home page

ClinicaVeterinaria .org - Forum dedicato alla salute e al benessere degli animali

cane_Salute e benessere | _Comportamento | _Cani di razza gatto _Salute e benessere | _Comportamento animali esotici _Animali esotici e nostrani
_I diritti degli animali _Adozioni _I nostri Pets _Varie         

Archivio disponibile solo per consultazione :

VAI al NUOVO FORUM

  >>  Gatto  >>  Gatto diabetico, con neuropatia. Non trovo un veterinario convincente...- analisi p. 2 - Discussione n 82111 - PermaLink
   Gatto diabetico, con neuropatia. Non trovo un veterinario convincente...- analisi p. 2

( 1 | 2 | 3 ) Avanti  >>> 
AutorePagina: 2 di 3
iPippi

Registrato dal: 05-08-2013
| Messaggi : 29
  Post Inserito 12-08-2013 alle ore 15:55   
Lo scarto è stato di +30 per due volte e di +40 per una. Cerco di essere più preciso:

Prima misura
Accucheck: 100 Laboratorio: 130

Seconda misura
Accucheck: 60 Laboratorio: 90

Terza misura
Accucheck: 150 Laboratorio: 190

Le prove sono state fatte a distanza di una settimana una dall'altra.

Posso immaginare che, in linea di massima, tutti i dispositivi siano tarati in questo modo; ma penso che andrebbe fatto almeno un confronto col laboratorio, per ogni dispositivo nuovo, al fine di accertarsi sul tipo di scarto.

iPippi


0 
 Profilo
Cenerevet
| MEDICO VETERINARIO
| CV STAFF

Registrato dal: 26-05-2013
| Messaggi : 1163
  Post Inserito 12-08-2013 alle ore 16:14   
Ottimo, davvero un glucometro affidabile, magari avessi trovato questi risultati con quelli da me testati, grazie 1000.


0 
 Profilo
iPippi

Registrato dal: 05-08-2013
| Messaggi : 29
  Post Inserito 12-08-2013 alle ore 16:40   
E' un piacere, ti fà onore preoccuparti di questo. L'avessi avuto io un veterinario che si fosse preoccupato di trovarmi da subito il miglior modo di gestire il diabete del mio gatto...!
Finora sono incappato solo in aspiranti Veronesi; ma da ministro, non da medico...
Saluti


0 
 Profilo
iPippi

Registrato dal: 05-08-2013
| Messaggi : 29
  Post Inserito 14-08-2013 alle ore 00:49   
Ultima novità/tragedia: probabilmente i denti a Pippo non sono caduti per semplice senilità. Oggi mi sono accorto che sulle gengive interessate dalla caduta, sono presenti delle formazioni che somigliano a cisti o granulomi. Una ricerca su internet li fà sembrare il risultato della "sindrome eosinofilica", più precisamente "granuloma eosinofilico".
Ho pena per Pippo (e per me stesso, perché sto davvero male all'idea che possa perdere anche lui nel giro di pochissimo).
Prego qualunque veterinario che abbia esperienza di geriatria nei gatti, ma in generale a chiunque, di suggerirmi cosa fare nell'attesa del rientro dell'unico veterinario che, stabilizzando Pippo dal suo diabete, ha dimostrato la volontà di non lasciar morire un gatto solo perché vecchio. Ma nemmeno lui si è accorto (forse) di questi granulomi nonostante lo abbia guardato in bocca e nemmeno lui si è preoccupato di curare gli altri parametri di fegato, pancreas e chissà cos'altro, squilibrati.
Vorrei tanto essere certo di stare curando Pippo, e di fare in modo che sia fatto con cognizione. I sensi di colpa per non aver fatto tutto il possibile sono inevitabili e tremendi.

Ora posto le foto delle sue gengive; se qualcuno si dimostrasse interessato, potrei postare i risultati delle analisi del sangue; una fatta qualche settimana fà, l'altra un mese prima; l'altra ancora, alcuni mesi prima.
Grazie di cuore a chi si volesse interessare.
iPippi

P.S.: troverete analoga richiesta in altri threads, nel tentativo di trovare qualcuno mi voglia sostenere; mi perdonerete, è la paura di non arrivare in tempo.






0 
 Profilo
ACCHIAPPACODA

Registrato dal: 17-10-2011
| Messaggi : 1994
  Post Inserito 14-08-2013 alle ore 14:11   
Ciao, mi spiace per quello che stai vivendo..comunque postale le analisi del sangue..sono utili informazioni..anche per avere una cronologia del problema e un quadro piu' completo...
Hai gia' inserito le foto...aggiungi i risultati..ogni elemento puo' aiutare..




0 
 Profilo
anonimo

Registrato dal: 10-05-2012
| Messaggi : 7758
  Post Inserito 14-08-2013 alle ore 14:44   
Come ti abbiamo già detto, sia miss che io, non continuare a tirare su altri post. Continua ESCLUSIVAMENTE su questo, grazie.


0 
 Profilo
iPippi

Registrato dal: 05-08-2013
| Messaggi : 29
  Post Inserito 15-08-2013 alle ore 04:04   
X Acchiappacoda: grazie del suggerimento. Proverò ad inserire i risultati delle ultime tre analisi con la speranza di ottenere qualche indicazione utile. Ho aspettato che mi fosse chiesto da qualche Vet disposto a interessarsi alla cosa. Ma temo di essere arrivato al momento di chiedere espressamente aiuto.

A proposito della Sindrome Eosinofilica di cui pensavo fosse affetto Pippo... copiando le analisi mi sono accorto che, al 12 luglio, i risultati davano esito negativo. Se da un lato questo mi tranquillizza, dall'altro mi inquieta: cosa può essere? Mi verrebbe da gridare "Basta, troppe pene questo povero gatto! Cos'altro deve sopportare?" Ci fosse almeno il dio degli animali...!!!
Sfogato.
Ora posto le analisi pregando chiunque voglia interessari di non indugiare.
Pippo ha 15 anni, sterilizzato poco dopo la nascita e vaccinato; è stato seguito costantemente dai veterinari senza problemi particolari. Quattro anni fa si è ammalato di diabete ed ora è trattato con Lantus. Ha avuto l'atrofizzazione dei turbinati al naso (hanno sanguinato), curata con antibiotici somministrati per via sottocutanea.
Ho a disposizione, da poter usare sin da subito: Epatopasta, Medrol, Rossovet, Stimulfos. Fermo restando che potrei, ovviamente, procurarmi qualsiasi cosa serva per alleviare le pene di Pippo.
Grazie in anticipo



[ Questo Messaggio è stato Modificato da: misssmith il 15-08-2013 08:25 ]


0 
 Profilo
Cenerevet
| MEDICO VETERINARIO
| CV STAFF

Registrato dal: 26-05-2013
| Messaggi : 1163
  Post Inserito 15-08-2013 alle ore 20:02   
Ciao!

Scusa se sarò rapida, ma sono molto di fretta... una cosa per ora ti dico: non fare assolutamente nessuna forma di cortisone a Pippo!!!

Sembra assurdo, ma non è detto che il complesso del granuloma eosinofilico dia aumento degli eosinofili.

Dalle foto non riesco a capire cosa possa avere a livello orale, se noti che ha difficoltà a mangiare devi assolutamente trovare un vet che lo visiti, non puoi aspettare che torni il tuo tra 3 settimane né in un caso così complesso puoi permetterti di tentare terapie da solo e ripeto NIENTE CORTISONE, NIENTE DEPOMEDROL!

Scusa ancora la rapidità
ciao




0 
 Profilo
vladimiro

Registrato dal: 15-08-2013
| Messaggi : 1
  Post Inserito 15-08-2013 alle ore 21:02   
Ciao, anche il nostro micione Vladimiro ha il diabete da Febbraio, i primi approcci sono stati con veterinari incompetenti e deludenti, pertanto dopo ricerche abbiamo trovato una clinica eccezionale a ****** dove c'è un dottore specializzato nelle malattie metaboliche di cani e gatti tra cui il diabete. Chiaramente il diabete può portare patologie concomitanti come la neuropatia, la cataratta, l'insufficienza renale, eccc..., lui è molto attento a tutte le complicanze derivanti da questa malattia, è una persona eccezionale, potete comunicare anche tramite email, e può mettersi in contatto con il medico veterinario che ti sta seguendo nel salento, per dargli le indicazioni più idonee al tipo di problema. L'istituto si chiamo ************* il numero lo puoi trovare su internet e il medico è il responsabile della medicina interna.

Edit: per regolamento niente nomi di vet o cliniche in chiaro.

[ Questo Messaggio è stato Modificato da: misssmith il 15-08-2013 21:05 ]


0 
 Profilo
iPippi

Registrato dal: 05-08-2013
| Messaggi : 29
  Post Inserito 16-08-2013 alle ore 01:30   
Grazie Doc. Sono stato in una Clinica Veterinaria. Mi hanno prescritto Baytril (1,2 ml/die) e mi hanno dato un antinfiammatorio per il dolore di cui però non conosco il nome perché mi è stato dato in una provetta (0,6 ml/die). Tutto in iniezione sottocutanea. Pippo pesa 6 kg circa, ma temo abbia perso qualche etto perché mangia un pò meno del solito. E' evidente il dolore dallo scuotimento della testa e dal continuo leccarsi le labbra.
Somministrato antibiotico e antinfiammatorio, sembrerebbe stare meglio, ha ripreso a chiedere coccole... e a chiedere attenzioni. Ma la caduta di così tanti denti e così velocemente (tutta la fila destra, superiore e inferiore, compresi i canini, nel giro poche settimane) e la bocca infiammata con quel grumo sulla gengiva, non mi convincono completamente. Vorrei solo essere certo che la somministrazione di antibiotici e antinfiammatori non rischino di aggravare la situazione, che la diagnosi sia corretta o sbagliata che sia.
Grazie ancora.
iPippi.


0 
 Profilo
<<<  Indietro  ( | 2 | 3 ) Avanti  >>> 


Generazione pagina: 1.100 Secondi