home page

ClinicaVeterinaria .org - Forum dedicato alla salute e al benessere degli animali

cane_Salute e benessere | _Comportamento | _Cani di razza gatto _Salute e benessere | _Comportamento animali esotici _Animali esotici e nostrani
_I diritti degli animali _Adozioni _I nostri Pets _Varie         

Archivio disponibile solo per consultazione :

VAI al NUOVO FORUM

  >>  Il comportamento del gatto  >>  Inserimento gattina sterilizzata 3 anni in gruppo di 4 maschi 3 anni interi - Discussione n 88774 - PermaLink
   Inserimento gattina sterilizzata 3 anni in gruppo di 4 maschi 3 anni interi
Autore
Inizio discussione    ( Risposte ricevute: 2 )

Registrato dal: 23-01-2014
| Messaggi : 50
  Post Inserito 21-10-2014 alle ore 21:04   
Ciao di nuovo:
ho 4 gatti persiani maschi interi(età compresa tra i 2 e 3 anni)(2 coppie di fratellastri).
L'anno scorso erano 5, purtroppo il più piccolo di loro (per fortuna non aveva alcuna parentela con gli altri) è morto all'età di 6 mesi per FIP, ed è iniziato l'incubo....
Ho seguito norme di igiene ambientale e rafforzamento del sistema immunitario dei 4 mici restanti con interferone alfa e immunomodulanti (echinacea compositum forte + engistol)(tutto ciò su indicazione del veterinario). Ho partecipato ad un convegno sulla FIP curato dalla Dott.ssa Addie (che da moltissimi anni studia la patologia) la quale mi ha fornito alcune considerazioni interessanti riguardo alla malattia che, secondo lei, non deriva da una mutazione del coronavirus, ma da un problema di quantità del virus presente e dalla sua virulenza (oltre che, ovviamente, dalla debolezza del sistema immunitario del singolo individuo).
Mi ha anche parlato dell'importanza dell'alimentazione e del 'real meat', ovvero un cibo il più possibile confacente con la natura felina del gatto (ovviamente 'bocciati' i croccantini).
La domanda è:
avendo avuto nella primavera del 2013 questo terribile episodio di FIP, è necessario che ponga particolari attenzioni nel caso intenda introdurre un nuovo micio nel gruppo? In generale, cosa si fa a tutela del gruppo e del nuovo micio? Controllo veterinario? Quarantena?....Dopo la morte del micio, agli altri sono stati fatti esame del sangue e elettroforesi, ma non ricordo di aver mai fatto fare test anticorpali, anche perché a contatto con il coronavirus erano stati senz'altro....
Insomma, è passato un anno e mezzo, i mici sono tutti adulti e stanno bene....che faccio? Posso prendere questa gattina sterilizzata che cerca casa? Che precauzioni devo avere?
Non vorrei commetere errori di superficialità (tra l'altro non sono davvero fatalista!!!)

Grazie ancora a tutti coloro che mi daranno pareri e consigli.


0 
 Profilo
ACCHIAPPACODA

Registrato dal: 17-10-2011
| Messaggi : 1994
  Post Inserito 22-10-2014 alle ore 17:02   
Ciao, beh..sicuramente controllo veterinario e test vari per la nuova adozione..e valuterei anche col tuo veterinario se e' necessario esaminare la situazione dei presenti..




0 
 Profilo

Registrato dal: 23-01-2014
| Messaggi : 50
  Post Inserito 22-10-2014 alle ore 20:31   
Ciao Acchiappacoda,
secondo te, quali test sarebbero da fare? Se è probabile che qualcuno dei miei mici abbia anticorpi al coronavirus, che cosa può dirmi un test, se non che ne è venuto a contatto a ha sviluppato anticorpi?....Oppure ritieni che esista un test per verificare la 'quantità' di coronavirus presente in ciascun gatto, e quindi il potenziale di rischio per se stesso e gli altri?.... Non ci ho capito molto, e credo che siano in molti a non capirci molto....il fatto è che i miei gatti stanno bene, ormai è passato un anno e mezzo....se è vero che la quasi totalità dei gatti ospitano il coronavirus (immagino in quantità modeste) non dovremmo mai avere più di un gatto, per il timore che possa 'passarlo' agli altri....mah! in realtà pare che ci sia senz'altro una predisposizione genetica, o comunque il virus prenda il sopravvento in un momento di abbattimento del sistema immunitario....i mici si ammalano di tante cose, anche un semplice raffreddore significa che il sistema immunitario ha avuto un 'cedimento', ma non per questo il gatto si ammala di FIP....Oddio, più cerco di informarmi e capire, più mi confondo ....e francamente ho avuto dai veterinari pareri così diversi che mi trasmettono solo la certezza che, dell'argomento, ne sanno davvero poco o niente!!!

Insomma, non vorrei massacrare i micetti con test, prelievi o altro, anche perché sono terrorizzata da qualunque buco si possa fare su di loro (mi basta il richiamo annuale del vaccino, e anche quello, quando avranno 4 anni, lo diraderò ogni 2-3-anni....)
(Magari non sei d'accordo su questo, mi interessa comunque un tuo parere anche a questo proposito)
Un abbraccio forte



0 
 Profilo


Generazione pagina: 0.339 Secondi