home page

ClinicaVeterinaria .org - Forum dedicato alla salute e al benessere degli animali

cane_Salute e benessere | _Comportamento | _Cani di razza gatto _Salute e benessere | _Comportamento animali esotici _Animali esotici e nostrani
_I diritti degli animali _Adozioni _I nostri Pets _Varie         

Archivio disponibile solo per consultazione :

VAI al NUOVO FORUM

  >>  Varie  >>  Fidarsi dei veterinari - TOPIC CHIUSO - Discussione n 95128 - PermaLink
   Fidarsi dei veterinari - TOPIC CHIUSO

( 1 | 2 | 3 | 4 ) Avanti  >>> 
AutorePagina: 2 di 4
calzinimaya
| MEDICO VETERINARIO
| CV STAFF

Registrato dal: 16-07-2008
| Messaggi : 19885
  Post Inserito 29-04-2016 alle ore 13:24   


29-04-2016 alle ore 12:04, Red_Erik wrote:


29-04-2016 alle ore 11:28, calzinimaya wrote:
senza nemmeno dire di cosa soffre il gatto tutte le altre sono parole senza senso...
[...CUT...]
quando non si chiama lo specialista siamo ipocriti e in malafede perchè "dobbiamo avere l'umiltà di capire i nostri limiti", quando lo chiamiamo "si sono palleggiati il gatto come una palla da beach volley".
quando facciamo esami siamo "pronti a spillar soldi con esami inutili", quando non li facciamo siamo "superficiali e pressapochisti".



Nominare o meno la patologia non cambia nulla nè aggiunge qualcosa al discorso che stiamo facendo, e nemmeno può cambiare il destino.
Voler conoscere il nome della patologia è solo per soddisfare una curiosità professionale.
Gli specialisti sono stati chiamati, tutti quelli che ogni vet riteneva di dover chiamare e coinvolgere. Gli esami che mi venivano richiesti sono stati fatti, non ho mai detto no a nessuno. Le visite sono state fatte tutte, anche in date serrate. Ho pagato le parcelle che mi sono state presentate.
Quando il risultato è nullo come lo vogliamo chiamare se non incompetenza?
Ora che siamo arrivati alla diagnosi ma ormai è tardi per fare qualcosa come mi dovrei sentire io? Dovrei ancora dire grazie per esserci arrivati?



nominare o meno la patologia può eccome cambiare il discorso...se pensi che ogni medico al mondo conosca tutte le patologie esistenti e sia in grado sempre di individuarle vivi nel mondo delle favole...siamo uomini e non computer con una ram illimitata.
certo che sono curiosa di sapere cosa ha il tuo gatto, la curiosità è il germoglio della conoscenza, senza curiosità non puoi cercare e conoscere nulla.
tu vuoi una ammissione di colpa e inadempienza che non riceverai da nessuno di noi ...quindi continua a lanciare i tuoi strali avvelenati nel nulla,per dare un senso al tuo dolore e alla tua impotenza.



0 
 Profilo
Red_Erik

Registrato dal: 18-11-2009
| Messaggi : 127
  Post Inserito 29-04-2016 alle ore 14:15   
@Didi,
Forse non mi sono spiegato bene, oppure il mio messaggio non è stato interpretato come volevo, ma la diagnosi dell'ultimo veterinario è certa, supportata e avvalorata da esami che non danno dubbi. I sintomi corrispondono tutti, gli esami coincidono.
Il gatto è ancora vivo per miracolo, perché grazie all'ultima diagnosi le terapie hanno contrastato i danni, sarebbe invece morto se avessimo continuato a giocare a indovinala Grillo.
Questo veterinario non è però in grado di guarirlo perché si è andati oltre un limite fisico oltre il quale è molto difficile intervenire.
Non credo proprio che adattarsi alla malattia possa essere di aiuto, perché non c'è il tempo di adattarsi.
Non c'è adeguarsi o guarire, c'è solo morire.
Una cosa è accettare la fine per raggiunti limiti di età, una cosa è accettare la fine quando in realtà non era tempo.
Con il tuo discorso, Didi, i medici e i veterinari non hanno ragione di esistere.
Mi viene un colpo, che cosa faccio? Devo accettarlo, oppure vado dal medico e mi accanisco per cercare di tornare a casa?
Mi viene il diabete, che cosa faccio? Accetto la situazione, mi adeguo anche se non guarisco e aspetto la morte, oppure mi stresso quotidianamente con misurazioni glicemiche e iniezioni di insulina?

Questa non è paranoia, questa è cura. Non sto cercando di strappare alla morte un animale che è chiaramente nella fossa, sto cercando di curare un malanno che sarebbe stato curabile, ma che qualcuno ha deciso di far degradare fino al limite dell'impossibilità.

Sinceramente a me, di quello che fanno in umana, non importa un fico. Non vado mai dal medico, non supporto nessun Telethon.
Mi basta sentire la televisione e capire quanto amore e quanta passione mettono i medici negli ospedali.


0 
 Profilo
Red_Erik

Registrato dal: 18-11-2009
| Messaggi : 127
  Post Inserito 29-04-2016 alle ore 14:22   


29-04-2016 alle ore 13:24, calzinimaya wrote:
se pensi che ogni medico al mondo conosca tutte le patologie esistenti e sia in grado sempre di individuarle vivi nel mondo delle favole


Purtroppo me ne sono reso conto sulla mia pelle, anzi sulla pelle del mio gatto!



tu vuoi una ammissione di colpa e inadempienza che non riceverai da nessuno di noi ...quindi continua a lanciare i tuoi strali avvelenati nel nulla,per dare un senso al tuo dolore e alla tua impotenza.



Che non ricevessi supporto da nessun veterinario mi era chiaro dal principio.
Come ho scritto prima, in questi ultimi giorni ho conosciuto uno spirito di squadra e un cameratismo tra vet che nemmeno si conoscono che fa venire quasi la nausea. Immagino che non denigrare il Collega sia parte del corso di laurea.
Certo, il Collega deve essere difeso a spada tratta, non può aver sbagliato, di sicuro il cliente non ha riferito le cose come stavano.
Un medico che mi dice "annega nel tuo dolore e impotenza" con un tono di sottile compiacimento è davvero disgustoso.


0 
 Profilo
marcel
| CV STAFF

Registrato dal: 01-06-2006
| Messaggi : 12098
  Post Inserito 29-04-2016 alle ore 15:28   
da quel che ho capito il tuo gatto ha una malattia rarissima che nessun vet è riuscito a diagnosticare in tempo utile nonostante tu abbia fatto tutti gli esami possibili e abbia girato tutti gli specialisti che ti hanno indicato ...
è anche possibile che tu abbia trovato una sfilza di veterinari incompetenti, ma esattamente cosa vorresti sentirti dire? cosa possiamo fare per te?



0 
 Profilo
misssmith
| CV STAFF

Registrato dal: 16-05-2008
| Messaggi : 22544
  Post Inserito 29-04-2016 alle ore 15:56   


29-04-2016 alle ore 14:22, Red_Erik wrote:
Che non ricevessi supporto da nessun veterinario mi era chiaro dal principio.

Un medico che mi dice "annega nel tuo dolore e impotenza" con un tono di sottile compiacimento è davvero disgustoso.



Non mi sembra che tu abbia avuto tutto questo supporto nemmeno da noialtri utenti.
E guarda che la nostra vet non ti ha detto di annegare nel dolore e nell'impotenza, ti ha solo detto in altre parole ciò che io stessa e Didi già ti abbiamo scritto: che sei fuori di te e in preda all'ansia.
Non riceverai ammissioni di colpa dai vet di questo forum, che si sono dimostrati sempre corretti e generosi nei confronti degli utenti, e personalmente non riceverai supporto da me perché io mi fido dei vet che frequento per la cura dei miei animali e ho grande rispetto per loro.

ps se vuoi, puoi sempre inviare una email all'indirizzo dei moderatori (moderatori@clinicaveterinaria.org) e provvederò a far sapere il nome di questa rara malattia alla nostra vet, in gran segreto... Ma immagino non lo farai.

[ Questo Messaggio è stato Modificato da: misssmith il 29-04-2016 15:57 ]


0 
 Profilo
calzinimaya
| MEDICO VETERINARIO
| CV STAFF

Registrato dal: 16-07-2008
| Messaggi : 19885
  Post Inserito 29-04-2016 alle ore 16:37   


29-04-2016 alle ore 14:22, Red_Erik wrote:


29-04-2016 alle ore 13:24, calzinimaya wrote:
se pensi che ogni medico al mondo conosca tutte le patologie esistenti e sia in grado sempre di individuarle vivi nel mondo delle favole


Purtroppo me ne sono reso conto sulla mia pelle, anzi sulla pelle del mio gatto!



tu vuoi una ammissione di colpa e inadempienza che non riceverai da nessuno di noi ...quindi continua a lanciare i tuoi strali avvelenati nel nulla,per dare un senso al tuo dolore e alla tua impotenza.



Che non ricevessi supporto da nessun veterinario mi era chiaro dal principio.
Come ho scritto prima, in questi ultimi giorni ho conosciuto uno spirito di squadra e un cameratismo tra vet che nemmeno si conoscono che fa venire quasi la nausea. Immagino che non denigrare il Collega sia parte del corso di laurea.
Certo, il Collega deve essere difeso a spada tratta, non può aver sbagliato, di sicuro il cliente non ha riferito le cose come stavano.
Un medico che mi dice "annega nel tuo dolore e impotenza" con un tono di sottile compiacimento è davvero disgustoso.



non ricevi supporto perchè non sappiamo nemmeno di cosa tu stia parlando...è paradossale quello che dici...
non ho mai detto di annegare nell'impotenza e nel dolore, ho solo sottolineato come la tua impotenza venga sfogata nel lanciare strali avvelenati verso tutti e tutto.
come faccio a sapere se il tuo gatto sia stato ben o mal curato se non so di cosa parli?
boh...


0 
 Profilo
Red_Erik

Registrato dal: 18-11-2009
| Messaggi : 127
  Post Inserito 29-04-2016 alle ore 17:03   
Ed era chiaro che non potessi ricevere supporto nemmeno da altri utenti del forum, perché esiste, ed è tangibile, una certa deferenza e sudditanza verso i vet del forum.
Non che mi aspettassi supporto, se devo essere sincero, il mio era uno sfogo ed un monito verso chi dice di fidarsi ciecamente del proprio vet.
Anche io mi fidavo ciecamente del mio, fino a quando ho visto che non era in grado di aiutarmi, così come non lo sono stati tutti gli altri.
Continuo a dire che ormai quel che è fatto non può essere aggiustato.
Pur se non lo volete riconoscere, l'incompetenza di diversi professionisti ha fatto sì che io ora mi trovi a pagare per aggiustare i loro danni.
Ecco, questo non lo ritengo giusto.
Perché sarà forse vero che io devo accettare il destino, ma i veterinari non vogliono accettare critiche, si sentono intoccabili.
La patologia era rarissima, questo è il massimo delle scuse, se così le vogliamo chiamare, che mi sono sentito dire.
Sarebbe stato bello, seppure utopistico, che i danni mi fossero stati riconosciuti da chi li ha causati.
Ma è sempre così, il più debole paga per tutti.

Continuo a chiedermi che cosa possa apportarmi di buono una volta che voi conosciate il nome della patologia...
Forse qualcuno di voi vorrà contribuire alle mie spese a tre (o quattro) zeri?


0 
 Profilo
misssmith
| CV STAFF

Registrato dal: 16-05-2008
| Messaggi : 22544
  Post Inserito 29-04-2016 alle ore 17:10   


29-04-2016 alle ore 17:03, Red_Erik wrote:
perché esiste, ed è tangibile, una certa deferenza e sudditanza verso i vet del forum.



A casa mia si chiama rispetto.




0 
 Profilo
mari10
| CV STAFF

Registrato dal: 10-09-2010
| Messaggi : 1945
  Post Inserito 29-04-2016 alle ore 18:48   
red, ti faccio un esempio molto doloroso, per me: mio padre era malato di cuore: infarti, scompensi, coronarie ridotte al 20%, angioplastica. se l'era sempre in qualche modo cavata perchè seguito da un'ottima equipe specializzata e nota anche all'estero, finchè dopo l'ultimo ricovero comincia a straparlare e ad avere problemi motori. L'hanno rivoltato di nuovo come un calzino: cardiologi, endocrinologi, neurologi, geriatri.....era tardi: mi è morto in un anno paralizzato, con diagnosi di parkinson (una forma anomala, ma sicuramente di origine remota) e a soli 73 anni. Nessuno - tac, rm, scintigrafie etc alla mano - ne aveva mai avuto sentore.
Secondo il tuo ragionamento: una banda di incompetenti!


0 
 Profilo
Anna49
| CV STAFF

Registrato dal: 14-05-2012
| Messaggi : 8053
  Post Inserito 29-04-2016 alle ore 18:52   
29-04-2016 alle ore 17:03, Red_Erik wrote:
perché esiste, ed è tangibile, una certa deferenza e sudditanza verso i vet del forum.

ti pregherei di non generalizzare, il fatto che pochi utenti hanno risposto non ha nulla a che fare con la sudditanza verso i vet del forum, che oltretutto non hanno nulla a che fare con la problematica esposta, piuttosto ti ripeto la domanda che ti ha posto Marcel: "è anche possibile che tu abbia trovato una sfilza di veterinari incompetenti, ma esattamente cosa vorresti sentirti dire? cosa possiamo fare per te?"

da parte mia non condivido questa denigrazione verso i veterinari in toto, come in tutte le professioni ci sono quelli onesti e professionali e quelli che approfittano del proprio ruolo a danno degli altri, mi dispiace per quanto ti sia accaduto, mi dispiace per il tuo gatto, mi dispiace per questo tuo livore, mi fa piacere che tu non sia mai andato da un medico, anche se dovrai in futuro ( ti auguro lontano) conoscerne qualcuno, nel contempo rispondere " non importa un fico" trovo sia irrispettoso verso il tuo prossimo.
Traspare molta rabbia nelle tue parole, posso comprendere il tuo stato d'animo ma non giustifico questa condanna generalizzata.
Chiudo dicendoti che alla fine siamo soprattutto noi artefici delle nostre azioni, se hai elementi sufficienti per poter adire alle vie legali procedi, almeno per soddisfare la tua richiesta di giustizia.
Non voglio sapere di quale malattia rara sia affetto il tuo gatto, vorrei sapere di lui.


0 
 Profilo
<<<  Indietro  ( | 2 | 3 | 4 ) Avanti  >>> 


Generazione pagina: 1.168 Secondi