home page

ClinicaVeterinaria .org - Forum dedicato alla salute e al benessere degli animali

cane_Salute e benessere | _Comportamento | _Cani di razza gatto _Salute e benessere | _Comportamento animali esotici _Animali esotici e nostrani
_I diritti degli animali _Adozioni _I nostri Pets _Varie         

Archivio disponibile solo per consultazione :

VAI al NUOVO FORUM

  >>  Il comportamento del cane  >>  L'adolescenza dei vostri cani - Discussione n 83615 - PermaLink
   L'adolescenza dei vostri cani

( 1 | 2 ) Avanti  >>> 
Autore
Inizio discussione    ( Risposte ricevute: 16 )
Tina1975

Registrato dal: 25-10-2013
| Messaggi : 54
  Post Inserito 21-11-2013 alle ore 10:26   
Buongiorno, scrivo per chiedervi com’è stata la fase della adolescenza dei vostri pelosi. Il mio simil-Pointer ci sta entrando ora, ha 7 mesi, inizia a sfidarci, scappa, si ribella al guinzaglio, oggi ha pizzicato il mio marito, forse per gioco e forse anche per dispetto perché non voleva farsi asciugare dopo il rientro dalla passeggiata.
Insomma ne sta combinando. E i vostri, quanto tempo è durato, come avete reagito? Devo tenergli testa quando si ribella o devo lasciar correre, premetto che è un cane con una autostima assurda, sicurissimo di sè e parecchio prepotente. Da cucciolo era uguale, ma almeno non aveva la stessa stazza e forza di adesso e temo che a causa di consigli un po' troppo "buonisti" sia adesso peggiore di quanto dovrebbe, ma è solo una possibilità, non si può sapere come sarebbe andato se avesse invece reagito diversamente.
Grazie a tutti.



0 
 Profilo
Tina1975

Registrato dal: 25-10-2013
| Messaggi : 54
  Post Inserito 21-11-2013 alle ore 10:27   


21-11-2013 alle ore 10:26, Tina1975 wrote:
Buongiorno, scrivo per chiedervi com’è stata la fase della adolescenza dei vostri pelosi. Il mio simil-Pointer ci sta entrando ora, ha 7 mesi, inizia a sfidarci, scappa, si ribella al guinzaglio, oggi ha pizzicato il mio marito, forse per gioco e forse anche per dispetto perché non voleva farsi asciugare dopo il rientro dalla passeggiata.
Insomma ne sta combinando. E i vostri, quanto tempo è durato, come avete reagito? Devo tenergli testa quando si ribella o devo lasciar correre, premetto che è un cane con una autostima assurda, sicurissimo di sè e parecchio prepotente. Da cucciolo era uguale, ma almeno non aveva la stessa stazza e forza di adesso e temo che a causa di consigli un po' troppo "buonisti" sia adesso peggiore di quanto dovrebbe, ma è solo un dubbio che mi viene ognitanto, non si può sapere come sarebbe andato se avessi invece reagito diversamente.
Grazie a tutti.





0 
 Profilo
collasso

Registrato dal: 18-10-2013
| Messaggi : 463
  Post Inserito 27-11-2013 alle ore 15:53   


21-11-2013 alle ore 10:27, Tina1975 wrote:


21-11-2013 alle ore 10:26, Tina1975 wrote:
Buongiorno, scrivo per chiedervi com’è stata la fase della adolescenza dei vostri pelosi. Il mio simil-Pointer ci sta entrando ora, ha 7 mesi, inizia a sfidarci, scappa, si ribella al guinzaglio, oggi ha pizzicato il mio marito, forse per gioco e forse anche per dispetto perché non voleva farsi asciugare dopo il rientro dalla passeggiata.
Insomma ne sta combinando. E i vostri, quanto tempo è durato, come avete reagito? Devo tenergli testa quando si ribella o devo lasciar correre, premetto che è un cane con una autostima assurda, sicurissimo di sè e parecchio prepotente. Da cucciolo era uguale, ma almeno non aveva la stessa stazza e forza di adesso e temo che a causa di consigli un po' troppo "buonisti" sia adesso peggiore di quanto dovrebbe, ma è solo un dubbio che mi viene ognitanto, non si può sapere come sarebbe andato se avessi invece reagito diversamente.
Grazie a tutti.






per consigli buonisti intendi gentilisti??
cioè quelli che quando il cane fa qualcosa di sbagliato lo ignorano
e pooooooiiiiiiii,doooooooopo,che può essere anche un'eternità,
quando fa qualcosa di giusto lo premiano,
magari con il clicker.......x loro,guai a dire NO!!! a un cane,
come se in natura un cucciolo birichino che ne combina una delle sue,
non ricevesse dalla mamma dei bei ringhi o anche qualche pizzicotto.
ecco se io avessi fatto così,sono sicurissimo che mi sarei ritrovato con un branco
di allegri,indisciplinati,ingestibili,cani anarchici,
xchè ho avuto i miei problemi già con i metodi tradizionali che, bada bene,
in alcun modo
contemplano la violenza o la coercizione tirannica.
(come invece sostengono i gentilisti....)
durante "l'adolescenza" i cani sono un pò come noi,
si sentono invincibili e invulnerabili,ti sfidano,se ne fregano,
delle volte avresti voglia di..strozzarli,ma.......
sei hai fatto un buon lavoro PRIMA,da subito intendo,
sarà tutto + facile e indolore.
A 7 mesi,il tuo cane, se non conosce regole,paletti e disciplina,
sarà faticoso(non impossibile) riportarlo in carreggiata,
i miei a quell'età erano già belli grossi, forti,
e parecchio...vivaci,ma avevano ben chiare le regole della serena convivenza.
se ti dicessi che non ho avuto problemi mentirei,
ma chi non ne ha con degli scapestrati adolescenti??
mi basta pensare come ero io...


0 
 Profilo
Comportamentalista

Registrato dal: 05-10-2013
| Messaggi : 38
  Post Inserito 27-11-2013 alle ore 16:30   
Gli ormoni della fase adolescenziale sono i responsabili del mutamento di carattere del tuo Pointer: ora più che mai (ma se fosse stato prima sarebbe stato meglio) il tuo cucciolone ha bisogno di disciplina e regole che gli rendano chiaro quale debba essere il suo posizionamento all'interno del branco allargato, ma attenzione, questo è un momento delicato, e l'intervento deve essere portato avanti con polso fermo ed empatia, "accompagnando" il cane verso la giusta lettura dei suoi comportamenti senza coercizioni di sorta.


0 
 Profilo
Tina1975

Registrato dal: 25-10-2013
| Messaggi : 54
  Post Inserito 27-11-2013 alle ore 17:09   
Tranquillo, Collasso, il mio delle belle ringhiate le ha prese e qualche scappellotto pure, i cani da caccia hanno delle teste parecchio dure e così pure la pellaccia, tanto che anche adesso quando passa il limite (gli ho imposto pochi, ma vitali per me) si trova davanti un belva, allora per quanto sia senza controllo rientra in riga in maniera pazzesca, una trasformazione da Mister Hyde a dottor Jekyll, si fa tutto piccolo, scodinzolante, orecchie basse, occhioni dolci… Un altro cane.
In generale lui obbedisce se non ha scelta, se non ha scappatoia, se è libero ovviamente non esisto più... come hai detto tu stesso in un altro messaggio, per i cani da caccia conta solo il naso, ecco è proprio così, durante le passeggiate mi guarda quasi come se fossi un fastidio.
Lo so che la indipendenza e la testardaggine fanno parte di lui… però mi avete rassicurato che se lo seguo bene alla fine di questo percorso spinoso può esserci una speranza di aver un cane normale.

Invece adesso chiedo più nel dettaglio… è una cosa molto bella e di cui si parla tanto, ma nella pratica come far capire al cane il suo posto all’interno del branco?
Poi una domanda ancora più difficile secondo me, di regola i cani hanno come caratteristica comune quella di voler compiacere il padrone… ma possono esserci dei cani che se ne fregano? E posso io influenzare questo? Lo so, è una domanda cretina, ma a volte mi sembra che il mio faccia le cose o perché è costretto o perché nel momento in cui glielo ordinato lui aveva voglia di farlo.
Boh, mi faccio troppe domande?



0 
 Profilo
Comportamentalista

Registrato dal: 05-10-2013
| Messaggi : 38
  Post Inserito 27-11-2013 alle ore 17:43   
Non sono troppe domande, ed è giusto chiederselo.
Certamente ci sono cani che non ascoltano il padrone (noi preferiamo chiamarlo "adopter"), e questo avviene per vari motivi, non ultimo quello dell'errato posizionamento gerarchico, ed è qui che il comportamentalista o l'educatore entra in gioco, ricercando innanzitutto le cause della mancata fiducia, e poi ricorrendo ad esercizi che ricostruiscano il rapporto adopter-cane, come? Il protocollo prevede regole ed esercizi da compiere tutti insieme e viene modellato ad hoc sulle varie situazioni e psicologie (canine o, anche umane); in genere si usano le motivazioni principali del cane. alimentare, sociale e ludica.


0 
 Profilo
collasso

Registrato dal: 18-10-2013
| Messaggi : 463
  Post Inserito 27-11-2013 alle ore 19:50   
Il cane che ha trovato la sua collocazione nella famiglia lo vedi subito,
xchè è tranquillo sicuro di se equilibrato ubbidiente
e soprattutto non ha mai timore del suo umano.
Mai,se non in casi gravissimi,dovrà abbassare le orecchie
davanti a noi.
La sua fiducia il suo rispetto
tutto va conquistato giorno x giorno
con la fermezza la coerenza l'amore
e dimostrandogli che siamo una guida giusta e forte
che lo proteggeremo sempre che non lo picchieremo mai
che da noi avrà sempre buon cibo e cure.
Allora non aspetterà altro che sentirsi dire quello che deve fare
e noi dobbiamo sempre essere in questo coerenti e giusti.
Voglio dire, se chiedi a un malin di gettarsi dalla finestra,
quello è capace di farlo!
A me piacciono tantissimo i pastori x questo
xchè hanno nel DNA la propensione a dare tutto se stessi
x il loro umano.I cani da caccia sono meravigliosi
ma,a parte i retriever,li lascio.... ai cacciatori.
Uno dei cani che ho amato di più è stato il setter inglese
di mio zio,non voglio tediarvi decantadone le doti,
ma potevi essere anche a un metro, se sentiva un odore
di quelli buoni, abbassava la testa e partiva,
e non tornava finché non aveva fatto quello che gli diceva,
anzi che gli imponeva,
il suo nobile sangue:cacciare fino allo sfinimento.

P.S.
Ti mando un bacio Black,
spero che lassù ci siano tante beccacce.

[ Questo Messaggio è stato Modificato da: collasso il 27-11-2013 19:58 ]


0 
 Profilo
aion

Registrato dal: 10-04-2012
| Messaggi : 1599
  Post Inserito 27-11-2013 alle ore 20:36   
ciao, mi intrometto..
il cane se ne frega di compiacere , io preferisco collaborare, il padrone quando non lo ritiene valido ed all'altezza.

il fatto che non ti senta quando ha modo di starti lontano è indicativo, mi chiedo perché mai usare brutte maniere con un cane da caccia??

ne ho vissuti 7 circa di cani da caccia al top, pertanto mi par strano dover alzare la voce, le mani.

il rispetto si conquista con fermezza dolcezza ma soprattutto costanza costanza costanza e altrettanta pazienza.

te lo dico perché ho visto molti cani in campo essere dei laser per la precisione ma fuori del campo era totalmete furoi controllo, chiamasi stress.
io cane so che qui dentro DEVO far bene ed eseguo per evitare che il mio padrone si tiri su di nervi ma fuori.........ma chi lo pensa quello li' finalmente liberta' e no stress anche s edopo me le suonera' lo stesso per i mancai richiami pero'....

qui entra la collaborazione, io e te siamo un binomio , dal seduto al terra agli esercizi più' difficili, sbagli tu cane perché io padrone ti ho insegnato male ripartiamo........
questa è sicuro.


poi mi permetto di aggiungere che non sempre la presenza di un educatore aiuta, o meglio credo si possa fare anche senza, in fondo non hai un rott di 2 anni.

qualora ti rivolgessi ad educatori incantatori di serpenti chiesi smepre una dimostrazione pratica con il suo cane in un posto che scegli tu( non nel campo abituale dell'educatore) e credimi solo dopo deciderai se far toccare il tuo cane o meno.

aggiungo che la stima si innesca soprattutto con i lavori di collaboraz, gioco, obbedienza con cibo, leccornie, attivita' insieme, (io trovo da sempre fondamentale andare in posti isolatissimi da tutti tu ed il cane, lui avra' te solo come riferimento senza altre persone, cani, eccecc.montagna!!!).
ama le palline, bene sfruttale fino alla nausea(tua lui dubito ne avra'), ama il tira molla, benissimo, acora meglio, usalo, regolarizzalo ma usalo,.

per i richiamo inizia con il guinzaglione 10 mt, lo chiami e piano inizia a riavvolgere senza essere troppo vistosa con le mani, lo incoraggi dapprima a voce bassa, si avvicina ancora inizia a smielare un po', appena arriva ricompensa, e lascia stare carezze e bacini, quello che a lui piace, pallina, corda, manicotto, cibo(usa cibo ultra buono non le suo crocche, in fondo tu faresti una cosa difficile per un mezzo rigatone??io no)

poi stai sereno perché non stai domando un mustang quindi non affannarti.....

aggiungo che io sono una di quelle che i gentilisti dei miei scarponi definirebbero assassina, salvo poi riempire di Prozac i cani.

quindi sono terra terra, fai bene una cosa che io CORRETTAMENTE ti ho insegnato???benissimo, grande festa.
fai il cretino ed io sono sicura di averti spiegato e rispegato bene ??paghi la tassa, il che non significa calci o altro( ho un cane molto lavorato e le uniche pacche le prende sulla manica iper felice di farlo)significa, imposti il tono, talzi le spalle, e correggi come credi.
al mio cane non ho concesso adolescenza, non fa per me .non l'ho fatto neanche io e tanto male non son venuta su.

[MAI LASCIAR CORRERE NULLA NEACHE UN PELO STORTO

[ Questo Messaggio è stato Modificato da: aion il 27-11-2013 20:51 ]

[ Questo Messaggio è stato Modificato da: aion il 27-11-2013 20:55 ]


0 
 Profilo
Tina1975

Registrato dal: 25-10-2013
| Messaggi : 54
  Post Inserito 28-11-2013 alle ore 10:39   
Ciao Aion, sono d'accordo sull'educatore, ho frequentato un campo per qualche tempo, ma oltre alle valutazioni fatte sulla personalità del cucciolo, che è prepotente, indipendente e con una enorme autostima e le raccomandazioni di creare un rapporto, detto così in linea teorica, non ho avuto molto altro, perché come dici tu, è nel giorno per giorno che avrei bisogno di qualche diritta.
Quando nella passeggiata al guinzaglio mi dicono non devi MAI e hanno ribadito MAI tirare il cane verso di te, ma devi essere sempre tu ad arretrare, è, ma se stai camminando su un marciapiedi stretto non posso rischiare che il cane vada sulla strada, quindi devo accorciare il guinzaglio per forza, va beh, questo era solo un esempio banale ma che calza con il fatto che sono in difficoltà in tante piccole cose e queste difficoltà mi portano ad essere frustrata e minano la mia capacità di gestire anche banali problemi.
Non è il mio primo cane, sarebbe il quarto, ma è il mio primo cucciolo, tutti gli altri li ho presi già cresciuti che fossero adottati dal canile o trovati sulla strada, tutti comunque con trascorsi completamente sconosciuto e quindi ognuno con un qualche problemino, tutti risolti, l’ultimo, che ora ha 10 anni e trovato vagante a 1 anno di età sicuramente ne ha passate, da una radiografia sono stati trovati dei pallini conficcati nell’addome, ha dei calli ossei su una zampa e su una costola quindi fratture ricomposte alla bell’e meglio, gli mancava un dente e aveva tutta una serie di fobie e problemi vari i primi anni dedicati solo a conquistare la sua fiducia e il suo rispetto e ora è un cane fantastico.
Quindi ora, con questo che sto tirando su con tutti i crismi, cercando di non fare errori sembra che verrà peggio di qualsiasi uno degli altri avuti che venivano da situazioni mooolllto peggiori e quindi avrebbero si, tutti i motivi del mondo per essere pessimi cani.
Va beh, ora ho esagerato, non è un disastro di cane comunque… ma nel profondo del cuore ho questa paura, fondata o meno… non lo so.



0 
 Profilo
Tina1975

Registrato dal: 25-10-2013
| Messaggi : 54
  Post Inserito 28-11-2013 alle ore 11:34   
Allora, andando nello specifico, lui adora alla follia competere, quindi il tira e molla è il suo massimo divertimento, secondo solo al correre, correre e correre, solo quando corre si esprime tutto il suo essere, si vede dalla faccia, si vede da tutto in lui, probabilmente se fossi stata atletica abbastanza per correre con lui alla sua velocità molti problemi non avremo.
Comunque il tira e molla lo facciamo come si deve, lui ha un ottimo lascia, spesso quando è agitato e ha bisogno di scaricare un po’ va spontaneamente a prendere la treccia e mi invita a giocare, magari può sembrare una imposizione, ma in verità all’inizio ero io a motivarlo in questo senso e sono contenta che l’abbia imparato, sempre meglio di avere un cane magari che ti salta addosso o che importuna l’altro cane o che inizia a dare di matto (su questo dobbiamo lavorare, il controllo e la calma, ma non so da dove iniziare).
E’ un cane estremamente “fisico”, che da le zampate con forza, prende i bocconcini staccandoti le falangi, spintona e cade addosso all’altro cane, ora sbatte un po’ meno addosso a noi, ma mio marito sa quante ne prese di zampate in un certo posto, povero!
Quando corre inciampa e vediamo solo le zampe per aria, poi si rimette in piedi in due nani secondi e riparte di nuovo, sembra fatto di gomma è incredibile, se avesse dovuto seguire le raccomandazioni che fanno tutti di portare il cucciolo a fare radiografie dal vet ogni volta che faceva un capitombolo brutto sarebbe dal veterinario un giorno si e un altro pure.
Adora giocare con altri cani più grossi e non gli dispiace nemmeno se questi lo ribaltano o lo travolgono, anzi, allora lui ripaga con la stessa moneta, facendo ancora più il manesco. Se avessimo dei mobili o oggetti fragili in casa sarebbe tutto già ribaltato o frantumato. Da piccolo era anche molto orale quindi tanti giochi da masticare e nascondere rigorosamente tutto quanto di fragile o non adatto a lui.
Come ho detto, da piccolo stavamo molto attenti a prevenire i guai, piuttosto che passare tutto il giorno a sgridarlo o dirgli di NO, quindi adesso lui è abbastanza ricettivo al no, capisce la importanza e lo rispetta tantissimo.



0 
 Profilo
( | 2 ) Avanti  >>> 


Generazione pagina: 1.082 Secondi