home page

ClinicaVeterinaria .org - Forum dedicato alla salute e al benessere degli animali

cane_Salute e benessere | _Comportamento | _Cani di razza gatto _Salute e benessere | _Comportamento animali esotici _Animali esotici e nostrani
_I diritti degli animali _Adozioni _I nostri Pets _Varie         

Archivio disponibile solo per consultazione :

VAI al NUOVO FORUM

  >>  Il comportamento del cane  >>  Il comportamento del mio secondo cane... - Discussione n 85800 - PermaLink
   Il comportamento del mio secondo cane...
Autore
Inizio discussione    ( Risposte ricevute: 7 )
Rarirox

Registrato dal: 15-04-2014
| Messaggi : 3
  Post Inserito 15-04-2014 alle ore 16:39   
Salve a tutti,
scrivo per chiedere consigli e pareri (possibilmente correlati ad esperienze/ conoscenze dirette) sul comportamento del mio cane.
Ho già un boxer di 9 anni, cane molto riservato, educatissimo, mai dato nessun problema.
Circa 10 mesi fa ho trovato nella spazzatura il piccolo Rolly, appena nato. L'ho allattato ed è quindi praticamente nato e cresciuto in casa con me, mia sorella e l'altro cane (scrivo questi dettagli affinchè si possano escludere eventuali traumi "infantili").
Rolly è una cane iper-attivo, gioca continuamente, affettuosissimo. Questo finchè non gli si fa qualcosa che non vuole. Ringhia (fino ad arrivare ad aggredirmi sul serio) se mi avvicino alla stanza in cui mangia, se voglio che esca dai mobili sotto i quali si nasconde. per non parlare di quando ho dovuto curargli un'otite. Non si fa avvicinare da nessuno all'infuori della mia famiglia e di quelli che ha conosciuto fin da piccolo; ringhia a chiunque, per paura immagino (non attacca mai, anzi, una volta è arrivato a farsi la pipì addosso per la paura di un mio amico che gli si era avvicinato per cercare di coccolarlo). Abbaia e ringhia a tutte le macchine che passano vicino casa, spesso lo ritroviamo a ringhiare da solo in qualche angolo. Con l'altro mio cane si alterna a momenti in cui lo cerca per giocare a momenti in cui lo aggredisce (e qui nascono spesso le liti).
La cosa che più mi dispiace e che non capisco è questa mancanza di fiducia nei miei confronti (persino togliergli e mettergli il collare è un problema!).
Il veterinario ci ha consigliato di castrarlo per "eccesso di testosterone".
Prima di ricorrere a questa scelta radicale (e su cui peraltro ho molti dubbi che possa risolvere davvero la situazione) vorrei raccogliere qualche parere.
Vorrei aggiungere che sono calabrese e qui la figura dell'educatore e del comportamentalista non è molto "sviluppata" per così dire.

So di essere stata prolissa ma è perchè ho cercato di fornire il più possibile dettagli importanti.
Attendo risposte, grazie

[ Questo Messaggio è stato Modificato da: Rarirox il 15-04-2014 16:39 ]

[ Questo Messaggio è stato Modificato da: Rarirox il 15-04-2014 16:41 ]


0 
 Profilo
Brixal

Registrato dal: 12-03-2014
| Messaggi : 517
  Post Inserito 15-04-2014 alle ore 17:00   
Ciao Rarirox Non c'entra un tubo il testosterone.
Purtroppo lui non ha avuto la possibilità di imparare dai suoi conspecifici ( madre, fratelli ), tutti quelli nozioni che hanno bisogno i cuccioli per una sana crescita psicologica . I suoi problemi comportamentali partono da lì.
Per capire in grande linee cosa intendo leggi questo articolo. Anche se il tuo caso è diverso il concetto è sempre lo stesso.

http://www.tipresentoilcane.com/2011/04/06/non-prendiamo-mai-un-cucciolo-troppo-piccolo/





[ Questo Messaggio è stato Modificato da: Brixal il 15-04-2014 17:09 ]


0 
 Profilo
Rarirox

Registrato dal: 15-04-2014
| Messaggi : 3
  Post Inserito 15-04-2014 alle ore 17:19   
Ciao Brixal, grazie per la risposta :)
Ho letto l'articolo, molto interessante e praticamente da risposta a quasi tutti i miei dubbi. La mia domanda ora è: cosa posso fare?

PS: Tu quindi mi consigli di non castrarlo?





15-04-2014 alle ore 17:00, Brixal wrote:
Ciao Rarirox Non c'entra un tubo il testosterone.
Purtroppo lui non ha avuto la possibilità di imparare dai suoi conspecifici ( madre, fratelli ), tutti quelli nozioni che hanno bisogno i cuccioli per una sana crescita psicologica . I suoi problemi comportamentali partono da lì.
Per capire in grande linee cosa intendo leggi questo articolo. Anche se il tuo caso è diverso il concetto è sempre lo stesso.

http://www.tipresentoilcane.com/2011/04/06/non-prendiamo-mai-un-cucciolo-troppo-piccolo/





[ Questo Messaggio è stato Modificato da: Brixal il 15-04-2014 17:09 ]




0 
 Profilo
Brixal

Registrato dal: 12-03-2014
| Messaggi : 517
  Post Inserito 15-04-2014 alle ore 17:31   


15-04-2014 alle ore 17:19, Rarirox wrote:
Ciao Brixal, grazie per la risposta :)
Ho letto l'articolo, molto interessante e praticamente da risposta a quasi tutti i miei dubbi. La mia domanda ora è: cosa posso fare?

PS: Tu quindi mi consigli di non castrarlo?





15-04-2014 alle ore 17:00, Brixal wrote:
Ciao Rarirox Non c'entra un tubo il testosterone.
Purtroppo lui non ha avuto la possibilità di imparare dai suoi conspecifici ( madre, fratelli ), tutti quelli nozioni che hanno bisogno i cuccioli per una sana crescita psicologica . I suoi problemi comportamentali partono da lì.
Per capire in grande linee cosa intendo leggi questo articolo. Anche se il tuo caso è diverso il concetto è sempre lo stesso.

http://www.tipresentoilcane.com/2011/04/06/non-prendiamo-mai-un-cucciolo-troppo-piccolo/





[ Questo Messaggio è stato Modificato da: Brixal il 15-04-2014 17:09 ]





Purtroppo la castrazione per i problemi che ha non è la soluzione.
Qui puoi trovare le risposte su questo argomento:

http://www.tipresentoilcane.com/2012/07/12/la-castrazione-del-cane-maschio-riduce-i-problemi-comportamentali-cugginata-o-realta/

http://www.tipresentoilcane.com/2012/02/06/la-castrazione-del-cane-maschio-verita-e-dicerie/

Invece per quanto riguarda di come fare per migliorare la situazione...è molto difficile risponderti. Questi casi sono molto complessi e dovrebbero essere seguiti passo per passo da un bravo professionista...lo so che hai scritto che da te non è facile trovarli, ma forse qualcuno ha delle conoscenze anche di quelle parti...io purtroppo in questo non posso aiutarti.





[ Questo Messaggio è stato Modificato da: Brixal il 15-04-2014 17:36 ]


0 
 Profilo
Rarirox

Registrato dal: 15-04-2014
| Messaggi : 3
  Post Inserito 15-04-2014 alle ore 17:35   
Grazie mille





15-04-2014 alle ore 17:31, Brixal wrote:


15-04-2014 alle ore 17:19, Rarirox wrote:
Ciao Brixal, grazie per la risposta :)
Ho letto l'articolo, molto interessante e praticamente da risposta a quasi tutti i miei dubbi. La mia domanda ora è: cosa posso fare?

PS: Tu quindi mi consigli di non castrarlo?





15-04-2014 alle ore 17:00, Brixal wrote:
Ciao Rarirox Non c'entra un tubo il testosterone.
Purtroppo lui non ha avuto la possibilità di imparare dai suoi conspecifici ( madre, fratelli ), tutti quelli nozioni che hanno bisogno i cuccioli per una sana crescita psicologica . I suoi problemi comportamentali partono da lì.
Per capire in grande linee cosa intendo leggi questo articolo. Anche se il tuo caso è diverso il concetto è sempre lo stesso.

http://www.tipresentoilcane.com/2011/04/06/non-prendiamo-mai-un-cucciolo-troppo-piccolo/





[ Questo Messaggio è stato Modificato da: Brixal il 15-04-2014 17:09 ]





Purtroppo la castrazione per i problemi che ha non è la soluzione.
Qui puoi trovare le risposte su questo argomento:

http://www.tipresentoilcane.com/2012/07/12/la-castrazione-del-cane-maschio-riduce-i-problemi-comportamentali-cugginata-o-realta/

http://www.tipresentoilcane.com/2012/02/06/la-castrazione-del-cane-maschio-verita-e-dicerie/

Invece per quanto riguarda di come fare per migliorare la situazione...è molto difficile risponderti. Questi casi sono molto complessi e dovrebbero essere seguiti passo per passo da un bravo professionista...lo so che hai scritto che da te non è facile trovarli, ma forse qualcuno ha delle conoscenze anche di quelle parti...io purtroppo in questo non posso aiutarti.

[ Questo Messaggio è stato Modificato da: Brixal il 15-04-2014 17:32 ]




0 
 Profilo
Brixal

Registrato dal: 12-03-2014
| Messaggi : 517
  Post Inserito 15-04-2014 alle ore 17:37   
Di nulla ti ho mandato un mp.


0 
 Profilo
mary84
| EDUCATORE CINOFILO

Registrato dal: 31-03-2009
| Messaggi : 3785
  Post Inserito 15-04-2014 alle ore 20:17   
la castrazione da sola fine a se stessa , serve a poco se non si affianca un percorso comportamentale per risolvere il problema di aggressività , concordo con brixal , il tuo cucciolo non ha avuto chi gli ha insegnato a stare al mondo, nulla di grave , educatore e veterinario ti aiuteranno a gestire meglio la situazione.
io ti direi comunque di castrare il cane per evitare liti tra maschi ,e appena guarito dalla castrazione di cominciare un percorso rieducativo per il tuo cane.


1 
 Profilo
sanja25

Registrato dal: 20-10-2012
| Messaggi : 706
  Post Inserito 16-04-2014 alle ore 04:45   


15-04-2014 alle ore 20:17, mary84 wrote:
la castrazione da sola fine a se stessa , serve a poco se non si affianca un percorso comportamentale per risolvere il problema di aggressività , concordo con brixal , il tuo cucciolo non ha avuto chi gli ha insegnato a stare al mondo, nulla di grave , educatore e veterinario ti aiuteranno a gestire meglio la situazione.
io ti direi comunque di castrare il cane per evitare liti tra maschi ,e appena guarito dalla castrazione di cominciare un percorso rieducativo per il tuo cane.


concordo


0 
 Profilo


Generazione pagina: 0.874 Secondi