volta che ci penso mi vengono i nervi a fior di pelle!!!!



E tu spiegagli che un accoppiamento può portare aids o leucemia felina, malattie MORTALI. Ed inoltre che se lo fanno accoppiare, la gatta con cui genera, potrà avere da 1 a almeno 6 gattini e che a quel punto dovranno o trovargli casa o tenerseli tutti quanti loro. E minacciali dicendo che se vieni a sapere che i gatti sono stati abbandonati, li denunci. Ovviamente scherzo... però sì la gente spesso non si rende conto. Io questo problema lo posso capire perchè la fidanzata di mio cugino non è riuscita a far sterilizzare la sua gattina in tempo (non credeva fosse già andata in calore) e poi è stata montata dal gatto dei suoi genitori. Risultato: sei splendidi micini da piazzare, di cui uno l'abbiamo preso noi (e' il mio roscio Galileo), un altro l'hanno tenuto loro e gli altri quattro sono stati fortunosamente adottati da famiglie ad hoc. Però il problema c'è ed è sentito.

chiquito

Quote:

09-02-2010 alle ore 11:11, Andromacha wrote:

E tu spiegagli che un accoppiamento può portare aids o leucemia felina, malattie MORTALI. Ed inoltre che se lo fanno accoppiare, la gatta con cui genera, potrà avere da 1 a almeno 6 gattini e che a quel punto dovranno o trovargli casa o tenerseli tutti quanti loro. E minacciali dicendo che se vieni a sapere che i gatti sono stati abbandonati, li denunci.



fatto e rifatto mille volte...come fa la gente ad immedesimarsi nei gatti??? loro dicono che non è giusto...povero gatto...pensa se un essere più grande lo facesse a noi...insomma...ti giuro...mi viene da mettergli le mani addosso per la stupidità!

[ Questo Messaggio è stato Modificato da: babyluv il 09-02-2010 15:50 ]

nieve

Perdonami chiquito ma non credo affatto che si tratti di stupidità... In effetti tu puoi immaginare ma non credo tu possa dare per certo al 100% che al gatto non glie ne frega nulla.... Sono d'accordo con Babyluv e con te del fatto che il randagismo è un grosso problema... Poi figurati, io vivo a Napoli e tutto posso fare tranne che confidare nel buon senso e nel vivere civile dei miei concittadini...... Tremo al solo pensiero che qualche ragazzino imbecille possa attaccare dei petardi sulla schiena ai miei gatti... (successo a Natale a un povero cucciolo di cane..) e farei di tutto per proteggerli... Però mi dispiace privare un animale di un suo istinto..
Finora per i miei gatti ha sempre deciso mia madre, ora che ne ho adottati due da sola, sono io responsabile... Credo di non fare nulla di male se mi pongo qualche domanda chiedendo a chi ne sa più di me... SE esiste un'alternativa valida...


@calzini maya: grazie, spero tu abbia ragione sull'antropomorfizzare".. :)


calzinimaya

ultima freccia al mio arco....sono un veterinario e ho castrato il mio gatto maschio (ne ho 6 ma il maschietto è uno solo, quello rosso del mio avatar)......


chiquito

Quote:

10-02-2010 alle ore 01:03, nieve wrote:
Perdonami chiquito ma non credo affatto che si tratti di stupidità... In effetti tu puoi immaginare ma non credo tu possa dare per certo al 100% che al gatto non glie ne frega nulla....



mettiamo per un attimo da parte il problema randagismo, il problema "spruzzi" dall'odore indelebile e insopportabile in casa, il problema lotte con gli altri maschi, il problema fughe e il problema malattie infettive mortali...
quando ho sterilizzato il mio chiquito(gatto rosso nella foto) l'ho portato dal mio veterinario alle 16 e l'ho ripreso alle 19. era sveglio, un po' intontito...ma ronfava...siamo rientrati a casa e l'ho lasciato da solo in una stanza per la sua tranquillità, ma la mattina verso le 4 è venuto sul lettone a strusciarsi e fare le fusa e l'indomani saltava e giocava come il giorno prima(io abituata alla sterilizzazione di sole gatte femmine ero incredula)...
devi riflettere sul "on off", "0 1" c'è o non c'è...non sulle sfumature intermedie...l'istinto non c'entra con la ragione. se impedisci la causa dell'istinto il gatto non prova più interesse per l'accopiamento...non è che si domanda il perchè!

yle

cara Nieve,

io credo che aldilà dei nostri "doveri" verso i nostri mici, come amanti degli animali in generale tutti noi che ci professiamo tali abbiamo un "dovere" anche verso gli altri gatti.
Verso quei migliaia di gatti in tutta Italia che aspettano un padrone per anni (o per tutta la vita) rinchiusi nei gattili o per le strade perchè qualcuno che non voleva sterilizzare la sua gatta o il suo gatto poi "non sapeva dove mettere" i gattini.
Verso quei gattini nati e "scomodi" che vengono gettati in buste di plastica nei cassonetti.
Verso quei gatti che già vivono difficilmente per strada e che magari verrebbero aggrediti e feriti dal tuo micio in calore e che però non hanno nessuno che si occupi di curargli le ferite.
Essere amanti degli animali significa anche questo a mio avviso, altrimenti siamo amanti solo del nostro animale, e forse neanche tanto

Inutile specificare che i miei due gatti (maschio e femmina) e le mie cagnoline sono tutti sterilizzati prima del primo calore e che sono stufa, troppo stufa di dover cercare casa a poveri gattini che la gente ci scarica davanti al rifugio!!!!!!!!!!!!


chiquito

Quote:

10-02-2010 alle ore 16:31, yle wrote:

Inutile specificare che i miei due gatti (maschio e femmina) e le mie cagnoline sono tutti sterilizzati prima del primo calore e che sono stufa, troppo stufa di dover cercare casa a poveri gattini che la gente ci scarica davanti al rifugio!!!!!!!!!!!!




quoto e straquoto...
la farei venire qui fuori al mio ufficio a raccattare tutti i mici che buttano solo perchè sanno che una signora anziana gli lascia del cibo e che quando risuciamo proviamoa curarne qualcuno...
l'ultimo un magnifico gatto tutto nero, giovane(avrà avuto 7/8 mesi...è stato qui una settimana(sicuro abbandonato) e poi è finito sotto una macchina...
da qualche giorno ciondola invece un gattone che non si lascia avvicinare che ha una zampetta monca. fortunatamente da quel che siamo riusciti a vedere il moncherino è completamente pulito ma non credo che riuscirà a sorpavvivere a lungo in quelle condizioni...cammina bene, ma non fa la vita attiva degli altri gatti.
la miciona storica Briciola, è di nuovo incinta...fa almeno 2 cucciolate all'anno e finora (da 4/5 anni) nessun cucciolo è sopravvissuto. non si riesce a sterilizzarla...l'iltima volta che abbiamo provato a prenderla la signora che era con me è finita al pronto soccorso.
ecco...questa è la vita dei gatti randagi...oggi ci sono, domani no!
sapeste quanti cuccioli di pochi mesi ho visto finire sotto le macchine...ogni volta è un lutto!!! ma io più di 3 a casa non posso portarmeli!!!
...
ecco queste sono le cose che accadono ai gatti...per colpa di chi non sterilizza i propri.

[ Questo Messaggio è stato Modificato da: chiquito il 10-02-2010 16:59 ]

nieve

Non mi sembra il caso di "infervorarsi" in questo modo: "la farei venire" etc...
I miei gatti sono sempre stati sterilizzati, io stessa ho raccattato vari gatti, cani, perfino piccioni feriti!! E trovato difficoltosamente loro una casa... (tranne ai piccioni)
anche se "antropomorfizzo" o trasferisco le mie sensazioni sui miei due micini, credo di non sbagliare se dico che i gatti che vivono liberi, in campagna magari, conservando i loro istinti (tutti) pur non avendo il divano al calduccio sono strafelici! E magari cacciano e si arrampicano sugli alberi invece che sul tiragraffi... I felini sono animali particolari, indipendenti, selvatici e l'idea di castrarli, tenerli chiusi in casa, e farli ingrassare e dormire tutto il giorno non è secondo me la cosamigliore che gli possa capitare....
Poi se parliamo di dovere morale e di proteggere i miei e gli altri gatti questo è un discorso giusto ma decisamente non è la risposta che stavo cercando.
Comunque ho capito i vostri punti di vista e le vostre sono tutte motivazioni giuste, evidentemente vivendo in città ed in appartamento non c'è alternativa... Spero solo che il mio gattino rosso Pulce, nn abbia reazioni ai farmaci anestetici, visto che è un soggetto iperreattivo... A tal proposito chiedo a calzinimaya Quali sono i farmaci utilizzati per l'anestesia nella sterilizzazione? Grazie.

minmay

Quote:

11-02-2010 alle ore 10:38, nieve wrote:
.. I felini sono animali particolari, indipendenti, selvatici e l'idea di castrarli, tenerli chiusi in casa, e farli ingrassare e dormire tutto il giorno non è secondo me la cosamigliore che gli possa capitare....
Poi se parliamo di dovere morale e di proteggere i miei e gli altri gatti questo è un discorso giusto ma decisamente non è la risposta che stavo cercando.



cara posso solo dirti che i miei mici...MAGARI fossero tutto il giorno a dormire!sono davvero delle pesti pur essendo castrati

bracchetto

i protocolli per l'anestesia del gatto sono tantissimi, e si scelgono da caso a casao in base all'animale che ci si trova davanti, alla durata prevista dell'intervento e all'indole degli animali. tanto per dirti, due giorni fa ho sterilizzato due micetti fratelli, entrambi maschi, e ho usato due protocolli differenti.
è sempre e comunque essenziale avere il margine di sicurezza necessario, quindi almeno posizionare un'agocannula e avere a disposizione una struttura che consenta le manovre di emergenza.
se deciderai di farli sterilizzare, ti consiglio di far eseguire anche i test FIV e FeLV

calzinimaya

stessa opinione della collega........

nieve

Grazie a tutti...

@Minmay: speriamo sia così anche per i miei... A questo punto comincio a pensare che era proprio il mio Noah a non stare bene di suo... Forse già aveva il linfoma da parecchio... E per questo era così pigro...

Grazie VETS! Sono contenta del fatto che anche per i nostri amici a 4 zampe si usino protocolli differenti a seconda del soggetto, io sono specializzanda in anestesia... :)
(Ma dappertutto? Cioè voi di dove siete? Devo dire che io non ho avuto belle esperienze coi miei gatti finora... Eppure li ho portati da 2 veterinari differenti, sarà stato sicuramente il caso ma... Speriamo bene).

Grazie ancora e buona serata a tutti!

Vale_81

Wow! quanti pareri interessanti :)

Allur, Merlino ha 12 mesi ed è ancora integro.

Ho lasciato che facesse le sue esperienze e devo dirvi che è stato bravissimo.

Non ha mai spruzzato in casa (solo qualche volta addosso a me mentre lo coccolavo >.<), non si è allontanato per più di qualche ora.

L'unico inconveniente è stato doverlo curare da graffi alla cute o agli occhi, per fortuna senza danni permanenti.

Questo è il solo motivo che mi spinge a volerlo castrare: rischia di farsi male parecchio.

Ho letto che i maschi della zona non avvertono i castrati come una minaccia, quindi lo lascerebbero in pace.

Appena calano le temperature farà l'operazione ma mia Madre è contraria >.<

mami

Quote:

28-07-2010 alle ore 09:35, Vale_81 wrote:
Wow! quanti pareri interessanti :)

Allur, Merlino ha 12 mesi ed è ancora integro.

Ho lasciato che facesse le sue esperienze e devo dirvi che è stato bravissimo.

Non ha mai spruzzato in casa (solo qualche volta addosso a me mentre lo coccolavo >.<), non si è allontanato per più di qualche ora.

L'unico inconveniente è stato doverlo curare da graffi alla cute o agli occhi, per fortuna senza danni permanenti.

Questo è il solo motivo che mi spinge a volerlo castrare: rischia di farsi male parecchio.

Ho letto che i maschi della zona non avvertono i castrati come una minaccia, quindi lo lascerebbero in pace.

Appena calano le temperature farà l'operazione ma mia Madre è contraria >.<



..peccato che le esperienze di Merlino avranno procurato qualche gravidanza a qualche micia randagia

io ho DOVUTO oltre che VOLUTO castrare Tobia, mio marito era un pochino contrario, ma mi stà ringraziando ancora adesso, non si dormiva praticamente più, nonostante fosse un micio casalingo, era insopportabile.




Home page - Chi siamo - Contatti - Pubblicit�