home page

ClinicaVeterinaria .org - Forum dedicato alla salute e al benessere degli animali

cane_Salute e benessere | _Comportamento | _Cani di razza gatto _Salute e benessere | _Comportamento animali esotici _Animali esotici e nostrani
_I diritti degli animali _Adozioni _I nostri Pets _Varie         

Archivio disponibile solo per consultazione :

VAI al NUOVO FORUM

  >>  Gatto  >>  Gatta con sospetto tumore sul muso - Discussione n 97540 - PermaLink
   Gatta con sospetto tumore sul muso

( 1 | 2 ) Avanti  >>> 
Autore
Inizio discussione    ( Risposte ricevute: 11 )
Kiki86

Registrato dal: 17-07-2013
| Messaggi : 422
  Post Inserito 05-03-2017 alle ore 11:11   
Buongiorno a tutti,

Barti, la gatta europea dei miei genitori, sterilizzata e prossima ai 17 anni, da oltre un mese presenta un rigonfiamento nella parte destra del muso (direi sullo zigomo per farvi capire). È stato escluso un problema ai denti, molto sani per l'età della gatta. La vet ha comunque effettuato una terapia antibiotica, ma il rigonfiamento non è regredito. Secondo la vet, si tratta di una neoplasia, ma non ha ritenuto opportuno fare rx (ci avevo pensato per vedere l'osso) o agoaspirato, poiché richiederebbero sedazione, con i relativi rischi.
L'ha visitata settimanalmente, facendole iniezioni di copertura antibiotica e le ha prescritto cortisone da 2,5 mg mezza pastiglia a giorni alterni. La gatta per ora chiede il cibo, riesce a mangiare da sola (umido e pure qualche crocchetta), riposa normalmente in casa e sul balcone al sole e non sembra avere dolore.
Il rigonfiamento è asciutto, salvo qualche volta in cui mia mamma le trova un po' di liquido e sente cattivo odore.
In conclusione, la sua vet non farebbe altro che questa terapia, fino a quando la qualità di vita della gatta lo consente. Non l'ho portata io alle visite e mia mamma non ricorda la denominazione della neoplasia ipotizzata dalla vet.
Avete avuto esperienze simili? Cosa avete fatto? Grazie mille!


0 
 Profilo
acer269

Registrato dal: 10-12-2016
| Messaggi : 289
  Post Inserito 05-03-2017 alle ore 12:33   
Ciao Kiki,

mi trovo in una situazione molto simile con la mia gatta, stessa eta' della tua, ma con un rigonfiamento della mandibola da Dicembre.

Hai notato (o tua mamma) se il rigonfiamento sta crescendo o rimane stabile?
Le hanno guardato (o puoi farlo tu se la gatta e' docile) se in corrispondenza all'interno (palato) si nota qualche lesione/proliferazione dei tessuti molli (gengive, guancia palato?)

Le hanno fatto una RX torace? (Si potrebbero vedere metastasi e fare la diagnosi cosi)
Le analisi del sangue? (Alcuni tumori della bocca e delle ossa fanno alzare il calcio nel sangue)

Se la tumefazione cresce velocemente, e non regredisce con antibiotico e cortisone, e' assai verosimile che sia un tumore (sarcoma o carcinoma squamoso sono i piu' aggressivi) e purtroppo non si puo' fare praticamente nulla, specie a 17 anni, specie quando e' la mascella che viene colpita.

Anche noi le stiamo dando 2,5 mg di cortisone, e a cicli l'antibiotico. La bocca e' ormai ridotta piuttosto male ma anche lei ancora resiste in condizioni accettabili tutto considerato.

A.




0 
 Profilo
Kiki86

Registrato dal: 17-07-2013
| Messaggi : 422
  Post Inserito 05-03-2017 alle ore 15:42   
Ciao Acer,
ho posto le tue domande a mia mamma, che segue personalmente la gatta.
Per ora il gonfiore esterno è abbastanza stabile, seppur notevole (sulla guancia, tra bocca e occhio). Alla prima visita la vet le aveva aperto la bocca (poi non più xchè le faceva male), vedendo che i denti erano sani, ma che c'era rossore e un po' di crescita dei tessuti molli.
Ha anche un linfonodo ingrossato sul collo, dalla parte del gonfiore.
Rx torace e esami sangue non li ha fatti, ma gliene parliamo alla prossima visita. Il tuo vet li ha fatti fare?
Grazie per questo confronto!


0 
 Profilo
acer269

Registrato dal: 10-12-2016
| Messaggi : 289
  Post Inserito 06-03-2017 alle ore 00:24   
Ciao Kiki,

intanto ti dico subito che nel nostro caso la tumefazione, che e' iniziata dall'osso proprio sotto il canino inferiore, dopo un mese era cresciuta in modo significativo. Fai conto almeno triplicata.

Il vet ha fatto tutto quello che e' riuscito a fare senza addormentarla:
analisi del sangue, RX torace, e prelievo citologico con un ago sottile dall'interno della bocca, dove gia' a meta' dicembre si notava una piccola area di gengiva "cresciuta". Incredibilmente la gatta (che e' sempre stata tutto fuorche' docile) se l'e' fatto fare, sembrava avesse capito che c'eravamo finalmente accorti di quella cosa in bocca che le dava fastidio...

La biopsia vera e propria richiedeva anestesia e tutto considerato, (eta', crescita veloce, pochi dubbi...) abbiamo lasciato perdere.

Nel tuo caso, se la massa cresce lentamente, o per niente, analisi ed RX torace direi proprio che vale la pena farle. L'unica cosa e' che ora sotto cortisone alcuni valori possono essere mascherati... senti il vet cosa ti consiglia.

Vedo poi che sei di Torino, dove c'e' un vet oncologo esperto di queste cose, (a Grugliasco per l'esattezza). Se spulci internet con "grugliasco carcinoma squamoso gatto" trovi certe sue slides molto interessanti. Magari potresti pensare di fare un salto a sentire il suo parere..

A.




0 
 Profilo
Kiki86

Registrato dal: 17-07-2013
| Messaggi : 422
  Post Inserito 06-03-2017 alle ore 22:18   
Ti ringrazio per i consigli, ne faccio fare tesoro a mia mamma per la visita di giovedì. Noi abbiamo chiesto il citologico, ma la vet era restia sia per il dolore x la gatta, sia per il fatto che potrebbe risultare inutile. Nel tuo caso ha dato indicazioni diagnostiche?

Il professore della facoltà di Grugliasco di cui parli (inizia con la B) lo conosco per fama e anche perché si era espresso sulla situazione della mia pt mancata un anno e mezzo fa.

Per ora Barti sembra ancora cavarsela, seppur storta e barcollante (circa due anni fa aveva avuto un ictus o simile con ricovero, ma aveva recuperato) e consumata dall'età (non è più la gattona florida di qualche anno fa). Complice il cortisone, ha una gran fame. La mattina salta sul letto di mia mamma x vedere se è sveglia e chiamarla e ieri ha pure rubato dal tavolo. L'aspetto la fa apparire peggio, ma dentro ha ancora una certa vitalità.


[ Questo Messaggio è stato Modificato da: Kiki86 il 06-03-2017 22:21 ]


0 
 Profilo
acer269

Registrato dal: 10-12-2016
| Messaggi : 289
  Post Inserito 07-03-2017 alle ore 02:52   
Ciao Kiki,

il citologico era venuto "piogranuloma sterile"anche se nel dettaglio della descrizione (che ora dovrei recuperare) non sembravano cellule tanto belline... Probabilmente come anche il prof. di Torino mi ha confermato per mail, il prelievo ha preso solo cellule infiammatorie superficiali.

La gatta non ha mostrato di provare dolore, pero' va fatto dall'interno della bocca e farlo sul palato non credo sia agevole con la gatta sveglia.

Quindi abbiamo provato con antibiotico e cortisone per 3 settimane ma la tumefazione e' cresciuta (sia gengiva che osso). Quindi la biopsia c'e' sembrata una tortura inutile, a parte il rischio dell'anestesia, senza contare che poi questi tessuti malati non si rimarginano, c'era il rischio che cominciasse a perdere sangue e diventasse poco gestibile.

Il problema di queste patologie e' che, pure se sono benigne, asportare parte della bocca e' quasi sempre impraticabile nei gatti.

Sulla tante vite dei gatti bisognerebbe scrivere un romanzo... Anche la mia per i pasti e' ancora sempre pronta, comincia a fare fatica ma e' tanta la voglia di mangiare finalmente cose buone (ho smesso con il cibo Renal a cui era obbligata da o 4 anni vista la situazione "limite") che si arrangia come puo'. E' dai miei anche lei, e mia mamma pure mi dice che ancora la mattina si fa i suoi giri e bagni di sole sul balcone e quando e' ora di pappa la va sempre a cercare.

Una cosa che faccio e' darle l'acqua con il biberon, e' uno spettacolo mentre la prende :)

A.




0 
 Profilo
Kiki86

Registrato dal: 17-07-2013
| Messaggi : 422
  Post Inserito 07-03-2017 alle ore 21:13   
Il professore fa anche consulenze via mail? Nel caso del mio cane, l'avevano interpellato direttamente i suoi colleghi, poiché la diagnosi era stata fatta all'ospedale di Grugliasco.

Quello che mi hai raccontato sul citologico della tua micia, mi ha confermato le remore della mia vet:
- rischio che non sia diagnostico (se non becca le cellule giuste)
- rischio di lesionare i tessuti malati e di danneggiare nervi (vista la posizione)
- tutto ciò con dolore per la gatta in assenza di sedazione.

Io avevo proposto di fare una rx al muso, ma mi ha detto che per avere un senso serviva completa immobilità, quindi sedazione.



0 
 Profilo
acer269

Registrato dal: 10-12-2016
| Messaggi : 289
  Post Inserito 09-03-2017 alle ore 12:59   
Ciao Kiki,

io l'ho contattato per email perche' sono a Roma, piu' o meno con la stessa domanda che hai fatto tu qui.

Una cosa che avevo dimenticato di scriverti e' che l'unico valore sballato delle analisi della mia gatta era la calcemia (a parte lieve IRC che ha da 4 anni). Che in generale puo' essere un indicatore di tumore maligno da qualche parte.

Curiosamente la calcemia era gia' fuori range a Maggio 2015, ma in quell'occasione fatta una ecografia a tutto l'addome non si trovarono masse sospette.


A.


0 
 Profilo
Kiki86

Registrato dal: 17-07-2013
| Messaggi : 422
  Post Inserito 10-03-2017 alle ore 19:59   
Ieri la micia è stata di nuovo visitata: situazione stabile, odore accettabile (la vet ha provato a sospendere copertura antibiotica, viste anche le basse dosi di cortisone che prende ora), non c'è particolare rossore in bocca e la proliferazione dei tessuti è limitata. Non vuole fare il citologico perché, anche solo toccando per la visita, ha sanguinato un po'. Anche se l'aspetto è buono, i tessuti sono fragili.
Stesse ipotesi di diagnosi fatte per la tua: sarcoma o carcinoma.


0 
 Profilo
titotito

Registrato dal: 26-08-2017
| Messaggi : 8
  Post Inserito 27-05-2018 alle ore 21:23   
A la nostra gatta kiki nel settembre scorso le è stato diagnosticato un tumore al naso faringe. La prognosi era orribile, pochi mesi di vita e deformazione della faccia imminente, sanguinamenti ecc. Abbiamo cambiato strada, dopo che abbiamo verificato che lei non sopporta accanimenti terapeutici (era estremamente abbattuta dopo una rinoscopia con anestesia totale), e scelto un veterinario omeopata che l'ha fatta rinascere totalmente. Sta beniiisssimooo! Siamo felici e molto fortunati.


0 
 Profilo
( | 2 ) Avanti  >>> 


Generazione pagina: 1.107 Secondi