home page

ClinicaVeterinaria .org - Forum dedicato alla salute e al benessere degli animali

cane_Salute e benessere | _Comportamento | _Cani di razza gatto _Salute e benessere | _Comportamento animali esotici _Animali esotici e nostrani
_I diritti degli animali _Adozioni _I nostri Pets _Varie         

Archivio disponibile solo per consultazione :

VAI al NUOVO FORUM

  >>  L'album dei ricordi  >>  1/03/1995 - 27/04/2013 - Discussione n 81086 - PermaLink
   1/03/1995 - 27/04/2013
Autore
Inizio discussione    ( Risposte ricevute: 7 )
neraneve

Registrato dal: 28-05-2013
| Messaggi : 4
  Post Inserito 28-05-2013 alle ore 19:13   
Durante questo periodo della mia vita, la mia trama esistenziale si è intrecciata con una piccola pelosetta, donatami da mia madre, che non aveva ancora due mesi, all'età di 13 anni, vinta dallo sfinimento di una richiesta che durava da anni e volta smorzare un pò il mio comportamento un pò irrequieto, acuito dall'età.
La chiamai Polly, un omaggio a una canzone del mio gruppo preferito dell'epoca, i Nirvana, il cui frontband era dipartito giusto un anno prima.
Non è facile riuscire a raccontare, riordinare, ricordi, episodi dipanati in 18 anni e quasi due mesi di memoria affettiva...
So solo che mi sento distrutta da questa perdita, ma a parte l'ago della bilancia che è sceso, solitamente evito di parlarne perchè chi non ha mai vissuto, dormito accanto a un cane, certi tipi di dolore non li può comprendere.
è stata stoica, ha lottato per sopravvivere fino all'ultimo.
Da quell'ultimo sabato di aprile... il gelo in casa.


[ Questo Messaggio è stato Modificato da: neraneve il 28-05-2013 19:15 ]


0 
 Profilo
Anna49
| CV STAFF

Registrato dal: 14-05-2012
| Messaggi : 8053
  Post Inserito 28-05-2013 alle ore 19:45   
ciao Neraneve, qui sei nel luogo giusto, qui nel percorso della nostra vita si è affiancato a tutti noi un amico a quattro zampe, e da quel momento è diventato parte della nostra esistenza, la perdita di ognuno di loro ha lasciato in noi lo stesso gelo, la stessa malinconìa.
Mi piacerebbe conoscere il racconto della tua Polly, il sapere come ha vissuto con te e l'amore che vi ha legato, ricordare è vero che fa male ma mentre scorrono gli episodi passati nella mente l'amore mai esaurito supera il gelo che li accompagna.
Ti abbraccio

[ Questo Messaggio è stato Modificato da: Anna49 il 28-05-2013 19:47 ]


0 
 Profilo
neraneve

Registrato dal: 28-05-2013
| Messaggi : 4
  Post Inserito 29-05-2013 alle ore 21:28   
ricambio l'abbraccio, Anna...
chissà cosa direbbe la mia tartushina di questo topic, lei che stava bene in mezzo a persone, selezionate, e adorava tentare di aggredire i cani, specialmente di grossa taglia, fortuna ha sempre trovato dei bontemponi che non l'hanno presa sul serio, per quei cinque chili in cui era materializzata.... era una tipetta con le contropalle, ma anche elegante e particolarmente sensibile, con lei non serviva parlare per cogliere le mie lune. L'odore di casa è cambiato, mi commuovo ogni volta che un mio nipotino, 2 anni e mezzo, mi chiede "E la Polly dov'è?", mi auguro che da grande si ricordi del Suo amore, di come si faceva fare di tutto, da lui, anche nell'ultimo anno che è stato decisamente pesante per entrambe, ma lei caspita era in prima linea io sono la superstite, o una sorta di Caronte... ho scelto di curarla e starle vicino, avevano previsto un tracollo per maggio dell'anno scorso e alla faccia delle previsioni mi ha donato più amore del previsto, ma, penso sia normale, diventa un'estensione di te stessa, par impossibile possa arrivar il momento della fine, eppure è arrivato. Specifichiamo, l'ho scelto, l'abbiamo scelto dopo sei giorni in cui ti svegliavi di notte piangendo, l'aria di casa iniziava ad aver una sfumatura mortifera, non volevi più prender le tue medicine, ti davo le pastigliette di plasil per umani e neanche quelle ti facevano un granchè, ma il giorno prima della tua dipartita sono andata nella bottega più antica del centro a prenderti un etto di prosciutto crudo che a te piaceva tantissimo, l'hai mangiato ma il tuo stomaco l'ha ospitato poco più di tre ore....
e il giorno dopo avevamo appuntamento in clinica, hai fatto pipì nel giardino come al solito prima di entrare, una volta ricevute dalla nefrologa, posta di fronte al dilemma “né ti posso salvare né ti posso abbandonare” e specularmente del “nec tecum nec sine te vivere possum” ho scelto l'eutanasia come ultimo gesto di amore nei tuoi confronti, con noi altre persone, ma io dopo che ti hanno fatto la prima puntura mi sono sentita morire io e non so come ho fatto a non svenire, mi sono sentita sola e abbandonata, come se questo episodio avesse segnato uno spartiacque esistenziale che ha capovolto diverse prospettive. Nulla sarà più come prima

[ Questo Messaggio è stato Modificato da: neraneve il 29-05-2013 21:50 ]


2 
 Profilo
misssmith
| CV STAFF

Registrato dal: 16-05-2008
| Messaggi : 22544
  Post Inserito 29-05-2013 alle ore 23:50   
Molti, compresa me, si rispecchieranno in ciò che hai scritto...



0 
 Profilo
neraneve

Registrato dal: 28-05-2013
| Messaggi : 4
  Post Inserito 01-06-2013 alle ore 19:50   
non riesco a caricare le foto...

[ Questo Messaggio è stato Modificato da: neraneve il 01-06-2013 19:54 ]


0 
 Profilo
misssmith
| CV STAFF

Registrato dal: 16-05-2008
| Messaggi : 22544
  Post Inserito 01-06-2013 alle ore 20:26   
Per caricare le foto leggi qua, se poi hai ancora problemi fammi sapere, magari me le invii per mail e le carico io, ok?



0 
 Profilo
lillina
| CV STAFF

Registrato dal: 15-04-2006
| Messaggi : 51796
  Post Inserito 05-06-2013 alle ore 20:57   
Le tue parole fanno ascoltare l'amore che vi siete date
Sarà con te sempre
Qui ci si piange davvero
Chi non ha animali nn capisce ne reagisce , anzi



Prova a mettere le foto come ti ha scritto miss ,se te la senti
Sembra pesante ,ma è consolatorio


0 
 Profilo
GiuliaeCiro

Registrato dal: 18-10-2012
| Messaggi : 606
  Post Inserito 06-07-2013 alle ore 11:43   
Neraneve non sei sola.
mi ritrovo in ogni passo del tuo racconto in tutto e per tutto..........conosco bene l'atmosfera mortifera che riempie la casa di passi lenti e silenzi, di sorrisi e carezze fatte con il dolore lancinante nel cuore.
conosco bene la sensazione che si prova quando si decide........quando si decide di amare ancora di più.............tenere il proprio cucciolo stretto stretto tra le braccia mentre i medici, anche loro con dolore chiuso in una grande compostezza eseguono gesti che sembrano routinari ma che, e l'ho capito bene osservandoli, anche loro fanno con grande fatica e con la morte nel cuore.
si ferma il fiato e il cuore batte all'impazzata, si diventa quasi aritmici per quanto batte nel momento in cui si preparano.....e il momento in cui inizia la prima somministrazione di sedativo.......le sue zampette strette tra le mani......neanche una lacrima per non farlo andare via addolorato.....solo mille carezze e parole d'amore....le stesse parole che si sono ripetute ogni giorno per una vita intera......ti senti svenire, è vero ma qualcosa di surreale, una forza ultraterrena, l'amore smisurato ti tiene in mpiedi abbracciata al tuo unico amore.
e poi......le sue zampe le senti più morbide, e il suo respiro...........i suoi ultimi respiri diventano dolci sospiri di sollievo, sollievo da quel dolore che faceva dimenticare la vita, la vita bella,il faccino diventa dolce e rilassato.
e poi.................e poi il vuoto.


0 
 Profilo


Generazione pagina: 1.342 Secondi