home page

ClinicaVeterinaria .org - Forum dedicato alla salute e al benessere degli animali

cane_Salute e benessere | _Comportamento | _Cani di razza gatto _Salute e benessere | _Comportamento animali esotici _Animali esotici e nostrani
_I diritti degli animali _Adozioni _I nostri Pets _Varie         

Archivio disponibile solo per consultazione :

VAI al NUOVO FORUM

  >>  Il Veterinario risponde  >>  Mastocitomi gatto rosso giovane - Discussione n 98238 - PermaLink
   Mastocitomi gatto rosso giovane
Autore
Inizio discussione    ( Nessuna risposta )
Romeobellissimo

Registrato dal: 07-06-2017
| Messaggi : 4
  Post Inserito 07-06-2017 alle ore 21:44   
Buongiorno e grazie anticipate a chi vorrà risponderci. Romeo è un gatto maschio castrato europeo rosso di quasi qu attro anni. In passato ha avuto problemi di allergie e malassezia. Recentemente gli è stato asportato dal dorso un piccolo mastocitoma cutaneo (il referto istiologico recita: mastocitoma tipico, di circa un mm di diametro, neoplasia delimitata, non capsulata ed infiltrante, composta da file e tappeti di cellule tondeggianti frammiste a eosinnofili. Le cellule hanno margini definiti e moderato citoplasma contenente numerose granulazioni color porpora. I nuclei sono tondeggianti centrali o paracentrali con cromatina reticolare e nucleolo evidente. Le caratteristiche di anisocitosi e anisocariosi sono lievi. L'indice mitotico è inferiore a 1. Si osserva moderato edema interstiziale. La neoplasia non è presente ai margini delle sezioni istologiche in esame che si presentano ampi). Margini ampi di escissione, che risultano puliti e non intaccati gli organi interni. Successivamente ci è venuto un dubbio relativo a delle specie di piccole escrescenze tondeggianti (che a volte sembrano regredire e poi riformarsi) su un cuscinetto/polpastrello. Non abbiamo mai dato peso a queste escrescenze considerandole alla stregua di verruchine. E sono convinto che le ha da diversi anni. Un esame citologico fatto per scrupolo ha rilevato una identica connotazione al mastocitoma recentemente (alcune settimane fa) rimosso chirurgicamente. Data la localizzazione non esistono ampi margini di escissione. La clinica veterinaria a cui ci riferiamo ha consigliato una nuova rimozione chirurgica con asportazione delle escrescenze e valutazione istologica (anche dei margini). Ora, l'intervento non avverrà subito per alcune ragioni: 1) Romeo ha appena subito un intervento e deve recuperare; 2) La chirurga più specializzata sarà in ferie nelle prossime settimane ed anche noi dovremmo esserlo per alcune settimane a Luglio. Ci hanno detto che essendo presenti da diverso tempo non vi è una urgenza tale da farlo subito. E si programmerà per fine luglio inizio Agosto. Nel frattempo la Vet mi ha detto di non fare nulla e di non applicare nulla. Io nel frattempo invece vorrei approfittare di queste settimane per provare metodi naturali che possano frenare la progressione. Ho sentito parlare di applicazioni locali di Aloe gel e di somministrazione di Aloe succo. Vorrei chiedervi (in particolare a veterinari in ascolto), è valido? Può essere di aiuto e coadiuvante? oppure può nuocere al gatto?. Nel caso non vi siano controindicazioni: posso utilizzare gel e succo della Zuccari (il più diffuso) utilizzato in umano? con che dosaggi eventualmente? (dalle mie parti non si trovano prodotti Aloe per animali e non sono avvezzo ad acquisti online). Dovessi mettere la pomata sul polpastrello, eventuali leccamenti possono essere nocivi e contribuire alla degranulazione del mastocitoma o posso stare tranquillo? Avete altri suggerimenti? scusate per il disturbo e grazie anticipate da noi e dal bellissimo Romeo.


0 
 Profilo


Generazione pagina: 0.125 Secondi