home page

ClinicaVeterinaria .org - Forum dedicato alla salute e al benessere degli animali

cane_Salute e benessere | _Comportamento | _Cani di razza gatto _Salute e benessere | _Comportamento animali esotici _Animali esotici e nostrani
_I diritti degli animali _Adozioni _I nostri Pets _Varie         

Archivio disponibile solo per consultazione :

VAI al NUOVO FORUM

  >>  Diritti degli animali  >>  cane in affido - Discussione n 99062 - PermaLink
   cane in affido
Autore
Inizio discussione    ( Risposte ricevute: 3 )
vicval

Registrato dal: 13-05-2010
| Messaggi : 33
  Post Inserito 21-10-2017 alle ore 19:34   
Buonasera a tutti/e,
giovedi pomeriggio un nuovo cane preso in affido dal canile allieta la casa.

Ecco il quesito; il cane ha un microchip ed il " proprietario " benchè avvisato più volte ha lasciato la pelosa in canile malgrado le promesse di venire a riprendersela.
Trascorsi i 60 giorni più altri 30 il canile mi ha chiamato e da due giorni mi godo la nuova compagna.
Alla mia domanda se il vecchio proprietario potesse richiedermela mi è stato fatto capire che l' affido comportava dei rischi.

Fino a quando un proprietario mantiene diritti malgrado che la legge da un termine di 60 giorni ?
Grazie a chi vorrà e potrà rispondermi.


0 
 Profilo
lillina
| CV STAFF

Registrato dal: 15-04-2006
| Messaggi : 51796
  Post Inserito 23-10-2017 alle ore 12:45   
ti rispondera' un ns vet o un ns avv

peraltro ho problema simile


0 
 Profilo
lillina
| CV STAFF

Registrato dal: 15-04-2006
| Messaggi : 51796
  Post Inserito 24-10-2017 alle ore 11:32   
Non hai documenti che attestino l'affido ?


0 
 Profilo
mari10
| CV STAFF

Registrato dal: 10-09-2010
| Messaggi : 1945
  Post Inserito 24-10-2017 alle ore 21:24   
Secondo art.925 cod civ e la giurisprudenza che ne ha fatto espressa applicazione ai cani provvisti di microchip, l'animale mansuefatto che non venga reclamato nei 20 giorni, non deve essere restituito successivamente. È necessario quindi documentare le ricerche effettuate sul precedente priprietario. Spesso le fanno gli stessi servizi veterinari della asl, che poi autorizzano la nuova intestazione all'affidarario prescelto (privato o ente autorizzato all'accoglienza). In qualche caso piú controverso si é reso necessario ottenere un ordine giudiziale.


0 
 Profilo


Generazione pagina: 0.449 Secondi