home page

ClinicaVeterinaria .org - Forum dedicato alla salute e al benessere degli animali

cane_Salute e benessere | _Comportamento | _Cani di razza gatto _Salute e benessere | _Comportamento animali esotici _Animali esotici e nostrani
_I diritti degli animali _Adozioni _I nostri Pets _Varie         

Archivio disponibile solo per consultazione :

VAI al NUOVO FORUM

  >>  Il comportamento del gatto  >>  Guerra tra gatti: che faccio? - Discussione n 88713 - PermaLink
   Guerra tra gatti: che faccio?
Autore
Inizio discussione    ( Risposte ricevute: 9 )
Momonica

Registrato dal: 08-10-2014
| Messaggi : 6
  Post Inserito 16-10-2014 alle ore 14:26   
Questi i fatti: Lole, sterilizzata, vive con noi da sette anni. Ci arrivò a tre mesi. Non ha mai avuto contatti diretti con altri gatti perché abitiamo al primo piano, al massimo li ha visti dai terrazzi. Quasi due mesi fa arriva Ludwig, tre mesi, vivace trovatello sordo.
Abbiamo tentato un inserimento graduale ma Ludwig urlava talmente tanto quando lo chiudevamo in bagno da solo che Lole ha preteso di incontrarlo subito. Speravamo in una miracolosa buona accoglienza che naturalmente non è avvenuta: i loro unici contatti, finora, sono a zampate. Ludwig non perde occasione per attaccare Lole (per giocare, penso, perché non hanno MAI tirato fuori le unghie), Lole detesta essere disturbata se non quando lo decide lei, e immediatamente scatta la zuffa.
Per tre settimane abbiamo tenuto il Feliway diffusore, poi si è esaurito e abbiamo provato a farne a meno. Pessima idea: la qualità dei rapporti è regredita. Se prima perlomeno ogni tanto si appisolavano entrambi sul divano (a debita distanza, ovviamente) o su due sedie vicine, adesso la condivisione di una stanza è problematica: Ludwig assale Lole quasi per scacciarla, e Lole soffia e minaccia vocalmente Ludwig persino quando il piccolo dorme.
Rimetterò il Feliway quanto prima, ma il mio dubbio è: quanto dobbiamo intervenire nel loro comportamento? Quando si azzuffano, dobbiamo sgridarli o ignorarli? Se uno dei due si avventa sull'altro, dobbiamo impedirglielo? È meglio insistere a lasciarli nella stessa stanza o agevolare il fatto che non vogliono stare vicini?
E soprattutto... questa situazione da guerra perenne, a un certo punto, migliorerà?
Sono un po' sfiduciata... Non pretendo che si adorino, ma continuare a sentire la mia Lole, che era una gattina dolce e timida, soffiare e ringhiare in ogni momento della giornata non è certo un piacere. E poi non ci stiamo godendo Ludwig, che nonostante la sordità è un gattino meraviglioso.
Ogni suggerimento sul comportamento che dobbiamo tenere è ben accetto, non sappiamo più che pesci pigliare!


0 
 Profilo
giulia_ldn

Registrato dal: 14-10-2014
| Messaggi : 3
  Post Inserito 16-10-2014 alle ore 17:19   
sono più o meno nella tua stessa situazione, con la differenza che i gatti che litigano sono la mia e quella del mio coinquilino e la mia gatta è talmente terrorizzata da preferire rimanere fuori casa per giorni interi, continuando a manifestare puro panico e allerta in qualsiasi zona della casa che non sia la nostra camera da letto.

da quello che ho letto, provare a farli mangiare insieme cose sfiziose potrebbe aiutare, ma secondo me i gatti non sono così scemi da cascarci. intanto, se non l'hai già fatto, prova a tenere due lettiere (se non tre) in posti diversi; ad accarezzare i due gatti con lo stesso panno, così che possano sentire gli odori dell'altro; a capire quali sono le zone franche che ognuno a scelto per sé e fare in modo che non vengano disturbati quando si trovano lì. e prova a coinvolgerli insieme in un gioco, con tanta pazienza.

per me è tutto più difficile perché la casa è piena di via di fuga verso l'esterno, quindi per la gattina, quando sente il pericolo, è più facile scappare.

dopo di che, probabilmente hai già provato a fare tutto quello che ti ho suggerito e, ti dirò, mi sto sempre più coinvincendo che se viene a crearsi una certa situazione tra gatti è difficilissimo riuscire a risolverla, se non sperando di trovare un comportamentista bravo che possa dare una mano.


[ Questo Messaggio è stato Modificato da: giulia_ldn il 16-10-2014 17:22 ]


0 
 Profilo
mari10
| CV STAFF

Registrato dal: 10-09-2010
| Messaggi : 1945
  Post Inserito 16-10-2014 alle ore 23:05   
Anch'io ho questo problema con lucy e miguel: il piccolo é geloso e prepotente, le da il tormento. Noi per un po ne siamo rimasti fuori, ma visto che lei si stava un po isolando per paura, abbiamo deciso di intervenire e se lo vediamo rincorrerla lo spaventiamo o lo chiudiamo fuori.
Facciamo sempre tantissime coccole a entrambi, ma soprattutto a lei. La facciamo mangiare per prima e la teniamo nel posto migliore sul letto. Lei gradisce molto e lui deve farsene una ragione. Davanti a noi ultimamente non osa piú toccarla
Ora lui ha un anno, spero che con il tempo diventi meno vivace e prepotente.
Nel tutto, il piú confuso é il cagnone, che per non creare problemi lascia loro tutto:cuccia, pappa e quel che serve.....


0 
 Profilo
Momonica

Registrato dal: 08-10-2014
| Messaggi : 6
  Post Inserito 17-10-2014 alle ore 10:07   
Grazie per le risposte! Proveremo a insistere un po' a farli giocare assieme (ci avevamo già provato, ma avevamo desistito perché finiva regolarmente in rissa) e proveremo a creare anche delle zone "franche": il letto è già solo di Lole (il piccolo dorme in un'altra stanza, lo abbiamo abituato così: è un instancabile nottambulo, non avremmo pace se stesse con noi) e lei sembra apprezzare molto. Proverò a fare in modo che gli attacchi siano vietati sul divano, dove lei ama accoccolarsi sulle nostre gambe. Ieri sera li abbiamo fatti mangiare insieme, è andata bene, l'unico problema è che se Ludwig finisce la pappa prima di Lole, poi si mangia anche la sua...
Secondo voi il fatto che Ludwig sia sordo influisce nel cattivo rapporto tra i due? Lole lo minaccia vocalmente quando vuole essere lasciata in pace, ma lui ovviamente non la sente e la attacca comunque (il piccolo non ha paura di niente e di nessuno... quando il veterinario mi ha detto che essendo sordo sarebbe stato più timido e spaventato sono scoppiata a ridere... quello non ha paura neanche del demonio!!). Credo che lei non sopporti questa sorta di "insubordinazione", ma come farle capire che Ludwig è sordo e che tutti i suoi versi sono inutili?


0 
 Profilo
machino

Registrato dal: 21-05-2009
| Messaggi : 1263
  Post Inserito 21-10-2014 alle ore 10:34   
stessa situazione in casa mia:ho un cane bravissimo,una gatta di due anni asociale che anche rpima se ne stava per i fatti suoi e non molto coccolona,ti viene vicino ,ma se provi ad accarezzarla scappa.Da sabato sera c'e' anche un gattino di 3 mesi,la veterinaria mi aveva detto che essendo cucciolo la gatta non lo avrebbe attaccato e invece......da sabato sera e' guarra aperta con ringhi,soffi,brontolii ed uno strano schiocco che non avevo mai sentito.La gatta e' diventata isterica ed anche io non la posso piu' avvicinare,viene solo per mangiare e dormire,altrimenti preferisce stare fuori.Il micino e' incosciente e tenta sempre di avvicinarla.In tutto questo il cane vorrebbe giocare con il piccolo gattino come fa con la micia,ma lui ha paura,soffia e da zampate,ma quando il cane e' tranquillo e' lui che gli va vicino e lo annusa.Questa mattina li ho trovati a dormire a 20 cm.uno dall'altro sul divano e quindi confido che presto diventino amici.Ma con la gatta la vedo dura,anche se vedo un leggero miglioramento nel senso che oggi i due gatti pur con tutti i brontolii del caso,arrivano anche a mezzo metro di distanza,mentre sabato sera Nala soffiava dal piano di sotto.Per fortuna ho tanto spazio,sia dentro che fuori ed anche se la situazione non dovesse diventare idilliaca tra i due gatti,ogniuno avrebbe le sue zone franche.
Sperem in bene,mi dispiace vederli cosi' e da come si presentavano i fatti sabato sera,pensavo di aver fatto un'enorme cavolata a prendere un terzo animale


0 
 Profilo
Momonica

Registrato dal: 08-10-2014
| Messaggi : 6
  Post Inserito 25-10-2014 alle ore 18:34   
Qui qualche progresso lo stiamo facendo... Complice il Feliway (che ho riattaccato alla presa della corrente, e stavolta ho fatto doppia scorta!) e forse complice anche l'applicazione dei vostri consigli (GRAZIE!!), i due pelosi sembrano un po' più sereni. Li facciamo mangiare insieme stando lì con loro a controllare, e devo dire che nessuno dei due ha avuto brutte reazioni: mangiano, ognuno nella sua ciotola, e non si preoccupano dell'altro. Inoltre, il divano è diventato una zona franca in cui Ludwig (il piccolo demonio) viene punito a spruzzatine d'acqua se osa aggredire Lole. Al mattino Lole, che dorme con noi, lascia il posto sul letto a Ludwig che rimane tutta la notte chiuso in bagno. Gli agguati, i soffi e i borbottii ci sono ancora, ma in questo momento Lole è sul divano e dorme a dieci centimetri dalla coda di Ludwig. È un bel progresso! A machino consiglio calma e tanta pazienza... la gatta fa quello che è normale che faccia, difende il suo territorio. Non perderti d'animo e mantieni un atteggiamento positivo, premia la gatta con del buon cibo e occhio che i mici sono sensibili alle tensioni degli umani: come in famiglia ci siamo rasserenati un po', Lole è diventata più tranquilla. Oggi sono due mesi che è arrivato Ludwig, non dormono insieme e non si leccano a vicenda ma il clima in casa è sereno. Decideranno loro come e se "approfondire" la loro convivenza!


0 
 Profilo
Ulaz

Registrato dal: 28-10-2014
| Messaggi : 2
  Post Inserito 28-10-2014 alle ore 09:30   
Ciao a tutti.
Mi sono iscritta al forum perchè anch'io sto vivendo una situazione simile e non so più cosa fare. Sono più di 2 mesi che Ragù, il mio gatto rosso di 4 anni non fa che rugnare al nuovo arrivato Ulaz, che ora avrà 4 mesi. Comincia alle 6 di mattina e si dedica sia a Ulaz che a me e in parte al mio compagno. E' fuori dal dubbio che sia molto arrabbiato con lui e con me e mi sta esaurendo... Sto pensando che l'unica cosa da fare sarebbe trovar una nuova casa all'ultimo arrivato. Rispetto a quello che ho letto qui noi abbiamo il problema di vivere in una casa molto piccola, camera e cucina, con due porte scorrevoli che entrambi i gatti riescono ad aprire. Soltanto la camera si può chiudere e a volte faccio questo tentativo per tenerli separati, ma sembra tentino di distruggere la porta con le unghie...
Leggendo Momonica mi son resa conto del perchè negli ultimi giorni la situazione sia degenerata, ho esaurito il Feliway. Comunque mi chiedo se sia giusto andar avanti a feromoni... La veterinaria mi aveva prescritto i fiori di Bach, ma non riuscivo a darglieli con costanza 4 volte al giorno perchè spesso siamo fuori tutto il giorno.
Ulaz naturalmente è un gattino dolce e affettuoso come Ragù non è mai stato, è impossibile non prestargli attenzione!
Sto già male all'idea di dovermene separare, ma veder Ragù in questo stato mi spinge a far almeno una prova, magari qualche giorno porto via Ulaz dai miei e vedo come va. Altri suggerimenti? Datemi una speranza!


0 
 Profilo
Momonica

Registrato dal: 08-10-2014
| Messaggi : 6
  Post Inserito 28-10-2014 alle ore 12:16   
Per l'esperienza che sto avendo io e per tutte le cose che ho letto in questi due mesi, credo di aver capito che il gatto "padrone di casa", quindi Ragù, va molto rassicurato sul fatto che nulla di ciò che aveva prima (cibo, coccole, lettiera...) è a rischio con l'arrivo del nuovo arrivato. Quando è arrivato Ludwig abbiamo cercato di farlo capire a Lole, quindi soprattutto nelle prime settimane abbiamo cercato di passare molto tempo con lei, le abbiamo migliorato l'alimentazione e le abbiamo sempre dato la possibilità di "scappare" (in terrazzo) e di restare sola con noi (la notte), anche se chiudere Ludwig in bagno ci stringe il cuore ogni sera... Perché anche lui è affettuoso come Lole non lo è mai stata! La nostra situazione non è ancora risolta, ma noi abbiamo l'aggravante della sordità di Ludwig, che quindi è del tutto ignaro delle minacce acustiche di Lole e si ostina ad aggredirla senza ritegno. Ci auguriamo che crescendo si calmi un po'... Prova (se non l'hai ancora fatto) a dedicare del tempo solo a Ragù, lasciando magari Ulaz con il tuo compagno nell'altra stanza; prova a premiarlo con qualche bocconcino e tante coccole quando si comporta bene con il piccolo; fai in modo che non abbia mai dubbi sulla presenza del cibo e sull'accessibilità della o delle lettiere. Munisciti di Feliway se hai visto che funziona e di tanta, tanta pazienza...


0 
 Profilo
Ulaz

Registrato dal: 28-10-2014
| Messaggi : 2
  Post Inserito 29-10-2014 alle ore 08:06   
Grazie, ci proveremo ancora con più attenzione e dedizione!



0 
 Profilo
machino

Registrato dal: 21-05-2009
| Messaggi : 1263
  Post Inserito 03-11-2014 alle ore 23:35   
Io,invece,ho delle belle notizie:dopo 4/5 gg la gatta ha smesso di ringhiare e si e' fatta avvicinare fino a mezzo metro dal micino che appena la vede le corre incontro senza pudore.Ora che sono passati 15 gg. riescono ad annusarsi a vicenda senza che la gatta soffi o si rivolti.Non e' ancora amore,ma in casa regna la pace.Il micino dorme sul cane ed a volte lo spodesta dalla sua cuccia ed il tontolone lo accontenta di buon grado.Solo che Teo vorrebbe giocare come fa con la micia,ma il piccolo lo zampetta.Un paio di volte per giocare gli ha addentato la coda mentre dormiva e gli ha fatto fare un salto di mezzo metro!



0 
 Profilo


Generazione pagina: 1.107 Secondi