home page

ClinicaVeterinaria .org - Forum dedicato alla salute e al benessere degli animali

cane_Salute e benessere | _Comportamento | _Cani di razza gatto _Salute e benessere | _Comportamento animali esotici _Animali esotici e nostrani
_I diritti degli animali _Adozioni _I nostri Pets _Varie         

Archivio disponibile solo per consultazione :

VAI al NUOVO FORUM

  >>  Gatto  >>  Gatto con insufficienza renale cronica - SUL PONTE - Discussione n 99204 - PermaLink
   Gatto con insufficienza renale cronica - SUL PONTE

( 1 | 2 | 3 ) Avanti  >>> 
AutorePagina: 2 di 3
as94

Registrato dal: 17-11-2017
| Messaggi : 14
  Post Inserito 23-12-2017 alle ore 13:30   
AGGIORNAMENTO.

Con Amodip, (pasticca per l'ipertensione) a distanza di un mese dai primi esami del sangue e dalla diagnosi la pressione è scesa e rientrata nella norma e i valori di CK sono scesi (anche se veramente di poco) da 486 a 472, Urea da 205 a 183 e Creatinina da 7,5 a 6,2.

Fosforo e magnesio sono rientrati nell'intervallo di riferimento.

Sono quindi sempre alti, ma almeno qualcosa si è mosso.

Il micio, dopo la visita, aveva il potassio un po' bassino e ai primi sintomi gli abbiamo dato (sotto consiglio veterinario ovviamente) il Karenal, che ha subito fatto effetto.

Data il miglioramento di alcuni parametri e il peggioramento di altri, abbiamo deciso di provare (non credevamo che ce l'avrebbe permesso, in effetti) e iniziare con le flebo di ringer lattato.

Nel giro di trentasei è stato molto meglio, ha ripreso a girellare per la casa, dormire meno (prima era quasi letargico), miagolare, mangiucchiare, bere e fare le fusa.
Ha vomitato solo una volta nelle ultime due settimana (stamattina), e sembra davvero molto più vitale.

L'unico problema è che rifiuta il cibo Renal. Abbiamo comprato ogni marca esistente, credo, ma niente. O non mangia, o mangia il suo.
Qualcuno ha qualche consiglio su come indurlo a introdurlo nella dieta?

Dovremo dargli anche Prilctone next 10 mg, ma non lo prende: se lo nascondiamo nel cibo lo scansa, se proviamo a infilarglielo in bocca, scappa e si nasconde.
Avevamo pensato di fare come con l'Amodip, scioglierlo con un goccino di acqua e iniettarlo con una siringa senza ago in bocca, che dite?

A questo punto, anche se la situazione è ovviamente ancora abbastanza critica e purtroppo non si guarisce dall'IRC, speriamo di proseguire su questa strada e farlo stare meglio il più a lungo possibile.


0 
 Profilo
ernesto16cleo

Registrato dal: 22-03-2011
| Messaggi : 1646
  Post Inserito 28-12-2017 alle ore 12:02   
I valori sono effettivamente molto alti e il gatto è già avanti con gli anni ma non demordere. In questo momento la cosa più importante è far passare il senso di nausea per aiutarlo a mangiare. Ovviamente, meglio se mangia cibo renal, ma non farlo restare senza mangiare, se proprio non tocca cibo, va bene anche il suo cibo, ma che siano crocchini di buona qualità e non di super mercato. Prima di abbandonare il renal prova con diverse marche. La trovet mi sembrava tra le più appetibili, ma sono anni che non guardo, sicuramente ce ne saranno di nuove.

Ci sono delle iniezioni che puoi fare per disintossicare il micio. A questo punto, più che le sottocutanee, sarebbe meglio, credo, farle direttamente in vena. ma questo comporta una sorta di "day hospital" che il tuo gatto potrebbe mal sopportare....

Coraggio, è una malattia bastarda e molto frustrante...


1 
 Profilo
as94

Registrato dal: 17-11-2017
| Messaggi : 14
  Post Inserito 30-12-2017 alle ore 23:58   
Ultimamente il micio sembra stare molto, molto meglio anche rispetto ai giorni scorsi (o a quando ho scritto il post). Se non fosse dimagrito considerando che era un gatto bello grasso e adesso è "pesoforma", non ci si renderebbe neanche conto della differenza rispetto a prima che scoprissimo la malattia.

Oggi ha anche iniziato a smangiucchiare i croccantini Renal e le flebo (anche se sottocutanee, gli facciamo 100-200 mL di ringer lattato) sembrano averlo rimesso al mondo: ha ripreso a mangiare (purtroppo più che altro cibo normale, anche se cerchiamo di prenderglielo di buona qualità come giustamente mi suggerivi), va in bagno regolarmente, fa le fusa, le coccole e non sembra sofferente.

Purtroppo, per quanto riguarda le flebo, è un gatto che va intontito (killitam, in gocce) anche solo per infilarlo del trasportino e portarlo dal veterinario (colpa di un vecchio "trauma" di qualche anno fa e del terrore che ha di uscire per strada), quindi sarebbe un problema portarlo giornalmente, credo.

Ad ogni modo sentirò meglio anche il veterinario, perché al momento sembra stare bene e pensavamo di riportarlo a fare l'emocromo a Gennaio per vedere se la terapia sta sortendo davvero l'effetto sperato e se i valori si stanno regolarizzando.

Per il cibo che mi hai suggerito darò sicuramente un'occhiata e ti ringrazio tanto per il messaggio!


0 
 Profilo
ernesto16cleo

Registrato dal: 22-03-2011
| Messaggi : 1646
  Post Inserito 01-01-2018 alle ore 19:38   
Ci sono dei veterinari che visitano a casa, o fanno alcuni trattamenti a casa. Anche il mio gatto non collabora per niente ma da quando abbiamo questo veterinario che visita a casa va molto meglio per noi e per lui. Per il resto, sono contenta che il micio stia meglio’. Non abbassate la guardia. Per gli esami, quello delle urine è meno invasivo e dá comunque molte info. Ma ovviamente è da vedere con il vet. In bocca al lupo e Buon anno!


0 
 Profilo
as94

Registrato dal: 17-11-2017
| Messaggi : 14
  Post Inserito 01-01-2018 alle ore 23:37   
Fortunatamente anche il nostro veterinario viene a casa, quando richiesto... l'ultima volta l'abbiamo portato noi da lui in quanto il micio non stava bene e lui (il vet) aveva molto gente (quindi non credo potesse passare).

Dobbiamo prelevare anche le urine con i kit appositi, e pensavamo di chiedere al veterinario di fargli il prelievo del sangue a casa (sperando che il micio non gli stacchi una mano).

Ad ogni modo cercheremo di organizzarci per tempo!
Grazie mille per aver risposto, buon anno anche a te! :)


0 
 Profilo
ernesto16cleo

Registrato dal: 22-03-2011
| Messaggi : 1646
  Post Inserito 02-01-2018 alle ore 16:14   
Il mio vet ha una "borsa contenitiva". È una specie di trasportino cui fa uscire la testa e la zampa del micio. "Urla" spaventose del micio durante il prelievo ma certo meglio di una sedazione completa...


0 
 Profilo
as94

Registrato dal: 17-11-2017
| Messaggi : 14
  Post Inserito 24-01-2018 alle ore 10:22   
Intanto voglio ringraziare TUTTI per le numerose risposte e consigli che mi sono arrivati: siete stati di grande supporto.

Purtroppo, il 22 Gennaio intorno alle 16.40, Pispolo se n'è andato.

Nei giorni precedenti sembrava essersi ripreso, mangiava con più gusto, faceva la fluidoterapia tranquillo e girellava per casa.

Il 20 sera ha mangiucchiato, spelluzzicato, e poi è tornato a letto.

Il 21 mattina era un altro gatto: ha iniziato a barcollare e ha ricominciato a vomitare schiuma bianca (cosa che non faceva da un pezzo) così l'abbiamo preso e portato di corsa al Vet Hospital di Firenze, dove siamo passati subito.

Lì ha continua a vomitare e i veterinari (bravissimi, tra l'altro, sia nell'approccio con noi che con lui) hanno deciso di ricoverarlo per reidratarlo e fargli tutte le analisi.

Verso l'ora di pranzo del 22 Gennaio abbiamo sentito la veterinaria che lo seguiva che ci ha detto che era presente un versamento (che non sappiamo da dove si arrivato, perché il micio stava sempre in casa), una pancreatite e che il fegato e i reni erano compromessi.

Con i valori ematici sballati abbiamo deciso di provare l'ultima cosa: una trasfusione di sangue.

Ci siamo recati in clinica, dove abbiamo deciso di aspettare la mattina dopo per vedere come andava e decidere cosa fare e siamo tornati a casa... neanche il tempo di entrare in casa, appena seduti, che ci richiamano per dirci che Pispolo se ne sta andando e che lo sedano per non farlo soffrire ulteriormente.

Quando siamo tornati (volando) in clinica il micio era già morto.

Io non so cosa gli si successo in questo ultimo periodo, perché davvero sembrava stare bene, meglio, e mi sento terribilmente in colpa per non essermi resa conto di come stava, cosa stava succedendo. Sta di fatto che lui non c'è più e mi sembra che la mia adolescenza e poi la mia giovinezza (ho 24 anni) si siano troncate qui con la sua morte.

L'unica cosa che mi consola è che Pispolo ha avuto una vita piena, ha fatto ciò che voelva fino alla fine, mangiato ciò che voleva (rifiutava il cibo Renal) e non ha subito un'agonia lunga come la micia precedente ma se n'è andato nel sonno, circondato da persone che gli hanno evitato ogni sofferenza e che ha vissuto fino al suo ultimo istante circondato dal nostro amore.

Io sono straziata dal dolore e mi sento stupida a non aver capito cosa gli stesse accadendo, perché un giorno sarò un medico e l'impotenza di questa situazione mi ha dato davvero una brutta botta.

Detto questo vi ringrazio ancora per ogni risposta ricevuta e mi scuso per lo sfogo.

Arianna




0 
 Profilo
lillina
| CV STAFF

Registrato dal: 15-04-2006
| Messaggi : 51796
  Post Inserito 24-01-2018 alle ore 10:46   
Addio Pipolo amatissimo


e tu sfogati quando vuoi ,aiuta
noi ci siamo


0 
 Profilo
danimici15
| CV STAFF

Registrato dal: 10-04-2012
| Messaggi : 1690
  Post Inserito 25-01-2018 alle ore 00:46   
Ciao Arianna mi spiace molto per il tuo micio ma era nella fase terminale di una malattia che nasce subdola e spesso quando ti accorgi che qualcosa non va è già avanti. Ma tu hai fatto di tutto e di più .
Ed il tuo micio si è addormentato. Prima o poi i nostri amati pelosetti ci devono lasciare purtroppo ma il tuo è stato amato ed ha vissuto anni felici. Ti abbraccio.

[ Questo Messaggio è stato Modificato da: danimici15 il 25-01-2018 00:49 ]


0 
 Profilo
as94

Registrato dal: 17-11-2017
| Messaggi : 14
  Post Inserito 25-01-2018 alle ore 10:35   
Grazie mille a tutti quanti!

Purtroppo l'abbiamo scoperta tardi, ma sono comunque felice che lui se ne sia andato tranquillo e non con giorni di agonia come la nostra micia precedente!

Ci vorrà un po' di tempo per riprendersi, grazie ancora per il supporto!

Pispolo era un micio un po' speciale, legato a un periodo della mia vita un po' particolare e quindi almeno per il momento è tosta, anche se sono serena.

Grazie ancora!


0 
 Profilo
<<<  Indietro  ( | 2 | 3 ) Avanti  >>> 


Generazione pagina: 1.103 Secondi