home page

ClinicaVeterinaria .org - Forum dedicato alla salute e al benessere degli animali

cane_Salute e benessere | _Comportamento | _Cani di razza gatto _Salute e benessere | _Comportamento animali esotici _Animali esotici e nostrani
_I diritti degli animali _Adozioni _I nostri Pets _Varie         

Archivio disponibile solo per consultazione :

VAI al NUOVO FORUM

  >>  Varie  >>  situazione meteo - Discussione n 87547 - PermaLink
   situazione meteo

( 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 ) Avanti  >>> 
AutorePagina: 14 di 19
lillina
| CV STAFF

Registrato dal: 15-04-2006
| Messaggi : 51796
  Post Inserito 15-11-2014 alle ore 21:56   
Qui Genova
Spettrale

Oggi diluviava in modo tremendo
È arrivata sul tel fisso la telefonata del Comune con invito a NON uscire di casa

E ' un disastro ,pare si stia ripetendo l'alluvione in Liguria del 1992




0 
 Profilo
Anna49
| CV STAFF

Registrato dal: 14-05-2012
| Messaggi : 8053
  Post Inserito 15-11-2014 alle ore 22:32   
ho letto ora le ultime notizie sul sito de La Repubblica, è una catastrofe in tante regioni, Liguria, Piemonte, Lombardia, Toscana, Emilia Romagna e da domani allerta nel Lazio per le prossime 36/48 ore, davvero un disastro


0 
 Profilo
calzinimaya
| MEDICO VETERINARIO
| CV STAFF

Registrato dal: 16-07-2008
| Messaggi : 19885
  Post Inserito 16-11-2014 alle ore 16:52   
qui a varese oggi bello, sole inaspettato...ieri invece disastro, ci sono stati anche due morti.
quest'anno non se ne esce più


0 
 Profilo
eghinlove

Registrato dal: 15-07-2013
| Messaggi : 1757
  Post Inserito 17-11-2014 alle ore 09:09   
a firenze giornata grigia, un novembre classico. ma in alta toscana danni gravi.
in puglia clima autunnale da metà novembre, e tutto nella norma.
i miei da torino mandano notizie confortanti: oer ora (almeno dove sono loro) tutto nella norma.

provo un'angoscia diffusa.. spero che l'emergenza rientri presto, ogni giorno al tg vedo scene spaventose



0 
 Profilo
Anna49
| CV STAFF

Registrato dal: 14-05-2012
| Messaggi : 8053
  Post Inserito 17-11-2014 alle ore 10:50   
Maltempo, distrutto il canile comunale di Milano
La struttura era stata realizzata nel 2008 con un costo di circa 6 milioni di euro

REUTERS
Immagine d’archivio



17/11/2014
Il Parco Canile di Milano, struttura di eccellenza realizzata nel 2008 e costata circa 6 milioni di euro, è stato completamente distrutto dall’esondazione del Lambro. È quanto afferma Gianluca Comazzi, consigliere al Comune di Milano, che aggiunge: «Oggi per me, per i volontari e per migliaia di cittadini milanesi è la giornata più dolorosa di sempre. Oggi prevale il dolore, domani la rabbia. Domani qualcuno dovrà pagare». Centinaia di migliaia di euro di danni.

L’emergenza è scatta la scorsa notte: «Tanti - aggiunge Comazzi - i volontari che si sono precipitati al Canile e hanno trovato i cani completamente allagati, con l’acqua fino al collo. Nel Gattile inoltre mancano all’appello diversi gatti, certamente annegati».

Per Comazzi «è vergognoso che il Comune di Milano, pur sapendo che era una struttura a rischio, non abbia fatto nulla per arginare o evacuare prima gli animali ospitati». Per questo al sindaco Pisapia chiede di «rispondere del disastro e prendere provvedimenti drastici». Quello che è successo «è inaccettabile».
(Fonte: Adnkronos)



0 
 Profilo
Annas
| CV STAFF

Registrato dal: 20-02-2009
| Messaggi : 14347
  Post Inserito 17-11-2014 alle ore 11:43   
Qi è tutto ko. Frane, allagamenti, autostrade chiuse, ponti autostradali a rischio caduta, vari comuni senza acqua potabile da settimane.
Non ci sono più parole.
L'Italia fa i conti con il dissesto idrogeologico.


0 
 Profilo
lillina
| CV STAFF

Registrato dal: 15-04-2006
| Messaggi : 51796
  Post Inserito 17-11-2014 alle ore 12:27   
Che tristezza
Mi sta salendo il panico

Ops e ripiove fra parentesi ,non violentemente ma continua

[ Questo Messaggio è stato Modificato da: lillina il 17-11-2014 12:28 ]


0 
 Profilo
Anna49
| CV STAFF

Registrato dal: 14-05-2012
| Messaggi : 8053
  Post Inserito 27-12-2014 alle ore 11:10   
ci siamo!!!!


Meteo, neve a bassa quota. Gelo dal Nord Atlantico e dalla Siberia. E sarà un Capodanno in bianco
L'allerta della Protezione Civile: "Condizioni avverse al nord e al centro". E il primo gennaio forti nevicate in Calabria e Sicilia. Primi fiocchi a Milano. Da domenica sera dalla Russia arriva il Burian: un vento gelido che farà scendere ulteriormente le temperature. Disagi in tutta Europa

ROMA - Temperature in picchiata, neve anche a bassa quota, cielo prevalentemente nuvoloso. Addio al clima mite delle ultime settimane: insomma, l'inverno è arrivato. E già nevica in molte località italiane: da Trieste a Milano. Ad esempio in Piemonte dove sono in corso forti nevicate su tutto l'arco alpino e a Torino la temperatura notturna è scesa a meno 3. Tra allarmi della protezione civile e l'allerta soprattutto nelle regioni del nord Italia, ecco le previsioni meteo per i prossimi giorni. E il picco di freddo proprio a ridosso del Capodanno. Dalla Russia si attende il Burian, il vento gelido.

La Protezione Civile è impegnata su più fronti. Nel Lazio si prevedono trentasei ore a forte intensità di maltempo, con precipitazioni accompagnate da scariche elettriche. Rischio idrogeologico in Sardegna: criticità ordinaria nei bacini del Campidano, Flumendosa Flumineddu, Montevecchio Pischilappiu, Tirso, Gallura, Iglesiente, Logudoro.

Sabato 27 dicembre

NORD. Molto nuvoloso sulle regioni nord-occidentali con associati fenomeni in prevalenza nevosi a partire dalla Valle d'Aosta e dalle aree settentrionali del Piemonte in estensione nel corso della mattinata a Lombardia, al settore occidentale dell'Emilia Romagna e successivamente alle rimanenti regioni. le precipitazioni nevose arriveranno fino a quota di pianura. Dal primo pomeriggio la neve sarà più abbondante sulle regioni nord-orientali. Nel corso della serata miglioramento sulle regioni centro occidentali mentre il triveneto vedrà una persistenza delle precipitazioni.

CENTRO E SARDEGNA. Ad iniziare dalla mattinata cielo molto nuvoloso o coperto su Sardegna - dove è scattata l'allerta per il rischio idrogeologico - e Toscana con piogge attese già dalla tarda mattinata specie sulla Toscana poi in successiva estensione sin dal primo pomeriggio a Lazio, Umbria e Marche. Le precipitazione specie sulla Toscana nel primo pomeriggio e su Lazio e zone appenniniche peninsulari nel corso del tardo pomeriggio saranno di forte intensità a prevalente carattere di rovescio o temporale. I fenomeni saranno a carattere nevoso al di sopra dei rilievi appenninici. Miglioramento in serata su alta Toscana.

SUD E SICILIA. Cielo all'inizio pressochè poco nuvoloso fatta eccezione di una residua nuvolosità sulla bassa Calabria e sulla Sicilia nord-orientale dove saranno possibili sporadiche e residue piogge. Nubi in rapida intensificazione pomeridiana ad iniziare dalle regioni peninsulari tirreniche con precipitazioni sparse sulla Campania dal tardo pomeriggio in estensione a Basilicata, Puglia garganica e Sicilia occidentale dalla serata. Sulla Campania le precipitazioni dalla serata risulteranno intense anche a carattere di rovescio o temporale. Quota neve in calo sulle aree appenniniche fino a 1000-1200 metri.
La diminuzione delle temperature sarà più marcata sulle regioni centrali e meridionali. Massime in netta diminuzione sulle regioni settentrionali e su quelle meridionali. Forti venti soprattutto su Puglia, Calabria, Basilicata e Sicilia orientale. Per i mari: agitati il basso Adriatico, lo Ionio e lo stretto di Sicilia con moto ondoso in diminuzione. Molto agitato il Mar Ligure ed il Tirreno Settentrionale.

Domenica 28 dicembre

NORD. Cielo che tende ad aprirsi su Val d'Aosta, ponente ligure e Piemonte, sebbene con nuove innocue nubi sul Piemonte in transito nel pomeriggio e nubi basse provenienti dal mare in arrivo sulla Liguria per fine giornata. Cielo molto nuvoloso o coperto sul resto del nord, ma con precipitazioni limitate alla mattina ed al primo pomeriggio nell'area compresa tra basso Veneto, Emilia Romagna e Friuli Venezia Giulia. Neve o pioggia mista a neve a quote di pianura e nevicate invece abbondanti nella notte sulle zone montane e pedemontane di Veneto e Friuli e tra la tarda mattina e il pomeriggio sull'Appennino romagnolo già dalle primissime pendici. Miglioramento generalizzato nel corso della seconda parte del pomeriggio e schiarite diffuse a su tutto il nord a tarda sera.

CENTRO E SARDEGNA. Nubi e piogge diffuse e persistenti sulla Sardegna, con neve in arrivo sui rilievi oltre i 7-800 metri di quota; tendenza a schiarite dal tardo pomeriggio sul versante orientale dell'isola, con nubi e rovesci che tenderanno invece a persistere su quello occidentale. molte nubi al mattino anche sull'intero centro peninsulare, sebbene con schiarite in arrivo sulla Toscana già nella mattinata e sull'alto Lazio per metà giornata. Precipitazioni isolate sul resto del centro, inizialmente più diffuse sul basso Lazio e poi, dal pomeriggio, sulle regioni del medio versante adriatico. Neve in area appenninica a quote via via più basse, ovvero fino al livello di bassa collina sul versante adriatico e intorno ai 5-600 metri sul versante tirrenico. Fatta eccezione per le nubi e le precipitazioni che persisteranno tra Marche e Abruzzo, il tempo tenderà a migliorare decisamente per fine giornata.

SUD E SICILIA. Cielo molto nuvoloso o coperto su tutto il meridione, Sicilia compresa, con precipitazioni diffuse; temporali intensi su Campania, Basilicata, Calabria e Sicilia settentrionale; neve sui rilievi di Molise e Puglia garganica in discesa fino al livello di bassa collina, su quelli di Campania e Basilicata intorno ai 5-600 metri e su quelli della Calabria e della Sicilia infine fino a 7-800 metri. Possibili nevicate per fine giornata a quote prossime al livello del mare sull'entroterra molisano e sul Tavoliere delle Puglie.

Lunedì 29 dicembre

NORD. Cielo terso e limpido su tutto il settentrione, ma con nuove nubi prevalentemente alte e sottili in arrivo sulla Pianura Padana centro-orientale da metà giornata. Annuvolamenti più compatti sempre da metà giornata sui versanti settentrionali delle Alpi centro-orientali, nubi cui si assoceranno delle nevicate via via più diffuse.

CENTRO E SARDEGNA. Nuvolosità variabile tendente a dissiparsi rapidamente sull'isola, salvo persistenza di qualche annuvolamento sul versante orientale. Cielo sereno o poco nuvoloso su Toscana, Lazio e Umbria, pur con qualche innocua nube in più sul basso Lazio. Coperto su Marche e Abruzzo, ma con schiarite in arrivo sulle marche settentrionali. Neve a quote prossime a quella del mare sull'entroterra marchigiano e sull'Abruzzo, con tendenza al miglioramento nella seconda parte della giornata.

SUD E SICILIA. Nuvolosità irregolare a tratti intensa sul meridione sia insulare che peninsulare. Piogge e rovesci sparsi in particolare sulle regioni del basso versante tirrenico, sulla Sicilia settentrionale, sul Molise e sulla Puglia garganica, con neve sul versante tirrenico a quote intorno ai 5-600 metri e su quello adriatico a quote prossime a quello del mare.

Martedì 30 dicembre

Tempo generalmente stabile al nord. Nubi e precipitazioni al centro-sud, salvo condizioni più stabili sulle regioni tirreniche, con precipitazioni sparse e anche nevose a quote prossime al livello del mare sulla Sardegna e sulle regioni del versante adriatico; neve che arriva in collina invece per la Sicilia e per la Calabria. Temperature in ulteriore diminuzione, con gelate intense e diffuse, specialmente al nord e sulle regioni adriatiche. Venti ancora settentrionali moderati o forti e mari ancora generalmente molto mossi o agitati.

Mercoledì 31 dicembre

Freddo intenso e gelate su tutte le regioni. Persiste il maltempo sulle isole maggiori, sulle regioni adriatiche e sul meridione, con nevicate anche prossime al livello del mare sulla Sardegna nordorientale, su Marche, Abruzzo e Molise e infine a quote di collina sulla Calabria, dove l'accumulo nevoso potrà essere molto abbondante.

Giovedì 1 gennaio e venerdì 2 gennaio

Ancora maltempo al sud per giovedì, con neve abbondante sulla Calabria e sulla Sicilia; più stabile sul resto del Paese. Migliora per venerdì, ma con persistenza di temperature molto rigide su tutte le regioni

In Europa. Migliaia di viaggiatori in Gran Bretagna sono alle prese con forti disagi. Neve e forti piogge hanno costretto le autorità a chiudere diversi aeroporti. Tra i più colpiti - riporta il Daily Telegraph - è Sheffield, dove un gruppo di passeggeri è stato costretto a trascorrere la notte in una chiesa. Lo scalo John Lennon di Liverpool e l'aeroporto Leeds-Bradford nello Yorkshire sono stati chiusi per consentire la pulizia delle piste dalla neve.

Il porto di Calais, nel nord della Francia, è stato chiuso al traffico stamattina per il maltempo che si sta abbattendo sull'Europa. I collegamenti marittimi con Dover, in Inghilterra, sono stati interrotti per la tempesta, con raffiche di vento fino a 160 chilometri orari, che imperversa nella zona, ha reso noto il comandante del porto annunciando la decisione.
____________

e ad Ivrea già stanno cadendo i primi fiocchi!



0 
 Profilo
Yuzuriha

Registrato dal: 14-01-2009
| Messaggi : 2355
  Post Inserito 27-12-2014 alle ore 11:15   
Firenze: freddo. Freddissimo. Per ora niente pioggia nè neve. La aspettiamo domani, il cielo è quello.


0 
 Profilo
dadoedudu

Registrato dal: 23-05-2012
| Messaggi : 3036
  Post Inserito 27-12-2014 alle ore 13:57   
Qua stamattina nevicava; adesso cielo grigio topo, freddo, un po piovisca un po no.


0 
 Profilo
<<<  Indietro  ( | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 ) Avanti  >>> 


Generazione pagina: 1.101 Secondi