home page

ClinicaVeterinaria .org - Forum dedicato alla salute e al benessere degli animali

cane_Salute e benessere | _Comportamento | _Cani di razza gatto _Salute e benessere | _Comportamento animali esotici _Animali esotici e nostrani
_I diritti degli animali _Adozioni _I nostri Pets _Varie         

Archivio disponibile solo per consultazione :

VAI al NUOVO FORUM

  >>  Varie  >>  lavoretto nel sociale, meglio se animale....mi aiutate? - Discussione n 93403 - PermaLink
   lavoretto nel sociale, meglio se animale....mi aiutate?

( 1 | 2 | 3 ) Avanti  >>> 
AutorePagina: 2 di 3
mari10
| CV STAFF

Registrato dal: 10-09-2010
| Messaggi : 1945
  Post Inserito 30-10-2015 alle ore 11:37   
il problema è poliedrico. io, per esperienza, quando sto male cerco di non muovermi, di non prendere nessuna iniziativa e di fare passare il tempo. l'adolescente no, vuole strapparsi le viscere sanguinanti, come farebbe un cane.....
bisogna trovare un compromesso fra queste due soluzioni: la mia proposta è: stai lì e studia, per quel che puoi fare; nel frattempo, frequenta la scuderia, stancati, stai nella natura tutte le ore che puoi. se poi la situazione scolastica precipiterà, credo che lo faremo ritirarsi prima che venga bocciato. sto guardando anche altre scuole, dove potrebbe inseririsi l'anno successivo.
Intanto mi guardo tutto quel che mi segnalate....grazieeeee


0 
 Profilo
didi45

Registrato dal: 25-09-2011
| Messaggi : 5461
  Post Inserito 30-10-2015 alle ore 21:52   
Non credo che una persona come te , Mari abbia influenzato il ragazzo spingendolo a frequentare il liceo classico, e neppure che il ragazzo non fosse promettente negli studi, avreste optato per un indirizzo più facile, immagino. Pertanto sono sempre più convinta che il problema sia da ricercare nella classe, tra gli studenti o i professori. Deve essere successo qualcosa che lo ha demotivato.
Anche problemi amorosi, a 16 anni sono molto probabili.
Cosa dicono i professori? Da quando è nato questo rifiuto? Cerca il bandolo della matassa.
Oggigiorno senza uno stupidissimo pezzo di carta anche di poco valore non vai da nessuna parte , credo che questo tuo figlio lo possa comprendere , che cambi scuola, scelga un avviamento al lavoro qualsiasi ma non si fermi.
Dovunque cerchi lavoro gli chiederanno una licenza di media superiore. Incominci a prendere quella, almeno la più facile.
Da minorenne non può andare da nessuna parte se non in strutture tipo college.
volendo mandare mio figlio di 17 anni in Francia per affinare la lingua, avevo pensato di inviarlo in una scuola di sci estivo dove le lezioni si sarebbero svolte solo in francese e sarebbe stato altamente improbabile poter parlare in altre lingue. Al club Mediterranéè non lo accettarono senza che ci fosse un maggiorenne che potesse vigilare su di lui.


0 
 Profilo
lillina
| CV STAFF

Registrato dal: 15-04-2006
| Messaggi : 51796
  Post Inserito 30-10-2015 alle ore 22:47   


30-10-2015 alle ore 21:52, didi45 wrote:
Non credo che una persona come te , Mari abbia influenzato il ragazzo spingendolo a frequentare il liceo classico, e neppure che il ragazzo non fosse promettente negli studi, avreste optato per un indirizzo più facile, immagino. Pertanto sono sempre più convinta che il problema sia da ricercare nella classe, tra gli studenti o i professori. Deve essere successo qualcosa che lo ha demotivato.
Anche problemi amorosi, a 16 anni sono molto probabili.
Cosa dicono i professori? Da quando è nato questo rifiuto? Cerca il bandolo della matassa.
Oggigiorno senza uno stupidissimo pezzo di carta anche di poco valore non vai da nessuna parte , credo che questo tuo figlio lo possa comprendere , che cambi scuola, scelga un avviamento al lavoro qualsiasi ma non si fermi.
Dovunque cerchi lavoro gli chiederanno una licenza di media superiore. Incominci a prendere quella, almeno la più facile.
Da minorenne non può andare da nessuna parte se non in strutture tipo college.
volendo mandare mio figlio di 17 anni in Francia per affinare la lingua, avevo pensato di inviarlo in una scuola di sci estivo dove le lezioni si sarebbero svolte solo in francese e sarebbe stato altamente improbabile poter parlare in altre lingue. Al club Mediterranéè non lo accettarono senza che ci fosse un maggiorenne che potesse vigilare su di lui.




Quoto
Cerca il bandolo della matassa
Problemi di cuore ? Può essere
Problemi di inadeguatezza scolastica della quale soffre tremendamente
È' solo ottobre ,può cambiare
Succede mica solo a lui
Se rifiuta il liceo ,non esiste solo quello ,esistono altre scuole con impegno diverso e tempo residuo per fare altro


0 
 Profilo
Annas
| CV STAFF

Registrato dal: 20-02-2009
| Messaggi : 14347
  Post Inserito 30-10-2015 alle ore 23:01   
La cosa migliore sarebbe fare con calma, ma è proprio così, i ragazzi non concepiscono il termine pazienza...

Passare a un altro ordine di studi in piena crisi non credo sia la scelta migliore, anche perchè dovrebbe avere già un'idea...
Sul liceo artistico posso pronunciarmi con cognizione di causa, non è più quello di anni fa, oggi è un liceo come lo scientifico o il classico, con la differenza che ha un orario più lungo ed è stancante fisicamente (ore in piedi nei laboratori pratici) e infatti molti si ritirano al secondo anno.

Ci sono parecchie scuole invece che preparano per lavori di tipo artigianale, di solito in linea con il tessuto industriale della zona... Per esempio qui da noi ci sono le scuole per orafi... Però si deve appunto avere la passione.

Anche io voterei per insistere per un altro mese, in attesa delle vacanze di Natale, magari la crisi come è venuta rientra.


0 
 Profilo
Annas
| CV STAFF

Registrato dal: 20-02-2009
| Messaggi : 14347
  Post Inserito 30-10-2015 alle ore 23:04   
E invece frequentare un corso di cucina? Pasticceria? C'è richiesta di persone preparate, perderebbe l'anno di scuola ma i piegherebbe il tempo in qualcosa di concreto che comunque gli rimarrebbe...


0 
 Profilo
mari10
| CV STAFF

Registrato dal: 10-09-2010
| Messaggi : 1945
  Post Inserito 31-10-2015 alle ore 17:52   
Si, sono successe tante cose sue personali povero figlio. Lui é molto sensibile ed evidentemente sta scoppiando. Sono a conoscenza solo di pezzettini della storia, il resto lo immagino. Per questo dico che vorrei tirasse avanti finché passa l'onda.
Purtroppo é un ragazzo insicuro, lui si vede sempre l'ultimo degli ultimi e non riesce a crearsi degli obiettivi da solo. In mancanza di sue preferenze l'abbiamo indotto noi a fare il classico, perché avesse una scelta piú vasta dopo. Finora non era andata male. Comunque, se oggi mi dicesse voglio fare l'elettricista perché mi piace un sacco, non avrei problemi....ma é questo che manca. Del resto, finché non salta fuori una valida alternativa non posso ritirarlo e tenerlo a casa a far niente.
Certo, anche il lavoro manuale andrebbe bene....se condito con qualche aspirazione
Ora si stanno interessando anche i fratelli......vediamo che salta fuori......

[ Questo Messaggio è stato Modificato da: mari10 il 31-10-2015 17:57 ]


0 
 Profilo
titomimilola

Registrato dal: 11-09-2010
| Messaggi : 1189
  Post Inserito 01-11-2015 alle ore 11:30   
è al 3° anno..potrebbe cambiare con una scuola meno impegnativa..ce ne sono
personalmente non vedo un classico così formativo

[ Questo Messaggio è stato Modificato da: titomimilola il 01-11-2015 11:32 ]


0 
 Profilo
danimici15

Registrato dal: 10-04-2012
| Messaggi : 1690
  Post Inserito 01-11-2015 alle ore 23:43   
Io credo che il classico sia molto importante, è la base per un'ottima cultura generale. Credo anche che sia un peccato, visto che è al terzo anno, permettergli di lasciar perdere una formazione così ricca di informazioni utilissime anche se poi avrà voglia di seguire altra strada. Potresti cercare di collegare questo suo percorso con altri stimoli più leggeri, più rilassanti cercando di carpire tra le parole qualche suo desiderio che gli dia la spinta per terminare questi studi, così da rendergli la vita di studente meno ansiosa e più simpatica possibile. E' piccolo anche se frequenta una scuola così grande, per cui un qualcosa di semplice adatto alla sua età credo che sia uno stop temporaneo mentale per non dovere essere a tutti i costi più grande della sua età.


0 
 Profilo
titomimilola

Registrato dal: 11-09-2010
| Messaggi : 1189
  Post Inserito 02-11-2015 alle ore 11:16   
mah..se io fossi mamma di unragazzino che sta subendo dei disagi col cavolo che lo lascio star male
, mando la cultura a quel paese
dominici non so se tu abbia fatto il classico o se conosci chi l'ha fatto o sei mamma di..io ti posso dire solo la mia esperienzadi mamma, hotre figli tutti e tre hanno fatto liceo, tutti e tre plurilaureati con tanto di dottorato, la maggiore ha fatto classico, x carità grande cultura in materie umanistiche ma poi...


0 
 Profilo
mari10
| CV STAFF

Registrato dal: 10-09-2010
| Messaggi : 1945
  Post Inserito 02-11-2015 alle ore 11:48   


02-11-2015 alle ore 11:16, titomimilola wrote:
mah..se io fossi mamma di unragazzino che sta subendo dei disagi col cavolo che lo lascio star male
, mando la cultura a quel paese


titomimilola, occorre che tu legga meglio gli altri interventi prima di rispondere, perchè io sto chiedendo aiuto su quale lavoro potrebbe fare mio figlio liceale e danimimici sta dicendo che sarebbe un gran peccato rinunciare al liceo.
dove hai letto che qualcuno vuol "lasciarlo star male"....?
Preciso, comunque, che questo topic ha come oggetto i rapporti fra scuola e lavoro. Non è possibile discutere del particolare disagio personale dell'interessato, trattandosi di un ragazzo minorenne. Quindi restiamo in tema, altrimenti dovrò chiuderlo io stessa.


0 
 Profilo
<<<  Indietro  ( | 2 | 3 ) Avanti  >>> 


Generazione pagina: 1.108 Secondi