home page

ClinicaVeterinaria .org - Forum dedicato alla salute e al benessere degli animali

cane_Salute e benessere | _Comportamento | _Cani di razza gatto _Salute e benessere | _Comportamento animali esotici _Animali esotici e nostrani
_I diritti degli animali _Adozioni _I nostri Pets _Varie         

Archivio disponibile solo per consultazione :

VAI al NUOVO FORUM

  >>  Rimedi naturali  >>  Additivi, antiossidanti, coloranti - Discussione n 89544 - PermaLink
   Additivi, antiossidanti, coloranti
Autore
Inizio discussione    ( Risposte ricevute: 7 )
paupau23

Registrato dal: 25-12-2014
| Messaggi : 10
  Post Inserito 25-12-2014 alle ore 17:13   
Gli additivi antisossidanti presenti nella maggiorparte delle crocchette industriali sono realmente dannosi e potenzialmente cancerogeni, come si legge in alcuni articoli online o è solo una sorta di allarmismo complottistico?
In alcuni cibi sono presenti anche coloranti. Vorrei pareri riguardo queste aggiunte al petfood, sono molto preoccupato per la salute dei miei cagnoloni, soprattutto per l'esposizione a lungo termine.
grazie


0 
 Profilo
Thuja
| MEDICO VETERINARIO

Registrato dal: 12-02-2014
| Messaggi : 794
  Post Inserito 27-12-2014 alle ore 18:27   
Buonasera,

la domanda è interessante e meriterebbe un importante approfondimento, vediamo se riesco a fornirti qualche spunto di riflessione poichè di "verità" assoluta il mondo ne ha piene le palle

gli antiossidanti: è un qualcosa che si ossida al posto di qualcos'altro che va preservato, immagina una specie di cerata a protezione del vestito buono durante l'acquazzone...

ora, se piove e devo uscire preferirei che fosse la cerata a bagnarsi e non il vestito buono!, ma ovviamente sarebbe decisamente meglio uscire con il bel tempo!

il punto è questo: se devono ossidarsi alcune vitamine o acidi grassi " importanti" preferisco che nell'alimento vi siano antiossidanti che evitano l'irrancidimento degli stessi ma, OVVIAMENTE preferirei mangiare un alimento poco o nulla conservato che possa, grazie alla sua freschezza evitare, ad esempio, l'irrancidimento dei grassi

ma questo non è sempre possibile

appare lampante che una dieta strutturata, con alimenti freschi, derivati da una filiera alimentare " controllata" OGM free, Germ Free e senza alcun residuo antibiotato, correttamente lavorati e trasformati siano la migliore base alimentare

ma pensare, nel 2015 che si riesca a ritagliare del tempo per cucinare anche per il proprio pet diventerebbe realmente utopico ...

anche perchè, la cosa andrebbe valutata da un altro punto di vista in una economia globale: il pet dovrebbe a mio avviso riappropriarsi di una delle sue funzioni primarie per cui era stato selezionato: ormai la guardia e la caccia sono un ricordo antico ma almeno la funzione di "bioconvertitore" potrebbe essere ancora ripresa

intendo il fatto che l'animale possa nutrirsi con gli avanzi della dieta umana, ovviamente ciò è possibile quando la dieta è equilibrata e corretta, non quando il cane deve spazzolarsi l'ultima porzione di parmigiana avanzata da domenica!!

parlo del fare il bollito e lasciare le pezzature di carne "imperfette" per il cane, così come i "culi" delle carote e le foglie meno belle della verza... insomma un riciclo intelligente

ma parlo di utopie e rischio di andare fuori tema

la domanda è se gli additivi siano potenzialmente cancerogeni: la risposta è SI, potenzialmente tutto è cancerogeno ma ad oggi non vi sono studi scientifici in peer review che stabiliscano correlazioni efficaci tra lo sviluppo di alcune neoplasie e gli additivi/conservanti utilizzati nei pet food

quindi, ad oggi, dobbiamo, da un punto di vista di letteratura scientifica, ritenere sicuri i pet food, il che non vuol dire che le cose non possano modificarsi tra qualche anno

personalmente nella mia pratica clinica valuto approfonditamente quali siano le possibilità, le aspettative, le competenze e l'indole del cliente e da li parto per strutturare un tipo di alimentazione che possa essere valida per il pet e tollerabile per il proprietario

nessuna crociata contro i mangimi industriali, solo un loro uso più equilibrato e coscienzioso senza utilizzarli di "default" per tutti e senza demonizzarli

saluti

Thuja


0 
 Profilo
paupau23

Registrato dal: 25-12-2014
| Messaggi : 10
  Post Inserito 28-12-2014 alle ore 15:44   
Ho sentito e letto che la maggiorparte dei produttori di petfood usano antiossidanti quali il BHA e il BHT, sia marche blasonate e costose che altre vendute nei supermercati, ma in etichetta si limitano a riportare la dicitura: additivi CE. é vero? se vero è possibile che si continui a consigliare il cibo industriale per i nostri pet?
grazie


0 
 Profilo
paupau23

Registrato dal: 25-12-2014
| Messaggi : 10
  Post Inserito 28-12-2014 alle ore 16:46   
Io personalmente ho notato che cani di grossa taglia (pastori in maggior misura) nel mio paese di campagna in Abruzzo dove il petfood industriale praticamente non esiste hanno vissuto più anni dei miei cani, sempre di taglia grande, vissuti con me a Bologna e alimentati con crocchette (morti più o meno tutti intorno ai 10 anni).


0 
 Profilo
paupau23

Registrato dal: 25-12-2014
| Messaggi : 10
  Post Inserito 28-12-2014 alle ore 22:23   
e soprattutto mi sembra assurdo leggere su altri post veterinari del sito che difendono i mangimi industriali che contengono additivi antisssidanti chimici e coloranti.



0 
 Profilo
Thuja
| MEDICO VETERINARIO

Registrato dal: 12-02-2014
| Messaggi : 794
  Post Inserito 29-12-2014 alle ore 10:18   
Buongiorno,

il fatto che a te sembri assurdo che si difendano i pet food non fa differenza alcuna

non è possibile demonizzarli

non è possibile amarli

non vi sono studi in peer review o metanalisi per etichettarli come "mortali"

il discorso è questo, ciascheduno scelga secondo scienza e coscienza senza fare ottuse crociate

il qualunquismo è peggio dell'ignoranza

saluti

Thuja


0 
 Profilo
calzinimaya
| MEDICO VETERINARIO
| CV STAFF

Registrato dal: 16-07-2008
| Messaggi : 19885
  Post Inserito 30-12-2014 alle ore 23:54   
antiossidanti chimici....
come se le vitamine non fossero chimiche, come se il pollo non fosse chimico o il filetto di manzo non fosse chimico..anche tu sei chimico!!!!!
chimico non è sinonimo di artificiale se è questo che intendi, e il fatto stesso che tu faccia confusione è indicativo del tuo modi di approcciarti alla questione.
parlare di antiossidanti così in generale non ha senso, anche la vit E è un antiossidante (indicato però come alfa tocoferolo a volte) o la vit C (acido ascorbico) o la vit A...quindi?

per i coloranti invece è proprio un altro discorso e non ho mai visto nessun veterinario del forum e men che meno la sottoscritta proporre alimenti addizionati con coloranti.

il termine "conservante" viene per lo più visto come "chimico, quindi fa male", ma andate oltre, informatevi su quali siano...conservante significa che conserva...lo zucchero è un conservante, il sale lo è, l'aceto...e così altre molecole acidificanti o osmolarmente attive.




0 
 Profilo
paupau23

Registrato dal: 25-12-2014
| Messaggi : 10
  Post Inserito 31-12-2014 alle ore 14:22   
Calzinimaya....BHA, BHT antiossidanti ritenuti potenzialmente cancerogeni, usati da moltissimi produttori di mangimi e a volte riportati in etichetta, a volte nascosti con la dicitura additivi CEE...mi riferivo a questi antiossidanti, non alle vitamine.


0 
 Profilo


Generazione pagina: 0.888 Secondi