home page

ClinicaVeterinaria .org - Forum dedicato alla salute e al benessere degli animali

cane_Salute e benessere | _Comportamento | _Cani di razza gatto _Salute e benessere | _Comportamento animali esotici _Animali esotici e nostrani
_I diritti degli animali _Adozioni _I nostri Pets _Varie         

Archivio disponibile solo per consultazione :

VAI al NUOVO FORUM

  >>  Il comportamento del gatto  >>  Il gatto può stare solo in una casa? - Discussione n 88850 - PermaLink
   Il gatto può stare solo in una casa?
Autore
Inizio discussione    ( Risposte ricevute: 3 )
Anneke

Registrato dal: 30-12-2007
| Messaggi : 12
  Post Inserito 28-10-2014 alle ore 12:44   
Ciao a tutti :)
Circa tre settimane fa ho recuperato una micetta di due mesi che si era nascosta nel motore del cancello automatico di casa mia ( ) e ho deciso di toglierla dalla strada. Il problema è che in casa ho già una cagnolina di 7 anni e tra le due non corre buon sangue.

Allo stato attuale la gattina sta durante la settimana da mio cognato, nella tavernetta, e nel weekend viene a casa mia, dove ha una camera da letto a disposizione. E' una gattina molto paurosa, ma si lascia toccare e dorme vicino a me o mia sorella sul letto facendo le fusa. L'unica cosa è che, se sta sul pavimento e noi proviamo ad avvicinarsi, tende a scappare e a rifugiarsi.

Il mio veterinario mi ha detto, tuttavia, che fare avanti e indietro da una casa all'altra non è salutare per la gattina, che non avrebbe il tempo di ambientarsi in una casa e di marcare con i ferormoni il suo territorio d'elezione. La innervosirebbe e basta, e non diventerebbe mai sicura di sé e del suo ambiente. La cosa mi ha un po' avvilito, anche perchè non posso tenere la micetta full-time a casa mia - non finché non imparano a coesistere con la mia cagnolina - e a casa di mio cognato starebbe quasi sempre da sola, tranne che qualche ora la mattina e un po' la sera, orari in cui mio cognato può stare a casa e badare a lei.

E' vera questa cosa? Un animale non può avere due case o abituarsi agli spostamenti? Grazie per le eventuali opinioni!


0 
 Profilo
ACCHIAPPACODA

Registrato dal: 17-10-2011
| Messaggi : 1994
  Post Inserito 29-10-2014 alle ore 15:16   
Ciao, effettivamente il veterinario ha ragione..per due motivi..almeno..
1 ha solo due mesi e quindi ha bisogno di un punto di riferimento, di calore, compagnia, giochi e coccole..lasciarla da sola per quasi tutta la giornata, anche se saprebbe come passare il tempo, esplorandola casa e dormendo in una casa silenziosa, lungo andare potrebbe non favorire la scomparsa della sua diffidenza, in quanto un vero rapporto tra lei e l'umano non si creerebbe..
2 sballottarla di qua e di la' ogni settimana non e' consigliabile, almeno per me..per i citati motivi elencati sopra e proprio per la diffidenza che continuerebbe ad avere con le persone, ambiente circostante e cane, oltre che sentirsi poco sicura di se'..
La cagnolina di che stazza e'???
Non corre buon sangue in che senso..chi e' che non sopporta l'altra??
Se e' la gattina, essendo timorosa e spaurita..e' comprensibile..ci vuole pazienza e la cosa deve essere gestita con la tua presenza in modo che si conoscano pian piano..
Se il problema e' inverso..devi rivolgere la tua attenzione verso la cagnolina, cercando di fargliela accettare e non facendola sentire messa in disparte, se invece e' irruenta verso la gatta, devi cercare di controllare queste reazioni..

sul fatto che si impaurisca stando a terra e avvicinandosi a lei..sicuramente e' perche' vi vede ancora come potenziale minaccia, essendo molto piu' grossi di lei e non conoscendovi..in piu' venendo dalla strada..avra' anche qualche brutto ricordo o esperienza..di persone che avvicinandosi in malo modo, avranno creato timore e paura..
Dovresti tenerla in una sola delle due case..in modo che si ambienti e acquisti sicurezza..creando un luogo dove possa stare tranquilla..e poi col tempo le cose miglioreranno..
Se dovessi decidere di tenerla da te con l'altro quadrupede..bisogna che abbia un posto SUO, dove il cane non possa accedere finche' non ci sia qualcuno in casa..anche se per alcune ore resta da sola, basta che abbia cio' che le serve a disposizione..poi si organizza da sola..non so se abiti in appartamento o per conto tuo..il che potrebbe dare soluzioni diverse..


0 
 Profilo
Anneke

Registrato dal: 30-12-2007
| Messaggi : 12
  Post Inserito 29-10-2014 alle ore 19:48   
Abito in un appartamento. Vorrei tenerla a casa mia, perché c'è comunque più "movimento", sia a livello di rumori che di persone, il fatto è che mia madre è restia perché c'è la mia cagnolina a casa e non vuole tenere una stanza perennemente chiusa e vietarla al cane.

Vorrebbe anche tenere la gattina, ma solo e se si dovesse abituare alla convivenza con la mia cagnolina, il fatto è che vedendosi ogni 1-2 giorni a settimana e per pochi attimi dubito fortemente che ciò avvenga. Leni, la cagnolina, è iper-gelosa, e India, la gattina, se vede Leni comincia a soffiare, e ciò scatena l'abbaio del cane. Il problema fondamentale è: come fanno ad abituarsi due animali a convivere, se non convivono? (o comunque se non sentono i loro odori e si abituano alla presenza nella loro casa?). Mi rendo conto che è un po' un controsenso, come discorso, ma è quello che mi è stato detto.

Per il momento abbiamo deciso di tenere la gatta fissa da mio cognato, anche se la cosa non mi piace, perchè l'unica presenza che vedrà è lui, e per poco tempo al giorno. Inoltre essendo una stanza non utilizzata non si abituerà mai - almeno penso - ai rumori tipici della casa. Ciò che mi dispiace è che tenendola ferma in un posto fisso temo fortemente che non potrà mai ambientarsi al mio cane, e il mio cane a lei...

Ad oggi è una settimana che è fissa in quell'ambiete e continua a scappare quando ci si avvicina a lei. E' normale questa cosa? E' un po' un avvilimento...


0 
 Profilo
ACCHIAPPACODA

Registrato dal: 17-10-2011
| Messaggi : 1994
  Post Inserito 31-10-2014 alle ore 15:50   
E' normale che scappi e non si avvicini.. siete praticamente degli sconosciuti..e lei e' come un bambino pauroso degli estranei che incontra o vengono a casa..

Il punto e' che essendo piccola, 2 mesi, ha bisogno di contatto, di essere vissuta e coccolata, di giocare e di calore..di trascorrere molto tempo con le persone che avra' attorno per potersi fidare e conoscervi..

La mamma non puo' pretendere che di punto in bianco la gattina si abitui alla convivenza con la cagnolina e che la stessa non abbai e l'altra non soffi e si guardino in "cagnesco e gattesco"
E' come se voi doveste ospitare un estraneo..non potete subito fidarvi dello stesso e dire di conoscerlo dopo poche ore e conviverci serenamente come se faceste parte della stessa famiglia da anni..

Dovete prendere una decisione seria e sicura..un animale genera responsabilita' e condivisione di tempo con lui..per cercare di ottenere affetto e gratitudine dallo stesso..se resta dal cognato..se ne dovra' occupare lui e dedicarle del tempo per farla crescere bene e darle affetto..in questo caso non potrete pretendere piu' di tanto se si dimostrera' diffidente con voi e la cagnolina quando la incontrerete

Se doveste decidere di riportarla da voi..dovete occuparvi pazientemente di lei che e' piccola e contemporaneamente cercare di educare la cagnolina a non abbaiare in sua presenta e a non essere gelosa..poi col tempo impareranno a conoscersi..ma solo con calma e pazienza verso entrambe..ma evitare pero' di sballottarla continuamente di qua e di la'...perche' alla prima difficolta' si rinuncia..





0 
 Profilo


Generazione pagina: 0.450 Secondi