Liberati 12.000 visoni - cosa ne pensate?


Pubblicato in: Diritti degli animali

Per partecipare a questa discussione clicca qui

Forum disponibile alla sola consultazione : ISCRIVITI al NUOVO FORUM !



GattoTiti

Da animali&animali

LIBERATI 12 MILA VISONI DESTINATI A PELLICCE
In provincia di Vicenza.



26 settembre 2008 - Circa 9.000 visoni sono stati liberati da ignoti la notte scorsa in un allevamento a Gomarolo di Conco (Vicenza) sull'Altopiano di Asiago.
Gli autori del gesto sono entrati all'interno della proprietà della Società allevamento visone italiano (Savi) aprendo le gabbie degli animali che avevano già raggiunto la maturità 'commerciale', e tagliando la recinzione in molti punti.
Circa 6.000 animali sono rimasti all'interno dell'area e sono stati recuperati, mentre gli altri 3.000 hanno abbandonato l'area. Una dozzina di persone, tra cui titolari e i dipendenti, hanno recuperato alcune centinaia di esemplari nel raggio di diversi chilometri, ma molti altri risultano dispersi. Diverse decine di visoni sono stati investiti e uccisi da automobili.
Per il momento il gesto di Conco non è stato rivendicato com'é invece avvenuto l'altra notte a Campalto di San Martino Buon Albergo (Verona), dove un commando dell'Animal Liberation Front (Alf), aveva liberato circa 3.000 visoni nell'allevamento Anpel. Anche in questo caso gli animali sono stati recuperati solo in parte.
(ANSA)

Mi interesserebbe sinceramente la vostra opinione


JtTont

invece di liberarli in giro mandandoli a morte certa ....perchè st animalisti non fanno qualcosa di più concreto e meno dannoso agli animali?

GattoTiti

JT anch'io la penso come te.Certe azioni dei nuclei animalisti alla fine riescono ad essere uno sfregio per la natura.
I visoni liberati se sopravviveranno saranno una catastrofe contro l'ecosistema, altrimenti potranno sperare solo in una morte diversa da quella a cui erano destinati.

Rospetta

Per me è un gesto plateale da irresponsabili.
Belle parole liberare, ma cosa significa in realtà per un animale nato e cresciuto in cattività essere improvvisamente rilasciato in un habitat che non è neanche adatto ? morire travolti dagli innumerevoli pericoli della natura e dell'uomo senza praticamente nessuna possibilità di procurasi il cibo e quindi ,nella migliore delle ipotesi finire per morire di inedia. Poi con dosi di stress e di terrore elevatissime. secondo me lo fanno solo per procurare un ingente danno economico agli allevatori perchè se pensassero al benessere delgi animali se li caricherebbero sui furgoni e li porterebbero in un centro di recupero dove riesducarli (quelli che ci riescono ) alla vita selvatica prima di rilasciarli nel LORO habitat.
In più i rilasci selvaggi hanno pesantemente inciso sulla sopravvivenza di tante specie autoctone facendo stragi silenziose di animali selvatici nostrani.
Pensate alle nutrie, per rimanere sugli animali da pelliccia.
Io vedo solo aspetti negativi per gli animali e di risonanza mediatica per i vari gruppi.

FinaLea

Infatti, queste "piazzate" non servono a nulla, tantomeno agli animali.
E' la radice che va estirpata, bisogna fare in modo che esistano leggi che proibiscono l'allevamento di queste povere bestie destinate ad un mercato tanto vergognoso. Questi bliz sono assolutamente inutili, dannosi per gli animali e purtroppo anche per coloro i quali rischiano di essere magari coinvolti in incidenti da loro causati.

bboxer

Quote:

29-09-2008 alle ore 09:28, Rospetta wrote:
Per me è un gesto plateale da irresponsabili.
Belle parole liberare, ma cosa significa in realtà per un animale nato e cresciuto in cattività essere improvvisamente rilasciato in un habitat che non è neanche adatto ? morire travolti dagli innumerevoli pericoli della natura e dell'uomo senza praticamente nessuna possibilità di procurasi il cibo e quindi ,nella migliore delle ipotesi finire per morire di inedia. Poi con dosi di stress e di terrore elevatissime. secondo me lo fanno solo per procurare un ingente danno economico agli allevatori perchè se pensassero al benessere delgi animali se li caricherebbero sui furgoni e li porterebbero in un centro di recupero dove riesducarli (quelli che ci riescono ) alla vita selvatica prima di rilasciarli nel LORO habitat.
In più i rilasci selvaggi hanno pesantemente inciso sulla sopravvivenza di tante specie autoctone facendo stragi silenziose di animali selvatici nostrani.
Pensate alle nutrie, per rimanere sugli animali da pelliccia.
Io vedo solo aspetti negativi per gli animali e di risonanza mediatica per i vari gruppi.


quoto in pieno


giampiero73

Di primo impatto, appena ho letto il titolo volevo scrivere, un "Evviva" incondizionato, ma devo ammettere che le vostre osservazioni sono molto giuste e logiche. Certo, non saprei comunque se sia meglio una morte certa per diventare pellicce (BLEAHH!) o una morte probabilissima per abbandono in un ambiente estraneo... In ogni caso a distruggere un ecosistema ci pensa sempre l'Uomo con interessi meramente economici!! Mah!

talksina

La mia opinione?
In 2 parole?
POVERE BESTIE
In + parole...questi esemplari sono stati vittima dell'ignoranza di chi li voleva proteggere, di chi pensava che a loro bastasse la libertà. Questi personaggi che fanno questi gesti assurdi, dicono di amare gli animali ma non sanno assolutamente nulla del loro comportamento; ci sono documentari su documentari che riguardano il recupero delle specie in via d'estinzione, facendole nascere in cattività e poi CON IMPEGNO COSTANTE vengono reintrodotte nei loro ambienti naturali grazie a collari trasmittenti e altri mezzi altamente impegnativi e costosi, perciò, per definizione non possono esser impiegati da questi "animalisti" di bassa lega che trovano il tempo per far rumore!
Gli animalisti veri non hanno bisogno di queste piazzate
gli animalisti veri sanno che, proprio per le condizioni precarie in cui molti allevamenti intensivi sono tenuti, arrivano dei focolai di malattie infettive che gli animali allevati poi potrebbero, se sopravvivono, trasmettere a quelli già liberi e che sono sempre vissuti nel nostro ambiente perché è anche il loro.
Non parliamo poi della possibilità eventuale che questi animali possano incrociarsi con altri(mi pare che il visone sia della stessa famiglia delle nostre faine o dei tassi non vorrei sbagliarmi) e creare degli ibridi che poi non hanno predatori e distruggono i nostri boschi
e questo è distruggere l'ecosistema, è questo che intendevano, ed è l'uomo che lo fa! Ci vuol ben altro per fermare il mercato delle pellicce! Ci vogliono anni di lavoro, ci vuole che la gentaglia piena di soldi la pianti di comprarle!



goan

Premetto che sono un animalista "particolare".......condivido l'amore per gli animali......non condivido il "modo"....da Indiana Jones del secondo millennio.
Non puoi liberare 12.000 visoni......in un posto che non conoscono....ricordatevi che sono cresciuti in cattività....e devono essere, prima di essere liberati, rieducati e reintrodotti nel loro habitat naturale poco alla volta.....e bisogna liberarli a gruppi in più luoghi diversi.......12.000 visoni che non sanno che mangiare, come vivere vanno incontro a morte certa! Cos'è cambiato....dalla cattività alla finta libertà....nulla! In matematica si dice....cambiando l'ordine degli addendi il risultato non cambia.....12000 visoni dovevano morire ....12000 moriranno e con loro una parte dell'ecosistema.....Complimenti agli animalisti! Doppio autogoal! 5-6 mesi or sono litigai con un gruppo di animalisti: Portavo mia nipote al circo...fuori c'era un gruppo di animalisti che facevano i giochi dei clown....e ti impedivano materialmente di entrare nel circo....chiesi il perchè.......loro mi risposero gli animali subiscono maltrattamenti, sono costretti a vivere nelle gabbie ed a fare i giochi stupidi...meritano la libertà! Io ero daccordissimo! poi chiesi......come fai a liberare gli animali del circo che non sanno, una volta liberi, cosa mangiare come cacciare, come difendersi, come lottare....insomma come vivere? Si tratta di animali adulti e non certo di cuccioli. Uno mi rispose....li addormentano, li portano nel loro habitat, il loro istinto li guiderà........capì che era un deficiente!
Insomma gli animalisti che hanno liberato i visoni avevano le loro buone intenzioni......ma con il loro modus operandi hanno creato un vero casino!

ippo97

Quote:

5-6 mesi or sono litigai con un gruppo di animalisti: Portavo mia nipote al circo...fuori c'era un gruppo di animalisti che facevano i giochi dei clown....e ti impedivano materialmente di entrare nel circo....chiesi il perchè.......loro mi risposero gli animali subiscono maltrattamenti, sono costretti a vivere nelle gabbie ed a fare i giochi stupidi...meritano la libertà! Io ero daccordissimo! poi chiesi......come fai a liberare gli animali del circo che non sanno, una volta liberi, cosa mangiare come cacciare, come difendersi, come lottare....





indubbiamente gli animali del circo non possono essere liberati incoscentemente....però evitare di andare al circo???? forse il circo con animali sparirebbe! ritengo il circo con animali uno spettacolo poco educativo per un bambino, cosa andiamo ad insegnare? che è giusto ridicolizzare certi esemplari per il mero piacere "umano"? che gli animali sono quello? so che non sarà molto condivisibile però...meglio morti che in un circo, in uno zoo e quant'altro di simile




[ Questo Messaggio è stato Modificato da: ippo97 il 03-10-2008 17:13 ]

[ Questo Messaggio è stato Modificato da: GattoTiti il 06-10-2008 10:51 ]

goan

Sono del parere che gli animali devono vivere nel loro habitat naturale. Ritengo di non aver fatto nulla di che vergognarmi nell'aver portato mia nipote al circo......gli animali giocano con i loro domatori....non subiscono alcuna costrizione fisica. Nando Orfei.....in una intervista sulla rai raccontava della sua tigre bianca (oggi in pensione in un grandissimo zoo) con le lacrime agli occhi.....definendola "inseparabile amica".........ogni giorno vediamo animali che vengono messi nel ridicolo più buio......il barboncino tinto di rosa.....o....acconciato come una scultura.....o il cappottino con gli strass......gli stivaletti......il berretto......
E' chiaro che gli animali del circo sono costretti a vivere in gabbie strettissime......avrebbero preferito vivere liberi.....e devono essere liberati.....ma con il tempo e dopo un periodo di rieducazione

bocconcini

Molto spesso ho riflettuto se siano giusti o meno questi gesti teatrali.
Devo dire che il pensiero di tante povere bestie ammassate in un lugubre posto per poi essere gassate mi disgusta molto più di pensarle causa di sconvolgimenti ambientali in ogni caso causati dall'uomo e non da loro!
Si lo so è facile parlare, ma essendo animalista convinta ho provato sulla mia pelle gli spari di avvertimento dei cacciatori mentre io urlavo loro il mio disprezzo, durante le numerose battute di caccia al cinghiale che si fanno dalle mie parti, ammesse per legge certo, ma quando il cinghiale femmina viene colpita stride e si dispera per i cuccioli come farebbe qualsiasi mamma.
Non è la stessa cosa, forse, ma sono pur sempre animali uccisi per una innata crudeltà umana, se poi penso alle volpi che in questo periodo vengono lasciate sgozzate lungo i sentieri solo perchè si è deciso che sono troppe, bhè devo dire che mi viene spontaneo dire, per uno che se ne salva e riesce a vivere, hanno fatto bene.
Scusate la mia irruenza ma le pellicce proprio no!
Francesca.


ippo97

Quote:

04-10-2008 alle ore 23:46, goan wrote:
Sono del parere che gli animali devono vivere nel loro habitat naturale. Ritengo di non aver fatto nulla di che vergognarmi nell'aver portato mia nipote al circo......gli animali giocano con i loro domatori....non subiscono alcuna costrizione fisica. Nando Orfei.....in una intervista sulla rai raccontava della sua tigre bianca (oggi in pensione in un grandissimo zoo) con le lacrime agli occhi.....definendola "inseparabile amica".........E' chiaro che gli animali del circo sono costretti a vivere in gabbie strettissime......avrebbero preferito vivere liberi.....e devono essere liberati.....ma con il tempo e dopo un periodo di rieducazione



scusa se te lo dico ma.....in che mondo vivi per dire che gli animali del circo non subiscono alcuna costrizione???? come credi che siano arrivati a fare ciò che l'uomo chiede loro? pensi che siano arrivati a ciò attraverso un addestramento dolce? tu stesso ammetti che gli animali vivono in gabbie strettissime, ti pare giusto?? non penso che tu debba vergognarti per essere andato al circo, ognuno è padrone di se stesso, ma non mi parlare delle lacrime di nando orfei
la cosa che mi fa più inc..... è che queste "oasi di felicità" sono finanziate con soldi dei contribuenti

GattoTiti

Non ti parlo delle lacrime di Nando Orfei, ma anche i circensi sono come tutti gli esseri umani, ci son quelli che convivo in piena armonia e rispetto con i loro animali e stanno pian piano cambiando la natura dei loro numeri, ma anche quelli che li maltrattano.
Guarda caso, però, riservano lo stesso trattamento agli umani.Non so se ricordi il recente caso di sei extracomunitari trovati segregati in condizioni di schiavitù in un circo.

Pensato anche al rovescio della medaglia?
Cioè quello di portare un bimbo al circo e raccontare loro come vivevano gli animali e di quanto sono stati privati.

Riguardo poi a Bocconcini, concordo pienamente con te che la caccia non deve esistere, soprattutto in quest'era consumistica in cui il primo demente con un pò di soldi può comperare un fucile e sparare con ignoranza della fauna, del territorio e ringraziando anche del fucile visto che ogni tanto si sparano tra di loro.
Però questa situazione, con i ripopolamenti incontrollati di una quindicina di anni fa ha creato un immane squilibrio nella fauna, squilibrio che in qualche modo deve essere ovviato


ippo97

Quote:

06-10-2008 alle ore 11:27, GattoTiti wrote:

Pensato anche al rovescio della medaglia?
Cioè quello di portare un bimbo al circo e raccontare loro come vivevano gli animali e di quanto sono stati privati.





personalmente non ci avevo mai pensato, però non riuscirei mai a portare un bimbo al circo, è proprio un concetto che odio

goan

io no! i bambini (me compreso) si divertono al circo....vedono da vicino gli animali che non si vedono tutti i giorni...si rilassano e se gli spieghi che.....quei poverini sono chiusi in gabbia anzichè correre per km, si fanno una cultura.
Sempre meglio che giocare alla playstation 48 ore al giorno.
insegno ai bambini a rispettare gli animali....che la caccia è un atto barbaro...che gli animali chiusi in gabbia è una violenza.
Non dico ai bambini di tirare le pietre agli elefanti, tanto sono legati (l'ho visto fare da un genitore che diceva al bambino...prova anche tu).......visito lo zoo del circo con i bambini....e contestualmente gli spiego le loro abitudini alimentari, il loro habitat.......i bimbi apprendono e si divertono

ippo97

Quote:

06-10-2008 alle ore 13:35, goan wrote:
io no! i bambini (me compreso) si divertono al circo....vedono da vicino gli animali che non si vedono tutti i giorni...si rilassano e se gli spieghi che.....quei poverini sono chiusi in gabbia anzichè correre per km, si fanno una cultura.




ma scusa.... non è meglio far vedere ai bambini dei sani documentari dove possono vedere i vari animali nel loro habitat naturale? non hai bisogno di fargli vedere un animale in gabbia per spiegargli che non ci dovrebbe stare! come del resto non hai bisogno di fargli vedere un animale "dal vivo"...lo vedrà quando è più grande, se potrà andare in qualche bel parco naturale...altrimenti pazienza! si accontenterà di vederli in tv!

raffasergentpepper

goan certo che hai delle idee alquanto strane...il circo e' un lager per animali..come tutti gli zoo...
credo che tu sia animalista solo con il tuo cane...e gli altri animali si freghino...

giampiero73

Credo che gli intenti di Goan siano nobili ma è il modo che (personalmente) ritengo errato. La cultura si può apprendere anche in altri modi; non è che se devono imparare il corpo umano o rapportarsi con gli altri, bisogna portare i bambini al circo per vedere i trapezisti!

goan

Non ho idee strane......e non sono animalista solo con il mio cane...visto che ho anche tre tartarughe, un canarino e tre cocorite. Ogni anno raccolgo tutti i volatili che incontre caduti dai nidi...li porto a casa mia....li faccio crescere e poi li libero.....Non ho mai fatto del male ad un animale in vita mia.......odio la caccia, amo gli animali e non sono un menefreghista.
Non ho mai detto che il circo, per gli animali, è un luogo splendido...sò bene che è un lager! ho più volte ribadito che gli animali del circo...dopo un periodo di rieducazone devono essere liberati.....però penso che oltre ai documentari....i bambini devono ammirare questi splendidi animali. Non per questo ho idee strane.

giampiero73

Quote:

06-10-2008 alle ore 18:37, goan wrote:
Non ho idee strane......e non sono animalista solo con il mio cane...visto che ho anche tre tartarughe, un canarino e tre cocorite. Ogni anno raccolgo tutti i volatili che incontre caduti dai nidi...li porto a casa mia....li faccio crescere e poi li libero.....Non ho mai fatto del male ad un animale in vita mia.......odio la caccia, amo gli animali e non sono un menefreghista.
Non ho mai detto che il circo, per gli animali, è un luogo splendido...sò bene che è un lager! ho più volte ribadito che gli animali del circo...dopo un periodo di rieducazone devono essere liberati.....però penso che oltre ai documentari....i bambini devono ammirare questi splendidi animali. Non per questo ho idee strane.



E' vero, i bambini dovrebbero poter ammirare questi splendidi animali, ma magari non in un circo dove questi animali vengono privati della loro dignità (visto che anche tu lo definisci un lager) e della loro regalità! Un Re della Foresta o un Re della giungla o una Regina della giungla o una Regina della Siberia a saltare su una sedia o a far rotolare una palla, non credo sia molto ammirevole. Ripeto, è un mio personalissimo punto di vista!

ippo97

Quote:

06-10-2008 alle ore 18:37, goan wrote:
Non ho idee strane......e non sono animalista solo con il mio cane...visto che ho anche tre tartarughe, un canarino e tre cocorite. Ogni anno raccolgo tutti i volatili che incontre caduti dai nidi...li porto a casa mia....li faccio crescere e poi li libero.....Non ho mai fatto del male ad un animale in vita mia.......odio la caccia, amo gli animali e non sono un menefreghista.
Non ho mai detto che il circo, per gli animali, è un luogo splendido...sò bene che è un lager! ho più volte ribadito che gli animali del circo...dopo un periodo di rieducazone devono essere liberati.....però penso che oltre ai documentari....i bambini devono ammirare questi splendidi animali. Non per questo ho idee strane.



messa giù così è già diversa....i precedenti post avevano ben altra impostazione! non ritengo vitale che i bambini "debbano" vedere questi animali. se è possibile farlo rispettando i loro diritti umani bene, altrimenti anche i bambini si accontenteranno di vederli in tv

calzinimaya

Quote:

30-09-2008 alle ore 21:25, goan wrote:
Premetto che sono un animalista "particolare".......condivido l'amore per gli animali......non condivido il "modo"....da Indiana Jones del secondo millennio.
Non puoi liberare 12.000 visoni......in un posto che non conoscono....ricordatevi che sono cresciuti in cattività....e devono essere, prima di essere liberati, rieducati e reintrodotti nel loro habitat naturale poco alla volta.....e bisogna liberarli a gruppi in più luoghi diversi.......12.000 visoni che non sanno che mangiare, come vivere vanno incontro a morte certa! Cos'è cambiato....dalla cattività alla finta libertà....nulla! In matematica si dice....cambiando l'ordine degli addendi il risultato non cambia.....12000 visoni dovevano morire ....12000 moriranno e con loro una parte dell'ecosistema.....Complimenti agli animalisti! Doppio autogoal! 5-6 mesi or sono litigai con un gruppo di animalisti: Portavo mia nipote al circo...fuori c'era un gruppo di animalisti che facevano i giochi dei clown....e ti impedivano materialmente di entrare nel circo....chiesi il perchè.......loro mi risposero gli animali subiscono maltrattamenti, sono costretti a vivere nelle gabbie ed a fare i giochi stupidi...meritano la libertà! Io ero daccordissimo! poi chiesi......come fai a liberare gli animali del circo che non sanno, una volta liberi, cosa mangiare come cacciare, come difendersi, come lottare....insomma come vivere? Si tratta di animali adulti e non certo di cuccioli. Uno mi rispose....li addormentano, li portano nel loro habitat, il loro istinto li guiderà........capì che era un deficiente!
Insomma gli animalisti che hanno liberato i visoni avevano le loro buone intenzioni......ma con il loro modus operandi hanno creato un vero casino!




mi hai tolto le parole di bocca....




Home page - Chi siamo - Contatti - Pubblicit�