home page

ClinicaVeterinaria .org - Forum dedicato alla salute e al benessere degli animali

cane_Salute e benessere | _Comportamento | _Cani di razza gatto _Salute e benessere | _Comportamento animali esotici _Animali esotici e nostrani
_I diritti degli animali _Adozioni _I nostri Pets _Varie         

Archivio disponibile solo per consultazione :

VAI al NUOVO FORUM

  >>  Il Veterinario risponde  >>  causa di morte della mia cagnetta - Discussione n 98990 - PermaLink
   causa di morte della mia cagnetta
Autore
Inizio discussione    ( Risposte ricevute: 1 )
robybras

Registrato dal: 07-10-2017
| Messaggi : 1
  Post Inserito 07-10-2017 alle ore 20:03   
Buonasera dottore e buonasera a tutti gli utenti

scrivo, come faranno sicuramente altre migliaia di persone che amano i nostri amici a quattro zampe,
per chiederle una semplice diagnosi non vincolante, o anche un'ipotesi... un suo pensiero sull'accaduto,
se volesse essere così gentile da rispondermi.

La mia cagnetta è già morta, mercoledì scorso, ed è stato straziante anche se di cani
ne ho avuti molti, sempre adottati con in mente un unico pensiero, tirarli fuori dai canili
o dai rifugi che sono sempre troppo pieni e dove i cani vivono male.

Si chiamava Sandra (Sandrina), una meticcia di circa 6-7 kg ed età presunta di 7 anni circa.

Tutto inizia 3-4 mesi fa, quando ho notato una difficoltà nella camminata, che prima non aveva.
Era più lenta nel ritorno, rispetto all'andata, del solito tragitto che eravamo abituati a fare giornalmente.
Prima lei stava sempre davanti a me anche al ritorno e camminava speditamente,
mentre avevo notato che ora se ne stava dietro e camminava molto lentamente, poi, ogni tanto riprendeva
un'andatura più rapida, per qualche decina di secondi, per poi rallentarla nuovamente.

Un giorno è proprio "crollata", nel senso che zoppicava vistosamente alla zampa anteriore destra,
l'ho presa in braccio e siamo tornati a casa.
Il veterinario mi ha prescritto degli anti-dolorifici e un integratore per le giunture, cartilaggini etc.

La cosa è continuata, anche se, da quella volta le facevo fare dei giri molto più corti (la portavo in braccio
sul prato, camminava un po', annusava e faceva i suoi bisogni e poi al riportavo a casa in braccio).
Alternava sempre qualche momento di camminata rapida ad altri, in cui andava lenta e poi, verso la fine,
iniziava a zoppicare un po', come se avesse, rispetto a prima, un'autonomia che si riduceva sempre di più.

Quando si metteva a cuccia, la maggior parte delle volte, non riusciva più ad alzarsi anche se si sdraiava
per pochi secondi o qualche minuto. Altre volte invece, pur essendo rimasta a dormire per tutta la notte,
si alzava senza problemi. La frequenza di questa incapacità a sollevarsi è aumentata nelle ultime due-tre settimane.
Sembrava che gli arti (o forse solo quelli anteriori, o forse solo l'anteriore destro, non lo so) non rispondessero
più al suo volere.

Sono tornato dal veterinario, abbiamo fatto delle lastre e mi ha prescritto un anti-infiammatorio, il Trocoxil
(che sono riuscito a darle solo per le prime due volte) e, dopo aver visionato le lastre, mi ha detto
che "forse" c'era una lussazione alla spalla destra.

Nei suoi ultimi giorni di vita, ho notato che mangiava un po' meno (comunque non è mai stata una gran
mangiona, anzi, da sempre, a volte rifiutava il cibo), però non tendeva ad isolarsi anche se, negli ultimi
due-tre mesi, era un po' meno allegra e reattiva rispetto a prima.

Circa tre mesi fa aveva vomitato un liquido di consistenza acquosa ma di color giallo chiaro e, in qualche
altra occasione, l'ultima volta una decina di giorni fa, aveva vomitato un po' di liquido simile all'acqua.
Non ho notato nient'altro e le feci sono sempre state a posto.

Quando è morta era a cuccia, vicino a me. All'improvviso ha iniziato ad inspirare e ad espirare dal naso
(aveva la bocca chiusa) con una forza ed un'intensità incredibili, per una decina di volte, poi un lamento
tristissimo e nulla più : era morta

Il cuore era stato auscultato in più occasioni, durante le visite o i controlli e mi hanno sempre detto
che non c'erano problemi.
Quando ho portato la salma dal veterinario, mi ha detto che non sembrava essere stato un arresto
cardio-circolatorio perchè non aveva la lingua blu

A me viene il dubbio che la zoppia, l'autonomia nella camminata, la difficoltà nel sollevarsi, non fossero
determinati da un problema all'articolazione, ma derivassero da un problema cerebrale,
ma non sono un veterinario, sono solo un amante degli animali.

Vorrei semplicemente un suo parere, perchè credo di non aver fatto tutto quello che avrei potuto
e di aver sottovalutato l'origine del problema.....

La ringrazio infinitamente


Roberto


0 
 Profilo
lillina
| CV STAFF

Registrato dal: 15-04-2006
| Messaggi : 51796
  Post Inserito 10-10-2017 alle ore 11:07   
Non ci sn vet on line


solo esame autoptico poteva dare responso ....


cv staff


0 
 Profilo


Generazione pagina: 0.245 Secondi