home page

ClinicaVeterinaria .org - Forum dedicato alla salute e al benessere degli animali

cane_Salute e benessere | _Comportamento | _Cani di razza gatto _Salute e benessere | _Comportamento animali esotici _Animali esotici e nostrani
_I diritti degli animali _Adozioni _I nostri Pets _Varie         

Archivio disponibile solo per consultazione :

VAI al NUOVO FORUM

  >>  Varie  >>  Rischioso comunicare il proprio codice IBAN per un bonifico? - Discussione n 88824 - PermaLink
   Rischioso comunicare il proprio codice IBAN per un bonifico?

( 1 | 2 ) Avanti  >>> 
Autore
Inizio discussione    ( Risposte ricevute: 12 )
paco1986

Registrato dal: 20-07-2013
| Messaggi : 1076
  Post Inserito 25-10-2014 alle ore 18:28   
Chiedo scusa se per una volta, con tanti problemi seri che ci sono, 'rompo' con qualcosa di più leggero...

Non ditemi che son paranoico, ma vorrei sapere qualche vostra opinione su una cosa per la quale qualche 'problemino mentale', a dir la verità, me lo sto facendo davvero...
Tempo fa ho venduto ad un tizio di Bologna un oggetto messo in vendita su Kijiji, e per il pagamento avevo scelto, anche come sua garanzia, il contrassegno.
Fin qui tutto ok, non fosse che al momento della spedizione mi aveva fornito il CAP sbagliato ed era molto indeciso su quale dovessi mettere: quello che mi siggeriva l'impiegato allo sportello, o quello che mi aveva fornito lui, risultante inesistente dai controlli eseguiti dall'impiegato allo sportello.

Il tizio sta per acquistare da me altri due oggetti, ma questa volta, per 'comodità sua', preferisce eseguire un bonifico bancario, anziché il pagamento in contrassegno (che sarebbe una garanzia anche per lui nel caso in cui io fossi un truffatore e dopo aver ricevuto il bonifico non gli inviassi più i suoi oggetti) e mi ha chiestoil codice IBAN.
Ho letto di tante truffe online, in cui qualcuno, conoscendo il codice IBAN di un soggetto e i suoi dati anagrafici, presentando documenti falsi riusciva ad addebitare RID sul conto del quale si era fatto fornire il codice IBAN....
O peggio, far accreditare su quel conto soldi sporchi, per poi chiederne la restituzione, con il rischio di essere coinvolti inconsapevolmente in un giro di reciclaggio...

In secondo luogo: se il tizio ha già sbagliato a fornirmi il CAP, come posso sapere che non commetta un altro errore in sede di bonifico?
Non so se sono paranoie dovute al fatto che non dormo più tanto bene la notte...

Che dite, 'sto codice glielo do o non glielo do?







0 
 Profilo
misssmith
| CV STAFF

Registrato dal: 16-05-2008
| Messaggi : 22544
  Post Inserito 25-10-2014 alle ore 19:25   
Ci sarebbe la postepay che è comoda per questo tipo di transazioni, e lui potrebbe ricaricartela all'atm se lui ha una carta PagoBancomat (costo 2 euro) o Visa/Mastercard/Maestro (costo 3 euro). Altrimenti può fare un vaglia postale, in tal caso basterebbe nome e indirizzo, però costa 6 euro.




0 
 Profilo
lillina
| CV STAFF

Registrato dal: 15-04-2006
| Messaggi : 51796
  Post Inserito 25-10-2014 alle ore 19:50   
Se sei ricco ,no
Se sei povero si


Contrassegno però è ' la strada migliore


0 
 Profilo
Anna49
| CV STAFF

Registrato dal: 14-05-2012
| Messaggi : 8053
  Post Inserito 25-10-2014 alle ore 22:48   
premettendo che di truffe ce ne sono tante anche senza utilizzare il codice IBAN, e lo stesso si dà in varie occasioni, in questo caso non lo daresti ad una persona che conosci ma ad uno sconosciuto, io non rischierei, anche se la probabilità di essere truffato in questo modo è un po' remota.
Fossi in te opterei per una delle soluzioni suggerite da Miss



0 
 Profilo
paco1986

Registrato dal: 20-07-2013
| Messaggi : 1076
  Post Inserito 26-10-2014 alle ore 14:14   
Grazie per le risposte Miss, Lillina ed Anna.

Lillina: povero, povero... povero!!... C'è rimasto ben poco sul conto, ma con quel che si sente in giro, vorrei preservarlo...

@ Miss: In effetti, quando dovevo effettuare la prima spedizione avevo già preso in considerazione l'idea di una ricarica Postepay (che ancora non ho ), ma poi lessi che anche anche per questa c'erano rischi ( sicurezza e carte prepagate ) ed
optai quindi per la spedizione con pagamento in contrassegno, che veniva considerata come la modalità più sicura per entrambe le parti.
Anche in questo caso, però, sulla lettera di vettura hodovuto indicare il mio codice IBAN e tutti i miei dati (che qualunque malintenzionato avrebbe potuto leggere anche durante la fase di trasporto), e credo che una copia di quella lettera di vettura sia stata consegnata (e cestinata) allo stesso acquirente che ora mi chiede di nuovo il codice IBAN...

Non penso che possa essere in mala fede: il primo pagamento di 170 Eur l'ho ricevuto subito, non credo che ci siano persone che paghino prima, per investire in attività fraudolente dopo essersi acquistate la fiducia, ma la prudenza non è mai troppa...

Mio padre, mesi fa, aveva diritto ad un rimborso da un gestore gas e luce (del quale meglio non fare il nome), e comunicò le sue coordinate via mail...
Quell'assegno non è mai arrivato, poi si è scoperto che risultava da lui incassato, ovviamente da qualcuno che si era sostituito alla sua persona presentando documenti falsi...






0 
 Profilo
didi45

Registrato dal: 25-09-2011
| Messaggi : 5461
  Post Inserito 26-10-2014 alle ore 14:15   
Io non lo darei.
Piuttosto fagli uno sconto pari al costo del vaglia postale.
Non ricordo come ma la posta é in grado di trasferire soldi in giornata.
Ricordo di averne usufruito per pagare della merce che un fabbricante mi aveva gentilmente inviato perché non forniva nessun negozio a Milano.
Visto il favore fatto a un' emerita sconosciuta volevo che almeno i soldi gli arrivassero subito,come ringraziamento.



0 
 Profilo
didi45

Registrato dal: 25-09-2011
| Messaggi : 5461
  Post Inserito 26-10-2014 alle ore 14:21   
Il classico truffatore prima acquista la fiducia e dopo due ,tre o più
forniture tira il bidone.


0 
 Profilo
calzinimaya
| MEDICO VETERINARIO
| CV STAFF

Registrato dal: 16-07-2008
| Messaggi : 19885
  Post Inserito 26-10-2014 alle ore 17:23   
non darlo....mi associo a didi, mi sembra un rischio inutile


0 
 Profilo
misssmith
| CV STAFF

Registrato dal: 16-05-2008
| Messaggi : 22544
  Post Inserito 26-10-2014 alle ore 19:16   
Allora proponi il vaglia: o glielo fai di sconto o pagato metà ciascuno...mi sembra un buon compromesso.


0 
 Profilo
FabioGiuff

Registrato dal: 12-05-2011
| Messaggi : 1874
  Post Inserito 26-10-2014 alle ore 20:19   
Ciao Paco,
da anni per le mie transazioni su ebay, come venditore dò sempre la possibilità di scegliere tra il bonifico bancario e la ricarica postpay e non ho mai avuto problemi; come acquirente o per effettuare pagamenti in altri siti uso la carta di credito virtuale.
Quest'ultima è un'ottima soluzione perchè la usi solo al bisogno ricaricandola direttamente dal conto corrente per l'importo che ti serve pagare e quindi effettuato il pagamento resta praticamente vuota.


0 
 Profilo
( | 2 ) Avanti  >>> 


Generazione pagina: 1.186 Secondi