home page

ClinicaVeterinaria .org - Forum dedicato alla salute e al benessere degli animali

cane_Salute e benessere | _Comportamento | _Cani di razza gatto _Salute e benessere | _Comportamento animali esotici _Animali esotici e nostrani
_I diritti degli animali _Adozioni _I nostri Pets _Varie         

Archivio disponibile solo per consultazione :

VAI al NUOVO FORUM

  >>  Il comportamento del gatto  >>  una bella storia - Discussione n 94576 - PermaLink
   una bella storia

( 1 | 2 ) Avanti  >>> 
Autore
Inizio discussione    ( Risposte ricevute: 10 )
pennywise

Registrato dal: 17-02-2014
| Messaggi : 66
  Post Inserito 26-02-2016 alle ore 08:24   
Voglio condividere con voi la storia di un gatto randagio: per 4 anni gli ho dato da mangiare, non si è mai fatto accarezzare e se ci provavo graffiava e soffiava. Due mesi fa ha deciso finalmente di fidarsi, si è fatto accarezzare, è venuto in casa e ha fatto il gatto domestico, era dolcissimo e coccolone, aveva la sua cuccia e usciva pochissimo. Un sabato ho notato che beveva molto, non mangiava, usciva a sporcare ma non faceva niente, la parte posteriore era traballante e la pancia molto dura, la domenica è peggiorato e lunedì mattina ho preso appuntamento con la veterinaria ma mentre era in bagno a prepararmi lui è scomparso: dalla finestra ho visto che si allontanava lentamente verso un boschetto di fronte casa mia. Non l'ho più visto fino a giovedi mattina, sono andata in cucina a fare colazione e lui era lì sul pavimento: si è strusciato contro le gambe, mi dava le testata, faceva le fusa ma era molto malridotto. Vado in bagno e quando esco era di nuovo sparito, stava andando nel bosco. Secondo me voleva dirmi che era stato sempre randagio e voleva morire nel bosco non in uno studio veterinario. Altri mi dicono che è venuto a ringraziarmi, altri che i gatti fanno così: vanno a morire in silenzio, negli angoli. Cosa ne pensate?


0 
 Profilo
danimici15
| CV STAFF

Registrato dal: 10-04-2012
| Messaggi : 1690
  Post Inserito 27-02-2016 alle ore 00:18   
Ciao, penso di non essere assolutamente d'accordo con ciò che ti hanno raccontato. I gatti non vanno nel bosco perchè vogliono morire da randagi e non in studi veterinari, perchè i gatti quando stanno male si nascondono perchè sanno di non essere più in grado di difendersi, poco importa se questo malessere è passeggero oppure definitivo, loro non lo sanno. I gatti non tornano a casa tua per ringraziarti di ciò che hai fatto per loro, tornano semplicemente perchè in quel momento gli va di tornare o perchè hanno fame o perchè vogliono la tua compagnia, poi i gatti quando stanno male e vivono fuori, stanno in silenzio nascosti perchè stanno talmente male da non essere in grado di miagolare quando li chiami e/o per non attirare l'attenzione di altri gatti o altri animali o comunque di tutti, nei confronti dei quali non hanno la possibilità eventuale di difendersi. Forse il gatto è fiv positivo ad uno stadio avanzato e presenta i sintomi che l'immunodeficienza può dare per esempio una insufficienza renale. Se puoi la prossima volta che capita chiudilo in un trasportino, così ti prepari con tutta la calma che vuoi, poi dal vet.

[ Questo Messaggio è stato Modificato da: danimici15 il 27-02-2016 00:27 ]


0 
 Profilo
pennywise

Registrato dal: 17-02-2014
| Messaggi : 66
  Post Inserito 27-02-2016 alle ore 09:11   
Puoi anche aver ragione tu ma quando è tornato dopo tre giorni non ha mangiato nè bevuto, si è solo strusciato contro le mie gambe, è stato 5 minuti e se nè andato, quindi la domanda resta: perchè lo ha fatto? E' stato uno sforzo non indifferente visto lo stato in cui era. Non lo avevo chiuso nel trasportino perchè vedendo che non riusciva a fare le scale non pensavo proprio che riuscisse ad andare nel bosco. Cmq il fatto che i gatti vanno a morire da soli negli angoli me l'hanno detto in molti.



0 
 Profilo
didi45

Registrato dal: 25-09-2011
| Messaggi : 5461
  Post Inserito 27-02-2016 alle ore 22:04   
i gatti tendono a nascondersi ed isolarsi quando stanno male perché sanno di essere una preda facile per i loro nemici.
Mi spiace, ma credo che il gatto sia tornato da te perché di te si fidava , stava male ed è venuto per farsi aiutare.
Avresti dovuto portarlo subito da un veterinario.
Non è una bella storia, anzi....forse potevi aiutarlo e non lo hai fatto.
Mi spiace


0 
 Profilo
danimici15
| CV STAFF

Registrato dal: 10-04-2012
| Messaggi : 1690
  Post Inserito 27-02-2016 alle ore 23:44   
Ciao ! Sicuramente il micio si è affezionato a te che l'hai accudito per parecchio tempo, quindi ha scelto te per un pò di compagnia, perchè da te ha avuto affetto e pappa, certo il fatto che non abbia mangiato per tre giorno è segno forse che il micio non stia tanto bene, però per esperienza i gatti hanno tante risorse cioè oggi li vedi con il pelo arruffato e non in buone condizioni generali, ma dopo un pò di giorni tornano che sembrano stare meglio e mangiano tutto ciò che gli offri. Certo che i gatti randagini si nascondono se hanno dei malanni, loro non sanno come andrà a finire se bene o no, quando vivono nei paraggi di un bosco, cercano un posto sicuro dove ripararsi dagli animali, specie quando stanno male, dubito che si nasconda proprio dentro al bosco, forse ha trovato un'entrata in una struttura in legno di qualche proprietario che utilizza come deposito attrezzi o chissà dove, prova a cercarlo ed a chiamarlo, potrebbe non essere così lontano dal luogo dove abiti. Avrebbe di certo bisogno di una visita da un vet, se vuoi, magari potrebbe aiutarlo a superare qualche sintomo che gli provoca dolore ai denti, visto che non mangia, o altro, per fare questo dovresti però armarti di gabbia o trasportino.


0 
 Profilo
pennywise

Registrato dal: 17-02-2014
| Messaggi : 66
  Post Inserito 28-02-2016 alle ore 09:13   
Per me resta una bella storia perchè la mattina che è tornato per 5 min. mi sono messa a piangere. Forse non mi sono spiegata bene ma ho cercato di portarlo dal veterinario due volte, non immaginavo scappasse visto che non stava in piedi e non ho pensato a chiudere la gattaiola. Cmq penso di aver rispettato il suo volere: se cercava un posto per nascondersi dai "nemici" perchè non è rimasto in casa dove c'era cibo, caldo e nessun nemico? Ha preferito la libertà cioè come ha vissuto tutta la sua vita. Non vado a cercarlo perchè so che non c'è più, era anche vecchio, senza denti.


0 
 Profilo
calzinimaya
| MEDICO VETERINARIO
| CV STAFF

Registrato dal: 16-07-2008
| Messaggi : 19885
  Post Inserito 28-02-2016 alle ore 20:49   
non mi sembra una bella storia....
cosa c'è di bello?


0 
 Profilo
titti22

Registrato dal: 08-07-2013
| Messaggi : 1159
  Post Inserito 28-02-2016 alle ore 21:08   
ma.... per me è una triste storia


0 
 Profilo
pennywise

Registrato dal: 17-02-2014
| Messaggi : 66
  Post Inserito 29-02-2016 alle ore 09:57   
Mi dispiace che non vediate il lato bello della storia, non sono riuscita a spiegarmi bene ma si sa che in campagna abbiamo un altro rapporto con gli animali, nè migliore nè peggiore...diverso. Io ho visto un gatto libero e felice tutta la vita ma con riparo e cibo offerto da me. Quando ha sentito che qualcosa non andava ha scelto lui di rinunciare al caldo, alla casa e con sforzo ha preferito la sua libertà ma è tornato a ringraziare chi, anche solo per due mesi, lo ha accarezzato, coccolato e nutrito.


0 
 Profilo
Pappagalli
| CV STAFF

Registrato dal: 20-12-2003
| Messaggi : 1933
  Post Inserito 29-02-2016 alle ore 10:45   
Ognuno vive la propria storia nella versione più idonea...
Per alcuni sarà una bella "fine" , per altri "no".

Questo ci aiuta anche a volte a togliere qualche dubbio sul fattore che forse non abbiamo fatto abbastanza per quell'animale.

Sicuramente la vita è un cerchio, quindi anche questo si è concluso.


Ci sono molti miti e leggende (che andrebbero sfatate) su vari animali, dal morire distanti o in angoli o nascondersi ad altri che attaccano o sono pericolosi ...

Gli animali, se voi sapere come ragiona il gatto, dovresti andare alla loro base (etologia) e studiarne il comportamento sociale in natura.
Il gatto è un animale che in natura sceglie se e quando vivere in stretta vicinanza con i suoi consimili.
Per meglio capire :

GATTI ETOLOGIA

Come capirai la cosa è assai complessa. Sicuramente ha voluto convivere con un essere umano soprattutto per la possibilità di trovare cibo. In un certo senso eri anche parte del suo mondo.

Se poi vuoi credere sia andato a morire in libertà o altrove o ritornato nella sua colonia felina vera in natura o meno, poco importa; come poco importa se vuoi vederlo come un saluto l'ultimo passaggio (perché no ?). Di fondo è passato probabilmente a miglior vita, ed importante che non abbia sofferto troppo.


Un saluto al micio ...

Ciao


0 
 Profilo
( | 2 ) Avanti  >>> 


Generazione pagina: 1.094 Secondi